Vai al contenuto

bartolelli

Moderatori
  • Numero contenuti

    28788
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    37

Tutti i contenuti di bartolelli

  1. Ma infatti di che si deve scusare Klaus? Alla fine la dipartita di Longarini legittimava ogni forma di entusiasmo e di ottimismo. Anche io ho provato il metodo Scientology pur di conquistare la speranza e l’ottimismo Però non è durato molto...
  2. L’unica cosa certa ed assodata in una miriade di congetture è che B. odia i professionisti seri, esperti e preparati. Li odia in modo mortale, quasi a livello di psicopatia da serial killer delle professionalità. Se gli dicessero oggi: Bandecchi, hai la macchina del tempo, puoi tornare a luglio, c’è qui Tesser pronto a firmare, quello che spenderai è la metà di quello che hai speso finora in questa stagione, lui prenderebbe Eziolino Capuano. Se gli dicessero: hai qui Mirabelli e prende la metà di Leone, lui prenderebbe il DS in seconda della Paganese. E’ proprio una cosa più forte di lui.
  3. https://www.google.com/amp/s/ilpiccolo.gelocal.it/sport/2012/06/24/news/sette-anni-di-condanna-all-ex-diesse-recchi-1.5313026/amp/
  4. Diciamo che il top lo si raggiunse quando un figlio di Longarini scelse Nando Orsi come allenatore ma non si sapeva chi avesse in quel momento potere di firma fra doppia gestione, dimissioni, licenziamenti, preavviso ecc. Alla fine ricostruirono che ce li aveva Deodati che si presentó trafelato e con le ascelle pezzate a formare il contratto ad Orsi sul cofano di una macchina al parcheggio dello stadio mentre Gobbo stava normalmente allenando
  5. Non proprio. I gemelli hanno ricevuto la lettera a novembre e hanno abbandonato a gennaio. Fino a quel momento c'è stata la comica della '' doppia gestione''. Loro e Mascella presero l' allenatore Gobbo, Arrigoni, Nitride, Fuscello, Grieco ecc.. Deodati e Cozzella portarono Vailatti e un difensore struppio di cui non ricordo il nome. Forse presero anche Nolé. A gennaio arrivó come plenipitenziario longariniano, al posto di tutti (Montemari, Mascella, Deodati e Cozzella), un DS di Jesi (recentemente condannato non so per cosa) di cui non ricordo il nome e tale Roberto Renzi come Direttore Generale (che era solo omonimo del nostro ex portiere).
  6. bartolelli

    RETROCESSIONE UNICUSANO. GIUSTO COSÌ.

    Un anno fa...
  7. bartolelli

    Leone vattene

    Non è davvero colpa sua. Addetti ai lavori di prestigio e spessore hanno provato a spiegare in tutti i modi a Bandecchi che era una follia prendere Leone, che non era minimamente in grado di gestire una campagna di rafforzamento specie di una squadra in crisi, che l’inversione della rotta si sarebbe potuta ottenere solo assumendo un DS di qualità; suggerimenti, consigli e aiuti anche gratuiti non gli sono mancati. Ma lui è stato irremovibile; ha voluto a tutti i costi, imperterrito, Leone (è un mistero pure come lo abbia trovato) così come prima capa di Bomba, portantino, Nonno ecc.. Ormai è un caso psichiatrico. Inutile prendersela con questi poretti. La follia è di chi continua a sceglierli.
  8. bartolelli

    UFFICIALE: TERNANA IN VENDITA !!!!

    C'ha messo la faccia e metteteceli voi li sordi ce li abbiamo?
  9. bartolelli

    UFFICIALE: TERNANA IN VENDITA !!!!

    L’hanno fatto disamorare?
  10. Oh ecco abbiamo anticipato il nigeriano o Torpigna Regna. (anche se ne dubito)
  11. Curato con le staminali di Bandecchi, peraltro
  12. Anche a me la nutrizionista, quando ci sono andato per la dieta, dopo aver misurato il diametro della panza con il metro pieghevole, ha parlato di eccessiva profondità.
  13. Mi sa che siamo due punti sopra i play out.
  14. Post buonista: Il giovane Leone è più bravo come rigorista che come DS.
  15. Farlo giocare è mobbing con l’aggravante della discriminazione fisica.
×

Informazione Importante

Usando questo sito acconsenti ai nostri Termini D'uso. Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.