Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

1 ora fa, Manson ha scritto:

E se è così, basta bollettini di guerra... perchè i 35.000 nuovi casi di ieri non li fanno Narni, Amelia e Ferentillo, ma manco Rivisondoli o Melfi e Matera.

 

Come si caga sotto mio padre ultraottantenne, a forza di sentir ripetere numeri in libertà, chissà quanti intasano ambulatori e pronto soccorso perchè scambiano un malanno di stagione per Coronavirus...

 

Pensiero mio. Magari sbaglio...

no no, anzi, la densità abitativa ha già dimostrato pienamente la sua influenza sulla diffusione del virus, questo non solo col covid ma con qualsiasi virus. e dietro in teoria c'è la stessa logica che porta ad evitare gli assembramenti.

capisco assolutamente gli effetti psicologici negativi dell'isolamento, e penso anche che di questi in italia non se ne parli abbastanza, ma quello di limitare assembramenti usando come criterio il comune di residenza non ha senso. aveva molto più senso usare la distanza dalla propria abitazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai dati umbri degli ultimi giorni , ho notato un certo ''ammosciamento'' della curva, sopratutto ieri 330 guariti ,hanno quasi pareggiato i circa 440 positivi

anche perchè è logico che i tantai malati di qualche settimana fa ,adesso cominciano a guarire

pure mia sorella è guarita (senza ospedale per fortuna)

ps. la televisione in generale ha rotto il cazzo , con questo iper allarmismo mediatico , oramai lo hanno capito pure i muri che tocca sta attenti etc etc ,mo' c'hanno rischiaffato dentro quindi basta avemo capito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Lu Trejo ha scritto:

dai dati umbri degli ultimi giorni , ho notato un certo ''ammosciamento'' della curva, sopratutto ieri 330 guariti ,hanno quasi pareggiato i circa 440 positivi

anche perchè è logico che i tantai malati di qualche settimana fa ,adesso cominciano a guarire

pure mia sorella è guarita (senza ospedale per fortuna)

ps. la televisione in generale ha rotto il cazzo , con questo iper allarmismo mediatico , oramai lo hanno capito pure i muri che tocca sta attenti etc etc ,mo' c'hanno rischiaffato dentro quindi basta avemo capito.

Tu hai capito. A vedere in giro sono ancora tanti che non hanno capito un cazzo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, NINNI ha scritto:

Tu hai capito. A vedere in giro sono ancora tanti che non hanno capito un cazzo...

e non penso che capiranno con la tv

capisci quando ce passi (se non sei vecchio, non è orribile , è più la fifa che te se magna)

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, NINNI ha scritto:

Tu hai capito. A vedere in giro sono ancora tanti che non hanno capito un cazzo...

Ma non capiranno mai finché non li coglie sul fatto...

In generale la tv non la ascolto più nemmeno io,è allarmismo,e più di quello che già faccio non so che fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Lu Trejo ha scritto:

e non penso che capiranno con la tv

capisci quando ce passi (se non sei vecchio, non è orribile , è più la fifa che te se magna)

Guarda, se qualcuno ieri sera a visto il bellissimo reportage de Le iene nei reparti covid, penso che capirà che con questa cosa non si scherza. C'erano anche persone giovani che se la sono vista brutta. Io credo che facciano benissimo a martellare in tv, poi c'è sempre il telecomando...

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, NINNI ha scritto:

Io credo che facciano benissimo a martellare in tv,

non sono d'accordo in tante persone aumenta lo stress, gli psichiatri c'hanno la fila per attacchi di panico, depressione,i bambini che non parlano più e così via....

 

Edited by Lu Trejo

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Lu Trejo ha scritto:

non sono d'accordo in tante persone aumenta lo stress, gli psichiatri c'hanno la fila per attacchi di panico, depressione,i bambini che non parlano più e così via....

 

Hai ragione Trejo, ma io mi sarei anche rotto le palle di stare in questa situazione per colpa (anche) di teste di cazzo che continuano a comportarsi come se il virus non esistesse, che continuano a pensare a come fare per non rinunciare all'aperitivo, alle cene con gli amici ecc.

Io, come molti altri, ho passato tutta l'estate a lavorare, la sera non sono uscito quasi mai, ho sempre portato la mascherina, non ho festeggiato neanche i compleanni dei figli.  Adesso mi sono rotto il cazzo, perché un altro lockdown non lo posso reggere né economicamente né psicologicamente.

  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esperienza familiare

Mia cognata , lavora in un negozio dentro il pianeta, é stata a contatto con una collega positiva. 
Niente tampone perché non ha sintomi, ma isolamento fiduciario per 10 giorni, nel frattempo la asl le ha detto che il resto del nucleo familiare può fare una vita normale ( e già non mi quadra )

Mio cognato ieri sera alle 22 e andato al lavoro, é uscito alle 3 e mezza con la febbre a 38. Ha chiamato il dottore ... niente tampone !!

Porca troia, ma così il tracciamento va a puttane clamorosamente! Lui ieri sera sarà stato a contatto con almeno 15 persone, senza tampone non può avvisare l’azienda e la stessa non si può attivare in alcun modo 

così come fai a uscire da questa situazione? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Manson ha scritto:

Ma più che l'app, che magari avrà una precisione svizzera... già me immagino quanti fenomeni appena fanno un colpo di tosse che suona diverso (magari dopo la trentesima sigaretta quotidiana...), pensano: "l'app ancora manco esiste, però sta tossaccia non me piace... voi vedè che me lo so preso? Via al Santa Maria..."...

Con me sbancava considera! :lol: 


Ex fumatore... asmatico... :paura: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, Manson ha scritto:

Facevo un confronto forse troppo velato fra la moltitudine di potenziali untori provenienti dalle terre umbro-etrusche e lo sparuto manipolo di discendenti dell'Antico Impero romano, messi in pericolo dalla discesa dell'orda autocertificata.

non comprendo questa ironia

ti muovi da zona arancione a giall

le regole sono chiare

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, cesenticerqua ha scritto:

non comprendo questa ironia

ti muovi da zona arancione a giall

le regole sono chiare

Faccio riferimento sarcasticamente al fatto che alcune misure restrittive siano in adozione in regioni con poca popolazione e non in altre con una densità abitativa nettamente superiore.

 

Era parte di una riflessione più generale affrontata in post successivi a quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://corrieredellumbria.corr.it/news/umbria/25193299/emergenza-covid-umbria-gammaitoni-punto-flesso-velocita-contagio.html

 

Luca Gammaitoni, docente di Fisica dell'Università di Perugia, legge così la situazione umbra sul fronte dei dati del contagio, al 10 novembre con 485 i nuovi positivi su 5.246 tamponi, incidenza pari al 9,2%. “Va grosso modo come abbiamo detto nei giorni scorsi anche sul vostro giornale. I dati sembrano – il condizionale è d’obbligo - mostrare che abbiamo raggiunto il punto di flesso, che è quel punto in cui la crescita dell’epidemia continua ma con una velocità via via decrescente. Se le cose continuano così ci dobbiamo aspettare da qui a una settimana-15 giorni di aver raggiunto il picco, cioè il massimo, dei contagi. Dopodiché comincerà a diminuire. I dati come si vede sono comunque caratterizzati da molte fluttuazioni. Questo è normale in qualunque misura sperimentale. Certo è che se questo fosse l’andamento, dopo il picco dei contagi a breve calerebbero anche il numero dei ricoveri, delle terapie intensive e dei decessi”. I dati insomma “sembrano in miglioramento ma perché questo diventi una certezza è necessario che tutti si comportino in modo responsabile mantenendo le distanze e indossando la mascherina in presenza di altri”, conclude Gammaitoni. 
Intanto però la pressione sugli ospedali resta alta. Gli ospedalizzati Covid al momento sono 429. Sono 66 le rianimazioni occupate da pazienti contagiati, su 111 terapie intensive attivate: il 59,4% di saturazione su soglia di allerta di 30%. L'Umbria ha come tetto da attivare in 72 ore  127 unità e ha scelto di aumentare i posti di rianimazione con approccio modulare. Con il piano di salvaguardia, ulteriore passaggio previsto, le rianimazioni dovranno arrivare a quota 167. 
Sono 130 ricoverati a Perugia di cui 23 in terapia intensiva, 119 a Terni di cui 21 in rianimazione, 47 a Spoleto (otto in Utir), 43 a Foligno con sette in rianimazione, 36 a Città di Castello con sette in rianimazione, 40 pazienti contagiati a Pantalla e 14 (i primi) a Branca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi hanno detto che l'ospedale di terni(situazione covid)è andato in diretta sul tg della rai...mi pare rai2

Ah!

Edited by ternano_84

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho visto il tg , ma credo che l’ospedale di Terni stia , poco più poco meno, nelle stesse condizioni di tutti gli ospedali italiani .
Io l’ho frequentato settimana scorsa che mi moglie ha partorito e la situazione è quella che è , il problema più grosso sono le risorse umane che vanno dedicate per il Covid , agli altri resta poco ... la coperta é corta 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, lustronculino ha scritto:

non ho visto il tg , ma credo che l’ospedale di Terni stia , poco più poco meno, nelle stesse condizioni di tutti gli ospedali italiani .
Io l’ho frequentato settimana scorsa che mi moglie ha partorito e la situazione è quella che è , il problema più grosso sono le risorse umane che vanno dedicate per il Covid , agli altri resta poco ... la coperta é corta 

 

Auguri a tu moje beh! E immagino anche a te... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, lustronculino ha scritto:

non ho visto il tg , ma credo che l’ospedale di Terni stia , poco più poco meno, nelle stesse condizioni di tutti gli ospedali italiani .
Io l’ho frequentato settimana scorsa che mi moglie ha partorito e la situazione è quella che è , il problema più grosso sono le risorse umane che vanno dedicate per il Covid , agli altri resta poco ... la coperta é corta 

 

È il primo figlio? Ma soprattutto: sei di Stroncone Stroncone o dintorni? 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciondolo anti-Covid, Giuseppe Tiani si difende dopo il video: «Non sono Wanna Marchi»

PRIMO PIANO > CRONACA

Mercoledì 11 Novembre 2020

Giuseppe Tiani si difende dopo il video che lo mostra con in mano un presunto ciondolo anti-Covid. «Non ho mai fatto riferimento a ciondoli salvifici alla Wanna Marchi. Sono stato dileggiato perché nell'ambito di un'audizione parlamentare ho semplicemente chiesto di utilizzare la tecnologia più all'avanguardia», ha detto il presidente di InnovaPuglia Spa a "L'aria che tira".

 

E certo, un conto è se le cazzate a 50 euro le rubi ai libri fantasy come Wanna Marchi, un conto fregarle a Star Trek

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

“Non riaprite le discoteche, è uno spot all’assembramento”. Ecco il parere del Cts della Sardegna ignorato da Solinas

I quattro esperti del Comitato si espressero con risolutezza il 6 agosto. La decisione della Regione di aprire i locali venne giudicata confusa, con controlli impossibili da effettuare. Nonostante questo, il governatore e la giunta l'11 agosto decisero di mantenere aperta la movida.

 

Se qualcuno ha avuto la disgrazia di vedere Report sa di cosa parliamo.

 

Edited by NINNI

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, lustronculino ha scritto:

non ho visto il tg , ma credo che l’ospedale di Terni stia , poco più poco meno, nelle stesse condizioni di tutti gli ospedali italiani .
Io l’ho frequentato settimana scorsa che mi moglie ha partorito e la situazione è quella che è , il problema più grosso sono le risorse umane che vanno dedicate per il Covid , agli altri resta poco ... la coperta é corta 

 

All'ospedale di Terni la situazione è molto difficile e tanto per dirne una, in ematologia, 4 medici contagiati, di cui, ad oggi, uno con sintomi discretamente importanti, tutti in isolamento.

 

Quindi se non si abbatte la crescita tra una settimana è collasso, tra parentesi chiuso il reparto di dermatologia, per ospitare 55 detenuti positivi al covid.

 

Mo, fino a che chiudi reparti come dermatologia, stai facendo un sacrificio per tanti, credo però un sacrificio abbastanza gestibile e contenuto, ma se dovessi cominciare a sacrificare altri reparti sarebbe un grosso problema.

 

Quindi è più che mai necessario rispettare le regole che sono l'unica cosa che può salvarti le chiappe e denunciare (si avete letto bene, fare i delatori) tutti quelli che fanno ancora come gli pare.

Edited by torquemada
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, wild.duck ha scritto:

Ciondolo anti-Covid, Giuseppe Tiani si difende dopo il video: «Non sono Wanna Marchi»

PRIMO PIANO > CRONACA

Mercoledì 11 Novembre 2020

Giuseppe Tiani si difende dopo il video che lo mostra con in mano un presunto ciondolo anti-Covid. «Non ho mai fatto riferimento a ciondoli salvifici alla Wanna Marchi. Sono stato dileggiato perché nell'ambito di un'audizione parlamentare ho semplicemente chiesto di utilizzare la tecnologia più all'avanguardia», ha detto il presidente di InnovaPuglia Spa a "L'aria che tira".

 

E certo, un conto è se le cazzate a 50 euro le rubi ai libri fantasy come Wanna Marchi, un conto fregarle a Star Trek

 

 

ecco un'immagine del ciondolo anti-covid

 

41RrLClJ5-L._AC_SY450_.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, BuFERA ha scritto:

 

ecco un'immagine del ciondolo anti-covid

 

41RrLClJ5-L._AC_SY450_.jpg

 

stiamo a sti livelli, "il dottore mi ha dato una pillola e il rene mi è ricresciuto". Star trek puro. L'amuleto che ammazza i virus "positivi" (quelli pessimisti si vede di no)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.