Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

8 ore fa, Dado ha scritto:

Sicuramente la scuola é al chiuso, e concordo con te che il luoghi al chiuso sono i più pericolosi. Ma come mai per i centri commerciali la soluzione l'hanno trovata, e per la scuola no?

 

Eppure il distanziamento sociale, sopra una certá etá naturalmente, sui banchi sarebbe persino facile da gestire. Metá classe in aula, e metá in collegamento da casa, il giorno dopo ci si scambia. Quello che in qualche modo si riesce a gestire al centro commerciale, a scuola diventa proibitivo.  la stessa distanza che in ufficio o fabbrica incute timore, con uno spritz in mano diventa tollerabile.

 

Fa comodo ad una lobby, o fa comodo a gruppi sociali ben più ampi?

È sempre il solito discorso. Non ci vedo grosse lobby dietro, ma piuttosto la totale incompetenza e dabbenaggine della nostra politica. Perché alla fine si torna sempre lì: le responsabilità. Nessuno vuole assumersi una responsabilità... non lo fanno quando si tratta di minchiate, figuriamoci in questi casi... le soluzioni ci sarebbero, ma preferiscono scaricare la responsabilità alle famiglie, con tutto ciò che ne consegue quando a casa ti ci tocca lavorare mentre devi tenere a bada ragazzi e ragazze di 10/12/14 anni... 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, FURIOUS said:

È sempre il solito discorso. Non ci vedo grosse lobby dietro, ma piuttosto la totale incompetenza e dabbenaggine della nostra politica. Perché alla fine si torna sempre lì: le responsabilità. Nessuno vuole assumersi una responsabilità... non lo fanno quando si tratta di minchiate, figuriamoci in questi casi... le soluzioni ci sarebbero, ma preferiscono scaricare la responsabilità alle famiglie, con tutto ciò che ne consegue quando a casa ti ci tocca lavorare mentre devi tenere a bada ragazzi e ragazze di 10/12/14 anni... 

Scusa se cito te ma lo faccio come se citassi tutti gli interventi precedenti...

Non ho figli e sicuramente non capisco niente del ruolo di genitori...

Però mi pare tanto che molti vorrebbero scaricare sullo stato la responsabilità di gestione dei figli 

Che mio figlio debba studiare e rispettare le regole, è responsabilità mia e non dello stato

Si può discutere sulla bontà della proposta didattica ma dire che lo stato deve aprire le scuole perché sennò i giovani bighellonano mi pare una totale sconfitta del ruolo dei genitori

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, ostinato ha scritto:

Scusa se cito te ma lo faccio come se citassi tutti gli interventi precedenti...

Non ho figli e sicuramente non capisco niente del ruolo di genitori...

Però mi pare tanto che molti vorrebbero scaricare sullo stato la responsabilità di gestione dei figli 

Che mio figlio debba studiare e rispettare le regole, è responsabilità mia e non dello stato

Si può discutere sulla bontà della proposta didattica ma dire che lo stato deve aprire le scuole perché sennò i giovani bighellonano mi pare una totale sconfitta del ruolo dei genitori

Si si, siamo d’accordo ci mancherebbe. Non voglio criticare come i figli vengono allevati. Come te non ho figli quindi non posso giudicare sull’operato di altri genitori ai quali va anche la mia comprensione. Come vengono educati i figli sono cavoli loro e ci mancherebbe. Però è vero che l’Italia è forse l’unica nazione dove la scuola non ripartirà. La scuola è un’istituzione obbligatoria e lo stato deve garantirla come sancito dalla costituzione. Quello che non accetto è la mancanza totale di strutture idonee. Oggi non sono sicure per una pandemia (ci mancherebbe per carità), ieri non lo erano per i terremoti... di fatto l’unica soluzione trovata dal ministero è stata quella di dire: ok, le nostre scuole sono cessi fatiscenti, per cui tutti a casa, alla faccia di tutto! Cioè tu stato ammetti di fatto di non essere in grado, nello stesso momento, di garantire un diritto costituzionale (l’istruzione) ed il dovere di garantire posti sicuri agli alunni. 
 

Vogliamo parlare anche degli asili? 50.000 educatori sono a rischio posto di lavoro, ed oltre 10.000 strutture pubbliche e private rischiano di non riaprire. Si chiede al genitore/lavoratore che può adottare lo Smart working di continuare a farlo, ma a tanti che sono magari separati, o che hanno seri problemi nel poter coniugare lavoro da casa + gestione del figlio... come fai? 
 

L'educazione personale di una famiglia verso i propri figli non è in discussione, sono cazzi di ogni famiglia ed anzi, i miei complimenti a genitori come @torquemada

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Si si, siamo d’accordo ci mancherebbe. Non voglio criticare come i figli vengono allevati. Come te non ho figli quindi non posso giudicare sull’operato di altri genitori ai quali va anche la mia comprensione. Come vengono educati i figli sono cavoli loro e ci mancherebbe. Però è vero che l’Italia è forse l’unica nazione dove la scuola non ripartirà. La scuola è un’istituzione obbligatoria e lo stato deve garantirla come sancito dalla costituzione. Quello che non accetto è la mancanza totale di strutture idonee. Oggi non sono sicure per una pandemia (ci mancherebbe per carità), ieri non lo erano per i terremoti... di fatto l’unica soluzione trovata dal ministero è stata quella di dire: ok, le nostre scuole sono cessi fatiscenti, per cui tutti a casa, alla faccia di tutto! Cioè tu stato ammetti di fatto di non essere in grado, nello stesso momento, di garantire un diritto costituzionale (l’istruzione) ed il dovere di garantire posti sicuri agli alunni. 
 

Vogliamo parlare anche degli asili? 50.000 educatori sono a rischio posto di lavoro, ed oltre 10.000 strutture pubbliche e private rischiano di non riaprire. Si chiede al genitore/lavoratore che può adottare lo Smart working di continuare a farlo, ma a tanti che sono magari separati, o che hanno seri problemi nel poter coniugare lavoro da casa + gestione del figlio... come fai? 
 

L'educazione personale di una famiglia verso i propri figli non è in discussione, sono cazzi di ogni famiglia ed anzi, i miei complimenti a genitori come @torquemada

Smart working + figlio piccolo a casa = impossibile, esperienza personale..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, FURIOUS said:

Si si, siamo d’accordo ci mancherebbe. Non voglio criticare come i figli vengono allevati. Come te non ho figli quindi non posso giudicare sull’operato di altri genitori ai quali va anche la mia comprensione. Come vengono educati i figli sono cavoli loro e ci mancherebbe. Però è vero che l’Italia è forse l’unica nazione dove la scuola non ripartirà. La scuola è un’istituzione obbligatoria e lo stato deve garantirla come sancito dalla costituzione. Quello che non accetto è la mancanza totale di strutture idonee. Oggi non sono sicure per una pandemia (ci mancherebbe per carità), ieri non lo erano per i terremoti... di fatto l’unica soluzione trovata dal ministero è stata quella di dire: ok, le nostre scuole sono cessi fatiscenti, per cui tutti a casa, alla faccia di tutto! Cioè tu stato ammetti di fatto di non essere in grado, nello stesso momento, di garantire un diritto costituzionale (l’istruzione) ed il dovere di garantire posti sicuri agli alunni. 
 

Vogliamo parlare anche degli asili? 50.000 educatori sono a rischio posto di lavoro, ed oltre 10.000 strutture pubbliche e private rischiano di non riaprire. Si chiede al genitore/lavoratore che può adottare lo Smart working di continuare a farlo, ma a tanti che sono magari separati, o che hanno seri problemi nel poter coniugare lavoro da casa + gestione del figlio... come fai? 
 

L'educazione personale di una famiglia verso i propri figli non è in discussione, sono cazzi di ogni famiglia ed anzi, i miei complimenti a genitori come @torquemada

In merito al grassetto sottolineato...

https://www.agi.it/cronaca/news/2020-05-09/riaperture-scuole-italia-europa-coronavirus-8557423/

 

Secondo me la realtà è che tutte le varie attività commerciali stanno ripartendo perché altrimenti si va a gambe all'aria, ma se si potesse esulare da questo sarebbe il caso di restare a casa ancora per un bel po'...

Di conseguenza non vedo come una tragedia che le scuole rimangano chiuse.

Penso invece che il clima di "Liberi tutti" che si vede in giro, sia una sconfitta della società tutta.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, FURIOUS ha scritto:

Si si, siamo d’accordo ci mancherebbe. Non voglio criticare come i figli vengono allevati. Come te non ho figli quindi non posso giudicare sull’operato di altri genitori ai quali va anche la mia comprensione. Come vengono educati i figli sono cavoli loro e ci mancherebbe. Però è vero che l’Italia è forse l’unica nazione dove la scuola non ripartirà. La scuola è un’istituzione obbligatoria e lo stato deve garantirla come sancito dalla costituzione. Quello che non accetto è la mancanza totale di strutture idonee. Oggi non sono sicure per una pandemia (ci mancherebbe per carità), ieri non lo erano per i terremoti... di fatto l’unica soluzione trovata dal ministero è stata quella di dire: ok, le nostre scuole sono cessi fatiscenti, per cui tutti a casa, alla faccia di tutto! Cioè tu stato ammetti di fatto di non essere in grado, nello stesso momento, di garantire un diritto costituzionale (l’istruzione) ed il dovere di garantire posti sicuri agli alunni. 
 

Vogliamo parlare anche degli asili? 50.000 educatori sono a rischio posto di lavoro, ed oltre 10.000 strutture pubbliche e private rischiano di non riaprire. Si chiede al genitore/lavoratore che può adottare lo Smart working di continuare a farlo, ma a tanti che sono magari separati, o che hanno seri problemi nel poter coniugare lavoro da casa + gestione del figlio... come fai? 
 

L'educazione personale di una famiglia verso i propri figli non è in discussione, sono cazzi di ogni famiglia ed anzi, i miei complimenti a genitori come @torquemada

 

Sui passaggi in grassetto non concordo affatto.

 

Al netto delle influenze amicali esterne, che quotano per la loro parte su quel che una persona crescendo diventa, le famiglie hanno l'obbligo civico, morale e sociale di educare al rispetto delle regole di convivenza i propri figli.

 

Le ricadute di comportamenti errati, di fatto, pesano sulla collettività.

 

La formazione alla convivenza dell'uomo, in quanto "animale sociale", è di primaria competenza della famiglia.

 

A meno che un determinato nucleo non decida di vivere su un eremo vita natural durante, e allora sì, sono cazzi loro. Ma solo in quel caso.

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/5/2020 Alle 15:11, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

Parlando del neretto di ruber su callea:

 

Credo si riferisca erroneamrnte alla replicazione e ricombinazione del genoma del virus con quello dell'ospite che a lungo andare (ma speriamo anche a breve) si seleziona per tentare di non uccidere l'ospite diventando meno aggressivo. È un comportamento naturale dei virus, ma quanto ci vorrà perché diventi endemico e similinfluenzale nessuno lo sa. 

interessante scoprire come un virus sia più furbo dell'uomo

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/05/22/news/per_la_lombardia_e_in_forse_la_riapertura_dei_confini_ecco_i_3_scenari_del_governo-257416914/?ref=RHPPTP-BH-I0-C12-P2-S4.4-T1

 

Brandelli di ragionevolezza? si sta valutando se disporre la riapertura della lombardia (ma non solo) con le altre regioni, e di prendere la decisione (udite, udite) in base ai dati del 30 maggio. Sta fase ii tutta in automatico, con riaperture giá decise settimane prima di vedere i dati, evidentemente scricchiola.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 3/3/2020 Alle 07:56, FURIOUS ha scritto:

Mo vi racconto un aneddoto: tornavo dalla gita di terza media in Friuli, il secondo giorno stavamo a Trieste e ad una compagna di classe sfogò la varicella. Il giorno dopo rientrammo e lei, poverina, ghettizzata in testa al pullman e circondata da sole persone che già avevano avuto la varicella, nulla poteva contro quello che sarebbe successo. Dopo 15 giorni a scuola, in 3 classi, andarono in 10, mentre tutti gli altri (sulle 70/80 persone) a casa con la varicella

Mi autocito dal 3 marzo. Ieri sono uscite le linee guida europee per l’aviazione: distanziamento sociale di 1,5mt e mascherina per tutta la durata del volo, ma se stiamo nello stesso aereo... chiusi, blindati e con aria forzata... mi dite il metro e mezzo e la mascherina che cazzo di protezione dovrebbero dare? :lol: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel frattempo dicono che Hertz (noleggio auto e mezzi vari) stia per dichiarare fallimento. Hertz... crollo totale dei noleggi e svalutazione parco automezzi. Migliaia di posti di lavoro a rischio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Manson ha scritto:

 

Sui passaggi in grassetto non concordo affatto.

 

Al netto delle influenze amicali esterne, che quotano per la loro parte su quel che una persona crescendo diventa, le famiglie hanno l'obbligo civico, morale e sociale di educare al rispetto delle regole di convivenza i propri figli.

 

Le ricadute di comportamenti errati, di fatto, pesano sulla collettività.

 

La formazione alla convivenza dell'uomo, in quanto "animale sociale", è di primaria competenza della famiglia.

 

A meno che un determinato nucleo non decida di vivere su un eremo vita natural durante, e allora sì, sono cazzi loro. Ma solo in quel caso.

Si si, ma ci mancherebbe. Sono concorde con te sul fatto che l’educazione dei figli ricade sulla società, cosa messa ancor più in evidenza dal periodo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Mi autocito dal 3 marzo. Ieri sono uscite le linee guida europee per l’aviazione: distanziamento sociale di 1,5mt e mascherina per tutta la durata del volo, ma se stiamo nello stesso aereo... chiusi, blindati e con aria forzata... mi dite il metro e mezzo e la mascherina che cazzo di protezione dovrebbero dare? :lol: 

sarà consentito aprire i finestrini

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, FURIOUS ha scritto:

Nel frattempo dicono che Hertz (noleggio auto e mezzi vari) stia per dichiarare fallimento. Hertz... crollo totale dei noleggi e svalutazione parco automezzi. Migliaia di posti di lavoro a rischio. 

si Hertz è fallita...ma si sapeva da molto tempo che sarebbe finita così...era in crisi nera da molto prima del Covid. Come sostengo da tempo questo virus darà il colpo finale a chi già annaspava...chi andava bene diventerà più forte, perché avrà meno concorrenza.

ps Avviso gratuito ai naviganti (ma non ve ne approfittate perché non so Babbo Natale 😁) : fossi in voi starei alla larga dal comprare un'auto Ford….fortissimo rischio fallimento...i suoi bonds già "junk" da qualche settimana...un classico fallen angel...magari in qualche modo la prendono per i capelli ma per sicurezza comprerei altro...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, FURIOUS ha scritto:

Mi autocito dal 3 marzo. Ieri sono uscite le linee guida europee per l’aviazione: distanziamento sociale di 1,5mt e mascherina per tutta la durata del volo, ma se stiamo nello stesso aereo... chiusi, blindati e con aria forzata... mi dite il metro e mezzo e la mascherina che cazzo di protezione dovrebbero dare? :lol: 

Dice anche che in volo per arieggiare aprono i finestrini.

 

😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Cacafocu ha scritto:

si Hertz è fallita...ma si sapeva da molto tempo che sarebbe finita così...era in crisi nera da molto prima del Covid. Come sostengo da tempo questo virus darà il colpo finale a chi già annaspava...chi andava bene diventerà più forte, perché avrà meno concorrenza.

ps Avviso gratuito ai naviganti (ma non ve ne approfittate perché non so Babbo Natale 😁) : fossi in voi starei alla larga dal comprare un'auto Ford….fortissimo rischio fallimento...i suoi bonds già "junk" da qualche settimana...un classico fallen angel...magari in qualche modo la prendono per i capelli ma per sicurezza comprerei altro...

Grazie del consiglio avevo in animo di comperarne una........vorrà dire che mi orienterò su una Pagani Imola.     😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi giungono voci, che non ho verificato , che ieri sera via Lanzi e Via Fratini era come se si fosse in un normale week end di primavera con ragazzi da 16 a 25 anni che se ne sbattono altamente il cazzo. Dopo non ci lamentiamo se richiudono tutto e se non ci fanno spostare dalla regione. Sto regazzini vanno presi a mazzate 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, torquemada ha scritto:

Dice anche che in volo per arieggiare aprono i finestrini.

 

😁

 

5 ore fa, BuFERA ha scritto:

sarà consentito aprire i finestrini

A sto punto è l’unica! Ma anche lì finestrini aperti non sortirono effetti positivi :( 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alex79tr ha scritto:

Mi giungono voci, che non ho verificato , che ieri sera via Lanzi e Via Fratini era come se si fosse in un normale week end di primavera con ragazzi da 16 a 25 anni che se ne sbattono altamente il cazzo. Dopo non ci lamentiamo se richiudono tutto e se non ci fanno spostare dalla regione. Sto regazzini vanno presi a mazzate 

Per carità tutto vero, ma occhio a non additare per criminali coloro che non lo sono.

 

Perché i veri criminali, sono quelli che negli ultimi 25/30 anni, hanno ridotto l'Italia a dover dipendere da altri, sono coloro che rendono obbligatori mascherine e guanti, ma le mascherine ed i guanti o non se trovano o è merda, letteralmente MERDA, importata da quelli zozzi de Cinesi, che ci hanno dato mascherine da GIRADINAGGIO, ottime per polvere e polline ma che te le poi sbatte letteralmente su li cojoni per il resto.

 

I criminali, quelli veri, sono coloro che non hanno fatto scorte per reagenti, tamponi e quant'altro, quelli che in nome de non se sa bene che, hanno svenduto la sanità pubblica e la salute dei cittadini, a privati senza scrupoli (Fam. Spallone bancarotta da 50 milioni di euro, docet).

 

I veri criminali, so quelli che dicevano "le mascherine ?? saranno per l'inquinamento" oppure "in Italia non c'è pericolo", so quelli che hanno buttato nelle RSA la gente a morire ed a far morire.

 

I veri criminali so quelli che hanno forzato i codici ATECO per continuare a lavorare ed hanno messo a rischio tutti, in combutta con chi glielo ha permesso e con chi doveva vigilare sulla pratica del silenzio assenso e non lo ha fatto (Prefetti !!!! ve fistiano le recchie ????).

 

I criminali veri so quelli che hanno bussato sempre a sordi con lo stato (CIG, piuttosto che agevolazioni fiscali o sconti sulle bollette) e che adesso quando c'è da dare una mano alla collettività, la loro produzione la vendono all'estero perché lo stato ha calmierato i prezzi.

 

Ecco, questi SONO I CRIMINALI !!!!

 

 

Edited by torquemada

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alex79tr ha scritto:

Mi giungono voci, che non ho verificato , che ieri sera via Lanzi e Via Fratini era come se si fosse in un normale week end di primavera con ragazzi da 16 a 25 anni che se ne sbattono altamente il cazzo. Dopo non ci lamentiamo se richiudono tutto e se non ci fanno spostare dalla regione. Sto regazzini vanno presi a mazzate 

Vero, a me invece preoccupano mille volte di più quelli che per non sottostare alla regole della "movida" al tempo del covid preferiscono fare cene a casa con amici a parenti, senza guanti e mascherine di sorta e ancora peggio in luoghi chiusi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Ferefere ha scritto:

Vero, a me invece preoccupano mille volte di più quelli che per non sottostare alla regole della "movida" al tempo del covid preferiscono fare cene a casa con amici a parenti, senza guanti e mascherine di sorta e ancora peggio in luoghi chiusi.

Andrebbero vietati anche queste situazioni 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, alex79tr ha scritto:

Mi giungono voci, che non ho verificato , che ieri sera via Lanzi e Via Fratini era come se si fosse in un normale week end di primavera con ragazzi da 16 a 25 anni che se ne sbattono altamente il cazzo. Dopo non ci lamentiamo se richiudono tutto e se non ci fanno spostare dalla regione. Sto regazzini vanno presi a mazzate 

Confermo. Anche via della Rinascita era una bolgia dantesca. Sabato scorso, con due poliziotti che passeggiavano, stavano tutti a distanza con le mascherine. Ci vuole poco, lo sai benissimo dove si creano gli assembramenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi 669 nuovi positivi in tutta Italia...

 

...441 dei quali nella sola Lombardia.

 

119 decessi registrati...

 

...56 dei quali nella sola Lombardia.

 

Molise +5 casi.

 

Umbria +1.

 

 

 

Edited by Manson

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi auguro che stasera Terni abbia dato prova di maturità , altrimenti cominciate a contare i giorni che mancano perché chiudano tutti i bar , locali e via dicendo e che ci rinchiudano nei confini regionali. GIÀ PERUGIA HA TOPPATO ...MI RACCOMANDO ANDIAMOGLI DIETRO

Edited by alex79tr

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, alex79tr ha scritto:

Mi auguro che stasera Terni abbia dato prova di maturità , altrimenti cominciate a contare i giorni che mancano perché chiudano tutti i bar , locali e via dicendo e che ci rinchiudano nei confini regionali. GIÀ PERUGIA HA TOPPATO ...MI RACCOMANDO ANDIAMOGLI DIETRO

Lassu non è per colpa di una rissa?a me pare di sì.

Qui fortunatamente non ci sono state risse.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.