Jump to content

park

Moderatori
  • Content Count

    16,035
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

park last won the day on March 19 2018

park had the most liked content!

Community Reputation

-7 Bad

About park

  • Rank
    Presidente
  • Birthday 05/25/1973

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Location
    Terni

Recent Profile Visitors

569 profile views
  1. Le retate al parco Ciaurro, a piazza dei bambini, l'operazione toner sono state tutte fatte sotto l'amministrazione Latini. Ripeto, chi ha gli occhi vede, chi ha i paraocchi ideologici rimpiange le cacate di Di Girolamo sul proprio zerbino di casa. Quelle ve le lascio volentieri.
  2. Perchè LALLONE BELLO, come lo chiami tu, e la sua giunta ha preteso ed ottenuto un potenziamento del sistema di video sorveglianza. Ha chiesto più operatori di polizia in servizio. Ha chiesto migliori e più numerose strumentazioni per gli stessi. Di Girolamo no, Quindi in sostanza Latini qualcosa, direttamente o indirettamente, FA. DJ non faceva un emerito cazzo! Ecco la differenza di trattamento. Capisco che è dura sentirselo dire ma è così. Se poi ti sta sul cazzo Latini perchè non è di sinistra è un problema tuo. I ternani però la differenza la notano.
  3. Semplicemente Di Girolamo manco li faceva cercare. Ora le telecamere e l'analisi delle stesse sono state potenziate. Ora li hanno trovati e portati davanti ad un giudice. E QUI il compito di Istituzioni e forze dell'ordine FINISCE. Se poi il giudice li sgabbia senza neanche una multa perchè me la dovrei prendere col Sindaco? Ma che droghe usi?
  4. Un pò di considerazioni su quanto letto fin qui: 1- ho letto di disastri alla Cascata. Ebbene, quest'anno si sono fatti numeri record alla stessa. C'è stato qualche disservizio, vero, ma i numeri sono stra positivi. Se poi si vuole speculare sull'introduzione dei parcheggi a pagamento, beh, invito chiunque sia stato in un luogo di interesse turistico a fornirmi prova di aver parcheggiato gratis. Tanto per dire, al policlinico Gemelli (!) il parcheggio interno è a pagamento. Di contro, si può apprezzare, oltre ai numeri, il REGOLARE bando di gara svolto per l'assegnazione delle varie gestioni a prova di legge e non a cazzo come prima. 2- Vandali di via Roma. Rintracciati, presi e portati davanti ad un giudice che pilatescamente li ha rimessi in libertà definendo il danno di lieve entità. Di fronte a questo un sindaco VERAMENTE non può fare nulla (a meno di gonfiarli di persona ma mi sembra un pò pretenzioso). 3- il presunto buco di bilancio a Montefalco: lo stesso, sempre che esista realmente, si aggirerebbe sotto i 2 milioni di euro. Nel frattempo però Montefalco ha vissuto 10 anni straordinari crescendo a dismisura in fatto di bellezza, ordine, imprenditorialità, turismo e benessere tanto che i suoi abitanti hanno votato in continuità per il nuovo sindaco e la Tesei ha preso il 67% alle regionali in quel collegio. Di Girolamo oltre a fare il buco di oltre 26 milioni, non ha realizzato NIENTE. Ha mandato in malora quel poco che c'era e se si fosse presentato alle regionali gli avrebbero sparato! Per ora mi fermo qui ribadendo che chi critica una nuova amministrazione che sotto il giogo del dissesto sta facendo dei veri e propri miracoli per rimettere in piedi la baracca o è in clamorosa malafede, o è clamorosamente disinformato o più semplicemente non raggiunge il QI del pappagallo di Martellini. Saluti
  5. Beh chi si lamenta degli alberi piccoli ha dei gravi problemi personali. E' ovvio che bisogna aspettare che crescano..
  6. sarebbe interessante sapere dove abiti e se ciò che hanno ripiantato sono effettivamente alberi o i soliti oleandri nani buoni solo per peggiorare la visuale ad uno che guida. Quanto agli inceneritori, erano merda prima e lo sono anche ora come ripetutamente illustrato in campagna elettorale un anno fa e ribadito oggi, tanto è vero che qualora si prevedesse per l'Umbria lo smaltimento finale dei rifiuti in inceneritore Terni ne sarebbe fuori in quanto "ha già dato". Si lavora anzi, da quel che so, ad aumentare i controlli e limitare le emissioni nocive. Sugli inceneritori in generale ti dico poi quello che penso io: non è l'incenerimento il problema principale ma la tecnologia utilizzata e la gestione camorristica/mafiosa dei proprietari che eludono molte regole. A Copenaghen ma anche in varie città Tedesche, gli inceneritori stanno in centro città e non creano nessun problema (e la tecnologia applicata è pure Italiana!) ma a differenza nostra lì li gestiscono imprenditori onesti controllati da controllori onesti, cosa impensabile per l'Italia. Per questo tendenzialmente non li voglio perchè poi non si cambiano i filtri, si brucia anche quello che no va bruciato, ecc...
  7. park

    Xfactor 2019

    Il livello comunque è molto basso. La scelta del pezzo è stata sbagliata.
  8. Mi piacerebbe are un pò di chiarezza sulla marea di cazzate (par amigos) o inesattezze (oficial) lette qui. Differenza numero 1: Sotto DiGirolamo le piante pericolose si tagliavano e si lasciavano le mozzenghe senza ripiantare alcunchè Sotto Lallo le piante pericolose si tagliano (anche con una certa solerzia), si tolgono all'istante le mozzenghe e si ripianta al ritmo di 10 volte tanto. Ad oggi, a fronte di circa 100 abbattimenti, sono stati ripiantati circa 1000 nuovi alberi (parte dove vengono abbattuti e parte altrove) Differenza numero 2: Sotto DiGirolamo non si facevano manutenzioni, si lasciavano andare dei beni in malora e al loro implodere si chiudeva tutto e non si riapriva più. Sotto Lallo quello che è stato chiuso dal cialtrone sopra si riapre (ponte Gabelletta-Maratta; parco le Grazie) o si lavora per riaprirlo (fontana p.za Tacito, parco Cardeto, teatro Verdi) o si manutiene come si deve (parcheggio via Bramante, numerose strade citadine). Differenza numero 3: Di Girolamo ha fatto lo scempio descritto sopra in normale regime amministrativo, con la possibilità di aprire mutui e di accedere a fondi in piena libertà. Lallo ha ereditato il Comune in dissesto da DG con gli spiccacallari già seduti a tavolino, senza possibilità di accendere nuovi mutui, e con accesso molto limitato alle risorse. Cinonostante ha drenato ogni risorsa residua tra le pieghe dei bilanci e avviato nuovi cantieri e progetti. Per ora mi fermo qui perchè più che sufficiente a dimostrare che chi si indigna per gli applausi a Lallo rispetto alle pernacchie a DiGirolamo o è cieco o è in totale malafede o clamorosamente malinformato. Per altro confrontare 1,5 anni di amministrazione (sotto controllo OSL) con 20 anni continuativi a mano libera è semplicemente ridicolo oltre che ingeneroso. Saluti
  9. park

    TerniOn 2016

    Qui le cose sono due: 1- alcune persone sono dotate di un QI talmente basso da non rendersi conto di cosa significa avere il comune in dissesto finanziario 2- alcune persone dotate di un QI da sufficiente in su, in totale malafede, criticano qualunque cosa fatta dall'attuale amministrazione in quanto o di parte avversa o stronzi di natura (ad es: paragonare la passerella Telfer alla Gioconda). In entrambe i casi è doveroso da parte di ogni cittadino sano di mente, a prescindere dal proprio colore politico, far notare ai soggetti appartenenti ad una delle due categorie sopra citate come il risultato ottenuto sabato e domenica sia stato eccezionale dato il contesto disastroso in cui si è organizzato. Detto questo sarebbe il caso che, di nuovo, ogni cittadino sano di mente, a prescindere dal suo colore politico, si rimboccasse le maniche e desse una mano a fare ripartire questa città dopo che è stata devastata in ogni modo e maniera dalle precedenti amministrazioni. Nel proprio interesse quanto in quello dell'intera comunità. Ma ripeto serve sanità mentale ed un QI adeguato che purtroppo scarseggia...
  10. park

    TerniOn 2016

    Io ho l'impressione che la quasi totalità di quelli che ha commentato la serata di sabato non sia nemmeno uscito. Questa edizione è stata un successo di pubblico notevole ed i commercianti erano tutti contenti e soddisfatti. Solo i pdioti hanno da ridire. Problemi loro.
  11. park

    PAGELLONE DE FINE STAGIONE

    I miei voti personali PORTIERI Plizzari 6: debutta 17enne tra i professionisti. Pe run girone para tutto il parabile poi quando nello spogliatoio cominciano a volà li sganassoni e fuori le mutandine si perde. Sala 5: scarso era e scarso è rimasto Bleve 5,5: ma mica c'ha da fa lui DIFENSORI Vitiello 4,5: chiedergli di fare il terzino di spinta è sinonimo di poca lucidità. Lui però fa male pure da terzino bloccato e da centrale. Gasparetto 3.5: imbarazzante Signorini 5: bravissimo nell'anticipo e sui colpi di testa. Nullo in marcatura e troppo leggero negli interventi. Favalli 5: meglio quando attacca che quando difende. Nel complesso inadeguato alla categoria Valjent 5: campionato deludente anche per lui. Sia da terzino che da centrale raramente si dimostra per quello che è. Marino 5: un altro che non sa nemmeno lui perchè ha collezionato presenze in serie B Ferretti 4.5: vd Marino con l'aggravante di un minutaggio maggiore Zanon 5: ha rischiato seriamente di bruciarsi Rigione 3: pietoso CENTROCAMPO: Defendi 6: lo salvo perchè ci ha messo sempre impegno e massima disponibilità (ha giocato in tutti i ruoli tranne che in porta). I risultati sono stati a volte buoni altri no. Paolucci 5.5: dopo un buon avvio si è spento progressivamente fino a scomparire del tutto. Angiulli 5.5: meglio di tanti altri. Soffre uno scarso impiego ed una tecnica molto approssimativa per la categoria Signori 5.5: si vede che ERA un gran bel giocatore. Qui a Terni è arrivato con le pile ormai scariche e a parte qualche guizzo qua e là nel complesso ha deluso pure lui Varone 4: scarso.Punto. Statella 4.5: disastroso tranne un paio di partite. Bordin 5.5: impiegato col contagocce se la cava fino al tracollo di Ascoli ATTACCO: Montalto 8: una delle poche cose belle di questa stagione. Fare 20 gol con alle spalle una truppa di pippe come la Ternana di quest anno ha del miracoloso. Carretta 6.5: piedi fucilati ma perenne dito nel culo di ogni difesa affrontata. Tremolada 6: date le doti tecniche si slava anche perchè il contributo in termini di gol e assist è adeguato. Voto appena sufficiente per la clamorosa discontinuità di prestazioni Albadoro 5.5: scarso pure questo ma almeno un minimo dio contributo alla causa l'ha dato. Piovaccari 3: imbolsito e mentalmente non calato nella situazione. Finotto 1: misteri del calcio e dei procuratori. Se questo gioca in B mezzo forum può fare la champions Tiscione 4.5: pistamintuccia INGIUDICABILI Bombagi: bruciato col Parma Repossi: incenerito con l'Ascoli Candellone: ustionato col Frosinone ALLENATORI Pochesci 3.5: sceglie giocatori improponibili per la categoria, salta la preparazione atletica, esibisce moduli da strappo del patentino e rilascia dichiarazioni da TSO immediato. Mariani 4: sfigato. Con l'Entella meritava di vincere 5-0 ma perde e se fa danculo pure lui De Canio 4.5: ci mette un mese a capire chi ha in squadra (che per uno che fa l'allenatore di mestiere è gravissimo), sbaglia formazioni e moduli a raffica, tocca il fondo ad Ascoli. Nel complesso da alla squadra una parvenza di credibilità culminata nell'impresa del derby. Poi si perde la squadra e ci regala un finale ignobile. SOCIETA' BANDECCHI 0: braccette alla zuava, dichiarazioni degne della migliore Wanna Marchi. Pessimo RANUCCI 3: portavoce del di cui sopra. Un punto in più per l'impegno nonostante le condizioni fisiche precarie EVANGELISTI -8: cambiare mestiere. La pastorizia è una buona idea MODESTINO 15: te stò vicino Lorè. Saluti
  12. park

    I VOTI: Pro Vercelli 2 - 1 Ternana

    BLEVE 4,5: VALJENT 5: SIGNORINI 5: RIGIONE 2,5: DEFENDI 5: ZANON 5: SIGNORI 5,5: VARONE 3,5: STATELLA 5: ANGIULLI s.v.: CARRETTA 5: TREMOLADA 1: FINOTTO 0: PIOVACCARI 4: ALLENATORE (DE CANIO) 3: ARBITRO (MARINI) 5:
  13. park

    Discussione sociologica

    Quella gente comunque continua a non essere nessuno. Sia chiaro.
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.