Jump to content

paolo65

Members
  • Content Count

    5,454
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Posts posted by paolo65


  1. 55 minuti fa, BuFERA ha scritto:

    non vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma ieri ho avuto l'impressione che gli errori dell'arbitro non abbiano avuto colore, e derivino piuttosto dalla sua incapacità. a me pareva ci fosse fallo sul difensore pure al gol di defendi.

    Aggiungerei il netto fallo di mano del loro 9 da cui è scaturita la pericolosissima punizione con bella parata di Ianna. 


  2. Sono stato fin qui un feroce critico. A parte la leggerezza con cui si è fatto spostare anche se a parti invertite avrebbe fischiato fallo, è stato perfetto e oltre al gol, zero sbavature e un paio di chiusure miracolose. Io credo che sia stato fondamentale l'inserimento di Capuano. Mi ricorda la metamorfosi della coppia Diakite Meccariello quando non passava più neanche l'aria. Oggi è stato un sorensen molto sicuro e speriamo che si confermi per le prossime. Volevo sottolineare anche il positivo ingresso di boben. Ha fatto una diagonale in chiusura probabilmente decisiva per il risultato.


  3. 29 minuti fa, Palmiro ha scritto:

    Una domanda alla quale non sono mai riuscito a darmi risposta (non solo io...). Chi ha affidato la Ternana nelle mani di Longarini? Oltre a spalmare lo quale era il lavoro che doveva fare e per il quale è stato messo lì?

    Che io sappia Unicredit. Una mano lava l'altra. Magari tu uomo di calcio mi fai questo favore e io ti faccio affidamenti a prezzi imbattibili.


  4. Riguardo al silenziamento dei giornalisti, il più influente di allora fu gratificato da un contratto lordo di 80k€ per 5 anni (400.000 fischioni) per (visto tutti i giorni con i miei occhi) arrivare alle 10.30 al CMM con un pacco di giornali sotto braccio, parlare un po' di Ternana quando lo incrociavo, chiudersi nel suo ufficio per leggere i giornali, uscire a andar via dopo un paio d'ore. C'è gente che in quegli anni è stata miracolata.


  5. 19 minuti fa, cascata rossoverde ha scritto:

    cmq non capisco perche'molti si meravigliano del buon afflusso della gara odierna...giochiamo contro una big del calcio italiano. non capisco perche'tanti  sminuiscono il blasone del parma. una societa' che neanche troppi anni fa,tra gli anni 90 e 2000 e'stata agli apici del calcio in italia e in europa, vincendo tre coppa italia,una coppa delle coppe,due coppa uefa ,una supercoppa europea,una supercoppa italiana oltre ad un secondo posto in a,un'altra finale di coppa uefa persa, e altre due finali di coppa italia in cui sono stati sconfitti....

    Coi 14 miliardi di euro rubati da Tanzi erano boni anche a Narni con tutto il rispetto della narnese. Penso che di quei successi non siano orgogliosi neanche a Parma


  6. 40 minuti fa, LelloBello ha scritto:

    Nel 72-72 con la Roma c'erano 29.320 spettatori, come riportato dai datti ufficiali: https://www.stadiapostcards.com/A72-73.htm

    Ero a casa, al goal di Mastropasqua sentii un boato fantastico. Per la cronaca il record di spettatori quell'anno fu con il Milan: 30.999

    Nel 74-75 invece ero allo stadio ed ero in piedi al terzo piano dei distinti A. I tifosi della Roma erano ovunque, ne avevo anche accanto. Fu il record di sempre perchè allo stadio c'erano 35.316 spettatori (dal '74 c'era in più la San Martino).

    Da sempre si vocifera dei fantomatici 45.000 spettatori con la Roma, ma non è vero. Un pò lo si fa ricordando quel giorno (una fiumana de persone) un pò per "assonanza" con quanto riportato grossolanamente dall'album delle figurine Panini, riguardo la capienza del Liberati.

    Per la cronaca, quel giorno, la partita terminò 2-2. Per avere una idea della gente di quel giorno: http://www.asromaultras.org/7475ternanaroma.html

    35316

    C'è invece qualcosa di vero per il fatto che vennero molti romani con biglietti falsi (non so quanti), ma io che ero in tribuna ho assistito a litigate clamorose con chi arrivava e aveva abbonamento e il suo posto occupato da chi esibiva questi biglietti


  7. La storia è un po' più complessa e per quello che so (ero al CMM con una mia azienda e mi capitava spesso di parlare di Ternana con Riboldi, suo uomo di fiducia e amministratore), c'è di mezzo Micheli per l'acciaieria e la Ternana. Agarini non sapeva nulla di calcio, ma come spesso accade fu letteralmente inebriato dall'entusiasmo che si era creato intorno. Aveva l'abitudine di alzarsi presto, leggere i giornali economici e telefonare di buon mattino ai suoi fidi per commentare notizie e prendere decisioni. Dopo qualche mese la lettura cominciava con gazzetta, corriere e stadio e i temi erano su tale squadra, tale giocatore e cosa si scriveva di Ternana. La sua passione era vera, certo con contropartite di business pre e post acquisto della società. Ma i suoi guai, paradossalmente, sono cominciati proprio dai soldi spesi dal calcio e da un fatto specifico scatenante il crollo del gruppo. Era da poco accaduto il crack della Lazio con Cragnotti che distraeva fondi dalle aziende quotate per il calcio. E tutti gli occhi erano puntati su chi aveva aziende in borsa e squadra. Tadenergia chiese l'autorizzazione per l'emissione di un bond da 30 mil€ e venne fuori che aveva crediti intragruppo (indovinate con quale società) di pari valore. In pratica stava facendo in piccolo quello che faceva Cragnotti. Le banche chiesero rientri immediati e lui da un giorno all'altro si ritrovò a non poter spendere più neanche 100€. Fu tutto spacchettato e venduto. Alla fine gli avanzarono pure un po' di soldi (segno che la situazione in realtà non era paragonabile a quella di Cragnotti). Se ne andò come un cane bastonato passato in poche ore dalle stelle alle stalle. La Ternana delle banche fu affidata a quel punto a chi avrebbe dovuto fare un braccio di ferro con i giocatori per abbassare o spalmare un monte ingaggi mostruoso (mi pare di ricordare che Dell'Anno di finito di pagare in quasi 10 anni ad esempio). Questo era Fioretti con ovviamente alle spalle Longarini che sarebbe entrato finito il lavoro sporco.

    • Thanks 1
    • Upvote 4

  8. "quella Ternana" aveva un monte ingaggi da media serie A, circa 2.5mil al mese, 30 mil l'anno. La stragrande maggioranza dei titolari ha poi fatto la A per un decennio almeno anche a discreti livelli. Questo per dire che saremmo potuti stare stabilmente in A con pochissimi ritocchi per molti anni. Vabbè, guardiamo avanti.

    • Upvote 1

  9. la notizia è uscita ora, perchè a Terni non vogliono il tifo organizzato dentro lo stadio, come volevasi dimostrare....E sono così gentili che ti fanno sapere quello che può succedere se non stai al posto assegnato e distanziato. Ora la cosa bella è che, almeno riguardo il primo aspetto in queste 2 giornate avrebbero dovuto multare mezzo stadio. Altro che Ultras. Poi sempre ragionando per assurdo: nel nostro impianto di merda, quando pioverà di brutto, i tifosi dovrebbero restare seduti sul proprio seggiolino a fradiciarsi, o piuttosto ripararsi al parterre come si fa da 50 anni? Tutto questo è veramente surreale, RIDICOLI!


  10. Delle formazioni che leggo ci sono solamente 3-4 dello scorso anno. Questo è il problema, forse. Vorrei che prima possibile anche i nuovi si mettano a giocare come vuole il Mister: più leggeri di testa e soprattutto cercando di divertirsi. Certo la B è un'altra cosa, ma non dovrebbe cambiare l'approccio con entusiasmo al posto della tensione.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.