Jump to content
wild.duck

Olimpiadi di basket, niente qualificazione

Recommended Posts

Sconfitta al supplementare con la croazia e niente olimpiadi. La nazionale che doveva essere la piu forte di sempre si avvia mestamente alla fine del ciclo senza aver mai combinato un tubo, almeno pare (anche perche' si avvicinano tutti alla fase calante della carriera).

Se penso che 13 anni fa si arrivava alle olimpiadi con davide lamma che marcava tony parker e si vincevano medaglie olimpiche con chiacig a centro fa veramente specie

Edited by wild.duck

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ne so molto di basket quindi lo chiedo a voi, come ve lo spiegate che questa nazionale che doveva spaccare il mondo ha fatto sempre cagare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa nazionale è il meglio che il basket italiano può dare a partire dal c.t.

Ieri i falli ci hanno condizionato troppo, gallinari ha fatto due falli in due minuti. Unico dubbio che ho è che ci siamo affidati troppo a belinelli e bargnani che pur essendo sicuramente due signori giocatori giocano poco e nell'arco di un'intera partita perdono incisività. Modestissimo parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me ci siamo tutti illusi con i 3 NBA , da lì è nata la tiritera della nazionale più forte di sempre, i 3 tenores ecc

In realtà l'unico "vero" giocatore NBA è Gallinari , dei tre è l'unico completo e quindi ti fa la differenza in nazionale

Belinelli per restare in NBA è dovuto diventa uno specialista, il classico 6 uomo, Bargagni è in fase calante ( non a caso è passato dai 10,5 milioni di stipendio di ny a 1,5 di brk )

Per me, come collettivo la nazionale dei Myers Fucka & co era superiore

Edited by lustronculino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè col talento e basta, se non sei una squadra e sopratutto non hai la mentalita le partite che contano non le vinci mai.

Uscito Gallo che è mezza nazionale, il disastro e a partire dalla stampa, passando per i giocatori e i tecnici tutti devono ammettere che è stato un grande fallimento, invece leggo in giro che Gentile non si puo toccare, idem Beli....ecc ecc una volta è la lituania che azzecca la partita della vita, poi l'Ucraina ora la Croazia, ma la verita è che mentre noi ci facevamo le pippe con gli NBA, gli altri sputavano l'anima in campo.....pensiero personale

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una squadra che non ha un vero centro e praticamente non l'ha mai avuto (e adesso fra bargnani che non gioca da mesi e cusin che invecchia e' ancora peggio), inoltre non ha un numero adeguato di playmaker di livello per cui troppo spesso devono pensarci altri. Dei quattro buoni che avresti uno pare un ex giocatore (Bargnani), uno e' apparentemente esausto (Datome), Belinelli e' uno specialista e ti resta Gallinari (che delle partite le stecca). Gentile mi pare un punto interrogativo grosso come una casa (ha una parabola di tiro imbarazzante, che e' un difetto mica da ridere, per dirne una). Ad hackett e melli l'estero ha giovato moltissimo ma non e' che a loro puoi chiedere di salvare la baracca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Letta l intervista a Petrucci......agghiacciante. Alla fine se metti una persona a capo di uno sport di cui non capisce nulla non può essere altrimenti.

 

Non ho ancora capito come hanno fatto a non portare Della valle e Cinciarini

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Non ho ancora capito come hanno fatto a non portare Della valle e Cinciarini

 

è stato un mio pensiero fisso, soprattutto dopo che ho visto entrare anche Tonut.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Petrucci ha probabilmente sacrificato il futuro del basket italiano (e di riflesso, anche della nazionale) sull'altare di una ipotetica olimpiade (e parlo della gestione dell'affaire Fiba-Uleb).

poi si, immagino che sulla cosa specifica del preolimpico non è che potesse fare tanto di più

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque un torneo olimpico di basket, una competizione mondiale-totale, che prevede la partecipazione di 12 nazionali soltanto fa un pò ridere.

è una competizione troppo ristretta nella fase finale.

 

è come il calcio negli anni'60-'70.

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque un torneo olimpico di basket, una competizione mondiale-totale, che prevede la partecipazione di 12 nazionali soltanto fa un pò ridere.

è una competizione troppo ristretta nella fase finale.

 

è come il calcio negli anni'60-'70.

 

le Olimpiadi durano poco più di due settimane: sono cinque partite del girone più altre tre di fase finale. Otto partite. Non è facile farne di più.

Edited by otap

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

le Olimpiadi durano poco più di due settimane: sono cinque partite del girone più altre tre di fase finale. Otto partite. Non è facile farne di più.

 

senti, basket e pallavolo, a differenze del calcio, possono giocare partite praticamente a distanza di 1 giorno l'una dall'altra.

 

al torneo calcistico partecipano 16 squadre. credo che 12 sia un numero troppo esiguo per un torneo olimpico internazionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

senti, basket e pallavolo, a differenze del calcio, possono giocare partite praticamente a distanza di 1 giorno l'una dall'altra.

 

al torneo calcistico partecipano 16 squadre. credo che 12 sia un numero troppo esiguo per un torneo olimpico internazionale.

 

Il calcio gioca qualche partita prima dell'inaugurazione, mi sembra di ricordare. Si potrebbe fare così, anche perché non sono d'accordo con l'idea di giocare tutti i giorni: per motivi fisici, ma soprattutto perché, in un contesto olimpico, inflazioni il torneo, rendendolo poco visibile.

 

Considera, però, che ci sono molti sport (scherma e nuoto le prime che mi vengono in mente) che non disputano tutte le gare possibili, proprio per dare importanza a quello che si ha.

 

Ma io sono fissato in questo: io vorrei vedere solo partite belle (ne abbiamo parlato anche sugli europei di calcio) e questa cosa soprattutto in un contesto olimpico dove ci sono "troppe" cose da vedere. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il basket olimpico lo possono porta anche a 120 squadre, tanto finché ci sono i giocatori NBA si gareggia per arrivare secondi e limitare gli scarti negli scontri diretti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il basket olimpico lo possono porta anche a 120 squadre, tanto finché ci sono i giocatori NBA si gareggia per arrivare secondi e limitare gli scarti negli scontri diretti

Ad Atene non andò proprio così..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il basket olimpico lo possono porta anche a 120 squadre, tanto finché ci sono i giocatori NBA si gareggia per arrivare secondi e limitare gli scarti negli scontri diretti

Bisogna dire che, dal 92, il divario si è di molto assottigliato. E vale comunque la pena vedere un partita coi nipotini del Dream Team.

E comunque, in questi anni, non mi sarebbe dispiaciuto vedere la migliore "Jugoslavia" e la migliore "Unione Sovietica", anche contro gli USA.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna dire che, dal 92, il divario si è di molto assottigliato. E vale comunque la pena vedere un partita coi nipotini del Dream Team.

E comunque, in questi anni, non mi sarebbe dispiaciuto vedere la migliore "Jugoslavia" e la migliore "Unione Sovietica", anche contro gli USA.

A me piace vederli .. Se il divario non è di 50 punti

Sul discorso Jugoslavia e URSS concordo , ma è un sogno e rimarrà tale

Anche a calcio sarebbe bello rivede la jugoslava ma ...

C'è anche da dire che gli Nba vedono le olimpiadi come il servizio militare, fatto una volta ciao :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

peccato per la mancata qualificazione ma avevo letto titoli troppo trionfalistici sui giornali sportivi PRIMA dell'inizio del preolimpico.

sono un po' di anni che non seguo più assiduamente il basket (mio amore adolescenziale e unico sport, insieme al mezzofondo, che ho praticato attivamente in gioventù), ma quando leggevo che la qualificazione era facilissima e poi andavo a vedere che il nostro rivale principale era la Croazia pensavo immediatamente che quei giornalisti fossero troppo ottimisti.

per i nostri giocatori, sarebbe ingiusto da parte mia criticarli visto che non ho guardato le partite (non avendo sky), ma ricordo che nei primi anni in cui i nostri migliori giocavano nella NBA non avevano il permesso di giocare con la Nazionale.

Ecco, probabilmente questa presunta Nazionale più forte di sempre si è fottuta lì.....se avessero giocato insieme quando erano al top magari qualche pagina di storia sarebbe stata scritta diversamente.

tutto per il dio denaro, come sempre.

poi, una partita secca come quella con la Croazia, si può sempre perdere, soprattutto al supplementare.

questo è lo sport....

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'italia è fuori dalle olimpiadi per due sconfitte ai supplementari (agli europei con la lituania, dove a loro il tiro entrava sempre e a noi no, e con la croazia che ha sfruttato il metodo di giudizio arbitrale (che l'italia ha messo un tempo a capire... se penetravi al minimo contatto gli arbitri fischiavano fallo da ambo le parti... i croati hanno sfruttato il 2+1 che gli veniva concesso).

tolto questo ricordiamo che l'italia agli europei ha ridicolizzato la spagna (che poi l'europeo l'ha vinto) e soprattutto il sistema di qualificazione alle olimpiadi (e ai mondiali): immaginatevi semplicemente che se si utilizzasse il metodo delle qualificazioni del basket anche nel calcio, ai mondiali non parteciperebbero quest'anno: italia, germania, inghilterra, olanda, russia, repubblica ceca, croazia e belgio . tanto per citarne qualcuna. ma per dire, dal sudamerica non si qualificherebbe il brasile.

il sistema fa si che ne vanno avanti poche e dato che nella partita secca puo succedere di tutto (becchi la giornata storta e perdi (come con la lituania) diventa complicato qualificarsi. questo dal punto di vista delle qualificazioni.

 

dal punto di vista della squadra sono solo le ultime due estati che l'italia può vantare anche una panchina decente. Negli altri 10 anni (dal 2005 diciamo al 2014) l'italia ha avuto un ottimo quintetto base, a livello delle migliori squadre europee, ma una panchina scarsa. E' come se tutto il talento del basket azzurro fosse andato tutto nei 3 NBA e zero o quasi negli altri.

 

per finire e puntualizzare: al preolimpico le 3 finali sono state: croazia-italia (grecia fuori), serbia-portorico (lettonia fuori), francia-canada (turchia fuori).

 

considerazione finale: non è per me la nazionale piu forte di sempre. l'italia del biennio 97-99 era la piu forte di tutte. sicuramente piu forte di quella argento nel 2004 alle olimpiadi, discutibile probabilmente con questa... ma se l'nba avesse aperto all'europa già negli anni 90 come fa oggi, non avremmo avuto fino a bargnani, solo rusconi ed esposito in NBA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto vero quello che dite ma le partite clou le stecchi sempre per un motivo o un altro, contro la croazia (nettamente alla nostra portata) abbiamo si perso ai supplementari ma dopo essere stati sempre a rincorrere.

Discorso NBA: senza nulla togliere a nessuno, è chiaro che il livello medio degli ultimi anni si è abbassato e di conseguenza è cresciuto il numero di europei che ci provano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto vero quello che dite ma le partite clou le stecchi sempre per un motivo o un altro, contro la croazia (nettamente alla nostra portata) abbiamo si perso ai supplementari ma dopo essere stati sempre a rincorrere.

Discorso NBA: senza nulla togliere a nessuno, è chiaro che il livello medio degli ultimi anni si è abbassato e di conseguenza è cresciuto il numero di europei che ci provano.

A parte Belinelli (e messina) dei 12 al preolimpico chi è che ha giocato partite clou a livello europeo vincendole?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Datome e' stato mvp delle finali in turchia (oltre ad aver giocato la finale dell'eurolega), Melli e Hackett hanno vinto i campionati tedesco e greco (e rispetto a quando giocavano in Italia sono migliorati un bel po)

 

Quando dico che Petrucci ha messo una seria ipoteca sullo sviluppo dei giocatori nei prossimi anni mi riferisco proprio al fatto che i giocatori che resteranno in Italia saranno condannati a un campionato di basso livello e con pochi interessi (una sola retrocessione e rischio dominio di milano), e a coppe europee che pagano pochissimo e contano quasi zero. La partecipazione di diverse squadre italiane a una coppa europea di livello sarebbe stata potenzialmente positivissima.

 

C'e' poco da fare se giochi sempre partite che contano poco o niente poi e' facile che lo scotto lo paghi

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte Belinelli (e messina) dei 12 al preolimpico chi è che ha giocato partite clou a livello europeo vincendole?

Effettivamente solo chi è andato a giocare in campionati esteri, ma ripeto che cmq sia la croazia era ampiamente alla portata di questa Italia e se non lo vogliamo chiamare fallimento..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sapevo do scrive scrivo qui.

 

Eliminata per la terza volta di fila ai quarti l'italia.

Disastrosi nei rimbalzi e partita praticamente chiusa al secondo quarto. Bogdanovic è un fenomeno.

Hackett,bellinelli,gallinari,cusin e datome credo che per loro sarà l'ultima competizione con la nazionale visto che iniziano a invecchiasse

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.