Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

https://www.ilmessaggero.it/salute/focus/fase_2_riapertura_contagi_italia_covid_news_oggi-5233868.html

 

Sinceramente non c'ho capito molto.

 

Ma se uno è stato a casa due mesi e mezzo, perchè dovrebbe rappresentare uno spauracchio per la collettività, pur ammettendo che rientri (o più probabilmente sia rientrato) nel famigerato 1000% degli asintomatici...

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho appena fatto un poderoso esercizio di media del pollo, congiunto ad avanzatissime tecniche di conto della serva, ma prematurato a media mobile 7 come fosse antani. Sia nuovi contagiati che il dato sulla mortalitá sembrano avere trend molot ben delineato.

 

Per fine maggio la media mobile 7 della mortalitá dovrebbe portarsi dalle parti di 80, il che significa che (se nulla sputtana questi trend) per metá giugno potremmo sperare di vedere numeri ad una cifra.

 

Sempre tirando avanti i trend sulla media mobile 7, per fine maggio dovrebbe essere nelle poche unitá anche il dato sui nuovi casi giornalieri e per metá giugno dovremmo avere il quadro di una diffusione del virus di fatto ferma.

 

Cosa si vede all'orizzonte che potrebbe mandare a puttane tutto questo?

 

Secondo me non le riaperture di oggi, di fatto dal 4 maggio c'é giá stato un libera tutti molto potente, mi stupirebbe che fossero proprio i parrucchieri a reinnescare tutto il bordello. Forse la mobilitá fra regioni,o quella internazionale?

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Manson ha scritto:

 

Sinceramente non c'ho capito molto.

 

ti spiego io: aveva tanta voglia di avere la foto sul giornale, ma non sapeva che cazzo dire di nuovo

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Dado ha scritto:

Ho appena fatto un poderoso esercizio di media del pollo, congiunto ad avanzatissime tecniche di conto della serva, ma prematurato a media mobile 7 come fosse antani. Sia nuovi contagiati che il dato sulla mortalitá sembrano avere trend molot ben delineato.

 

Per fine maggio la media mobile 7 della mortalitá dovrebbe portarsi dalle parti di 80, il che significa che (se nulla sputtana questi trend) per metá giugno potremmo sperare di vedere numeri ad una cifra.

 

Sempre tirando avanti i trend sulla media mobile 7, per fine maggio dovrebbe essere nelle poche unitá anche il dato sui nuovi casi giornalieri e per metá giugno dovremmo avere il quadro di una diffusione del virus di fatto ferma.

 

Cosa si vede all'orizzonte che potrebbe mandare a puttane tutto questo?

 

Secondo me non le riaperture di oggi, di fatto dal 4 maggio c'é giá stato un libera tutti molto potente, mi stupirebbe che fossero proprio i parrucchieri a reinnescare tutto il bordello. Forse la mobilitá fra regioni,o quella internazionale?

Grazie di cuore per l'aggiornamento statistico-previsionale.

 

In merito alla considerazione finale, mi unirei al tuo stupore sinceramente.

 

Sulla mobilità interregionale, penso che arriverà in un momento in cui avremo una situazione ulteriormente migliorata, anche all'interno delle medesime regioni messe peggio.

 

E no, fra queste non mi convincerà mai nessuno ad annoverare l'Umbria...

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Dado ha scritto:

ti spiego io: aveva tanta voglia di avere la foto sul giornale, ma non sapeva che cazzo dire di nuovo

 

 

Ma andando oltre la presunta novità delle argomentazioni, non ho proprio colto il nesso logico fra "ritorno in società" di chi è stato a casa due mesi e mezzo, e possibile aumento dei rischi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Manson said:

https://www.ilmessaggero.it/salute/focus/fase_2_riapertura_contagi_italia_covid_news_oggi-5233868.html

 

Sinceramente non c'ho capito molto.

 

Ma se uno è stato a casa due mesi e mezzo, perchè dovrebbe rappresentare uno spauracchio per la collettività, pur ammettendo che rientri (o più probabilmente sia rientrato) nel famigerato 1000% degli asintomatici...

Lo spiega qui...

 

"... Scusi, professore: va bene, non sono stati eseguiti sufficienti tamponi e nelle famiglie l'isolamento non ha sempre funzionato. Ma dopo due mesi e mezzo il periodo di infezione dovrebbe essersi comunque concluso.
«Io ho ancora qualcuno che è positivo al tampone dal 28 febbraio, ci sono persone che hanno lunghissimi tempi di eliminazione del virus. Per questo bisogna fare molta attenziattenzione».

 

Per come la capisco io, se sono stato chiuso in casa due mesi senza avere avuto controlli c'è la possibilità che prima della chiusura o anche durante la stessa, io mi sia infettato e che non sia ancora guarito.

 

Insomma, il problema è sempre lo stesso: non si fanno test a sufficienza! 

E di questo io ne sono pienamente certo.

 

Per citare solo due casi tra miei conoscenti degli ultimi giorni... Uno nel pesarese sta in casa da diverso tempo con febbricola e mal di gola ma di fare il tampone non c'è stato verso, l'altra (a Parma) ha chiamato questo sabato il numero dedicato della Asl con febbre a 39 e dolori in tutto il corpo e le è stato detto di continuare a prendere la Tachipirina e di richiamare qualora la situazione non migliorasse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, ostinato ha scritto:

Lo spiega qui...

 

"... Scusi, professore: va bene, non sono stati eseguiti sufficienti tamponi e nelle famiglie l'isolamento non ha sempre funzionato. Ma dopo due mesi e mezzo il periodo di infezione dovrebbe essersi comunque concluso.
«Io ho ancora qualcuno che è positivo al tampone dal 28 febbraio, ci sono persone che hanno lunghissimi tempi di eliminazione del virus. Per questo bisogna fare molta attenziattenzione».

 

Per come la capisco io, se sono stato chiuso in casa due mesi senza avere avuto controlli c'è la possibilità che prima della chiusura o anche durante la stessa, io mi sia infettato e che non sia ancora guarito.

 

Insomma, il problema è sempre lo stesso: non si fanno test a sufficienza! 

E di questo io ne sono pienamente certo.

 

Per citare solo due casi tra miei conoscenti degli ultimi giorni... Uno nel pesarese sta in casa da diverso tempo con febbricola e mal di gola ma di fare il tampone non c'è stato verso, l'altra (a Parma) ha chiamato questo sabato il numero dedicato della Asl con febbre a 39 e dolori in tutto il corpo e le è stato detto di continuare a prendere la Tachipirina e di richiamare qualora la situazione non migliorasse.

Avevo letto quanto specificato, ma sembra una considerazione relativa a casi di nicchia.

 

Come a dire: c'è gente che addirittura da fine febbraio risulta positiva.

 

Riguardo chi ha effettivamente sintomi di malattia, che siano riconducibili al CoVid piuttosto che ad altre situazioni, il problema non sussiste nella misura in cui nessuno costringe queste persone, solo perchè possono, ad andare in giro.

 

Il principio dell'auto-regolamentazione è sempre vigente, a prescindere dall'attuale emergenza.

 

Naturalmente, alle persone da te citate ogni augurio di tempestiva guarigione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minutes ago, Manson said:

Avevo letto quanto specificato, ma sembra una considerazione relativa a casi di nicchia.

 

Come a dire: c'è gente che addirittura da fine febbraio risulta positiva.

 

Riguardo chi ha effettivamente sintomi di malattia, che siano riconducibili al CoVid piuttosto che ad altre situazioni, il problema non sussiste nella misura in cui nessuno costringe queste persone, solo perchè possono, ad andare in giro.

 

Il principio dell'auto-regolamentazione è sempre vigente, a prescindere dall'attuale emergenza.

 

Naturalmente, alle persone da te citate ogni augurio di tempestiva guarigione.

Ma guarda, secondo me il concetto di fondo è che prima di dare un "rompete le righe" di questo genere bisognava stabilire delle linee chiare di tracciamento dei casi sospetti e quanto meno predisporre uno screening generale della popolazione che permettesse di capire a che punto siamo del guado.

Credo che in tal senso i test sierologici avrebbero fatto molto comodo. Sarebbe bastato, prima di tornare a lavoro o di riprendere altre normali attività, pungere il dito delle persone e verificare se avevano o meno sviluppato gli anticorpi. 

Questo avrebbe ridotto di molto le possibilità di trasmissione del virus.

 

Ho paura invece che quanto sperimentato in prima persona come umbri con il report della settimana scorsa, spinga le regioni a fare sempre meno tamponi così da tenere i numeri "sotto controllo".

 

P.s. grazie per gli auguri

 

https://www.dday.it/redazione/35373/covid19-test-sierologico-rapido-pungidito-come-fare-la-verita

Edited by ostinato

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, ostinato ha scritto:

Ma guarda, secondo me il concetto di fondo è che prima di dare un "rompete le righe" di questo genere bisognava stabilire delle linee chiare di tracciamento dei casi sospetti e quanto meno predisporre uno screening generale della popolazione che permettesse di capire a che punto siamo del guado.

Credo che in tal senso i test sierologici avrebbero fatto molto comodo. Sarebbe bastato, prima di tornare a lavoro o di riprendere altre normali attività, pungere il dito delle persone e verificare se avevano o meno sviluppato gli anticorpi. 

Questo avrebbe ridotto di molto le possibilità di trasmissione del virus.

 

Ho paura invece che quanto sperimentato in prima persona come umbri con il report della settimana scorsa, spinga le regioni a fare sempre meno tamponi così da tenere i numeri "sotto controllo".

 

P.s. grazie per gli auguri

 

https://www.dday.it/redazione/35373/covid19-test-sierologico-rapido-pungidito-come-fare-la-verita

Riguardo al test con punturina sul dito, che in 5 minuti da il risultato, mi ha colpito un servizio de Le Iene nel quale un inviato trascorreva del tempo con la pornostar pugliese Malena (che Dio la conservi).

 

Beh, prima di iniziare il periodo di convivenza (credo un paio di giorni) necessario a costruire il servizio, sia l'inviato che lei si sono sottoposti al test,  e hanno atteso il risultato, prima di togliersi le mascherine e cominciare a interagire in assoluta normalità.

 

Questo per dire che mi pare uno strumento che unisce, in maniera inimmaginabile fino a poche settimane fa, tempestività di riscontro e affidabilità del risultato.

 

Sul timore che uno screening a tappeto porti a scovare n casi di positività, e a far finire dietro alla lavagna come accaduto per l'Umbria, credo non ci siano troppi dubbi. Penso sia uno spauracchio diffuso.

 

Che tuttavia ci si possa esimere dall'effettuare screening a tappeto lo trovo paradossale (ammesso sarà così), soprattutto in ottica riapertura mobilità interregionale.

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, Manson said:

Riguardo al test con punturina sul dito, che in 5 minuti da il risultato, mi ha colpito un servizio de Le Iene nel quale un inviato trascorreva del tempo con la pornostar pugliese Malena (che Dio la conservi).

 

Beh, prima di iniziare il periodo di convivenza (credo un paio di giorni) necessario a costruire il servizio, sia l'inviato che lei si sono sottoposti al test,  e hanno atteso il risultato, prima di togliersi le mascherine e cominciare a interagire in assoluta normalità.

 

Questo per dire che mi pare uno strumento che unisce, in maniera inimmaginabile fino a poche settimane fa, tempestività di riscontro e affidabilità del risultato.

 

Sul timore che uno screening a tappeto porti a scovare n casi di positività, e a far finire dietro alla lavagna come accaduto per l'Umbria, credo non ci siano troppi dubbi. Penso sia uno spauracchio diffuso.

 

Che tuttavia ci si possa esimere dall'effettuare screening a tappeto lo trovo paradossale (ammesso sarà così), soprattutto in ottica riapertura mobilità interregionale.

Io invece sono abbastanza sicuro che si farà di tutto per esimersi da screening a tappeto della popolazione. 

D'altronde, siamo passati da #iostoacasa, quando chi usciva di casa era "nemico del popolo" a #fatequellchevepareancheperchesennoleconomiavarotoli

E in un caso e nell'altro, l'unica costante è stata la reticenza a testare e tracciare la catena di contagi.

A questo riguardo, un'ultima considerazione... Tra poco ci chiederanno di scaricare un app per sapere se involontariamente sono stato a contatto con un malato, quando fino ad ora non hanno chiesto ai malati conclamati con chi fossero stati in contatto consapevolmente. Trovo tutto questo davvero assurdo

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Manson ha scritto:

Riguardo al test con punturina sul dito, che in 5 minuti da il risultato, mi ha colpito un servizio de Le Iene nel quale un inviato trascorreva del tempo con la pornostar pugliese Malena (che Dio la conservi).

 

Beh, prima di iniziare il periodo di convivenza (credo un paio di giorni) necessario a costruire il servizio, sia l'inviato che lei si sono sottoposti al test,  e hanno atteso il risultato, prima di togliersi le mascherine e cominciare a interagire in assoluta normalità.

 

Questo per dire che mi pare uno strumento che unisce, in maniera inimmaginabile fino a poche settimane fa, tempestività di riscontro e affidabilità del risultato.

 

Sul timore che uno screening a tappeto porti a scovare n casi di positività, e a far finire dietro alla lavagna come accaduto per l'Umbria, credo non ci siano troppi dubbi. Penso sia uno spauracchio diffuso.

 

Che tuttavia ci si possa esimere dall'effettuare screening a tappeto lo trovo paradossale (ammesso sarà così), soprattutto in ottica riapertura mobilità interregionale.

 Ci può essere un periodo finestra dal contagio alla positivizzazione delle IgM, anche qualche giorno 

poi ovvio, per interagire con Malena sticazzi 

 

ci sono persone o commercianti che preferiscono non farlo.... temendo la risposta 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Razzotico ha scritto:

 Ci può essere un periodo finestra dal contagio alla positivizzazione delle IgM, anche qualche giorno 

poi ovvio, per interagire con Malena sticazzi 

 

ci sono persone o commercianti che preferiscono non farlo.... temendo la risposta 

Non sapevo, grazie.

 

Nel servizio è una cosa "cotta e mangiata", proprio all'inizio, ma magari sia l'intervistatore che quella meravigliosa creatura avevano già provveduto giorni prima e hanno inscenato la cosa.

 

Non so.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Manson ha scritto:

Non sapevo, grazie.

 

Nel servizio è una cosa "cotta e mangiata", proprio all'inizio, ma magari sia l'intervistatore che quella meravigliosa creatura avevano già provveduto giorni prima e hanno inscenato la cosa.

 

Non so.


prego

non so che test hanno fatto ma di solito è così 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Razzotico ha scritto:


prego

non so che test hanno fatto ma di solito è così 

Quello che prevede un prelievo di sangue dal polpastrello, l'utilizzo di un reagente e che indica dopo qualche minuto (dicono 15) l'eventuale positività con una piccola linea che compare (o meno) in un determinato punto sul tester (come accade per quelli di gravidanza, tipo).

 

Ti riporto, se fossi curioso di visionare esclusivamente (come il sottoscritto, del resto...) la parte interessata del servizio, il relativo link:

 

https://www.iene.mediaset.it/video/quarantena-malena-asta-pelo_782776.shtml

 

P.S. il resto del servizio è tutto un simulare posizioni da set pornografico, cambi d'abito con topless di Malena, una sua videochat con un cliente, cose così... nulla di scientificamente interessante.

 

Alla fine le strappa un pelo di figa da incorniciare e mettere all'asta per beneficenza.

 

Rimaniamo sul pezzo, per cortesia.

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coronavirus: zero nuovi casi in Umbria, 1259 guariti (+2) 20.111 usciti dall’isolamento (+79)

 

🖕

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra poco la notizia uscirà anche in Italia: Moderna ha chiuso il primo ciclo di test sul vaccino e pare funzioni.

Fa +25% a wall street..

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Cacafocu ha scritto:

Tra poco la notizia uscirà anche in Italia: Moderna ha chiuso il primo ciclo di test sul vaccino e pare funzioni.

Fa +25% a wall street..

Fantastico.

 

https://www.google.com/amp/s/www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/05/18/news/coronavirus_dati_positivi_dai_test_sul_vaccino_usa-256998490/amp/

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://management-planet.com/barda-investe-in-vaccino-moderna-anti-coronavirus/

 

Il vaccino già si trova in fase clinica per l’immunizzazione passiva contro la pandemia da SARS-CoV-2. Con questa decisione ne verrà finanziato lo sviluppo. E sarà avviato lo studio registrativo di fase III che potrebbe iniziare già nell’autunno di quest’anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che il vaccino dell'Università di Oxford insieme alla Advent-Irbm di pomezia sia allo stesso punto, se non più avanti. 

Dicono che funziona e che astrazeneca ne produrrà 30 milioni di dosi per il regno unito (soggetti a rischio) entro l'autunno, poi penseranno a noi italiani :D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

quesito che riporta al dibattito tra fautori e contro i vaccini

Deve sussistere obbligo vaccino?

Ma voi vi fareste vaccinare con un vaccino appena varato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, paolo71 ha scritto:

quesito che riporta al dibattito tra fautori e contro i vaccini

Deve sussistere obbligo vaccino?

Ma voi vi fareste vaccinare con un vaccino appena varato?

Da par mio, è un sì a entrambe i quesiti.

 

Da quando è arrivata mia figlia, faccio regolarmente ogni anno il vaccino antinfluenzale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, non credo debba essere obbligatorio. Ma andrebbe istituito un meccanismo che tiene conto di questa scelta. Tipo, se rifiuti il vaccino, chiaramente in mancanza di controindicazioni specifiche per le tue  patologie (esempio no vac), è una tua scelta e te ne assumi la responsabilità, quindi in caso di contagio si fornisce priorità di assistenza a chi ha seguito regole e prescrizioni. 

Non dico che ti nego assistenza, ma do priorità a chi ha avuto comportamento socialmente utile, rispetto a chi si è deliberatamente reso socialmente pericoloso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

No, non credo debba essere obbligatorio. Ma andrebbe istituito un meccanismo che tiene conto di questa scelta. Tipo, se rifiuti il vaccino, chiaramente in mancanza di controindicazioni specifiche per le tue  patologie (esempio no vac), è una tua scelta e te ne assumi la responsabilità, quindi in caso di contagio si fornisce priorità di assistenza a chi ha seguito regole e prescrizioni. 

Non dico che ti nego assistenza, ma do priorità a chi ha avuto comportamento socialmente utile, rispetto a chi si è deliberatamente reso socialmente pericoloso. 

Ma il "virtuoso" che fa il vaccino teoricamente non pesa sul sistema sanitario.

 

Il "no vax Covid" avrebbe quindi strada libera in caso di necessità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

No, non credo debba essere obbligatorio. Ma andrebbe istituito un meccanismo che tiene conto di questa scelta. Tipo, se rifiuti il vaccino, chiaramente in mancanza di controindicazioni specifiche per le tue  patologie (esempio no vac), è una tua scelta e te ne assumi la responsabilità, quindi in caso di contagio si fornisce priorità di assistenza a chi ha seguito regole e prescrizioni. 

Non dico che ti nego assistenza, ma do priorità a chi ha avuto comportamento socialmente utile, rispetto a chi si è deliberatamente reso socialmente pericoloso. 

Giusto. Io metterei anche tutti i costi per l'assistenza a carico del soggetto che non si è voluto vaccinare. Se rifiuti il vaccino che ti fornisco gratis non capisco perché poi devo pagare le spese per curarti.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Manson ha scritto:

Ma il "virtuoso" che fa il vaccino teoricamente non pesa sul sistema sanitario.

 

Il "no vax Covid" avrebbe quindi strada libera in caso di necessità.

Questo nel caso il vaccino fosse efficace nel 100% dei casi e non ci siano categorie con controindicazioni che non possono assumerlo e rimangono esposte. 

20 minuti fa, Cacafocu ha scritto:

Giusto. Io metterei anche tutti i costi per l'assistenza a carico del soggetto che non si è voluto vaccinare. Se rifiuti il vaccino che ti fornisco gratis non capisco perché poi devo pagare le spese per curarti.

Tu perché stai guasto. :D

Un po severo, ma ci vorrebbe.. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

Questo nel caso il vaccino fosse efficace nel 100% dei casi e non ci siano categorie con controindicazioni che non possono assumerlo e rimangono esposte. 

Tu perché stai guasto. :D

Un po severo, ma ci vorrebbe.. 

 

Invecchianno inacidenno! 🤣🤣

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

Questo nel caso il vaccino fosse efficace nel 100% dei casi e non ci siano categorie con controindicazioni che non possono assumerlo e rimangono esposte. 

Tu perché stai guasto. :D

Un po severo, ma ci vorrebbe.. 

 

Severo? Perchè? Pensa che per me siete troppo morbidi. Vaccino obbligatorio, punto e basta. A meno che non sei un soggetto che non lo può fare per motivi di salute. Penalizzarlo nel caso venisse contagiato, scusate ma non è sufficiente. Nel frattempo a causa della sua scelta potrebbe aver veicolato il COVID e averlo attaccato a persone che per motivi di salute non possono farlo e sono crepate a causa della sua scelta.
Il vaccino , in questo sono più comunista di Rizzo, non può essere una scelta individuale. Mi dispiace.

Edited by ruber-viridis draco
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.