Vai al contenuto
alien

ORDINE PUBBLICO, DECORO URBANO

Messaggi raccomandati

57 minuti fa, doginho ha scritto:

O la ami o la odi.

Io personalmente la amo.

 

Stessa cosa per Bologna che invece non ho mai sopportato troppo (ci ho vissuto 3 anni).

 

Se preferisci Milano a Bologna forse porti li risvoltini e li mocassini ūüėĄūüėĄ

Vivo a Bologna e mi capita di venire a Milano.

 

Chi ha intenzione di fare carriera deve andare a Milano, la patria de lavoro. Logicamente bisogna vedere le prospettive, le ambizioni e le priorità che uno ha nella vita.

 

Ma preferirla a Bologna anche no!

Costi e stress non so niente ūüėĄ

 

 

Modificato da Lu fallacciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Lu fallacciano ha scritto:

 

Se preferisci Milano a Bologna forse porti li risvoltini e li mocassini ūüėĄūüėĄ

Vivo a Bologna e mi capita di venire a Milano.

 

Chi ha intenzione di fare carriera deve andare a Milano, la patria de lavoro. Logicamente bisogna vedere le prospettive, le ambizioni e le priorità che uno ha nella vita.

 

Ma preferirla a Bologna anche no!

Costi e stress non so niente ūüėĄ

 

 

Primo grassetto: Abito fuori la seconda circonvalla, riprovare prego :D

 

Secondo grassetto: hai sintetizzato uno dei motivi (forse quello principe) per cui mi piace Milano.

 

Bologna ha una dimensione troppo studentesca per quanto mi riguarda...

 

 

Modificato da doginho

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Ci sono stato per un anno fra il 2015 e il 2016.

Se non è migliorata molto negli ultimi due, direi che mi farà ancora cacare XD

 

Io per stare bene in una citt√† valuto l'atmosferaÔĽŅ, la struttura architettonica, i tempi di percorrenza per certe cose, i costi dei parcheggi, la cucina, il modo di organizzare il tempo libero, la "vita di quartiere", fuori dal centro... Se non mi piacciono ste cose, c'√® poco da fare. E l√¨ non mi sono piaciute. Perfino i gruppi di teatro li ho trovati molto meno compagnoni di quelli a cui sono abituato.

Mah guarda, tolta l’atmosfera è lasciando gli altri parametri Milano sta avanti anni luce a tutte le città italiane. Non se ne salva una considera. Nemmeno Torino dove ho vissuto 3 anni. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Beh in realt√† da Milano periferia sud mi aspettavo piu o meno lo schifo che √®, mi aspettavo di pi√Ļ da Milano - Milano (cio√® Navigli, quell'abbozzo di piazza ipermoderna che chiamano city Life, e cos√¨ via). Ci ho gironzolato un po', poi ho capito l'andazzo (cio√®, che non mi piace quasi niente) e i weekend li passavo ai laghi o in montagna.

Proprio non mi piace in generale, e spero di non doverci abitare e lavorare mai. Perché alla fine dovrei adattarmi a vivere in un posto molto costoso per ogni cazzata che manco mi piace.

 

Perchè abbozzo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, doginho ha scritto:

Perchè abbozzo?

Perch√© quel paio di volte che ci sono stato mi ha dato pi√Ļ la sensazione di un "non luogo", come atmosfera, non l'atmosfera di una vera piazza come piace a me. Quattro palazzoni, quattro fontane, ma tutto l√¨. Non mi ci fermerei, ecco¬†

Modificato da wild.duck

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Mah guarda, tolta l’atmosfera è lasciando gli altri parametri Milano sta avanti anni luce a tutte le città italiane. Non se ne salva una considera. Nemmeno Torino dove ho vissuto 3 anni. 

Si, ma io devo abitarci in una città. Se non mi piace il cibo, non mi piace l'atmosfera , non mi piace l'architettura etc.etc.. perché dovrei desiderare di andarci? Se mi tocca lavorare li, ok, si fa un sacrificio.

Ma, appunto, si fa un sacrificio.

Mica faccio il redattore del sole 24 ore, che devo studiarmi i parametri per sapere se in un posto ci sto bene o ci sto male.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, doginho ha scritto:

Primo grassetto: Abito fuori la seconda circonvalla, riprovare prego :D

 

Secondo grassetto: hai sintetizzato uno dei motivi (forse quello principe) per cui mi piace Milano.

 

Bologna ha una dimensione troppo studentesca per quanto mi riguarda...

 

 

A me Bologna piace troppo e ora che ci vivo ho un rimpianto enorme per non averci studiato!

A Milano non ci vivrei. Ho dovuto rinunciare ad un'offerta lavorativa migliore da poco, ma non so fatto per vivere nello stress tra 12 ore di lavoro, mezzi pubblici e zero vita sociale (a parte il weekend, se ti va bene). Quest ultimo punto dipende dal lavoro che uno fa, ma la maggior parte della gente che si trasferisce a Milano lavora nel mondo della consulenza.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, wild.duck ha scritto:

Perch√© quel paio di volte che ci sono stato mi ha dato pi√Ļ la sensazione di un "non luogo", come atmosfera, non l'atmosfera di una vera piazza come piace a me. Quattro palazzoni, quattro fontane, ma tutto l√¨. Non mi ci fermerei, ecco¬†

All'inizio era come dici te, ora che sta nascendo anche il terzo grattacielo e si sono trasferite famiglie a vivere nel quartiere ci sono un sacco di eventi, bambini che giocano e persone anziane. Il connubio verde-modernità (tenuto bene e controllato) è secondo me vincente. Io la preferisco anche a Piazza Gae Aulenti anche se ora con il nuovo parco appena inaugurato è migliorata tantissimo. E' ovvio che sono "piazze diverse" e "metropolitane", che sono diversissime dalle piazze di quartiere in cui giocavano i nostri genitori, è proprio un mondo completamente opposto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, doginho ha scritto:

E' ovvio che sono "piazze diverse" e "metropolitane", che sono diversissime dalle piazze di quartiere in cui giocavano i nostri genitori, è proprio un mondo completamente opposto.

Che poi è uno dei motivi, presumo, perché adoro Bologna e mi fa schifo Milano. Ma, insomma, è questione di gusti. Io manco a Roma starei bene, per dire. 

Non mi piaceva per niente Parigi e adoravo Praga...sulle città contano molto i gusti personali, c'è poco da fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Che poi è uno dei motivi, presumo, perché adoro Bologna e mi fa schifo Milano. Ma, insomma, è questione di gusti. Io manco a Roma starei bene, per dire. 

Non mi piaceva per niente Parigi e adoravo Praga...sulle città contano molto i gusti personali, c'è poco da fare.

 

D'accordissimo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, Lu fallacciano ha scritto:

 

A me Bologna piace troppo e ora che ci vivo ho un rimpianto enorme per non averci studiato!

A Milano non ci vivrei. Ho dovuto rinunciare ad un'offerta lavorativa migliore da poco, ma non so fatto per vivere nello stress tra 12 ore di lavoro, mezzi pubblici e zero vita sociale (a parte il weekend, se ti va bene). Quest ultimo punto dipende dal lavoro che uno fa, ma la maggior parte della gente che si trasferisce a Milano lavora nel mondo della consulenza.

 

Certo, √® un discorso sensatissimo quello che fai. Bologna √® molto di pi√Ļ a "passo d'uomo" rispetto a Milano. Ma stai confrontando due citt√† comunque molto diverse. Ma perch√® dici che a Milano avresti zero vita sociale? Milano non √® solo per fighettini o uomini d'alta finanza, te lo garantisco. Anzi, avendo vissuto a Bologna per 3 anni e potendo fare un paragone (anche questo poco sensato pero vabb√®), posso dirti che per quanto riguarda eventi, musica, spettacoli, attivit√† e banalmente "cose da fare"¬†√® imbattibile. Non credere ai troppi stereotipi che girano da anni... √® una citt√† che si √® rinnovata¬†e che si rinnova continuamente.
Lo stress e il lavoro ci sono, come in tutte le grandi e medio-grandi città, ma non penso che voi a Bologna lavoriate 3 ore al giorno e noi a Milano 12.. è forse una questione di mentalità cittadina e su questo in parte posso darti ragione. Per quanto riguarda i mezzi pubblici ti chiedo: è meglio farsi 25 minuti di metro (che funziona bene e passa ogni 3 minuti) o passare tutto il pomeriggio sul Grande Raccordo Anulare?

Io penso che come trade off tra stress e opportunità (di ogni tipo) Milano in Italia sia imbattibile perchè pur essendo una città grande non è enorme e super caotica come Roma e si riesce a vivere in modo discretamente dignitoso, vista la qualità e la quantità di servizi e possibilità che riesce ad offrire. Ad uno studente come ad un lavoratore.

Poi oh, come dice giustamente wild duck, sono gusti personali...

Modificato da doginho

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, doginho ha scritto:

Certo, √® un discorso sensatissimo quello che fai. Bologna √® molto di pi√Ļ a "passo d'duomo" rispetto a Milano. Ma stai confrontando due citt√† comunque molto diverse. Ma perch√® dici che a Milano avresti zero vita sociale? Milano non √® solo per fighettini o uomini d'alta finanza, te lo garantisco. Anzi, avendo vissuto a Bologna per 3 anni e potendo fare un paragone (anche questo poco sensato pero vabb√®), posso dirti che per quanto riguarda eventi, musica, spettacoli, attivit√† e banalmente "cose da fare"¬†√® imbattibile.¬†
Lo stress e il lavoro ci sono, come in tutte le grandi e medio-grandi città, ma non penso che voi a Bologna lavoriate 3 ore al giorno e noi a Milano 12.. è forse una questione di mentalità cittadina e su questo in parte posso darti ragione. Per quanto riguarda i mezzi pubblici ti chiedo: è meglio farsi 25 minuti di metro (che funziona bene e passa ogni 3 minuti) o passare tutto il pomeriggio sul Grande Raccordo Anulare?

Io penso che come trade off tra stress e opportunità (di ogni tipo) Milano in Italia sia imbattibile perchè pur essendo una città grande non è enorme e super caotica come Roma e si riesce a vivere in modo discretamente dignitoso, vista la qualità e la quantità di servizi e possibilità che riesce ad offrire. Ad uno studente come ad un lavoratore.

Poi oh, come dice giustamente wild duck, sono gusti personali...

Non ho detto che avrei zero vita sociale, alla fine bazzicavo molto la Bovisa, sono andato a ballare a Como, corso di swing, corso di teatro, altre cosucce... Ma trovavo una certa ritrosia e freddezza che alle nostre latitudini non trovo.

Qui da noi praticamente tutte le sere dopo teatro si mangia la pizza, dopo swing andiamo a volte a mangiare una pasta... A Milano ho ballato per sei mesi con una senza sapere come si chiamasse (perch√© me ne ero scordato, me ne cecavo di chiederle come si chiamava, e nessuno l'ha pi√Ļ nominata in 4 o 5 mesi). Cio√®, pareva una catena di montaggio... Nessuno si chiamava mai per nome e sparivano tutti un secondo dopo.

A teatro uguale, pizza al volo una volta in sei mesi e riga.

A Milano facevo grosso modo le cose di qui, ma sembrano tutti così freddi. Un'altra volta mi avevano invitato a una cena e praticamente nessuno mi rivolse la parola per due ore. Un paio di volte provai a fare due chiacchiere io, ma vista la mala parata lasciai perdere. Chi mi aveva invitato si scuso' con me adducendo la solita scusa (cioè, "i milanesi sono un po' stronzi")...

Però , insomma, sembra sempre che li devi scongiurare per darti cose che altrove darei per scontate.

Fra parentesi, non √® che avevo sta gran sensazione di poter fare tante pi√Ļ cose di quelle che potrei fare -e che faccio-qui, a meno che uno non stia cercando il corso di "sesso tantrico insegnato in cecoslovacco sottotitolato in ungherese". L'anno scorso mi sono fatto perfino un corso di circo, a Terni, per dire.

 

Poi, ribadisco, se ci state così bene, stateci, è una questione di gusti :) io ci tornerei solo se costretto (o con un contratto favoloso che mi permetta di prendere un freccia rossa per tornare in Umbria quando me pare)

 

Io a Bologna non ci lavoro, mi piacciono solo di pi√Ļ esteticamente la citt√† e l'atmosfera che si percepisce

 

Tra parentesi, spostandomi a Rosate ho visto il fattore "cordialità" di tutti -baristi, negozianti, passanti- salire di sette-otto tacche, faceva abbastanza impressione. Che è forse quello che intendo per vita di quartiere e che vedo, per esempio, in molte zone di Roma in cui si respira un approccio quasi "paesano" ai rapporti

Modificato da wild.duck

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Non ho detto che avrei zero vita sociale, alla fine bazzicavo molto la Bovisa, sono andato a ballare a Como, corso di swing, corso di teatro, altre cosucce... Ma trovavo una certa ritrosia e freddezza che alle nostre latitudini non trovo.

Qui da noi praticamente tutte le sere dopo teatro si mangia la pizza, dopo swing andiamo a volte a mangiare una pasta... A Milano ho ballato per sei mesi con una senza sapere come si chiamasse (perch√© me ne ero scordato, me ne cecavo di chiederle come si chiamava, e nessuno l'ha pi√Ļ nominata in 4 o 5 mesi). Cio√®, pareva una catena di montaggio... Nessuno si chiamava mai per nome e sparivano tutti un secondo dopo.

A teatro uguale, pizza al volo una volta in sei mesi e riga.

A Milano facevo grosso modo le cose di qui, ma sembrano tutti così freddi. Un'altra volta mi avevano invitato a una cena e praticamente nessuno mi rivolse la parola per due ore. Un paio di volte provai a fare due chiacchiere io, ma vista la mala parata lasciai perdere. Chi mi aveva invitato si scuso' con me adducendo la solita scusa (cioè, "i milanesi sono un po' stronzi")...

Però , insomma, sembra sempre che li devi scongiurare per darti cose che altrove darei per scontate.

Fra parentesi, non √® che avevo sta gran sensazione di poter fare tante pi√Ļ cose di quelle che potrei fare -e che faccio-qui, a meno che uno non stia cercando il corso di "sesso tantrico insegnato in cecoslovacco sottotitolato in ungherese". L'anno scorso mi sono fatto perfino un corso di circo, a Terni, per dire.

 

Poi, ribadisco, se ci state così bene, stateci, è una questione di gusti :) io ci tornerei solo se costretto (o con un contratto favoloso che mi permetta di prendere un freccia rossa per tornare in Umbria quando me pare)

 

Io a Bologna non ci lavoro, mi piacciono solo di pi√Ļ esteticamente la citt√† e l'atmosfera che si percepisce

Ma io stavo rispondendo a Lu Fallacciano sulla vita sociale... :lol: 

 

Comunque cavolo sei la prima persone che quando ha vissuto a Milano ha incontrato¬†solo milanesi puri. Dove vai chiunque ti dice che chi si trasferisce a Milano se la passa con pugliesi, calabresi, siciliani, umbri ecc ecc. E io infatti di quelli che conosco al massimo sono 5-6 di milanesi, tutti gli altri dal centro-nord in gi√Ļ.

Rozzano ultimo baluardo della milanesità :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, doginho ha scritto:

Ma io stavo rispondendo a Lu Fallacciano sulla vita sociale... :lol: 

 

Comunque cavolo sei la prima persone che quando ha vissuto a Milano ha incontrato¬†solo milanesi puri. Dove vai chiunque ti dice che chi si trasferisce a Milano se la passa con pugliesi, calabresi, siciliani, umbri ecc ecc. E io infatti di quelli che conosco al massimo sono 5-6 di milanesi, tutti gli altri dal centro-nord in gi√Ļ.

Rozzano ultimo baluardo della milanesità :D

A Rozzano sono quasi tutti meridionali, era un quartiere "artificiale" costruito per ospitare mano d'opera a basso costo per non ricordo dove a Milano Nord. Quella che mi disse di scusare gli altri era, mi pare, di origine calabrese o comunque meridionale, gli altri alla cena credo fossero in effetti milanesi abbastanza doc

 

Comunque si, me li trovavo di su, a teatro erano tutti milanesi o nordici a vario titolo (c'era una di Motta visconti e una di Marone sul lago d'Iseo, ma per il resto tutti milanesi), a ballare a occhio e croce pure, avevo una storiella co una di Brescia, amiche di Bergamo, Salvini c'ho pranzato al presena...e si, perlopi√Ļ tutti nordici

 

Di Rozzano, comunque, non conoscevo praticamente nessuno. Non c'è un cacchio da fare a Rozzano (a parte latino americano direi), teatro lo facevo a basiglio e swing a Buccinasco. Anche se il gruppo di teatro in cui andavo è stato retrocesso a Rozzano quest'anno XD

Modificato da wild.duck

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
31 minuti fa, doginho ha scritto:

Certo, √® un discorso sensatissimo quello che fai. Bologna √® molto di pi√Ļ a "passo d'uomo" rispetto a Milano. Ma stai confrontando due citt√† comunque molto diverse. Ma perch√® dici che a Milano avresti zero vita sociale? Milano non √® solo per fighettini o uomini d'alta finanza, te lo garantisco. Anzi, avendo vissuto a Bologna per 3 anni e potendo fare un paragone (anche questo poco sensato pero vabb√®), posso dirti che per quanto riguarda eventi, musica, spettacoli, attivit√† e banalmente "cose da fare"¬†√® imbattibile. Non credere ai troppi stereotipi che girano da anni... √® una citt√† che si √® rinnovata¬†e che si rinnova continuamente.
Lo stress e il lavoro ci sono, come in tutte le grandi e medio-grandi città, ma non penso che voi a Bologna lavoriate 3 ore al giorno e noi a Milano 12.. è forse una questione di mentalità cittadina e su questo in parte posso darti ragione. Per quanto riguarda i mezzi pubblici ti chiedo: è meglio farsi 25 minuti di metro (che funziona bene e passa ogni 3 minuti) o passare tutto il pomeriggio sul Grande Raccordo Anulare?

Io penso che come trade off tra stress e opportunità (di ogni tipo) Milano in Italia sia imbattibile perchè pur essendo una città grande non è enorme e super caotica come Roma e si riesce a vivere in modo discretamente dignitoso, vista la qualità e la quantità di servizi e possibilità che riesce ad offrire. Ad uno studente come ad un lavoratore.

Poi oh, come dice giustamente wild duck, sono gusti personali...

 

Io vivo da solo in centro e vado a lavoro in bicicletta. 

Non sono venuto a Milano nonostante un'offerta e una prospettiva migliore per diverse ragioni. Sarei dovuto tornare a condividere un appartamento, avrei dovuto fare pi√Ļ ore di lavoro e avrei dovuto farmi se mi andava bene 30min di metro andata e ritorno. Tutti questi cambiamenti insieme mi hanno spaventato e non li ho voluti accettare.¬†

Per quanto riguarda il discorso vita sociale se lavori nelle grandi societ√† di consulenza e fai 10 ore di lavoro (se ti va bene) uscire la sera √® quasi impossibile. E' impossibile farlo pure a Bologna¬†se lavori cos√¨ tanto, sia chiaro. Per√≤ per l'atmosfera e la citt√† pi√Ļ a dimensione d'uomo farlo a Bologna √® pi√Ļ semplice.¬†

A Bologna, per dire, se un collega ti abita dalla parte opposta in 15min a piedi sei in centro!

Però ribadisco, se uno ci sta bene, fa benissimo stare a Milano. Per crescere è la città ideale. Magari tra qualche anno mi deciderò chissà. Per ora sto bene qua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Non ho detto che avrei zero vita sociale, alla fine bazzicavo molto la Bovisa, sono andato a ballare a Como, corso di swing, corso di teatro, altre cosucce... Ma trovavo una certa ritrosia e freddezza che alle nostre latitudini non trovo.

Qui da noi praticamente tutte le sere dopo teatro si mangia la pizza, dopo swing andiamo a volte a mangiare una pasta... A Milano ho ballato per sei mesi con una senza sapere come si chiamasse (perch√© me ne ero scordato, me ne cecavo di chiederle come si chiamava, e nessuno l'ha pi√Ļ nominata in 4 o 5 mesi). Cio√®, pareva una catena di montaggio... Nessuno si chiamava mai per nome e sparivano tutti un secondo dopo.

A teatro uguale, pizza al volo una volta in sei mesi e riga.

A Milano facevo grosso modo le cose di qui, ma sembrano tutti così freddi. Un'altra volta mi avevano invitato a una cena e praticamente nessuno mi rivolse la parola per due ore. Un paio di volte provai a fare due chiacchiere io, ma vista la mala parata lasciai perdere. Chi mi aveva invitato si scuso' con me adducendo la solita scusa (cioè, "i milanesi sono un po' stronzi")...

Però , insomma, sembra sempre che li devi scongiurare per darti cose che altrove darei per scontate.

Fra parentesi, non √® che avevo sta gran sensazione di poter fare tante pi√Ļ cose di quelle che potrei fare -e che faccio-qui, a meno che uno non stia cercando il corso di "sesso tantrico insegnato in cecoslovacco sottotitolato in ungherese". L'anno scorso mi sono fatto perfino un corso di circo, a Terni, per dire.

 

Poi, ribadisco, se ci state così bene, stateci, è una questione di gusti :) io ci tornerei solo se costretto (o con un contratto favoloso che mi permetta di prendere un freccia rossa per tornare in Umbria quando me pare)

 

Io a Bologna non ci lavoro, mi piacciono solo di pi√Ļ esteticamente la citt√† e l'atmosfera che si percepisce

 

Tra parentesi, spostandomi a Rosate ho visto il fattore "cordialità" di tutti -baristi, negozianti, passanti- salire di sette-otto tacche, faceva abbastanza impressione. Che è forse quello che intendo per vita di quartiere e che vedo, per esempio, in molte zone di Roma in cui si respira un approccio quasi "paesano" ai rapporti

 

Anche i bolognesi son particolari è! O ti danno poca confidenza, o se te la danno difficilmente si trasformerà in amicizia!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah visto che è il topic di ordine pubblico e decoro urbano. In 10 anni di patente a Terni ho preso solo una multa per aver superato un limite (non è che ci facessi chissà quanta attenzione, il giusto).

A bologna in meno di un anno, prendendo pochissimo la macchina ho superato i 500‚ā¨ di multe. Ti segano per ogni minima cosa! Pulizia delle strade con rimozione, tutte le preferenziali con telecamere, autovelox e controlli h24! Maledetti. Per fortuna uso la bici, senn√≤ c'avevo li buffi :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Lu fallacciano ha scritto:

 

Anche i bolognesi son particolari è! O ti danno poca confidenza, o se te la danno difficilmente si trasformerà in amicizia!

 

Non ha mai lavorato neanche a Bologna, ci ho solo passato un po' pi√Ļ tempo che a Torino. Ma a Milano, lasciando perdere le amicizie (ho risentito giusto un paio di persone di teatro dopo essere andato via), faticavo proprio a trovare gente a cui andasse di mangiarsi una pizza. Anche per una questione di chilometri comunque, i pochi "amici veri" ce li avevo fra Milano Nord e Milano ovest, e veramente, diventava cos√¨ complicato vedersi che ti passava la voglia. Il bello di Terni (o, immagino, di una citt√† comunque piccola come Bologna) per me √® proprio il concetto del "un quarto d'ora e sei in centro". A Milano o gi√† ci stai, in centro, o altrimenti comunque √® complicato.Io se dalla Bovisa dovevo accompagnare una o due persone in centro in auto ,prima di tornare a Rozzano, perdevo un'ora abbondante di piu, anche alle quattro di mattina, per il numero infinito di semafori, rotonde etc.

Modificato da wild.duck

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, Lu fallacciano ha scritto:

Ah visto che è il topic di ordine pubblico e decoro urbano. In 10 anni di patente a Terni ho preso solo una multa per aver superato un limite (non è che ci facessi chissà quanta attenzione, il giusto).

A bologna in meno di un anno, prendendo pochissimo la macchina ho superato i 500‚ā¨ di multe. Ti segano per ogni minima cosa! Pulizia delle strade con rimozione, tutte le preferenziali con telecamere, autovelox e controlli h24! Maledetti. Per fortuna uso la bici, senn√≤ c'avevo li buffi :D

Ah quello pure io, a Terni unica multa tipo 17 anni fa in valnerina, a Milano una per corsia vietata (hanno 8000 corsie per i bus, basta mezzo secondo di distrazione - dovevo prendere una persona e stavo cercando di individuarla - ) e la classica macchina dimenticata in parcheggio quando puliscono la strada alle sei di mattina. E fortuna che ancora gli autovelox sulle tangenziali erano trappole per topi (ora credo siano di nuovo attivi?)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Lu fallacciano ha scritto:

Ah visto che è il topic di ordine pubblico e decoro urbano. In 10 anni di patente a Terni ho preso solo una multa per aver superato un limite (non è che ci facessi chissà quanta attenzione, il giusto).

A bologna in meno di un anno, prendendo pochissimo la macchina ho superato i 500‚ā¨ di multe. Ti segano per ogni minima cosa! Pulizia delle strade con rimozione, tutte le preferenziali con telecamere, autovelox e controlli h24! Maledetti. Per fortuna uso la bici, senn√≤ c'avevo li buffi :D

Quotone, stessa cosa anche io. Avevo letto infatti che¬†√® una delle citt√† che fa pi√Ļ multe in Italia infatti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ordinanza antismog sospesa per il mototrip. tutta aria pulita nei polmoni in pieno centro d'altronde.

 

spezzeremo le reni alla perfida coerenza. avanti così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti agli utenti per la conversazione su alcune citt√† tra le pi√Ļ importanti in Italia.

Io posso solo dare un parere come turista e non come residente che non è la stessa cosa.

Bravi.

  • Voto Positivo 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, wild.duck ha scritto:

Google Maps ti d√† 45 minuti perch√© √® l'ora di punta, probabilmente. Ma anche amici che avevo in quartieri pi√Ļ vicini a Milano centro mi dicevano che la vita di quartiere era praticamente zero.

Ma in generale comunque la vita di quartiere credo sia pi√Ļ diffusa in centro che al nord, ovviamente dipende dal singolo quartiere

Comunque a Rozzano si sentono milanesi, voglio dire, Rozzano - centro di Milano sono 10 km, Orte Roma centro saranno una cinquantina... Sta grosso modo alla distanza di Milano 3

per la precisione un'ottantina :D non per essere pignoli, ma ho notato che a terni roma la si percepisce molto pi√Ļ vicina di quello che √®. ho sentito addirittura dire che √® terni stessa ad essere ad una cinquantina di chilometri da roma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, BuFERA ha scritto:

per la precisione un'ottantina :D non per essere pignoli, ma ho notato che a terni roma la si percepisce molto pi√Ļ vicina di quello che √®. ho sentito addirittura dire che √® terni stessa ad essere ad una cinquantina di chilometri da roma.

peggio ancora... vabbe' il senso era che un rozzanese o un abitante di basiglio (cio√® in pratica milano 3) si sentono milanesi. Per capirci, il naviglio pavese di rozzano punta dritto alla torre velasca che non √® che da l√¨ appaia molto lontana. Solo che il comune di milano √® molto piccolo, pi√Ļ piccolo di quello di Terni e un settimo¬†di quello di Roma, e quindi a Roma hai molte pi√Ļ periferie che "tirano gi√Ļ" certe medie.

Che poi ci tengono pure, ricordo che volevo spostarmi a Pieve Emanuele, e quando dissi a un collega se era vero che era considerato una specie di bronx di Milano, mi rispose che faceva comune e quindi Pieve Emanuele era il bronx di Pieve Emanuele.

Tor bella monaca e tante torri simili non fanno comune, Pieve Emanuele, Rozzano, "qui la 'ndrangheta ha perso" Buccinasco e così via si.

Ricordo un po' di tempo fa una figura da fesso di un qualche renziano random di quelli che mandano sempre in tv (non mi ricordo quale) seviziato selvaggiamente da uno un po' meno coglione della lega perché non conosceva neanche minimamente sta distinzione, che nell'analisi di queste due città è fondamentale (almeno, se si vuole parlare di politica e flussi elettorali).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Aghy ha scritto:

ordinanza antismog sospesa per il mototrip. tutta aria pulita nei polmoni in pieno centro d'altronde.

 

spezzeremo le reni alla perfida coerenza. avanti così.

Questa √® pi√Ļ che¬†giusta, non √® che si debba per forza criticare tutto a priori, sono anni ed anni che si fa il mototrip √® un evento bellissimo al quale ho partecipato pi√Ļ di una volta. Se nel nome della ‚Äúcoerenza‚ÄĚ dobbiamo togliere anche una delle poche cose decenti che si organizzano a Terni... allora potrei lamentarmi della fiera di Campitello dove chiudono la variante di Borgo Rivo ed in quel giorno si crea un traffico imbarazzante con aumento dello smog in maniera considerevole.¬†

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, BuFERA ha scritto:

per la precisione un'ottantina :D non per essere pignoli, ma ho notato che a terni roma la si percepisce molto pi√Ļ vicina di quello che √®. ho sentito addirittura dire che √® terni stessa ad essere ad una cinquantina di chilometri da roma.

E' anche colpa nostra.

 

Quante ho volte ho sentito chiedere ai ternani all'estero o fuori Umbria: "Da dove venite di preciso?". 
Immancabilmente i ternani rispondono "Vicino Roma".

 

Vicino Roma un cazzo visto che siamo in un'altra regione e a 100 km di distanza circa :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, FURIOUS ha scritto:

Questa √® pi√Ļ che¬†giusta, non √® che si debba per forza criticare tutto a priori, sono anni ed anni che si fa il mototrip √® un evento bellissimo al quale ho partecipato pi√Ļ di una volta. Se nel nome della ‚Äúcoerenza‚ÄĚ dobbiamo togliere anche una delle poche cose decenti che si organizzano a Terni... allora potrei lamentarmi della fiera di Campitello dove chiudono la variante di Borgo Rivo ed in quel giorno si crea un traffico imbarazzante con aumento dello smog in maniera considerevole.¬†

 

non sto qui a discutere se sia giusto o meno fare il mototrip ma sto dicendo che è la stessa ordinanza che non ha senso, a questo punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, doginho ha scritto:

E' anche colpa nostra.

 

Quante ho volte ho sentito chiedere ai ternani all'estero o fuori Umbria: "Da dove venite di preciso?". 
Immancabilmente i ternani rispondono "Vicino Roma".

 

Vicino Roma un cazzo visto che siamo in un'altra regione e a 100 km di distanza circa :D

A onor del vero, io ho sempre detto "100 km a nord di Roma". Mo', non è che uno può prendere a riferimento Perugia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, wild.duck ha scritto:

A onor del vero, io ho sempre detto "100 km a nord di Roma". Mo', non è che uno può prendere a riferimento Perugia

Io semplicemente "Terni, in Umbria". Se poi non la conoscono gli dico: "beh, apriti google maps e guarda". Di sicuro la vicinanza con Perugia la evito :D 


In effetti la metà delle persone con cui parli non sa manco dove sta l'Umbria, figuriamoci Terni. Uno ha scoperto dopo 6 mesi che mi conosceva che Terni non era in Basilicata. Era convinto..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, doginho ha scritto:

Io semplicemente "Terni, in Umbria". Se poi non la conoscono gli dico: "beh, apriti google maps e guarda". Di sicuro la vicinanza con Perugia la evito :D 


In effetti la metà delle persone con cui parli non sa manco dove sta l'Umbria, figuriamoci Terni. Uno ha scoperto dopo 6 mesi che mi conosceva che Terni non era in Basilicata. Era convinto..

 

Diciamo che con 100 km a nord di Roma te la cavi sempre, se poi la gente manco sa dove sta l'Umbria, è un altro paio di maniche :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunit√†. √ą facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

√ó

Informazione Importante

Usando questo sito acconsenti ai nostri Termini D'uso. Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.