Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

25 minuti fa, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

Sull'apertura del tuo post dici però un'assurdità. Ti ricordo che specie nel primo mese, chi entrava in terapia intensiva aveva poco più del 50% di possibilità di campare. E c'e stata tanta gente che purtroppo è stata rifiutata dalle TI piene e lasciata crepare a casa.

Ancora pochi giorni per Giugno, e giá siamo rimasti in tre o quattro a ricordarci. Massimo quindici giorni ancora e quando qualcuno parlerá dei cadaveri che non si riusciva a seppellire a Bergamo, o del servizio della BBC su cremona, gli daranno del matto.

  • Like 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antichi popoli creduloni spaventati da virus innocui... 

 

Si chiudevano in casa per mesi e si coprivano il volto con strane mascherine... 

 

Ma chi li spingeva a chiudersi in casa per mesi...? 

 

Spingitori di reclusi su rieduchescional ciannel! 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, callea ha scritto:

 

Criminalizzare ogni forma di attività individuale, per es. andare a cogliere gli asparagi, chiudere i parchi come fossero campi minati, stalkerizzare chiunque avesse voglia di fare un giro in bici da solo sotto casa, stanare con elicotteri e droni chi prendesse il sole in una spiaggia deserta o facesse una corsetta in solitaria, instaurare un vero e proprio stato di polizia, è stata una follia criminale che nulla aveva a che fare con il virus.

Io e chiunque con almeno un neurone funzionante in testa, lo avevamo già capito dal 10 marzo, non c'era bisogno di avere una laurea in virologia, non c'era bisogno di aspettare due mesi cazzo...

 

La nostra fase 2 (quella iniziale del 4-17 maggio) equivale alla fase 1 dei paesi civili.

Con la fase 2 sono state semplicemente tolte le restrizioni assurde e inutili che nulla hanno a che fare col contagio, mantenendo le precauzioni necessarie, e ovviamente non c'è stato nessun aumento. La fase 2 doveva essere attuata il 10 marzo non il 4 maggio...

 

Il virus ha fatto il suo corso naturale infischiandosene del #iorestoacasa. Se si guardano i grafici dell'epidemia in Italia e si confrontano con le tempistiche delle restrizioni, non si vedrà nessuna correlazione. Sfido chiunque a trovarne una.

 

Il virus se ne sta andando ma non riesco a gioire perché ho ancora il dente avvelenato per quei due mesi di pura follia. Ti mettono agli arresti domiciliari per due mesi e poi si scopre che forse non era necessario??? Ma andate affanculo voi che lo avete attuato, ma soprattutto tutti gli idioti dei cittadini italiani che lo hanno avallato.

Come no, in Brasile vanno da Dio al ritmo di 15.000 contagiati al giorno. Salsa balada.

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, Cacafocu ha scritto:

Come no, in Brasile vanno da Dio al ritmo di 15.000 contagiati al giorno. Salsa balada.

Per carità so paesi che in generale hanno condizioni igieniche spaventose.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma le statistiche ci stanno. Abbiamo la Svezia che ha fatto come le pare, si confrontano con quelle della Finlandia (soprattutto la differenza di andamento dei contagi attivi o dei nuovi contagi) e si vede che una cala con il lockdown, e quell'altra semplicemente no.

https://www.worldometers.info/coronavirus/country/finland/

https://www.worldometers.info/coronavirus/country/sweden/

Più o meno due paesi che funzionano nello stesso modo, abitudini simili, due andamenti totalmente diversi.

Ma poi non riesco a capire che ci sta di strano, è un virus che si trasmette più che altro a un metro-un metro e mezzo, meno la gente si incontra meno si diffonde. Tra parentesi anche la curva italiana si vede che "piega" nettamente dopo le misure di distanziamento, anche se con ritardo fisiologico

https://www.worldometers.info/coronavirus/country/italy/

Poi, certo, la prova al 100% che non sarebbe piegata comunque non ce l'avrai mai, ma figuriamoci la prova del contrario.

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, callea ha scritto:

 

Criminalizzare ogni forma di attività individuale, per es. andare a cogliere gli asparagi, chiudere i parchi come fossero campi minati, stalkerizzare chiunque avesse voglia di fare un giro in bici da solo sotto casa, stanare con elicotteri e droni chi prendesse il sole in una spiaggia deserta o facesse una corsetta in solitaria, instaurare un vero e proprio stato di polizia, è stata una follia criminale che nulla aveva a che fare con il virus.

Io e chiunque con almeno un neurone funzionante in testa, lo avevamo già capito dal 10 marzo, non c'era bisogno di avere una laurea in virologia, non c'era bisogno di aspettare due mesi cazzo...

 

La nostra fase 2 (quella iniziale del 4-17 maggio) equivale alla fase 1 dei paesi civili.

Con la fase 2 sono state semplicemente tolte le restrizioni assurde e inutili che nulla hanno a che fare col contagio, mantenendo le precauzioni necessarie, e ovviamente non c'è stato nessun aumento. La fase 2 doveva essere attuata il 10 marzo non il 4 maggio...

 

Il virus ha fatto il suo corso naturale infischiandosene del #iorestoacasa. Se si guardano i grafici dell'epidemia in Italia e si confrontano con le tempistiche delle restrizioni, non si vedrà nessuna correlazione. Sfido chiunque a trovarne una.

 

Il virus se ne sta andando ma non riesco a gioire perché ho ancora il dente avvelenato per quei due mesi di pura follia. Ti mettono agli arresti domiciliari per due mesi e poi si scopre che forse non era necessario??? Ma andate affanculo voi che lo avete attuato, ma soprattutto tutti gli idioti dei cittadini italiani che lo hanno avallato.

Grande!!!!!

la pensi esattamente come Bolsonaro, presidente del Brasile, che ancora minimizza e dice che il lockdown non serve......... vai un attimo a vedere i dati del Brasile và

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono pienamente d'accordo a metà (cit.) con Callea ...

Nel senso che se la si vede dal punto di visto di una persona ligia alle regole chiudere parchi e spiagge, demonizzare i runner e obbligare tutti a non allontanarsi oltre i 200 mt da casa è stato troppo. Ad esempio, Una persona corretta che durante il lockdown si fosse fatta una passeggiata in spiaggia stando a debita distanza dagli altri non avrebbe fatto male a nessuno.

Purtroppo però, come vediamo da una decina di giorni a questa parte, le persone ligie alle regole sono la minoranza e ognuno pensa solo a quello che gli va di fare ed è convinto che nel suo piccolo non fa male a nessuno.

Per questo motivo, il lockdown era inevitabile

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, wild.duck ha scritto:

Ma le statistiche ci stanno. https://www.worldometers.info/coronavirus/country/italy/

Poi, certo, la prova al 100% che non sarebbe piegata comunque non ce l'avrai mai, ma figuriamoci la prova del contrario.

carucci questi, secondo loro a agosto ricomincia l'epidemia alla grande,secondo le proiezioni

Edited by Lu Trejo

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Nambo ha scritto:

Per carità so paesi che in generale hanno condizioni igieniche spaventose.

 

Ah ok. Quindi anche i Russi e gli americani. Tutti zozzi.

come si cambiaaaaaaaa

Ma le bare per Dio, le bare in fila portate via dall’esercito per voi grandi complottisti e criticatori per partito preso, erano finzione anche quelle??

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, ostinato ha scritto:

Sono pienamente d'accordo a metà (cit.) con Callea ...

Nel senso che se la si vede dal punto di visto di una persona ligia alle regole chiudere parchi e spiagge, demonizzare i runner e obbligare tutti a non allontanarsi oltre i 200 mt da casa è stato troppo. Ad esempio, Una persona corretta che durante il lockdown si fosse fatta una passeggiata in spiaggia stando a debita distanza dagli altri non avrebbe fatto male a nessuno.

Purtroppo però, come vediamo da una decina di giorni a questa parte, le persone ligie alle regole sono la minoranza e ognuno pensa solo a quello che gli va di fare ed è convinto che nel suo piccolo non fa male a nessuno.

Per questo motivo, il lockdown era inevitabile

Io sono una persona corretta, tu lo sei, tutti gli altri del forum lo sono. Se andassimo tutti in spiaggia a fare una passeggiata difficilmente riusciremmo-essendo tanti- a restare a debita distanza. Mi pare un concetto semplice no?

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, cesenticerqua ha scritto:

Grande!!!!!

la pensi esattamente come Bolsonaro, presidente del Brasile, che ancora minimizza e dice che il lockdown non serve......... vai un attimo a vedere i dati del Brasile và

Come se non fosse già bastata la sontuosa figura di merda di boris johnson al riguardo. 

Così tanto per stoppare la cazzata che in brasile crepano perché so zozzi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

Come se non fosse già bastata la sontuosa figura di merda di boris johnson al riguardo. 

Così tanto per stoppare la cazzata che in brasile crepano perché so zozzi

ste zozze...però la passera è curatissima…"brasiliana" appunto...mò che ce penso….so proprio zozze ste zozze 🤣...

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minutes ago, Cacafocu said:

Io sono una persona corretta, tu lo sei, tutti gli altri del forum lo sono. Se andassimo tutti in spiaggia a fare una passeggiata difficilmente riusciremmo-essendo tanti- a restare a debita distanza. Mi pare un concetto semplice no?

Perdonami ma non sono d'accordo...

Se sono una persona corretta, rendendomi conto che in spiaggia c'è già molta gente giro la macchina e me ne vado (ovviamente parlo dal punto di vista di chi la spiaggia ce l'ha a 5 minuti di macchina)...

E così per i parchi... Chi si comporta correttamente sa fare un passo indietro e uscire dal parco se vede che non può farsi una passeggiata in sicurezza.

Una persona corretta fa fatica a capire perché lo stato lo tratti da bambino impedendogli di gestirsi da solo.

Ma ripeto, i fatti di questi giorni dimostrano che hanno fatto bene a fare così visto che la maggioranza so' peggio de li fiji piccoli

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, ostinato ha scritto:

Perdonami ma non sono d'accordo...

Se sono una persona corretta, rendendomi conto che in spiaggia c'è già molta gente giro la macchina e me ne vado (ovviamente parlo dal punto di vista di chi la spiaggia ce l'ha a 5 minuti di macchina)...

E così per i parchi... Chi si comporta correttamente sa fare un passo indietro e uscire dal parco se vede che non può farsi una passeggiata in sicurezza.

Una persona corretta fa fatica a capire perché lo stato lo tratti da bambino impedendogli di gestirsi da solo.

Ma ripeto, i fatti di questi giorni dimostrano che hanno fatto bene a fare così visto che la maggioranza so' peggio de li fiji piccoli

Appunto, chiudi sempre rispondendoti da solo, e dimostrando puntualmente che la prima parte dei tuoi post ha poco senso 

Edited by INIGNUTTIBBILE

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me se era permesso correre per cavoli propri era permesso (anche se come al solito in Italia si è fatto un casino di norme per cui non si capiva un cacchio), tanto accanimento aveva più emotività che sostanza. Che mi ricordi gli unici problemi veri di assembramento ci sono stati all'inizio perché erano aperti i parchi, ma una volta che puoi girare solo vicino a casa e con i luoghi più adatti chiusi che assembramento vuoi creare? 

Anche l'argomento del "se lo fanno tutti" nel caso mi sembra poco applicabile. Se stiamo parlando delle spiagge il 1 maggio, ok, se ci vanno tutti gli interessati è un casino pure con le migliori intenzioni. Se stiamo parlando dei runner, però 1) sono troppo pochi 2) sono in generale riconoscibili, pure se cammini per allenamento si vede 3 ) se pure in un dato comune si creasse davvero un problema per gli assembramenti dei runner, ci stanno le ordinanze comunali, i prefetti, quello che è

 

comunque in generale in Europa l'allenamento per cavoli propri è stato consentito e non credo ci siano grosse differenze di diffusione tra paese e paese dovute a una causa di diffusione così debole

https://atleticanotizie.myblog.it/2020/04/16/coronavirus-in-europa-con-i-blocchi-in-atto-per-chi-corre-chi-sono-i-runner-piu-fortunati/

  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, INIGNUTTIBBILE said:

Appunto, chiudi sempre rispondendoti da solo, e dimostrando puntualmente che la prima parte dei tuoi post ha poco senso 

Ma certo, il mio è un ragionamento puramente filosofico... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, INIGNUTTIBBILE ha scritto:

Appunto, chiudi sempre rispondendoti da solo, e dimostrando puntualmente che la prima parte dei tuoi post ha poco senso 

qui però si sta parlando come se correre fosse stato sempre vietato durante il lockdown. In generale, invece, credo sia stato perlopiù permesso anche se con restrizioni diverse

https://www.ivg.it/2020/03/coronavirus-i-dubbi-dei-runner-si-puo-correre-si-ma-con-buon-senso/ 12 marzo

https://www.cascinanotizie.it/quarantena-da-coronavirus-passeggiare-e-correre-si-può-da-soli

http://www.baritoday.it/cronaca/coronavirus-decreto-restrizioni-corsa.html 20 marzo, quando hanno detto di correre vicino casa

poi dal 4 maggio è stato liberi tutti, distanze interpersonali a parte.

 

Non so se c'è mai stata una fase in cui sia stato esplicitamente vietato farsi una corsa.

 

se parliamo invece dei parchi o di luoghi usuali di aggregazione (tipo spiagge) in genere la cosa per me è diversa e sono d'accordo che andassero chiusi, in generale. Se non altro perché lì è praticamente matematico che hai problemi e diventa difficile prevedere tutti i casi (se apri le spiagge della liguria per dire stai come le sardine comunque, non è che tutti hanno un parco tipo villa ada in paesi di 1000 abitanti etc.)

  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, wild.duck ha scritto:

qui però si sta parlando come se correre fosse stato sempre vietato durante il lockdown. In generale, invece, credo sia stato perlopiù permesso anche se con restrizioni diverse

https://www.ivg.it/2020/03/coronavirus-i-dubbi-dei-runner-si-puo-correre-si-ma-con-buon-senso/ 12 marzo

https://www.cascinanotizie.it/quarantena-da-coronavirus-passeggiare-e-correre-si-può-da-soli

http://www.baritoday.it/cronaca/coronavirus-decreto-restrizioni-corsa.html 20 marzo, quando hanno detto di correre vicino casa

poi dal 4 maggio è stato liberi tutti, distanze interpersonali a parte.

 

Non so se c'è mai stata una fase in cui sia stato esplicitamente vietato farsi una corsa.

 

se parliamo invece dei parchi o di luoghi usuali di aggregazione (tipo spiagge) in genere la cosa per me è diversa e sono d'accordo che andassero chiusi, in generale. Se non altro perché lì è praticamente matematico che hai problemi e diventa difficile prevedere tutti i casi (se apri le spiagge della liguria per dire stai come le sardine comunque, non è che tutti hanno un parco tipo villa ada in paesi di 1000 abitanti etc.)

Della corsa parli solo tu. Parliamo di assembramenti in spiaggia/parchi/etc...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ostinato ha scritto:

Sono pienamente d'accordo a metà (cit.) con Callea ...

Nel senso che se la si vede dal punto di visto di una persona ligia alle regole chiudere parchi e spiagge, demonizzare i runner e obbligare tutti a non allontanarsi oltre i 200 mt da casa è stato troppo.

Beh, in realtà no

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minutes ago, wild.duck said:

Beh, in realtà no

Ma infatti ho scritto demonizzare, mica vietare... 

La corsetta non è mai stata vietata, ma chi la praticava veniva trattato come nemico del popolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque credo che sia davvero importante aprire una discussione seria sugli effetti del lockdown e su quali misure hanno funzionato e quali invece sono state quantomeno inutili...

Lo faccio con due grafici, quello italiano e quello della Corea del Sud. 

Per me il riferimento sono loro...

IMG_20200527_125129.jpg

IMG_20200527_125105.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ostinato ha scritto:

Perdonami ma non sono d'accordo...

Se sono una persona corretta, rendendomi conto che in spiaggia c'è già molta gente giro la macchina e me ne vado (ovviamente parlo dal punto di vista di chi la spiaggia ce l'ha a 5 minuti di macchina)...

E così per i parchi... Chi si comporta correttamente sa fare un passo indietro e uscire dal parco se vede che non può farsi una passeggiata in sicurezza.

Una persona corretta fa fatica a capire perché lo stato lo tratti da bambino impedendogli di gestirsi da solo.

Ma ripeto, i fatti di questi giorni dimostrano che hanno fatto bene a fare così visto che la maggioranza so' peggio de li fiji piccoli

Ti faccio un controesempio molto chiaro:

Tutti siamo persone corrette ma.......

......poniamo che lo Stato ci dicesse: sapete che per far andare avanti i servizi pubblici servono i soldi derivanti dalle tasse che voi ci pagate; abbiamo deciso però di togliere l'obbligo confidando nel vostro buon senso e dovere civico di cittadini.

Secondo te, quanti pagherebbero l'importo dovuto delle tasse se non ci fosse un obbligo statale? quanti pagherebbero un pò per obbligo morale e quanti non le pagherebbero per niente?

Ecco, la risposta a questo quesito la puoi tranquillamente copiare/incollare all'argomento covid-rispetto regole senza obblighi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Durante il lockdown io non sono mai uscito a correre. Durante il lockdown ho minimizzato le uscite anche per fare spesa, mi sono inventato i mostri per tenere mia figlia impegnata in maniera divertente, il mio cane ha imparato a pisciare in 10 minuti netti mattina e sera.

 

Non mi sono mai sentito imprigionato da nessuno: stavo in casa principalmente perché con quel quadro fuori, era la cosa giusta da fare seguendo il principio del "buon padre di famiglia". E lo stesso credo valesse per tutti gli altri in questo forum. Post disperati di ribellione e sofferenza di gente che anelava andare a fare due passi fuori, non ne ricordo tanti. Io ricordo invece che si stava anche col culo abbastanza stretto, a leggere i dati tutte le sere alle 6, a vedere se le TI bastavano o erano finite etc etc

 

Oggi qualcuno fa finta di essere orrendamente scioccato per la violenza subita, ma gli uomini intellettualmente onesti sanno che non è stato cosí. Sono solo i prodromi di una polemica solo politica prevedibilissima, tant'é che settimane fa in questo thread la avevamo teorizzata e sviscerata esattamente anticipando i termini con cui sta venendo fuori adesso.

 

 

 

 

Edited by Dado
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, cesenticerqua ha scritto:

Ah ok. Quindi anche i Russi e gli americani. Tutti zozzi.

come si cambiaaaaaaaa

Ma le bare per Dio, le bare in fila portate via dall’esercito per voi grandi complottisti e criticatori per partito preso, erano finzione anche quelle??

Chi dice che so finzioni,esiste anche una via di mezzo.

Ma alla fine di tutta questa storia vorrei sapere onestamente quanti sono i morti SANI di  covid

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Dado ha scritto:

Durante il lockdown io non sono mai uscito a correre. Durante il lockdown ho minimizzato le uscite anche per fare spesa, mi sono inventato i mostri per tenere mia figlia impegnata in maniera divertente, il mio cane ha imparato a pisciare in 10 minuti netti mattina e sera.

 

Non mi sono mai sentito imprigionato da nessuno: stavo in casa principalmente perché con quel quadro fuori, era la cosa giusta da fare seguendo il principio del "buon padre di famiglia". E lo stesso credo valesse per tutti gli altri in questo forum. Post disperati di ribellione e sofferenza di gente che anelava andare a fare due passi fuori, non ne ricordo tanti. Io ricordo invece che si stava anche col culo abbastanza stretto, a leggere i dati tutte le sere alle 6, a vedere se le TI bastavano o erano finite etc etc

 

Oggi qualcuno fa finta di essere orrendamente scioccato per la violenza subita, ma gli uomini intellettualmente onesti sanno che non è stato cosí. Sono solo i prodromi di una polemica solo politica prevedibilissima, tant'é che settimane fa in questo thread la avevamo teorizzata e sviscerata esattamente anticipando i termini con cui sta venendo fuori adesso.

 

 

 

 

Amen. Attendiamo risposta di @callea ...😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Dado ha scritto:

Durante il lockdown io non sono mai uscito a correre. Durante il lockdown ho minimizzato le uscite anche per fare spesa, mi sono inventato i mostri per tenere mia figlia impegnata in maniera divertente, il mio cane ha imparato a pisciare in 10 minuti netti mattina e sera.

 

Non mi sono mai sentito imprigionato da nessuno: stavo in casa principalmente perché con quel quadro fuori, era la cosa giusta da fare seguendo il principio del "buon padre di famiglia". E lo stesso credo valesse per tutti gli altri in questo forum. Post disperati di ribellione e sofferenza di gente che anelava andare a fare due passi fuori, non ne ricordo tanti. Io ricordo invece che si stava anche col culo abbastanza stretto, a leggere i dati tutte le sere alle 6, a vedere se le TI bastavano o erano finite etc etc

 

Oggi qualcuno fa finta di essere orrendamente scioccato per la violenza subita, ma gli uomini intellettualmente onesti sanno che non è stato cosí. Sono solo i prodromi di una polemica solo politica prevedibilissima, tant'é che settimane fa in questo thread la avevamo teorizzata e sviscerata esattamente anticipando i termini con cui sta venendo fuori adesso.

 

 

 

 

Col senno di poi si può dire che alcune misure siano state esagerate ma i fatti dicono che quella è stata la strada giusta da seguire. Il confronto con i paesi che non hanno attuato il lockdown parla chiaro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Nambo ha scritto:

Chi dice che so finzioni,esiste anche una via di mezzo.

Ma alla fine di tutta questa storia vorrei sapere onestamente quanti sono i morti SANI di  covid

ma si può sapere che cambia se sono sani o meno? l'età media dei morti da noi è 79 anni, a quell'età di solito qualche problemino cominci ad averlo, anche fosse solo l'ipertensione. Ma certi problemi si tengono sotto controllo e non ti ammazzano. In Scozia hanno stimato che la speranza di vita media dei morti covid da loro (e non credo dalle nostre parti sia tanto diversa) era dalle parti dei 7-8 anni. E questo non fa a pugni con niente di quello che si è detto da noi (cioè che è una malattia letale soprattutto per gli anziani e/o per persone con una salute zoppicante). E un anziano è uno che ha una aspettativa di vita non di interi decenni. Ma senza il covid, mediamente, la gente sarebbe vissuta ancora per diversi anni. Che sta malattia non uccide se non raramente i giovani si è detto da tutte le parti fin dall'inizio.

  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, NINNI ha scritto:

Col senno di poi si può dire che alcune misure siano state esagerate ma i fatti dicono che quella è stata la strada giusta da seguire. Il confronto con i paesi che non hanno attuato il lockdown parla chiaro. 

E' stata senz'altro la strada giusta, anche se si sono alzati troppo i toni da inquisizione verso alcuni.

 

Oggi, come ieri, valeva il distanziamento ed oggi come ieri, all'aperto e distanziati, non era necessario usare le mascherine - per chi ce le aveva - stabilito questo si è dato dell'untore a casaccio.

Questo non significa che ci si può permettere distrazioni o facilonerie, soprattutto perché in tanti tra i ricercatori di un vaccino, cominciano a dubitare che riusciranno a trovarlo, al netto delle sparate che in tanti devono fare per tenere su l'industria farmaceutica.

Se vi siete presi la briga di leggere quanto ho postato poco fa, vi renderete conto che c'è il concreto rischio che questa "pseudo normalità" - che ci hanno regalato dall'oriente - possa durare per sempre.

Edited by torquemada

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.