Jump to content
LuFranco

INTER

Recommended Posts

3 ore fa, mdmterni ha scritto:

Uno con il tiro di Eriksen se gli trovi un ruolo in questa squadra ti porta minimo tra i 7 e 10 goal a campionato tra punizioni e tiri da fuori,speriamo che Conte fa un bagno di umiltà e ci arriva

Aspetta e spera...non l'ha fatto fino ad ora..ti pensi che uno orgoglioso come lui faccia un passo indietro...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/1/2021 Alle 17:44, Lu fallacciano ha scritto:


Come no

la Sampdoria la famo diventa Genoa Blu

la Lazio Diventerà Roma Celeste

 

cosi tre filippini vanno in spiaggia co la maglia de Caicedo

😀😀😀😀

 

Il brand, il marketing, i nuovi mercati....

E questo sarebbero i clubs? Questo sarebbe calcio?

Tenetevi sta merda qua, è come tifare Apple o Microsoft (e infatti c’è già chi lo fa)

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, chetestraceki ha scritto:

😀😀😀😀

 

Il brand, il marketing, i nuovi mercati....

E questo sarebbero i clubs? Questo sarebbe calcio?

Tenetevi sta merda qua, è come tifare Apple o Microsoft (e infatti c’è già chi lo fa)

c'è chi tifa redbull, chi tifa sap, chi tifa... unicusano

 

è la triste evoluzione del nostro sistema, la stessa logica che porta le case farmaceutiche, le compagnie petrolifere, i vari amazon, facebook, etc. a mettere i piedi in testa ai governi. storicamente un ritorno alla fase prepolitica in cui erano i signorotti a decidere le sorti di tutti. sono tutt'altro che un nazionalista, ma mi mette comunque tristezza il fatto che i soldi abbiano più potere delle istituzioni locali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, BuFERA ha scritto:

c'è chi tifa redbull, chi tifa sap, chi tifa... unicusano

 

è la triste evoluzione del nostro sistema, la stessa logica che porta le case farmaceutiche, le compagnie petrolifere, i vari amazon, facebook, etc. a mettere i piedi in testa ai governi. storicamente un ritorno alla fase prepolitica in cui erano i signorotti a decidere le sorti di tutti. sono tutt'altro che un nazionalista, ma mi mette comunque tristezza il fatto che i soldi abbiano più potere delle istituzioni locali.

 

chi l'ha mai tifata unicusano?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, CrossdiSussi ha scritto:

 

chi l'ha mai tifata unicusano?

se ti cambiano nome e simbolo in unicusano finisce per essere così, per forza di cose. per un anno abbiamo dovuto tifarla "tutti".

 

siamo nell'era del "chi ci mette i soldi decide", senza più nessuna deontologia. è un ricatto a tutti gli effetti, come appunto sono ricatti quelli delle case farmaceutiche, delle compagnie petrolifere, etc. quando saltano determinati confini diventa normale, appunto, tifare redbull, apple o unicusano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto l'articolo di Condò sullo scontro tra Ibrahimovic e Lukaku. Secondo lui è trashtalking, un modo come un altro per far innervosire l'avversario e provocarne l'espulsione.
Non sono d'accordo. Ragionando così anche i famosi fischi a Koulibaly potrebbero essere considerati una forma di trashtalking, tanto per far innervosire l'avversario..

Share this post


Link to post
Share on other sites
se ti cambiano nome e simbolo in unicusano finisce per essere così, per forza di cose. per un anno abbiamo dovuto tifarla "tutti".
 
siamo nell'era del "chi ci mette i soldi decide", senza più nessuna deontologia. è un ricatto a tutti gli effetti, come appunto sono ricatti quelli delle case farmaceutiche, delle compagnie petrolifere, etc. quando saltano determinati confini diventa normale, appunto, tifare redbull, apple o unicusano.
Sono d'accordo fino ad un certo punto.
È un cafone chi allunga il nome e modifica il simbolo, poi una squadra si porta dietro anche un vissuto personale da tifoso, un patrimonio immateriale.
Per me quella era la Ternana e come tale l'ho tifata..

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, CrossdiSussi ha scritto:

Sono d'accordo fino ad un certo punto.
È un cafone chi allunga il nome e modifica il simbolo, poi una squadra si porta dietro anche un vissuto personale da tifoso, un patrimonio immateriale.
Per me quella era la Ternana e come tale l'ho tifata..

su questo non ci sono dubbi, il problema è che non ne usciamo. nel mio piccolo non mollo squadra e colori, ma non chiudo gli occhi davanti alle cafonate, né me le faccio piacere di più se i risultati sportivi sono positivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, BuFERA ha scritto:

se ti cambiano nome e simbolo in unicusano finisce per essere così, per forza di cose. per un anno abbiamo dovuto tifarla "tutti".

 

siamo nell'era del "chi ci mette i soldi decide", senza più nessuna deontologia. è un ricatto a tutti gli effetti, come appunto sono ricatti quelli delle case farmaceutiche, delle compagnie petrolifere, etc. quando saltano determinati confini diventa normale, appunto, tifare redbull, apple o unicusano.

Però c’è da dire che è un discorso che ci sta ( purtroppo).

Noi siamo cresciuti nel mito del presidente un po’ tifoso, un po’ mecenate ( sportivo). Ci piace pensare che un tizio molto ricco spende soldi a fondo perduto per la squadra del cuore. C’è stato qualche prototipo di questo presidente ma è fallito perché il calcio è diventato insostenibile. Forse il giro di boa è stato in Italia il Milan di Berlusconi che ha portato un modello nuovo ( e vincente) servito da traino al lancio politico. 
Gli stessi Agnelli negli anni 70/80 prendevano giocatori da Sicilia, Puglia, Calabria, Sardegna in modo chirurgico oltre che per le qualità indubbie pure perché dovevano far identificare l’immigrato al nord con il conterraneo vincente. Da un certo punto in poi con i grandi gruppi americani/ arabi/ sauditi ecc il calcio è completamente impazzito con buoni giocatori pagati in proporzione oltre i big di 10/20 anni prima.

E’ per questo che il calcio soffre oggi: troppa finanza, troppi denari. La dorata ruota dei criceti d’oro funziona solo se alimentata sempre: il COVID-19 ha dimostrato che il re è nudo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, fogueres ha scritto:

Però c’è da dire che è un discorso che ci sta ( purtroppo).

Noi siamo cresciuti nel mito del presidente un po’ tifoso, un po’ mecenate ( sportivo). Ci piace pensare che un tizio molto ricco spende soldi a fondo perduto per la squadra del cuore. C’è stato qualche prototipo di questo presidente ma è fallito perché il calcio è diventato insostenibile. Forse il giro di boa è stato in Italia il Milan di Berlusconi che ha portato un modello nuovo ( e vincente) servito da traino al lancio politico. 
Gli stessi Agnelli negli anni 70/80 prendevano giocatori da Sicilia, Puglia, Calabria, Sardegna in modo chirurgico oltre che per le qualità indubbie pure perché dovevano far identificare l’immigrato al nord con il conterraneo vincente. Da un certo punto in poi con i grandi gruppi americani/ arabi/ sauditi ecc il calcio è completamente impazzito con buoni giocatori pagati in proporzione oltre i big di 10/20 anni prima.

E’ per questo che il calcio soffre oggi: troppa finanza, troppi denari. La dorata ruota dei criceti d’oro funziona solo se alimentata sempre: il COVID-19 ha dimostrato che il re è nudo.

 

più che altro, ci sta che un presidente abbia qualche ritorno. alla fine se uno arriva ad avecce un sacco di soldi non è perché va regalando soldi a destra e a manca... il fatto è che serve comunque un'etica, un certo rispetto che è andato perduto e che soccombe sotto il mantra del "chi ci mette i soldi decide". la passione dei tifosi va rispettata. se si usa quella passione come un cartellone pubblicitario, se si prende per il culo il tifoso ogni volta che si apre bocca, quell'etica non c'è più. se al tifoso tutto ciò sta bene, addio sport. sono d'accordissimo, girano semplicemente troppi soldi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, BuFERA ha scritto:

più che altro, ci sta che un presidente abbia qualche ritorno. alla fine se uno arriva ad avecce un sacco di soldi non è perché va regalando soldi a destra e a manca... il fatto è che serve comunque un'etica, un certo rispetto che è andato perduto e che soccombe sotto il mantra del "chi ci mette i soldi decide". la passione dei tifosi va rispettata. se si usa quella passione come un cartellone pubblicitario, se si prende per il culo il tifoso ogni volta che si apre bocca, quell'etica non c'è più. se al tifoso tutto ciò sta bene, addio sport. sono d'accordissimo, girano semplicemente troppi soldi.

Il tifoso ha cominciato a perdere “potere” quando ha accettato di diventare consumatore più che tifoso. 
Ossia, un conto è che ti compri la maglia, sciarpa della squadra. Un conto è diventare una mucca da mungere.

Però li appunto è il tifoso che decide chi essere visto che il tifo per una squadra non è il pane.

Siamo passati dagli hooligans alla carta fedeltà, dal ritiro in Trentino ai tornei  in Asia.

Il COVID ( indirettamente) ci sta dando uno stop.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ANSA - Il dialogo FC Internazionale-BC Partners si è interrotto ormai da quasi 10 giorni, non ci sono mai stati i presupposti per la prosecuzione della trattativa. La ricerca prosegue attraverso conversazioni con altri importanti fondi internazionali. (ANSA)

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, matteo ha scritto:

Xche lo speaker dell’Inter urla de sto modo? 

Sembra un deficiente... Ma lo fanno tutti anche con gli stadi vuoti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Crikke ha scritto:

Siamo imbarazzanti. Quasi come i telecronisti della Rai. 

Dai, dai... Ho sentito in TV draghi al posto di Conte!! Finalmente!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, adriatico ha scritto:

Dai, dai... Ho sentito in TV draghi al posto di Conte!! Finalmente!! 

Farebbe sicuramente meglio! 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fallo da rosso di Deligt che poi se la ride con Ronaldo. Che squadra de froci. Il problema è che noi siamo pieni di ex loro oltre che di ex calciatori senza palle

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa più imbarazzante è la mancanza di personalità.
Sono tre anni che sbagliamo tutte le partite decisive. È una squadra che va rifondata

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, CrossdiSussi ha scritto:

La cosa più imbarazzante è la mancanza di personalità.
Sono tre anni che sbagliamo tutte le partite decisive. È una squadra che va rifondata

Avessimo mattarella come presidente... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Crikke ha scritto:

È una squadra che magari vincerà lo scudetto (non ci credo) ma non ha il cuore da Inter

Bah... A parte che la Juve è nettamente più forte di tutti... Io continuo a vedere molti segnali a favore del Milan. 

Hanno perso due partite su 4, abbiamo recuperato 1 punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La partita di ieri dimostra che questa squadra dipenda essenzialmente da Lukaku anche perché non ha una vera alternativa a Lukaku. Soprattutto quando ci sono pochi spazi non ha molte idee anche perché guidata da un allenatore che è piuttosto chiuso nel saper guardare a principi di gioco diversi dai suoi praticati. L'errore più grosso poi è aver pensato al presente e non al futuro come sta facendo il Milan, ad esempio. Vedo purtroppo che Handa ormai è da sostituire e non è solo per ieri. Purtroppo è così. Gente come Young Vidal ma che ci fai per il prossimo futuro? Senza dimenticare Kolarov gli 'acquisti' per la programmazione. Non dico che si dovevano prendere tutti Hakimi sarebbe stato troppo ma complessivamente la vedi e pare una squadra a breve brevissima scadenza. E non si può sempre rifondare e ripartire anche perché senza lilleri non se lallera 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che siano stati due episodi... per il resto la squadra ha combattuto e lottato su tutti i palloni. Parlare di rifondazione dopo una partita del genere vs la juve mi sembra irreale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Redbaron ha scritto:

Io credo che siano stati due episodi... per il resto la squadra ha combattuto e lottato su tutti i palloni. Parlare di rifondazione dopo una partita del genere vs la juve mi sembra irreale.

Infatti ne parliamo da mesi. 

Se siamo a parlare di una squadra che "lotta su tutti i palloni" significa che fa solo quello. 

Come diceva Scoppea... Si poteva prendere Tonali e abbiamo preso Vidal... Se non esplodeva Bastoni giocavamo con Kolarov. 

Se non vince lo scudetto quest'anno (e anche se lo vince) toccherà rifare mezza squadra

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Redbaron ha scritto:

Io credo che siano stati due episodi... per il resto la squadra ha combattuto e lottato su tutti i palloni. Parlare di rifondazione dopo una partita del genere vs la juve mi sembra irreale.

È una squadra costruita per vincere (?) subito. Ma invece di farla con 34/35 enni sulla via inoltrata del tramonto, potevi farla almeno con 30enni perché già dal prossimo anno devi cambiare giocatori in quanto troppo vecchi già dallo scorso anno. Lo scorso anno almeno avevi inserito i Sensi i Barella i Bastoni ed Eriksen. Tutte scelte del cazzo fatte dal non colorato e da una società del cazzo. Bah, mi viene il vomito, non riesco proprio a farmi piacere questa squadra per colpa di quel cazzone in panchina, mi ricorda proprio l’anno di Lippi ma almeno lui lo cacciarono prima. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.