Jump to content
paolo71

STEFANO CUCCHI

Recommended Posts

Non dimentichiamo che in Italia gli americani hanno sempre fatto il cazzo che gli pareva: Cernis, Abu Omar, Amanda eccetera. Stavolta vedremo come andrà a finire ma preoccuparsi è legittimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, NINNI ha scritto:

Non dimentichiamo che in Italia gli americani hanno sempre fatto il cazzo che gli pareva: Cernis, Abu Omar, Amanda eccetera. Stavolta vedremo come andrà a finire ma preoccuparsi è legittimo.

 

bè io ad esempio penso che la solita promessa roboante dei "lavori forzati a vita", fatta al popolino da parte del ministro dell'interno, sia un tantinello esagerata e alquanto utopistica. ma che gli frega il popolino è contento di queste dichiarazioni. tra qualche giorno staranno a parlare di altro tanto dimenticano in fretta.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Razzotico ha scritto:

 

Beh oddio

le prove ce stavano 

poi ci stanno avvocati e avvocati 

e se era senegalese stava a vede il sole a strisce, no a fa il crowdfunding x sposasse 

parere mio

e non mi riferisco alla capotondi 

mi sembra comunque una vicenda diametralmente opposta

poi se volete sostenere che un assassino americano reo confesso di un carabiniere se la caverà perchè bendato in caserma, quando in america ci devi aver paura solo se ti fermano per un eccesso di velocità perchè ti potrebbero ammanettare e immobilizzare a terra fate pure

solo che, per una volta, potreste anche evitare di dare sempre e solo addosso alla nostra nazione e pensare che sempre che gli altri siano meglio

c'è un topic apposto contro gli americani, contro anche le forze di polizia americane per le loro nefandezze, ma qui ora tutti a prendere le loro posizioni per puro spirito bastian contrariesco con una malcelata antipatia per le forze dell'ordine

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, cesenticerqua ha scritto:

mi sembra comunque una vicenda diametralmente opposta

poi se volete sostenere che un assassino americano reo confesso di un carabiniere se la caverà perchè bendato in caserma, quando in america ci devi aver paura solo se ti fermano per un eccesso di velocità perchè ti potrebbero ammanettare e immobilizzare a terra fate pure

solo che, per una volta, potreste anche evitare di dare sempre e solo addosso alla nostra nazione e pensare che sempre che gli altri siano meglio

c'è un topic apposto contro gli americani, contro anche le forze di polizia americane per le loro nefandezze, ma qui ora tutti a prendere le loro posizioni per puro spirito bastian contrariesco con una malcelata antipatia per le forze dell'ordine

 

in questo caso la "zitella acida" (sulla sessantina-settantina) sembri te, però.

 

c'è un'indagine interna da parte dell'Arma per stabilire chi ha fatto cosa, chi ha scattato questa foto e chi l'abbia diffusa. alcuni stessi componenti dell'Arma si stanno spazientendo perché non saltano fuori i "responsabili". non è che l'indagine interna parte perché stanno leggendo sto topic su questo forum. c'ha da fare chi ha messo online sta foto che è uno che era dentro quella stanza assieme agli altri in divisa (possibile non sappia niente nessuno?). evidentemente c'è chi ha sbagliato.

 

perché te ti preoccupi di quello che si deve preoccupare la gente, l'opinione pubblica? se io dovessi preoccuparmi di quello che pensa la gente, scrivendo certe fesserie su facebook, sarebbe da suicidio. io mi ricordo pure quando qualcuno negava con vigore i problemi del clima più di 10-15 anni fa... che cazzo c'entra quello che fanno "in america"? chi se ne frega cosa fanno in america. non siamo in america.

 

è giusto che il processo nei confronti dell'assassino vada avanti senza intoppi (nonostante non sia un "nordafricano" e nonostante questa vicenda grottesca) così come è giusto che si faccia chiarezza su questa vicenda grottesca, appunto.

 

 

 

 

Edited by Aghy

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, cesenticerqua ha scritto:

mi sembra comunque una vicenda diametralmente opposta

poi se volete sostenere che un assassino americano reo confesso di un carabiniere se la caverà perchè bendato in caserma, quando in america ci devi aver paura solo se ti fermano per un eccesso di velocità perchè ti potrebbero ammanettare e immobilizzare a terra fate pure

solo che, per una volta, potreste anche evitare di dare sempre e solo addosso alla nostra nazione e pensare che sempre che gli altri siano meglio

c'è un topic apposto contro gli americani, contro anche le forze di polizia americane per le loro nefandezze, ma qui ora tutti a prendere le loro posizioni per puro spirito bastian contrariesco con una malcelata antipatia per le forze dell'ordine

Nel 2003 il presunto terrorista Abu Omar fu sequestrato a Milano da dieci agenti della CIA, portato in Egitto e torturato. Nonostante le condanne, Napolitano prima e Mattarella poi hanno dovuto concedere la grazia agli americani.

Una cosa è quello che fanno gli americani a casa loro e un'altra è quello che fanno in trasferta. Io spero che la cazzata della benda non abbia conseguenze ma sono preoccupato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, cesenticerqua ha scritto:

mi sembra comunque una vicenda diametralmente opposta

poi se volete sostenere che un assassino americano reo confesso di un carabiniere se la caverà perchè bendato in caserma, quando in america ci devi aver paura solo se ti fermano per un eccesso di velocità perchè ti potrebbero ammanettare e immobilizzare a terra fate pure

solo che, per una volta, potreste anche evitare di dare sempre e solo addosso alla nostra nazione e pensare che sempre che gli altri siano meglio

c'è un topic apposto contro gli americani, contro anche le forze di polizia americane per le loro nefandezze, ma qui ora tutti a prendere le loro posizioni per puro spirito bastian contrariesco con una malcelata antipatia per le forze dell'ordine

Volete?

potreste?

 

mi sa che sei un attimo partito per la tangente

 

credimi non stai capendo un cazzo di quello che ho scritto 

e soprattutto di come la penso 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io comunque questo nazionalismo d'accatto proprio non lo comprendo.

Ucciso un nostro connazionale...ma perché la vita di un italiano vale più della vita di uno straniero?

In un mondo globalizzato e che lo diventerà sempre di più (alla faccia di Salvini) ancora a fare queste puntualizzazioni sulle nazionalità mi sembra veramente anacronistico.

Poi non capire che siamo quantomeno perplessi per cosa comporterà quella foto sul corso della giustizia non vuol dire difendere un assassino, ma proprio il contrario.

E l'indignazione non è per il fatto in se (che la giustificherebbe comunque) ma proprio per questo 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Razzotico ha scritto:

Volete?

potreste?

 

mi sa che sei un attimo partito per la tangente

 

credimi non stai capendo un cazzo di quello che ho scritto 

e soprattutto di come la penso 

allora spiegati meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, adriatico ha scritto:

Io comunque questo nazionalismo d'accatto proprio non lo comprendo.

Ucciso un nostro connazionale...ma perché la vita di un italiano vale più della vita di uno straniero?

In un mondo globalizzato e che lo diventerà sempre di più (alla faccia di Salvini) ancora a fare queste puntualizzazioni sulle nazionalità mi sembra veramente anacronistico.

Poi non capire che siamo quantomeno perplessi per cosa comporterà quella foto sul corso della giustizia non vuol dire difendere un assassino, ma proprio il contrario.

E l'indignazione non è per il fatto in se (che la giustificherebbe comunque) ma proprio per questo 

 

non vale di più, ma mi dispiace di più, come mi spiace più quando muore un ternano in qualsiasi parte del mondo piuttosto che qualcun altro

così per spirito di coesione e comunità; quella comunità ed unione di intenti che ha fatto grande sto Paese con le precedenti generazioni

non si può?

veergogna?

Edited by cesenticerqua

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, adriatico ha scritto:

Io comunque questo nazionalismo d'accatto proprio non lo comprendo.

Ucciso un nostro connazionale...ma perché la vita di un italiano vale più della vita di uno straniero?

In un mondo globalizzato e che lo diventerà sempre di più (alla faccia di Salvini) ancora a fare queste puntualizzazioni sulle nazionalità mi sembra veramente anacronistico.

Poi non capire che siamo quantomeno perplessi per cosa comporterà quella foto sul corso della giustizia non vuol dire difendere un assassino, ma proprio il contrario.

E l'indignazione non è per il fatto in se (che la giustificherebbe comunque) ma proprio per questo 

 

 

esatto.

 

ma poi penso perché se io fossi stato un cittadino italiano di origine nordafricane o avessi un figlio adottivo di origine nordafricana o semplicemente fossi un turista nordafricano (o un nordafricano ebbasta) cosa avrei dovuto fare dopo che l'opinione pubblica ti vomita addosso qualunque cosa perché un eventuale nordafricano ha ipoteticamente commesso un omicidio e nonostante io possa essere affranto da questo omicidio? anche se fosse stato così cosa cazzo c'entro io?

 

che poi la perla del nordafricano è partita perché l'informatore (o comunque quel tizio losco coinvolto nella vicenda) aveva dichiarato che erano due nordafricani e qualcuno, sempre qualcuno poco chiaro, ha passato la notizia da questa fonte eccelsa (il tipo losco) alla stampa che è partita a ruota con i nordafricani responsabili fino all'utilizzo smodato dei social a partire dagli alti vertici fino al sindaco e assessore di terni.

 

siamo ormai nel medioevo mediatico.

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Porcino ha scritto:

A me invece me sembri un cojone. Quello che sente la radio e la TV sei tu, io lo faccio per mestiere.

Mo m'hai rotto il cazzo, chiuso co te.

Mo ti spiego come funziona nel mondo reale. In ogni mestiere ci stanno procedure che si approcciano con una logica un po' fuzzy perché altrimenti non si lavora. Ma se qualcuno mi chiede perché una certa procedura la facciamo così e non cosa', sono in grado di spiegare di solito perché si fa così, con quali obiettivi e magari se rischio che qualcuno molto pignolo mi rompa le palle. 

In questo caso mi pare che non si capisca perché sia stata attuata questa procedura che pare se non altro inusuale, e cosa di buono poteva venirne a parte cazzi per tutti (visto che con l'arma del delitto e quanto testimoni ti pare non è che devi spingere qualcuno a confessare, tanto per sparare una). 

A me pare che s parte distribuire patenti di cojone e atteggiarsi a "io so perché ce lavoro" non hai tirato fuori altro. Non è la fisica nucleare, ai può avere una spiegazione terra terra? Se è una procedura giustificabile da regolamento perché inventarsi la cazzata di prove e computer da non mostrare? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, cesenticerqua ha scritto:

allora spiegati meglio

 

Piu che altro leggi quello che uno scrive prima de fatte chiude la vena 

 

ho scritto che secondo me si è salvata c gli avvocati e perché era americana è questo le è stato estremamente utile.

 

io carabinieri, polizia americana, ammanettati etc non lo leggo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, cesenticerqua ha scritto:

non vale di più, ma mi dispiace di più, come mi spiace più quando muore un ternano in qualsiasi parte del mondo piuttosto che qualcun altro

così per spirito di coesione e comunità; quella comunità ed unione di intenti che ha fatto grande sto Paese con le precedenti generazioni

non si può?

veergogna?

Anch'io se muore un mio concittadino sono più dispiaciuto, anch'io se muore un italiano per bene sono più dispiaciuto. Ma è una questione privata, non la sbandiero imponendo agli altri che devono essere dispiaciuti quanto me.

Oppure paragonando un abuso in caserma ad un omicidio.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, wild.duck ha scritto:

Mo ti spiego come funziona nel mondo reale. In ogni mestiere ci stanno procedure che si approcciano con una logica un po' fuzzy perché altrimenti non si lavora. Ma se qualcuno mi chiede perché una certa procedura la facciamo così e non cosa', sono in grado di spiegare di solito perché si fa così, con quali obiettivi e magari se rischio che qualcuno molto pignolo mi rompa le palle. 

In questo caso mi pare che non si capisca perché sia stata attuata questa procedura che pare se non altro inusuale, e cosa di buono poteva venirne a parte cazzi per tutti (visto che con l'arma del delitto e quanto testimoni ti pare non è che devi spingere qualcuno a confessare, tanto per sparare una). 

A me pare che s parte distribuire patenti di cojone e atteggiarsi a "io so perché ce lavoro" non hai tirato fuori altro. Non è la fisica nucleare, ai può avere una spiegazione terra terra? Se è una procedura giustificabile da regolamento perché inventarsi la cazzata di prove e computer da non mostrare? 

Guarda Wild, le idee di Porcino sono quanto di più lontano da me ci possa essere e sai che spesso ci siamo presi a paraculate. Stavolta però non ha tutti i torti: immagino che il bendaggio possa essere un modo per mettere pressione all'arrestato, disorientarlo e renderlo più collaborativo. Non so se è una procedura prevista dal regolamento ma non mi scandalizza più di tanto. Quello che è grave è la fotografia e la sua diffusione perché o è una cosa studiata ad arte o lì era presente qualcuno di veramente idiota. In entrambi i casi c'è di che essere preoccupati. 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, NINNI ha scritto:

Guarda Wild, le idee di Porcino sono quanto di più lontano da me ci possa essere e sai che spesso ci siamo presi a paraculate. Stavolta però non ha tutti i torti: immagino che il bendaggio possa essere un modo per mettere pressione all'arrestato, disorientarlo e renderlo più collaborativo. Non so se è una procedura prevista dal regolamento ma non mi scandalizza più di tanto. Quello che è grave è la fotografia e la sua diffusione perché o è una cosa studiata ad arte o lì era presente qualcuno di veramente idiota. In entrambi i casi c'è di che essere preoccupati. 

 

meno male

al netto delle varie correnti di tifo

 

qui ce stanno  certe reazioni agli stimoli che pavlov in confronto era no stronzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, NINNI ha scritto:

Guarda Wild, le idee di Porcino sono quanto di più lontano da me ci possa essere e sai che spesso ci siamo presi a paraculate. Stavolta però non ha tutti i torti: immagino che il bendaggio possa essere un modo per mettere pressione all'arrestato, disorientarlo e renderlo più collaborativo. Non so se è una procedura prevista dal regolamento ma non mi scandalizza più di tanto. Quello che è grave è la fotografia e la sua diffusione perché o è una cosa studiata ad arte o lì era presente qualcuno di veramente idiota. In entrambi i casi c'è di che essere preoccupati. 

Ci siamo arrivati finalmente. Che certe cose accadano in questura o nelle caserme si sa. 

Possiamo non essere d'accordo (e io non lo sono) ma è così e si sa.

La cosa grave è il danno che si può fare all'indagine in considerazione della particolarità degli indagati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, NINNI ha scritto:

Guarda Wild, le idee di Porcino sono quanto di più lontano da me ci possa essere e sai che spesso ci siamo presi a paraculate. Stavolta però non ha tutti i torti: immagino che il bendaggio possa essere un modo per mettere pressione all'arrestato, disorientarlo e renderlo più collaborativo. Non so se è una procedura prevista dal regolamento ma non mi scandalizza più di tanto. Quello che è grave è la fotografia e la sua diffusione perché o è una cosa studiata ad arte o lì era presente qualcuno di veramente idiota. In entrambi i casi c'è di che essere preoccupati. 

Il punto è che in una situazione del genere non hai nessun motivo di rendere una persona più collaborativa. Hai almeno un altro testimone e l'arma del delitto. Che bisogno hai di rendere più collaborativa una persona in una situazione del genere? Tra l'altro, foto o non foto, rischi pure che questo lo dica lo stesso all'avvocato creando pure un caso diplomatico con pressioni di ogni tipo (visto che è americano e ci ricordiamo le polemiche per Amanda knox). In questo caso mi pare una cosa stupida comunque la si giri (e poi si vedono i risultati) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque forse non ci siamo capiti. Non è che dico che queste cose non capitino, dico che in qualsiasi situazione border line (o meglio, prima di provocarla) uno minimamente intelligente fa un'analisi costi benefici delle proprie azioni. Visto che anche senza foto sto tizio può parlare con i suoi avvocati, con la stampa e riferire di essere stato bendato e/o comunque maltrattato, fatico veramente a capire il vantaggio di applicare un simile trattamento in una situazione del genere che pareva chiara (a parte fare un regalo ai delinquenti, voglio dire). Aggiungendo pure che è americano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.