Jump to content

paolo65

Members
  • Content Count

    5,754
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    12

Posts posted by paolo65


  1. 19 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

    Tutto giusto,non ho capito sulla novamont il senso del discorso,Novara è il suo cerchio di sviluppo,da sempre...Terni parte operaia.

    Il fatto che fare marketing territoriale significa anche creare le condizioni di attrazione affinchè le multinazionali comincino a pensare Terni non solo come polo di produzione (perchè quello ahimé è molto facile da delocalizzare e, in fasi critiche, ridimensionare). Avere centri di ricerca, avere direzione e marketing significa che a Terni cominciano a tornare giovani laureati, manager, ecc, ecc. Ho scritto di Novamonti, perchè l'ho letto l'altro giorno, ma potrebbe essere Alcantara, AST, e diversi altri. 

    E' in questo modo che si potrebbe cominciare a costruire qualcosa che vada oltre la città operaia. Tra 20 anni di operai ne serviranno 1/10 di quelli di oggi. con l'automazione industriale che galoppa. 

    • Upvote 2

  2. Scusate, ma non ce l'ho fatta a non ride.... 

    “In un periodo di grande difficoltà dell'imprenditoria editoriale, in  particolare di quella televisiva, ho avvertito la necessità di fare qualcosa di diverso - afferma il proprietario e editore di AM Terni Channel -,  di regalarci una speranza: avere di nuovo una televisione in grado di raccontare con obiettività i fatti di tutti i giorni, senza personalismi, con la ricerca costante dell'obiettività”

    L'ha chiamata con le iniziali sue!!!! ahahahahah!

    • Haha 3
    • Upvote 1

  3. Il problema è se oggi come oggi Terni può permettersi tutto questo o, se per il lento, ma inesorabile declino, siano problematici FUORI SCALA. Per motivi di lavoro feci un paio di incontri con un responsabile della società di gestione prima dell'apertura e mi parlava con preoccupazione di un break even con almeno 2.500 iscritti. Ora capite bene che con l'offerta di alternative con altre palestre, a Terni qualcosa del genere è attualmente impossibile da raggiungere e quel complesso come giri la chiave, mangia molti soldi. Potranno esserci state ance responsabilità dei gestori, ma non conoscendo minimamente la situazione lungi da me dare giudizi. 

    E cosa pensate che potrebbe accadere con il Palazzetto? E' vero li ci sono superfici commerciali già impegnate (infatti sono le prime che stanno sbrigandosi a finire), ma basteranno i canoni d'affitto per reggere tutto il resto? 

    Il problema di Terni non è costruire la città dello sport. Si la fai più piacevole e attrattiva, ma Terni ha bisogno che si costruisca SVILUPPO, non metri cubi. Abbiamo speso milioni di Euro per la sede universitaria, come se l'unico affare fosse appunto la costruzione, non pensando di aver tirato su un altro fuoriscala che costava di gestione 400.000€ l'anno anche qui insostenibili. Mentre nessuno a livello politico ha combattuto seriamente per portare un pezzo di università vero a Terni da Perugia oppure pensare e guardare altrove.

    Novamont e la Bastioli a cui tanti in Umbria farebbero un monumento dichiara che il suo centro di ricerca e sviluppo sarà Novara così come la direzione amministrativa e commerciale, Umbria film commission, nata a Terni 20 anni fa, è rinata a Perugia dove stanno mettendo soldi e facendo arrivare le prime produzioni, mentre qui abbiamo i teatri vuoti. Per non parlare del declino del nostro Ospedale che fina a qualche anno fa aveva almeno 3-4 reparti d'eccellenza. A Terni con i progetti finanziati dal PNNR continuiamo a costruire o recuperare metri cubi e infrastrutture di cui non sapremo che farcene. 

    Costruiamo, costruiamo, costruiamo. L'unico scopo, al momento e per tenere occupati i tanti anziani che guarderanno i cantieri, visto che i giovani, IN MANCANZA DI SVILUPPO, nel frattempo se ne vanno.

    Scusate l'ottimismo.

    • Thanks 1
    • Upvote 3

  4. Il problema non è il modulo, ma la qualità degli interpreti, tanto che con le squadre più scarse (a parte Cosenza), in larghi tratti delle partite hai fatto gli show dello scorso anno. Il problema è che di più scarse ce ne sono solo 5 al momento. Io non dimentico un'intervista precampionato (mi sembra dopo Avellino) in cui si vedeva Lucarelli molto nervoso e spazientito fare velate accuse all'immobilismo sul mercato. Infatti negli ultimi giorni Leone (o chi per lui) si è smosso da Pescara e è cominciato ad arrivare qualcun altro fuori da quel micromondo. La perla è Capuano per il cui deposito del contratto, un inserviente della società ha stabilito il nuovo record mondiale di corsa sulle scale arrivando 1 minuto prima della chiusura del mercato (quando noi eravamo promossi da marzo, cazzo!!!!!) con lo scenario di fare il campionato con Boben o Kontek titolari. Questo, signori miei, è Leone e con un pò di malizia ci aggiungo anche Tagliavento.


  5. 2 ore fa, Ciacca pescolle ha scritto:

    Guarda, io sono onesto e sincero e ti dico che questa squadra sicuramente è stata sopravvalutata da molti, me in primis, ma per me i problemi di sopravvalutazione sono emersi dalla panchina e non dall'11 titolare.

    Io credo che dopo un girone di andata, 8 sconfitte e un numero cosi' elevato di goal subito è un campanello di allarme, che il Mister non sta ascoltando, altrimenti qualche tentativo per raddrizzare la cosa l'avrebbe fatto.

    Io purtroppo penso che l'allenatore sia una persona piena di se, che le cose devono essere come dice lui e basta.

    Alla terza giornata ha fatto una sfuriata contro i giornalisti, che hanno semplicemente posto delle domande che ad oggi tutti si fanno.

    Io non sono frocio di allenatori, non lo sono mai stato, non chiedo la cacciata di Lucarelli, ma non capisco come si faccia a non metterlo in discussione.

    Sulla sua coscienza (a recchia) ci sono le sconfitte di Cosenza e Venerdi (dovevano essere sei punti pieni e potevano esserli).

    La Ternana ha dei limiti nella rosa? Si.

    La Ternana nonostante i limiti, poteva avere piu' punti? Assolutamente si

    Per come sono fatto io, sbrighiamoci a chiudere questa stagione, sperando che ci siano inversioni di tendenza...

    al momento ci sono tre giorni di dichiarazioni di bandecchi, che si assume le responsabilità, ma che in tre giorni per me ha preso pure le misure e il clima non è piu' cosi' sereno e cordiale...mi sbaglierò...

     

     

     

    Io penso che Lucarelli con una squadra accreditata per puntare in alto, lo scorso anno non ha vinto, ha stravinto. Se vi ricordate, il Bari era più accreditato di noi e avevamo almeno altre 2-3 in linea con noi. Poi certo, c'è il salto di categoria e tutto quello che vogliamo, ma ritengo che il problema principale di questa squadra sia il fatto che i nuovi giocatori non si adattano (o mal si adattano) al modulo aureo di Lucarelli e che probabilmente al netto di quanto si dica, valgano meno di quanto si pensava. Se prendiamo di petto lo staff tecnico, per me l'unico inadeguato è Leone e non mi ripeto sul perchè. Faccio solo un esempio, lo scorso anno il duo Boben/Kontek ti ha permesso di giocare sempre con la difesa altissima e di mantenere corta la squadra, finalizzando spesso il pressing alto con il recupero del pallone, ma dovendo giocare sempre sull'anticipo. Quando serviva legare il porco entrava Suagher, ottimo centrale, ma più adatto a difendere dentro l'area. I due che ha portato Leone (Sorensen e Capuano), non sono assolutamente il tipo di giocatori che secondo me voleva Lucarelli per il suo tipo di gioco, anche se poi Sorensen si è dimostrato meglio di quanto si pensava, ma pur sempre poco adatto a difendere altissimo. Gli stessi Donnarumma, Pettinari, Capone non sono certo (e lo abbiamo visto) quei giocatori che ti fanno la prima fase difensiva, rientrano se c'è bisogno o ti fanno la fascia come Furlan. Probabilmente l'unico portato al sacrificio è Mazzocchi, ma la porta la vede poco. 

    Ora mi direte che la capacità dell'allenatore si vede nell'adeguare il gioco facendo rendere al meglio quello che si ha.

    Visto che, salvo cataclismi (quest'anno c'è una situazione per cui ci sono 5 squadre nettamente più scarse), la salvezza non dovrebbe sfuggirci, io cercherei di fare meno rivoluzioni possibili (anche un allenatore deve potersi muovere attraverso le sue certezze), poi cacciare Leone e fare una campagna acquisti per il prossimo anno degna di questo nome, nel senso di giocatori forti e di categoria ottimali per il gioco di Lucarelli.


  6. Io tornerei con la mente alla penultima a Perugia partita nella quale il secondo tempo abbiamo rischiato di vincere dopo che loro nel primo avevano fatto un pressing impossibile da mantenere. Ecco quella per me è l'ultima partita valutabile, almeno in termini di condizione fisica. Per il resto aspetto almeno un paio di altre gare per poter avere un'idea più o meno oggettiva, nel frattempo per cancellare la parentesi Ascoli, non ho visto né letto alcun servizio/articolo. Così come faccio quando ci sono performance così deludenti.

    • Thanks 1

  7. Che non avessero condizione si è visto dopo il 3-1, quando in condizioni normali avrebbero fatto un attacco ad arma bianca e invece non ce la facevano proprio (ed era l'11mo). Poi non so se per questo ci siano responsabilità di qualcuno. Io credo che sia stata una giornata storta unita ad un avversario a cui è andato (meritatamente) tutto bene 


  8. Che ieri molti dei nostri non fossero in ottimali condizioni fisiche è sancito dal fatto che Paghera si è fatto ammonire solo al 30mo, perché proprio non arrivava ai giocatori avversari. Tornando seri. Fino allo 0-0, un tiro insidioso di Partipilo in avvio con bella parata del portiere, occasione loro con il 74, occasione noi con Donnarumma. Poi nell'ordine: mano non segnalata nella loro 3/4, loro ripartenza con Partipilo che, con poca lucidità, tenta un intervento da dietro in recupero sul loro portatore a 25m dalla porta con ba difesa schierata. Arbitro posiziona barriera ben oltre i 10m (11-12 a occhio) che rende più facile il tiro per il primo gol. Dopo due minuti ancora Partipilo che va al raddoppio lasciando solo il suo uomo che tira indisturbato dal vertice dell'area. Poi due, tre mezze occasioni per noi con tiri deboli e imprecisi. Altro errore grave di Defendi per il rigore del 3-0 e prima dell'intervallo il palo per noi. Mi sembra evidente che dopo il 3-1 è mancata proprio la birra con loro ancora tonici. Visto il problema fisico, poteva essere più prudente? Può essere, ma bisogna vedere in che condizioni aveva gli altri. Giudicare questa partita con la messa in croce di Lucarelli, mi sembra esagerato. Sono stati gravi errori individuali sinceramente inammissibili in serie B. A questi aggiungiamone altri 2 con l'intervento in ritardo di Celli del quasi rigore e forse lo stesso (non ho rivisto i gol) che tiene in gioco, non salendo come da prassi, il loro 6 che segna sulla ribattuta. 5 errori individuali gravi in una stessa partita di B anche contro il modesto Ascoli (che comunque li ha sfruttati praticamente tutti), sono troppi anche per giudicare Lucarelli.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.