Jump to content

Recommended Posts

io invece penso che Bandecchi riesce a essere Bandecchi anche quando compie gesti encomiabili. Ovvio che quel che sta facendo nel sociale vada apprezzato, ovvio anche che vada tenuto distinto dall’operato calcistico (che, a questo punto, diventa anche di secondaria importanza), ma quanto sarebbero più belli e più autentici questi gesti se fossero compiuti nell’anonimato... Ogni tanto sentiamo di anonimi benefattori che devolvono ricchezze in favore di chi ne ha bisogno, la grandezza di queste persone non sta comunque nell’entità monetaria della donazione ma nell’aver aiutato gli altri senza il tornaconto di pubblicizzare se stessi. Quindi ribadisco: bravo Bandecchi e grazie Bandecchi ma potresti fare di molto meglio semplicemente senza farcelo sapere. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, paolo71 ha scritto:

Ripeto ottimo gesto 

ma non rappresenti un salva condotto x l’operato calcistico 

Non credo ci sia bisogno di alcun salva condotto.

E' questo il punto che non si vuole comprendere.

Pazienza. 😉

Edited by il professore
  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ogni giorno, chi legge corriere.it lo sa, ci sono sezioni del sito che illustrano le "gesta" di IntesaSanPaolo (come Unicusano faceva sul Corriere dello Sport). Ovviamente in questi giorni queste pagine descrivono la beneficenza fatta da Intesa. 

Io credo sia normale comunicare se lo si vuole.

Se Intesa "dona" 100 milioni e la banca XYZ ne dona 1, ad esempio, io credo che non sia un problema saperlo. 

Se poi uno preferisce restare anonimo sono scelte sue.

Ma il valore degli euro donati resta lo stesso senza se e senza ma. 

Anzi, io preferisco saperlo x orientare i miei comportamenti. Dal dire un "semplice grazie" a magari "scegliere dove aprire un conto in banca".

 

  • Upvote 2
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, pietro ha scritto:

io invece penso che Bandecchi riesce a essere Bandecchi anche quando compie gesti encomiabili. Ovvio che quel che sta facendo nel sociale vada apprezzato, ovvio anche che vada tenuto distinto dall’operato calcistico (che, a questo punto, diventa anche di secondaria importanza), ma quanto sarebbero più belli e più autentici questi gesti se fossero compiuti nell’anonimato... Ogni tanto sentiamo di anonimi benefattori che devolvono ricchezze in favore di chi ne ha bisogno, la grandezza di queste persone non sta comunque nell’entità monetaria della donazione ma nell’aver aiutato gli altri senza il tornaconto di pubblicizzare se stessi. Quindi ribadisco: bravo Bandecchi e grazie Bandecchi ma potresti fare di molto meglio semplicemente senza farcelo sapere. 

Ma senza farcelo sapere lo avrebbe fatto?

 

Conosco persone che hanno fatto molto nel sociale senza dirlo a nessuno, ma sicuramente non avevano gli interessi di Bandecchi

  • Upvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, cospea 4ever ha scritto:

Ma senza farcelo sapere lo avrebbe fatto?

 

Conosco persone che hanno fatto molto nel sociale senza dirlo a nessuno, ma sicuramente non avevano gli interessi di Bandecchi

L’importante è che lo abbia fatto, poi può essere discutibile il modo in cui lo comunica ma il gesto rimane, se si fa pubblicità con questo ben venga, dato poi che non parliamo di spiccioli, poi il calcio in questo momento è l’ultimo dei miei pensieri 

  • Upvote 4
  • Downvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Aketto75 ha scritto:

L’importante è che lo abbia fatto, poi può essere discutibile il modo in cui lo comunica ma il gesto rimane, se si fa pubblicità con questo ben venga, dato poi che non parliamo di spiccioli, poi il calcio in questo momento è l’ultimo dei miei pensieri 

concordo

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Aketto75 ha scritto:

L’importante è che lo abbia fatto, poi può essere discutibile il modo in cui lo comunica ma il gesto rimane, se si fa pubblicità con questo ben venga, dato poi che non parliamo di spiccioli, poi il calcio in questo momento è l’ultimo dei miei pensieri 

È chiaro che se lo fa benvenga ma la figura ipocrita rimane.

  • Upvote 2
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, il professore ha scritto:

Ogni giorno, chi legge corriere.it lo sa, ci sono sezioni del sito che illustrano le "gesta" di IntesaSanPaolo (come Unicusano faceva sul Corriere dello Sport). Ovviamente in questi giorni queste pagine descrivono la beneficenza fatta da Intesa. 

Io credo sia normale comunicare se lo si vuole.

Se Intesa "dona" 100 milioni e la banca XYZ ne dona 1, ad esempio, io credo che non sia un problema saperlo. 

Se poi uno preferisce restare anonimo sono scelte sue.

Ma il valore degli euro donati resta lo stesso senza se e senza ma. 

Anzi, io preferisco saperlo x orientare i miei comportamenti. Dal dire un "semplice grazie" a magari "scegliere dove aprire un conto in banca".

 

Ecco, perfetto. Fai benissimo a orientare le tue scelte commerciali in favore di chi si distingue per solidarietà e altruismo. Lo faccio anche io, magari inconsapevolmente. Peccato che questa più o meno consapevole reazione di riconoscenza, il più delle volte, è perfettamente prevista da coloro che danno risalto ai propri nobili gesti. In ciò si annida l’intima contraddizione di chi pubblicizza la propria beneficienza. Mi spiace fare questo discorso in un momento così delicato e in questa sede, dove le critiche aspre verso il personaggio Bandecchi non sono certo mancate. Non si può certamente dire che Bandecchi non avrebbe fatto le stesse cose anche senza darne pubblicità, non possiamo nemmeno disconoscere la bontà in valore assoluto di queste elargizioni (tra l’altro di non piccola entità), anzi, bisogna ammettere che hanno fatto davvero piacere. Tantomeno è giusto dire che Bandecchi ha fatto il generoso per farsi perdonare i disastri sportivi. L’unica cosa da dire è: Bandecchi bravo. Detto questo, la purezza del gesto, mi spiace, va riconosciuta solo ed esclusivamente al benefattore anonimo, come ce ne sono stati tanti, piccoli e grandi. 

Edited by pietro
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Aketto75 ha scritto:

L’importante è che lo abbia fatto, poi può essere discutibile il modo in cui lo comunica ma il gesto rimane, se si fa pubblicità con questo ben venga, dato poi che non parliamo di spiccioli, poi il calcio in questo momento è l’ultimo dei miei pensieri 

Condivido .E poi dopo tre anni di beneficenza sul lato sportivo è passato al sociale 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Pericle ha scritto:

Condivido .E poi dopo tre anni di beneficenza sul lato sportivo è passato al sociale 😂

Ai servizi socialmente utili..🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sta facendo cose egregie ce mancherebbe, solo uno in malafede non lo riconoscerebbe.... Ma quando tutto sarà finito e si tornerà alla normalità e parleremo di calcio, SE ANDRÀ FUORI DAL CAZZO O NO? "A ME INTERESSA ANCHE QUELLO.. 

  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Robertino ha scritto:

Sta facendo cose egregie ce mancherebbe, solo uno in malafede non lo riconoscerebbe.... Ma quando tutto sarà finito e si tornerà alla normalità e parleremo di calcio, SE ANDRÀ FUORI DAL CAZZO O NO? "A ME INTERESSA ANCHE QUELLO.. 

Se lo fara'... saranno cazzi amEri...😉

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, pietro ha scritto:

Ecco, perfetto. Fai benissimo a orientare le tue scelte commerciali in favore di chi si distingue per solidarietà e altruismo. Lo faccio anche io, magari inconsapevolmente. Peccato che questa più o meno consapevole reazione di riconoscenza, il più delle volte, è perfettamente prevista da coloro che danno risalto ai propri nobili gesti. In ciò si annida l’intima contraddizione di chi pubblicizza la propria beneficienza. Mi spiace fare questo discorso in un momento così delicato e in questa sede, dove le critiche aspre verso il personaggio Bandecchi non sono certo mancate. Non si può certamente dire che Bandecchi non avrebbe fatto le stesse cose anche senza darne pubblicità, non possiamo nemmeno disconoscere la bontà in valore assoluto di queste elargizioni (tra l’altro di non piccola entità), anzi, bisogna ammettere che hanno fatto davvero piacere. Tantomeno è giusto dire che Bandecchi ha fatto il generoso per farsi perdonare i disastri sportivi. L’unica cosa da dire è: Bandecchi bravo. Detto questo, la purezza del gesto, mi spiace, va riconosciuta solo ed esclusivamente al benefattore anonimo, come ce ne sono stati tanti, piccoli e grandi. 

Concordo Pietro.

Io non voglio convincervi della "purezza" del gesto, ma della sua importanza.

Se non avesse messo i 100.000 (o quanti sono) lui, non li avrebbero messi altri, ergo ci sarebbero 100.000 de meno.

Poteva pagarci 2 docenti, fare 2 weekend a Londra, donarli all'ospedale di Livorno (apprezzabile lo stesso), ma li ha donati a terni, bergamo, ora questa associazione con 500.000 euro l'anno x 3 anni.

Insomma, per Terni... non sono noccioline… e se un po' di surplus/valore/dividendi ha deciso di "ridistribuirli" a Terni, e' importantissimo, anche se le banconote non sono anonime ma c'hanno scritto "Vostro, Stefano" 😉

ps - in fondo … a pensarci bene, qui il risultato e' sicuro: spendi 500.000 per Lopez, Marilungo, Vantaggiato, Salsano, etc e fai un campionato penoso… spenni li stessi 500.000 per la gente che ha bisogno a Terni e fai la differenza, vinci sicuro.

 

Edited by il professore
  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, pietro ha scritto:

Ecco, perfetto. Fai benissimo a orientare le tue scelte commerciali in favore di chi si distingue per solidarietà e altruismo. Lo faccio anche io, magari inconsapevolmente. Peccato che questa più o meno consapevole reazione di riconoscenza, il più delle volte, è perfettamente prevista da coloro che danno risalto ai propri nobili gesti. In ciò si annida l’intima contraddizione di chi pubblicizza la propria beneficienza. Mi spiace fare questo discorso in un momento così delicato e in questa sede, dove le critiche aspre verso il personaggio Bandecchi non sono certo mancate. Non si può certamente dire che Bandecchi non avrebbe fatto le stesse cose anche senza darne pubblicità, non possiamo nemmeno disconoscere la bontà in valore assoluto di queste elargizioni (tra l’altro di non piccola entità), anzi, bisogna ammettere che hanno fatto davvero piacere. Tantomeno è giusto dire che Bandecchi ha fatto il generoso per farsi perdonare i disastri sportivi. L’unica cosa da dire è: Bandecchi bravo. Detto questo, la purezza del gesto, mi spiace, va riconosciuta solo ed esclusivamente al benefattore anonimo, come ce ne sono stati tanti, piccoli e grandi. 

È quello il punto. Che alla fine gli euro fa lui donati anche con secondo fine facciano comodo è fuori discussione e va ringraziato per questo ma è palese che lo fa per pubblicità e aggraziarsi la piazza come quando ha messo gli abbonamenti a 5 euro. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, cospea 4ever ha scritto:

È quello il punto. Che alla fine gli euro fa lui donati anche con secondo fine facciano comodo è fuori discussione e va ringraziato per questo ma è palese che lo fa per pubblicità e aggraziarsi la piazza come quando ha messo gli abbonamenti a 5 euro. 

Pero' io non capisco… scusa.

Allora… io ho 6-7 milioni da investire ogni anno.

Ci staranno almeno 20 piazze (dico un numero a caso…) che in Italia farebbero carte false per avermi come patron (perche' 6-7 milioni da spenne "ogni anno" in serie C ce li hanno in pochi).

E sarei io, quello che mette 6-7 milioni ogni anno che me devo "aggrazia la piazza"??? 

Naaaa…. secondo me non funziona cosi'.

Ci sfugge qualcosa… per forza.

 

 

  • Upvote 2
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, il professore ha scritto:

Pero' io non capisco… scusa.

Allora… io ho 6-7 milioni da investire ogni anno.

Ci staranno almeno 20 piazze (dico un numero a caso…) che in Italia farebbero carte false per avermi come patron (perche' 6-7 milioni da spenne "ogni anno" in serie C ce li hanno in pochi).

E sarei io, quello che mette 6-7 milioni ogni anno che me devo "aggrazia la piazza"??? 

Naaaa…. secondo me non funziona cosi'.

Ci sfugge qualcosa… per forza.

 

 

Infatti professo', c'è sfugge il fatto che ha voluto retrocedere in serie C... Quando in serie B lui c'è sarebbe andato a nozze visto quello che fa... Un giorno spero ce lo spiegherà... 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, il professore ha scritto:

Pero' io non capisco… scusa.

Allora… io ho 6-7 milioni da investire ogni anno.

Ci staranno almeno 20 piazze (dico un numero a caso…) che in Italia farebbero carte false per avermi come patron (perche' 6-7 milioni da spenne "ogni anno" in serie C ce li hanno in pochi).

E sarei io, quello che mette 6-7 milioni ogni anno che me devo "aggrazia la piazza"??? 

Naaaa…. secondo me non funziona cosi'.

Ci sfugge qualcosa… per forza.

 

 

Ma ancora con sta storia che spende milioni? Ma non erano 1,1 milioni al mese?

 

Seeee talmente carte false che a Livorno che lo conoscono l hanno preso a calci nel culo

Edited by cospea 4ever
  • Thanks 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Robertino ha scritto:

Infatti professo', c'è sfugge il fatto che ha voluto retrocedere in serie C... Quando in serie B lui c'è sarebbe andato a nozze visto quello che fa... Un giorno spero ce lo spiegherà... 

Ah... li (1) ha fatto male i conti, (2) e' stato superficiale e (colpa sua) si e' (3) fidato delle persone sbagliate.

(piu' un po' di sfiga… tipo l'infortunio a Montalto subito dopo il derby vinto 3-2). 

  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, cospea 4ever ha scritto:

Ma ancora con sta storia che spende milioni? Ma non erano 1,1 milioni al mese?

 

Seeee talmente carte false che a Livorno che lo conoscono l hanno preso a calci nel culo

metti anche che so 6-7 in totale… pochi non so

 

A Livorno lo rimpiangeranno presto 😉

  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque per quelli che ancora caparbiamente sostengono che bandecchi non spenderebbe milioni ....per il secondo anno consecutivo siamo la società di tutta la serie c che ha speso di più per le commissioni ai procuratori dei giocatori insieme al Monza 

Ripeto per l'ennesima portando sempre esempi concreti ...il punto è che bandecchi non é che non spende per la Ternana ma spende male ...visti i risultati sportivi 

Detto ciò....per quello cgecsta facendo sul sociale solo applausi e stima

  • Upvote 3
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, dragonball ha scritto:

Comunque per quelli che ancora caparbiamente sostengono che bandecchi non spenderebbe milioni ....per il secondo anno consecutivo siamo la società di tutta la serie c che ha speso di più per le commissioni ai procuratori dei giocatori insieme al Monza 

Ripeto per l'ennesima portando sempre esempi concreti ...il punto è che bandecchi non é che non spende per la Ternana ma spende male ...visti i risultati sportivi 

Detto ciò....per quello cgecsta facendo sul sociale solo applausi e stima

secondo me spende ed è anche generoso e lo ha ampiamente dimostrato, se ce capisse anche de pallone sarebbe chiedere troppo?

me rispondo, probabilmente sì sarebbe chiedere troppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Lu Trejo ha scritto:

secondo me spende ed è anche generoso e lo ha ampiamente dimostrato, se ce capisse anche de pallone sarebbe chiedere troppo?

me rispondo, probabilmente sì sarebbe chiedere troppo.

L'importante e' che, dopo l'emergenza. abbia ancora voglia di spendere per le Fere.

E credo di Si.

Presto i risultati arriveranno. 

Se ha vinto un campionato Longarini, Bandecchi puo' farlo e magari fare anche di piu'.

"a daje a daje a daje… "

 

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, il professore ha scritto:

L'importante e' che, dopo l'emergenza. abbia ancora voglia di spendere per le Fere.

E credo di Si.

Presto i risultati arriveranno. 

Se ha vinto un campionato Longarini, Bandecchi puo' farlo e magari fare anche di piu'.

"a daje a daje a daje… "

 

 

download.jpeg

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/4/2020 Alle 14:13, cospea 4ever ha scritto:

È chiaro che se lo fa benvenga

quoto

benvenga

 

I came gif 6 » GIF Images Download

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/4/2020 Alle 19:29, il professore ha scritto:

Concordo Pietro.

Io non voglio convincervi della "purezza" del gesto, ma della sua importanza.

Se non avesse messo i 100.000 (o quanti sono) lui, non li avrebbero messi altri

 

Un gesto da 100.000 euro non è importante, è importantissimo per coloro che ne beneficiano. Quindi, se concordi anche sul fatto che la beneficienza sbandierata non è un gesto puro (nel senso che potrebbe avere, come quasi sempre accade, anche secondi fini), allora siamo d’accordo per davvero. Altrimenti no.

Edited by pietro

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, pietro ha scritto:

Un gesto da 100.000 euro non è importante, è importantissimo per coloro che ne beneficiano. Quindi, se concordi anche sul fatto che la beneficienza sbandierata non è un gesto puro (nel senso che potrebbe avere, come quasi sempre accade, anche secondi fini), allora siamo d’accordo per davvero. Altrimenti no.

io ti dico meno male che esistono anche i secondi fini, altrimenti tutti questi soldi se li sarebbero scordati gli ospedali di Terni, Bergamo e Roma e anche i cittadini ternani che ne godranno nei prossimi anni.

meglio la beneficienza sbandierata che nessuna (del resto non è certo Bandecchi l'unico a sbandierarla...).

Poi c'è chi la fa in forma più discreta, e sicuramente questa è ancora a un livello etico superiore.

  • Upvote 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, altoforno ha scritto:

io ti dico meno male che esistono anche i secondi fini, altrimenti tutti questi soldi se li sarebbero scordati gli ospedali di Terni, Bergamo e Roma e anche i cittadini ternani che ne godranno nei prossimi anni.

meglio la beneficienza sbandierata che nessuna (del resto non è certo Bandecchi l'unico a sbandierarla...).

Poi c'è chi la fa in forma più discreta, e sicuramente questa è ancora a un livello etico superiore.

Bravo Altoforno.

Ecco questa e' la sintesi del mio pensiero.

Ci sono due piani:

il primo FONDAMENTALE e'la BENEFICENZA, ovvero le risorse, i soldi.

il secondo "GOSSIPPARO" sono le SPECULAZIONI sul perche' la si fa.

Ecco io mi fermerei al primo livello.

Chi ha bisogno di un respiratore, di una mascherina, di un "pacco di generi alimentari", se ferma al primo livello.

Il secondo livello NON DOVREBBE INTERESSARE A NESSUNO ora. E forse interessera' a pochi dopo.

Poi, ci mancherebbe, ognuno (pre)giudica come crede.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, altoforno ha scritto:

io ti dico meno male che esistono anche i secondi fini, altrimenti tutti questi soldi se li sarebbero scordati gli ospedali di Terni, Bergamo e Roma e anche i cittadini ternani che ne godranno nei prossimi anni.

meglio la beneficienza sbandierata che nessuna (del resto non è certo Bandecchi l'unico a sbandierarla...).

Poi c'è chi la fa in forma più discreta, e sicuramente questa è ancora a un livello etico superiore.

Per carità, d’accordissimo! Anzi, aggiungerei che ce ne sono tantissimi di personaggi più ricchi e più famosi di Bandecchi che ostentano le loro opere caritatevoli! La mia precisazione non voleva essere assolutamente l’ennesimo attacco verso il personaggio (ne ha avuti abbastanza, ora basta, non sarebbe nemmeno il momento) ma un doveroso distinguo tra gli “angeli senza nome” e quelli bravissimi a pensare, con la medesima azione, agli altri e ai cazzi loro.  Ricorderete tutti, molti anni fa, un famosissimo pilota motociclistico (ancora famoso, forse il più famoso di sempre, e ancora in attività...) sbandierare ai quattro venti miliardarie elargizioni in favore di ospedali, case di cura ecc... insomma, come dici tu, benvenuti anche all’epoca i secondi fini perché quei soldi furono veri e tanti. Peccato che qualche tempo dopo l’Agenzia delle Entrate accertò che costui aveva sottratto al fisco cifre spaventose che, al confronto, quelle che aveva spontaneamente donato erano brustolini... Cifre sottratte al fisco, quindi agli ospedali, alle scuole, a tutti! L’immagine del personaggio né uscì un pochino appannata ma poi, si sa, in Italia è così, bastarono un paio di sorpassi da brivido in curva e costui venne pienamente riabilitato. Ora, quest’ultimo caso non ha direttamente a che fare con il nostro uomo, che senz’altro pagherà le tasse fino all’ultimo centesimo, ma voleva essere un modo per dire che la beneficienza sbandierata quasi sempre è finalizzata a un preciso ritorno in termini di immagine. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.