Jump to content

Fievel

Members
  • Content Count

    8,607
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    15

Fievel last won the day on January 23

Fievel had the most liked content!

Community Reputation

339 Excellent

About Fievel

  • Rank
    Presidente
  • Birthday 01/04/1991

Contact Methods

  • Website URL
    jacogiorgetti@gmail.com

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Fabriano

Previous Fields

  • citta
    Fabriano

Recent Profile Visitors

775 profile views
  1. Chi ha fatto male quest’anno, può fare un buon campionato il prossimo anno. Noi rimettereno a disposizione gli stessi capitali dello scorso anno Vabe dai
  2. Io c ho dei bellissimi ricordi sulla canzone dei puffi, sarebbe carino a sto punto se diventasse la traccia principe del riscaldamento... sete tutti d'accordo?
  3. Perché questa non se chiama birocchiata? E soprattutto me pare la quintessenza della ternitudine eh?
  4. intendo che presumo che se presume che gli esami in un università privata italiana tendenzialmente siano in vendita... magari 3 bocconiani su 4 se fanno il mazzo e studiano per passà quell'esame, ma quell'altro 1 su 4 arriva colla mazzetta da 10.000 euro e 30 incassato. inoltre uno che è figlio de (dubito che uno studente de 19 anni sia ricco e possa permettesse la Bocconi perchè ha lavorato sodo da quando c'aveva 12 anni) e che paga quello che paga... secondo voi c'ha le stesse chance de passà l'esame de uno sfigato qualunque in un università pubblica? magari il 30 no, ma il 18 te lo danno dai!
  5. bè, tocca daglie atto che ce sò riusciti alla grande! non penso sinceramente ce riprenderemo mai dai danni culturali fatti, semo un popolo avviato all'autodistruzione (e siamo in buona compagnia a livello mondiale)
  6. il punto non è tanto quanto formino bene, ma quanto attendibile sia quella laurea. nel senso: un laureato con lode alla Bocconi, per dì, come faccio io che lo assumo a sapè se è arrivato a quel risultato perchè è altamente formato o perchè c'ha investito un patrimonio per pagarsi gli esami? il discorso è comunque in parte applicabile anche alle università pubbliche, ho visto laureasse gente che farebbe fatica a giocà a sapientino 4-6 anni perchè imparava le risposte a memoria (che è un tipo de preparazione che purtroppo molti docenti prendono per valida) o per altri motivi collaterali (esse delle belle picchie per esempio). il discorso sull'Inghilterra e sugli USA è giusto ma lascia un po' il tempo che trova secondo me, il sistema scolastico ed universitario anglosassone è completamente diverso ed affonda le proprie radici nelle fondamenta stesse de quel tipo de società e cultura...
  7. eh figurate... però il problema non penso siano i fondi ma come vengono spesi! sennò toccherebbe eliminà anche la sanità pubblica per dì, visto come vengono spesi quei soldi soprattutto in alcune regioni del sud! io nel mio piccolo posso testimonià che nel mio primo anno de università sono stato lasciato senza borsa insieme a migliaia de altri iscritti (pur trovandome in prima fascia) perchè è arrivata la mannaia della Gelmini e sò venuti a mancà i fondi. Stessa cosa l'anno successivo. Io sono stato fortunato perchè un pò con l'aiuto dei miei (che erano comunque in una condizione de difficoltà) un po' lavoricchiando (illegalmente, è chiaro) sono riuscito a mantenermi, ma se fossi venuto da una famiglia veramente indigente m'ero attaccato al cazzo ed ero tornato a casa dopo due mesi con almeno 500 euro de debiti sul groppone proprio come ho visto fare a decine de ragazzi che conoscevo. Poi magari, mentre se consumava tutto questo, lo stesso ente regionale costruiva collegi extra lusso che sono sempre vuoti (apparte qualche professore in trasferta per conferenze) a suon de centinaia de migliaia de euro... giusto per riagganciarmi al discorso tuo, che è sacrosanto e parallelo!
  8. La formazione privata in quanto privata presuppone un acquirente ed un cliente, in Italia come all estero. Ed in Italia come all estero il cliente ha ssempre ragione Poi che tra gli studenti de ste università ce saranno ragazzi preparatissimi e studiosi che avrebbero eccelso anche nel pubblico non ho dubbi, ma francamente sono ingiudicabili perché non se so mai dovuti confronta con un vero esame! Per altro in Italia non esiste praticamente più la possibilità di frequentare l università per i ragazzi provenienti da famiglie indigenti anche perché dalla riforma Gelmini in poi sono stati tagliati oltre il 95% dei fondi per il diritto allo studio, parte dei quali sono stati dirottati per sostenere istituti privati come l unicusano, quindi scusami ma respect sto cazzo!
  9. So sempre parole del signor ius? Un altro passaggio notevole è quando in sostanza dice "si è vero eravamo e siamo dei delinquenti però tutti a di carminati carminati e nessuno parla dei modi arroganti della magistratura che indaga su de noi!"
  10. In pratica sto Ius supera perfino le ultime 2 proprietà quanto a livelli de delinquenza e fascismo (scusate la ripetizione) raggiunti: i VERI tifosi del CCTC se staranno già a leccà i baffi al solo pensiero!!!
  11. Tra i salotti e i circoli romani, gli ambienti della Curia e l’ideologia di destra che lo ha legato a quello che considera il suo “maestro”: Massimo Carminati. La sua prima società la costituisce a 28 anni grazie alla fiducia riposta in lui da Altero Matteoli, militante del Msi e senatore di Forza Italia, nelle cui stanze al ministero Ius era di casa. Mentre ad avviarlo alla politica che conta, nel 1996 quando entra nella sua segreteria, è un altro “dominus” del centrodestra: l’avvocato Cesare Previti. Potente coordinatore di Forza Italia, ministro della Difesa e a lungo braccio destro di Silvio Berlusconi, poi condannato per corruzione nel processo Imi-Sir e Lodo Mondadori. Nel suo studio sempre affollato, Ius ha assistito, e forse agevolato, la nascita di tante carriere politiche. Il legame tra il Mondo di Sopra e l’uomo che lui chiama ancora oggi “il Re”, ovvero Carminati, ha un filo rosso che parte da qui. [...] Tra chi si è smarcato include l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno? No, Alemanno ha avuto almeno il buon senso di sparire. Anche se è una persona che a noi dovrebbe molto. Nella destra ci sono poche regole: Massimo le aveva estremizzate, al processo, nei tre comandamenti. Quali sono questi tre comandamenti, a proposito? Il principale è il rispetto. Che significa non parlare della persona con cui hai avuto rapporti o con cui hai fatto affari e tra noi di destra è molto sentito. Anche se poi abbiamo visto, con l’omicidio Fanella che nasce proprio in casa della destra, che alcuni personaggi non lo meritano. E infatti Massimo, con alcune persone tra cui Alemanno, ce l’aveva a morte perché non sono persone di rispetto.
  12. Neanche io avevo pregiudizi su bandecchi per le sue convinzioni politiche, ho iniziato a avelli quando ha deciso de mettelle in pratica con il discorso anacronistico e ridicolo della rosa de solo italiani, quando ha iniziato coi suoi atteggiamenti de scimmiottamento de na specie de ibrido tra il duce e Berlusconi in elicottero, quando ha iniziato a prendecce per culo con le sue dichiarazioni sulla serie A seguite dall acquisto de un branco de somari dal Fondi. Ma se fosse stato un gran presidente sarei stato ben contento de di "poraccio, nel 2019 è ancora fascista però oh, glie voglio bene, è un grande!"
  13. Fievel

    LA MAGGIORANZA SILENZIOSA

    Perfetto!
  14. Fievel

    verso il pordenone...

    Moro
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.