Jump to content

wild.duck

Members
  • Content Count

    10,302
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    38

wild.duck last won the day on May 25

wild.duck had the most liked content!

Community Reputation

468 Excellent

About wild.duck

  • Rank
    Presidente
  • Birthday 02/01/1979

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Location
    Terni, zona Cardeto

Recent Profile Visitors

2,025 profile views
  1. wild.duck

    Crome OS. Pareri e consigli...

    Io pure ormai non installo una distro da una vita e non smaneggio più di tanto coi cellulari. Ultimamente mi capita di avere la possibilità di cominciare, forse, a dare un'occhiata alla programmazione per cellulari. Pare che quest'anno vada per la maggiore sto flutter, è targato Google, ma tanto è opensource, pure sti cavoli. Ormai pure Microsoft caccia ambienti di sviluppo in versione community
  2. wild.duck

    Estate 2020

    Ah, se fanno così, chi parte? Se disgraziatamente hai il tampone positivo cosa fai, resti in Sardegna tappato in camera finché non hai due tamponi positivi , magari in agosto che costa un boato? Oltretutto c'è la criticità del viaggio in nave, se lo fanno quando arrivi (se quello positivo mi stava accanto? Il traghetto dura ore) https://www.dire.it/20-05-2020/462755-sardegna-solinas-test-per-chi-arriva-verra-rimborsato/ Da qui non ho capito bene come (e soprattutto quando) vogliono farlo
  3. wild.duck

    Consiglo per acquisto Hardware

    Ormai per quanto leggo in giro (visto che il Mac a malapena lo so accendere), la situazione dovrebbe essere abbastanza sovrapponibile https://www.hdblog.it/apple/articoli/n516707/macos-windows-malware-sorpasso-malwarebytes/ E pure Windows va piuttosto stabile, alla fine ormai Windows 10 lo affinano da anni. Io se devo lamentarmi, al limite, mi lamento che mi scoppiano i programmi, ma in molti ambiti si va facilmente di opensource anche per lavoro e certi bug assurdi (tipo uno che mi scoppiava perché la codifica italiana dei caratteri lo mandava in crisi... Mi tocca mettere l'os in inglese quando lo uso) magari nessuno li sistema per anni. Lì però l'os c'entra poco. Ma hai tutti questi problemi sui PC di lavoro? Io grossi casini di virus e stabilità non ne ricordo da un pezzo, nel mio caso
  4. wild.duck

    Ebola un altro affare?

    Direi che sono deficienti. Prendiamo per deficienti quei 500 di Gubbio ammucchiati in strada per la festa dei ceri da noi che il virus circola pochissimo, figuriamoci lì. Comunque hanno Gallera che dopo la spiegazione di ieri sull'Rt (con l'Rt a 0,50, significa che "per infettare me bisogna trovare due persone con il covid" - immagino la spiegazione splatter per quando hai l'Rt a 4) mi pare il capo della banda. Che non è solo una spiegazione stupida, è proprio pericolosa se qualcuno ti prende in parola. Cioè, c'è gente che ha preso in parola Trump per le iniezioni di disinfettante...
  5. wild.duck

    Consiglo per acquisto Hardware

    Prima domanda, se è in ambito ingegneristico, perché a tutti i costi un Mac? Ricordo che con i Mac che erano furbescamente stati acquistati in facoltà toccava inventarsi i mostri, o giravano sempre sotto bootcamp, o le acquisizioni non andavano perché le versioni Mac di certi programmi erano obsolete e a metterli su Windows con tutti sti passaggi di macchine virtuali facevano casino... Era anni fa, per cui non so se è ancora così. Ma se dici che ti mancano i programmi, boh, conviene? Oh, comunque sarà un caso ma l'altro giorno ho mandato un filmato del funzionamento di un programma a un gruppo di persone, e a chi non funzionava? Ai due con il Mac
  6. wild.duck

    Crome OS. Pareri e consigli...

    https://tecnobabele.istocks.club/7-impostazioni-essenziali-per-la-privacy-per-chrome-os-e-google-chrome/2019-01-31/ Poi non so a quel punto cosa gli resti, ma trattandosi di impostazioni su cui metterà le mani l'1% degli utilizzatori penso potrebbero pure fregarsene. Ammetto personalmente di sbattermene se curiosano sui fatti miei, e se parliamo di mega aziende di cercare più di evitare Amazon per le mie battagli contro i mulini a vento
  7. wild.duck

    Ebola un altro affare?

    Non è che però sia così assurdo, se ci pensi il barbiere è uno che ti "respira" addosso per 20 minuti, magari di più. Un singolo barbiere che operi senza protezione e che risulti positivo al covid potrebbe facilmente contagiare, o semplicemente sbattere in quarantena, centinaia di persone, perché ogni contatto diventa in pratica a rischio http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Un-barbiere-abusivo-positivo-al-Covid-quaranta-clienti-in-isolamento-27d7f96a-b051-4fec-a272-0e534156b192.html Un barista, in linea di massima, no.
  8. wild.duck

    Crome OS. Pareri e consigli...

    perfettamente d'accordo. Ormai per molta gente un pc sopra a certe cifre (ormai) piuttosto basse è sprecato. E in molti casi ormai non serve proprio un pc, per quanto scarso. Io al momento mi barcameno felicemente con un AMD R5 dell'anno scorso (che grosso modo va come un intel I5) perché comunque un minimo ci devo anche sviluppare o usare software che possono essere pesantucci (tipo i GIS, i sistemi informativi geografici), ma se non fosse per queste esigenze un aggeggio più leggero ormai andrebbe benissimo. Comunque parliamo di un portatile sui 450 euro. Considera che nella seconda casa in montagna il facente funzioni del computer me lo fa praticamente un tvbox android che costerà 20 o 25 euro con attaccati tastiera e mouse. Tanto office (anche microsoft) ci sta, i film ce li vedi, un po' di fotoritocco lo fai con le app di android... certo, sono software di android quindi molto leggeri rispetto alle controparti pc e con meno funzioni, ma per l'uso normale non professionale e senza esigenze specifiche bastano e avanzano per quello che devi fare.
  9. wild.duck

    Consiglio smartphone

    eh, io durante il lockout stavo nel paesino terremotato. Mi sa che non sta in cima alle priorità di iliad affrancarsi da wind anche lì
  10. wild.duck

    Consiglio smartphone

    so che piano piano vogliono farsi (anzi, si stanno facendo) la rete loro, ma non ho idea cosa implichi nel medio periodo. A ora immagino siano ancora molto legati.
  11. wild.duck

    Consiglio smartphone

    Iliad sta in parte (non so in quanta parte) ancora appoggiata a rete wind 3. Per dire, quando stavo il mese scorso in montagna e zompava iliad zompava sempre pure wind.
  12. wild.duck

    Crome OS. Pareri e consigli...

    io mai usato, su aggeggi da 10 pollici al limite avevo Ubuntu o simili
  13. wild.duck

    Crome OS. Pareri e consigli...

    io non lo uso ma penso dipenda fortissimamente da quello che ci devi fare. I portatili di questo tipo di solito sono tipo celeron credo, il che vuol dire che qualsiasi cosa di pesante non ce la fai. Se ci devi vedere i film, navigare, usare applicazioni di ufficio (non so come siano messi per le versioni complete di ms office ma ormai anche quello volendo sta su internet) si usa tranquillamente (e probabilmente risparmi non comprando una macchina troppo potente per l'uso che ne fai). Se ci devi montare un film in 4k o usare visual studio o roba specifica microsoft non penso vadano bene.
  14. wild.duck

    Ebola un altro affare?

    Riporto da articolo su La Stampa Contagi in calo e virus meno aggressivo. Presto le mascherine potrebbero non servire più" Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia: «Consentiamoci un po' di ottimismo» «I contagi sono nettamente in calo e il virus non è più aggressivo. Aspettiamo ancora una settimana per prudenza, ma a giugno potrebbero non essere più necessarie mascherine, distanze e sanificazioni». Intravede un’estate normale Arnaldo Caruso, 63 anni, professore ordinario a Brescia e presidente della Società italiana di virologia. Iniziamo dai contagi, nonostante le aperture continuano a calare? «Non solo calano i contagi, ma anche la carica virale che troviamo nei tamponi. I pochi casi positivi rimasti sono portatori quasi sani del virus e con scarsa capacità di trasmetterlo. Il decorso della malattia è diventato tranquillo, ora sì che si può paragonarla a un’influenza». A cosa è dovuto? «Alcuni studi cinesi evidenziano che il virus si stia adattando all’uomo diventando meno pericoloso, anche se per il momento non si possono escludere concause come l’effetto del caldo e il filtro dovuto alle mascherine e alle distanze». Il virus sarebbe finalmente mutato? «Pare di sì, per esempio quello che isoliamo in vitro nelle ultime settimane risulta meno aggressivo. Si tratta di dati preliminari, per cui serviranno studi più approfonditi, ma fanno ben sperare». Insomma, il virus si sarebbe attenuato da solo? «Un virus che rimanesse a lungo aggressivo finirebbe per uccidere i suoi ospiti ed estinguersi con loro. La sua convenienza è di mutare in modo casuale per durare. E’ la natura. Tra migliaia di particelle virali quella che trova una migliore condizione nell’ospite sopravvive. Evidentemente durante l’epidemia il virus si è adattato all’uomo». In questo caso come sarebbe la seconda ondata? «E’ imprevedibile. Da qui all’autunno il virus potrebbe avere ulteriori ricombinazioni e ripresentarsi più innocuo o aggressivo. In genere però dovrebbe smorzarsi». Insomma, ancora prima del vaccino potrebbe sparire da solo? «Sì e diventare davvero similinfluenzale». Prima di cantare vittoria i dati positivi degli ultimi giorni si riferiscono alla riapertura del 4 maggio, quest’ultima del 18 potrebbe portare conseguenze diverse? «Mi aspetto un ritorno del contagio molto limitato e con una sintomatologia modesta. E per dire qualcosa di azzardato prendere il coronavirus nelle prossime settimane potrebbe avere il risvolto positivo di raggiungere un’immunità di gregge». Dunque a inizio giugno avremo la certezza che l’epidemia è alle nostre spalle? «Sì, a quel punto si potrà stare davvero tranquilli. Nei mesi scorsi si è fatto un po’ di terrorismo quando il virus era pericoloso, ora consentiamoci una punta di ottimismo. Per esempio le sanificazioni, le distanze e le mascherine a giugno potrebbero non servire più». Anche in Lombardia e in Piemonte? «In queste regioni è bene essere più prudenti che nel resto d’Italia, ma se è vero che il virus è meno pericoloso dal 3 giugno si potrà autorizzare ogni tipo di spostamento». Nelle scorse settimane ha denunciato l’assenza di formazione per il personale sanitario e il ritardo nell’organizzazione della prevenzione territoriale. La situazione è migliorata? «Non è cambiato niente. Governo e regioni non hanno approntato nulla. Per fortuna il virus se sta andando da solo». Ha capito il motivo di questi ritardi? «Un po’ la disorganizzazione, un po’ la difficoltà di riprendersi dall’emergenza. Ci si vuole pensare più in là, ignorando il rischio di una seconda ondata. Tutti si concentrano sulla ripartenza, dimenticando l’utilità della medicina territoriale nel prevenire un’epidemia».
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.