Vai al contenuto

fogueres

Moderatori
  • Numero contenuti

    12794
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    3

L'ultima giornata che fogueres ha vinto risale al 23 Dicembre 2017

fogueres ha ottenuto più mi piace in un giorno nei suoi contenuti!

Reputazione Comunità

20 Buona

Su fogueres

  • Rango
    Presidente
  • Compleanno 26/07/1978

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Visite recenti

393 visite nel profilo
  1. fogueres

    River plate - Boca junior (finale di libertadores)

    https://www.google.it/amp/s/sport.sky.it/calcio-estero/altri-campionati/2018/11/09/boca-river-telecronaca-per-cardiopatici.amp.html 09 novembre 2018 Boca-River, si temono infarti: radiocronaca "tranquilla" per tifosi deboli di cuore. Il Superclasico di Copa Libertadores preoccupa anche i medici: la Società Argentina di Cardiologia lancia allora l'idea di una radiocronaca studiata apposta per i cardiopatici. Molto differente da quelle classiche sudamericane... Se avete presente come siano le appassionate telecronache dei giornalisti sudamericani, capirete bene perché ci sia una certa preoccupazione, in Argentina, in vista del Superclasico tra Boca e River. Se i cuori più deboli sono già a rischio per un "normale" derby, figuratevi per quello che assegnerà la Copa Libertadores. Da quelle parti lo sanno bene, e allora si cerca di prevenire, per quel che si può. Ecco dunque che per venire incontro ai tifosi cardiopatici la Società Argentina di Cardiologia ha previsto una radiocronaca ad hoc: più rilassata, quasi asettica, evitando quei toni focosi che potrebbero far salire pressione e rischi di infarto. Si perderà qualcosa a livello di fascino, visto che le emozioni che sanno trasmettere i cantori sudamericani grazie ai loro picchi e alle loro frasi "mitragliate" sono qualcosa di unico, ma magari si riuscirà a evitare che risultato e telecronaca risultino un mix fatale a qualcuno. Come riportato dal Clarin, la SAC si impegnerà a regalare ai suoi ascoltatori una radiocronaca in cui i commentatori porteranno serenità con le loro voci, senza enfatizzare le situazioni di pericolo, "coccolando" il tifoso e prendendosi cura di lui anche grazie alla presenza di un cardiologo, accanto al radiocronista e alla sua 'spalla', che darà loro consigli su come evitare stress ai tifosi, soprattutto nel raccontare quelle situazioni critiche come un calcio di rigore o un gol o un’espulsione. Ovviamente si è pensato anche a come "azzerare" il caos che proverrà in sottofondo dalla Bombonera, raffreddando l'ambiente: il canale audio ambientale sarà dunque escluso e al suo posto solo musica zen.
  2. fogueres

    River plate - Boca junior (finale di libertadores)

    No ma fate pure Amarcord ...
  3. fogueres

    INTER

    Bonucci è un coglione. Ha due gran piedi per l’impostazione e un’ottima regia difensiva ma è un coglione.
  4. fogueres

    INTER

    Mourinho e’ stato sempre un provocatore. Se poi vogliamo chiamarla goliardia allora possiamo dire qualunque qualcosa basta che faccia ridere. Non dimenticherò quando riuscì ad insultare Ranieri dicendo che era un vecchio che non aveva vinto nulla ( 2008). Poi lo stesso Ranieri quando ha vinto la Premier League con il Leicester ha contribuito al suo esonero battendo il suo Chelsea. Pure Balotelli riceve insulti sempre e dovunque solo che se reagisce diciamo che è un coglione.
  5. fogueres

    INTER

    Io non giustifico chi ha insultato Mourinho. Dico solo che Mourinho ha 55 anni e guadagna 23 milioni di € l’anno ossia ( diviso 365) parliamo di oltre 70.000,00 € al giorno. Sei pagato per resistere ad ogni tipo di provocazione ed essere professionale. PS Te lo dice uno che non ha mai sopportato gli insulti ad Ancelotti, sia fine anni 90 , sia oggi.
  6. fogueres

    JUVENTUS

    Szczesny 7 Vecchio discorso: rigore sbagliato dall’attaccante o parato dal portiere? Questo sembra uno dei casi in comproprietà. Higuain non colpisce né forte e né angolato, lui però si distende bene e si salva anche con l’aiuto del palo. Comunque, decisivo. Cancelo 7  Sono quelle serate in cui Cancelo si moltiplica per tre: terzino, centrocampista, ala. E regista, visto che tocca più palloni di tutti. Un tempo dominante: l’asse con Bentancur schianta il povero Rodriguez. Ripresa più soft, ma sempre decisivo con il tiro da cui nasce il 2-0. E adesso occhio perché, stesso stadio, ce lo ritroveremo di fronte in Italia-Portogallo Bentancur 6,5 Un anno di scuola Allegri l’ha trasformato da play interessante ma un po’ compassato a mezzala moderna, che taglia in orizzontale e verticale, anticipa e costruisce con piedi e visione da regista. Ha soltanto 21 anni e adesso gioca già come i colleghi veterani. Benatia 6 Sarà nervoso perché gioca poco: ma poi la solita, ennesima, entrata fallosa da dietro a centrocampo (primo giallo), quindi il mani in area a rischio secondo cartellino. Da sostituire. Invece si riprende con tre chiusure eccellenti, e decisive, che implicitamente aumentano il rimpianto per quello che potrebbe essere se ogni tanto riflettesse di più. Chiellini 6,5 La latitanza del Milan nell’area juventina gli concede una serata senza particolari tensioni. Un passaggio sbagliato a centrocampo che poteva innescare un contropiede, ma tanta gestione, superiorità fisica e tattica. Sta bene bene e si vede: qui e in Champions Alex Sandro 7 Il Milan ha due terzini, la Juve due attaccanti. Se Cancelo è distruttivo, per una notte non è da meno Alex Sandro: l’assist perfetto per Mandzukic vale come un gol, le discese insistite costringono il Milan a restare basso. Abate e Borini sono sempre out Pjanic 6 Se gli avessero fatto più pressing avrebbe sofferto. Invece l’hanno lasciato libero di tessere la manovra in partenza, anche se poi non s’è mai vista l’apertura spacca-partita. Allegri lo sostituisce e non è la prima volta. Ci sono stati momenti migliori. Matuidi 6,5 S’è messo alle spalle la follia di Champions, quando è andato su Pogba provocando punizione e rimonta dello United. È tornato concentrato e mobilissimo, sempre in verticale, sempre ad aggredire in anticipo Kessie e chi da sinistra provava a infilarsi. Instancabile Dybala 6 In modalità mezzala partecipa bene allamanovra. Come gli succede di recente, però, se ci sono due punte soffre il ruolo più arretrato. Quando è uscito per Douglas Costa poteva anche pensare al «raccomandato» Ronaldo, ma poi il campo ha dato ragione ad Allegri. Ronaldo 6,5 Non era stata la miglior partita e lo sa anche lui: un po’ fuori dalla manovra, un paio di palle perse, corsette poco convinte, quasi fosse arrivato il momento del turnover. Ma è CR7 e in un secondo può cambiare tutto: dà segni di vita, poi il 2-0 ammazza il Milan. Mandzukic 7 Non infiniti i palloni che tocca, ma pesanti come macigni. Come lui. Sul cross di Alex Sandro entra e schiaccia tutto e tutti, implacabile. E poi, anche se non lo vedi, lo senti. Soprattutto lo sente la difesa del Milan: pressing, movimento, possesso. Khedira 6 Sempre per il discorso del «toglietegli tutto ma non Khedira», Allegri avrà sofferto a lasciarlo in panchina per Bentancur. Ma giusto così. Com’è giusto concedergli l’ultimo quarto d’ora per gestire, anche perché Pjanic non era al massimo Douglas Costa s.v Allegri 6,5 Discorso inverso di quello di Gattuso: ha una squadra così superiore che parrebbe tutto facile. Ma poi lo United insinua dubbi. Sceglie bene Bentancur invece di Khedira, e toglie le residue speranze al Milan accentrando Dybala e Mandzukic, in fase di non possesso, su Kessie e Bakayoko: con le fasce già sue, per il Milan non c’è speranza La Gazzetta dello Sport
  7. fogueres

    JUVENTUS

    Gattuso: “Arbitro? Non cerchiamo alibi. Rigore? Scelgono i giocatori” Ecco le dichiarazioni del mister rossonero: “Non ci attacchiamo agli alibi, abbiamo fatto quello che dobbiamo fare. Abbiamo incontrato una squadra nettamente più forte di noi, non andiamo alla ricerca di nessuna polemica. Abbiamo giocato contro una squadra che è tanti anni che vince, ogni anni prendono un pezzo da 90. Siamo stati in partita, abbiamo commesso un’ingenuità sul secondo gol, la squadra ha tenuto bene, abbiamo giocato a tratti bene. I livelli sono diversi, forse col rigore poteva cambiare qualcosa ma la squadra mi è piaciuto”. HIGUAIN – “I rigori li tirano loro e li scelgono loro, Pipita se l’è sentita, è stato bravo il portiere della Juve. Non facciamo polemica. L’anno scorso hanno sbagliato Kessie e Rodriguez, ora è facile massacrare il Pipita, spero si scusi per l’atteggiamento con l’arbitro, deve controllarsi meglio con l’esperienza che ha. Sente tantissimo peso addosso, ha sbagliato il rigore contro la sua ex squadra, a volte l’emozione ti può fregare. Deve concentrarsi a sbroccare il meno possibile e concentrarsi sul campo“. JUVE – “La Juventus non è soltanto la squadra più forte d’Italia, è la più attrezzata in Europa con City e Barcellona. Potevamo stare in partita fino all’ultimo, andavamo a fiammate ma la sensazione di fargli male non l’ho mai avuta. La squadra mi è piaciuta non è tutto da buttare via”. TATTICA – “Nel primo tempo Abate si preoccupava di Ronaldo largo, eravamo preoccupati, la pressione non è stata mai perfetta. Castillejo non l’avevamo mai provato in quella posizione”. SQUADRA – “Abbiamo recuperato qualche pallone, non siamo brillantissimi, Calhanoglu ha giocato stringendo i denti, a livello qualitativo ti dà qualcosa in meno per questo motivo. Chi è recuperabile dopo la sosta? Calabria”
  8. fogueres

    JUVENTUS

    Higuain è da tragedia greca. Si è fatto parare un calcio di rigore. Ha fatto fallo ( chiarissimo) su Benatia e poi diceva di non averlo toccato. In confusione. Dispiace però stasera dovevamo vincere.
  9. fogueres

    River plate - Boca junior (finale di libertadores)

    Perché in Argentina sui campi buttano la carta prima della partita? Fantastici!
  10. fogueres

    Serie A 2018-2019

    Ciao Ventura
  11. fogueres

    INTER

  12. fogueres

    Serie A 2018-2019

    Mica ho detto rubato. Ribaltato= Rimontato
  13. fogueres

    Serie A 2018-2019

    Il Napoli ha ribaltato una partita difficile in un campo pesantissimo. Un brutto cliente.
  14. fogueres

    River plate - Boca junior (finale di libertadores)

    Ho letto da qualche parte che è prevista anche una telecronaca per cardiopatici: fantastico!
  15. fogueres

    Golazzo: the-totally-italian-football-show

    https://audioboom.com/posts/7023000-perugia-pandemonium-a-golazzo-gaucci-special Perugia pandemonium - a Golazzo Gaucci special Jimbo, James Horncastle and Gabriele Marcotti examine the life and times of former Perugia owner Luciano Gaucci. Gaucci shot to worldwide prominence after being reported to have sacked Perugia’s South Korean World Cup hero Ahn Jung-Hwan for knocking Italy out of the World Cup in 2002. He dined at the White House, hired a Gadaffi, gave a referee a racehorse and generally made Massimo Cellino look like Daniel Levy. Find out how this man played a role in breaking Serie A, giving the world Marco Materazzi and getting Sven the England job Plus the panel look ahead to the Rome derby and Juventus versus Napoli, while marvelling at Cristiano Ronaldo celebrating a team-mate’s goal. RUNNING ORDER: • PART 1a: An introduction to Luciano Gaucci (01m 00s) • PART 1b: Gaucci at Perugia 1991-99 (04m 45s) • PART 1c: Perugia cost Juventus the title in 2000 (10m 50s) • PART 2a: Gaucci signs Gaddafi’s son (14m 45s) • PART 2b: Gaucci appoints (then fires) Italy’s first female coach (18m 45s) • PART 2c: Gaucci – the luckiest man in the world? (20m 20s) • PART 2d: Perugia’s luck runs out + conclusions on Gaucci (24m 40s) • PART 3: Looking ahead to Juventus v Napoli and Roma v Lazio (30m 20s)
×

Informazione Importante

Usando questo sito acconsenti ai nostri Termini D'uso. Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.