Jump to content

fogueres

Moderatori
  • Content Count

    16,680
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

fogueres last won the day on September 19 2019

fogueres had the most liked content!

Community Reputation

152 Optimal

About fogueres

  • Rank
    Presidente
  • Birthday 07/26/1978

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

3,260 profile views
  1. fogueres

    INTER

  2. fogueres

    JUVENTUS

    Nel caso De Light voglia andare via contrattualmente possono pagare 120 mln € cash. Se il prossimo anno ha il mal di pancia metti fuori squadra ( l’anno dei Mondiali) così poi si comincia a ragionare. La scadenza è il 2024. Due anni senza giocare partite ufficiali ti fai un gran danno alla squadra ma al tempo stesso dai una lezione esemplare a questa masnada di gente che vuole tanto ma poi si stufa e vuole altro. Per il resto grande profilo, potenziale campione ma per un giocatore pagato 85 milioni di € mi sarei aspettato qualcosa di più in termini di errori. Tutti sono importanti nessuno è indispensabile.
  3. fogueres

    INTER

    Quest’anno ho soddisfazioni anche da queste notizie UNDER 17 Bologna, rimonta pazzesca e scudetto: 3-2 all'Inter, al 76' era sotto 0-2!
  4. fogueres

    JUVENTUS

    Werner non è un goleador. Se non erro segna quanto Morata…
  5. fogueres

    JUVENTUS

    https://as.com/futbol/internacional/neymar-ofrecido-a-la-juventus-n/?fs=e&s=cl
  6. fogueres

    JUVENTUS

    Come cambia la vita. Paulo Dybala sembrava sul punto di dover accettare un'altissima offerta dell'Inter, in grado di allontanare le sirene della Premier League. La situazione invece è questa: I nerazzurri, dopo aver definito il ritorno di Lukaku, offrono un ingaggio più basso di quello percepito dal giocatore alla Juventus, e in parte vincolato alle presenze. Oltre a questa offerta solo timidi abboccamenti da altri Club, ma nulla più. A 28 anni e con 115 gol all'attivo con la Juventus, di cui 18 in Champions, Paulo Dybala sta scoprendo di non avere il mercato che credeva. Arrivare a parametro zero è un rischio... ma anche per i calciatori.
  7. fogueres

    JUVENTUS

    Caro Paulo ti sta bene la “cura” Marotta! Gazzetta.it - Un milione di bonus al 50% delle presenze e la clausola: l'idea dell'Inter per Dybala 23.06.2022 23.57 di Simone Bernabei Nei prossimi giorni l'Inter rivedrà nuovamente l'entourage di Paulo Dybala, probabilmente senza l'agente Jorge Antun ma solo con l'intermediario Fabrizio De Vecchi, per tenere viva la trattativa per la Joya. Sul piatto, secondo Gazzetta.it, c'è un'offerta dai contorni leggermente diversi rispetto a quelle dei giorni scorsi: nello specifico l'Inter avrebbe messo in tavola uno stipendio da 5 milioni netti con un bonus di 1 milione di euro nel caso in cui l'argentino dovesse giocare almeno il 50% delle partite. In ballo anche la possibilità di inserire una clausola rescissoria, non eccessivamente alta, anche se la cifra precisa non è ancora stata definita. Nei giorni scorsi l'agente Jorge Antun aveva detto no alla possibilità di un bonus legato alle presenze, ma l'idea dell'Inter sarebbe ancora questa con l'obiettivo di tutelarsi in caso di problemi fisici duraturi del giocatore. Al netto di un possibile nuovo incontro, però, Dybala dovrà ancora aspettare: la priorità dell'Inter in questo momento è quella di cedere, soprattutto in attacco dove per fare spazio alla Joya sarebbero necessarie almeno due cessioni fra Correa, Dzeko e Sanchez.
  8. fogueres

    INTER

    I ricchiscemi degli altri di Ivan Zazzaroni Sto per chiedere a Beppe Marotta di accompagnarmi una mattina alla tabac- cheria dall’amico Serpilli, ex difensore centrale di buon livello, dice lui: voglio tentare il colpo (sicuro) al Gratta e Vinci. Se ci sta, se accoglie l’invito, son soldi e allegria senza se e senza ma. Magari ci scappa pure un cin- que più uno al Superenalotto. Riflettendo su ciò che gli sta capitando - e combina - sono giunto alla conclusione che, ol- tre a essere il più abile del momento, Marotta ha anche un discreto culo: ho reso l’idea? Uno che riesce a vendere Lukaku per 115 milioni portan- do allo sfinimento Marina Granovskaia, al pun- to da indurla a rompere qualsiasi rapporto con l’Inter («mai più affari con loro» sentenziò per via di qualche milioncino strappatole all’ultimo dal Nostro), e dieci mesi dopo si vede restituire per 8 Big Rom dal Chelsea, demarinizzato dalla nuova proprietà; uno che ha ancora la possibili- tà di consegnare Dybala a Inzaghi attraverso il solo stipendio poiché la Juve ha deciso di disfar- sene dopo avergli promesso 9,2 netti a stagio- ne; uno che sostituisce Vecino con Mkhitaryan, impegnando esclusivamente i soldi dell’ingag- gio, poiché la Roma non era disposta a garan- tire un biennale all’armeno; beh, uno così par- la con gli angeli e gli arcangeli. Bravo e fortunato Marotta e sconcertanti gli altri. Giusto ieri l’agente (di pulizia etica) Gio- vanni Branchini spiegava che il principale pro- blema del calcio non è chi i soldi li incassa ben- sìchilispendemale,malissimo.L’esempiodel Chelsea è illuminante. Molto peggio del club inglese ha fatto però il Barcellona che negli ul- timi anni, pur avendo Messi - al quale versava 54 milioni netti a stagione - e una lunga serie di fenomeni costosissimi, ha speso oltre 400 mi- lioni di soli cartellini tra Dembelé (140), Cou- tinho (135) e Griezmann (120), tutti e tre in qualche modo ripudiati. Qualcuno si stupisce ancora del fatto che il club catalano si ritrovi con le pezze al cu... ore? Un tempo i ricchi scemi eravamo noi. Oggi non lo siamo più semplicemente perché abbia- mo smesso di essere ricchi. Dobbiamo anche smettere, però, di nasconderci dietro l’alibi del- la povertá. Arriva sempre un momento in cui gli aspiranti vincitori, scoprendosi maturi sconfitti - parlo in particolare della Champions - s’inven- tano un’inferiorità naturale. Anche se hanno a disposizione Vlahovic, Osimhen, Lautaro, Leao e altri giocatori di qualità. A quei tecnici irridu- cibili piagnoni bisognerebbe ricordare che Inter e Milan - ad esempio - hanno vinto tutto anche contro avversari più for- ti. O fargli semplice- mente notare - se non conoscono la storia - che il Paris St. Ger- main non vin- ce neanche con Mister Miliardo Mbappé, Messi e Neymar. L’in- telligenza, l’a- bilità e la com- petenza non si comprano al mercato.
  9. fogueres

    INTER

  10. fogueres

    INTER

    L’Inter ha fatto un colpo economicamente notevole con Lukaku, grande lavoro del club, Marotta in primis. Ha preso Lukaku dal Manchester United con il pagamento dilazionato, al momento di pagare la “maxi rata” ( in termini automobilistici ) ha venduto benissimo al Chelsea ( che in pratica non ha mai avuto le idee chiare su cosa farci visto il tipo di gioco)e ora riprende in prestito. Inoltre in questi anni ha venduto benissimo facendosi pagare bene: chapeau
  11. fogueres

    UEFA CHAMPIONS LEAGUE '21-'22

    Copio e incollo dalla GdS Pep, ma la Champions? Oltre un miliardo di motivi per vincerla. Altrimenti… Guardiola domina in Inghilterra ma non vince un trofeo internazionale dal 2013. Ora il suo City ha preso Haaland per sfatare il tabù Champions. E Pep non può più sbagliare... Un miliardo e 135 milioni di euro. A spanne è la cifra che il Manchester City ha investito in acquisti fino ad oggi e a partire dalla stagione 2016-17, la prima di Pep Guardiola come allenatore della squadra dello sceicco Mansur.
  12. fogueres

    JUVENTUS

    È tutta fuffa. Il vero obiettivo è Mario Di Maria, un giovane che prenderemo e gireremo in prestito in Serie B. Poi dopo una decina di anni di prestiti per farsi le ossa lo riportiamo a Torino
  13. fogueres

    JUVENTUS

  14. fogueres

    JUVENTUS

    https://m.tuttojuve.com/amp/juventus-u23/juventus-under-23-sara-brambilla-il-nuovo-allenatore-603602 La Juventus avrebbe individuato il nuovo allenatore per L'Under 23. Secondo l'edizione odierna de Il Messaggero, a guidare i giovani bianconeri sarà Massimo Brambilla, attuale tecnico dell’Atalanta Primavera.
  15. fogueres

    Serie A 2022 23

    Pure l’Atalanta non è che sia andata giù piano https://www.eurosport.it/calcio/serie-a/2021-2022/calcio-serie-a-abbonamenti-2022-23-quanto-costano-juventus-la-piu-cara-monza-la-piu-popolare_sto9000236/story-amp.shtml Dopo due anni di stop per la pandemia di coronavirus, gli stadi di tutta Italia sono pronti a riabbracciare il pubblico con la massima capienza. Le campagne di abbonamento per la stagione 2022-23 sono già partite, o in partenza, per tutte le squadre della massima serie, con prezzi molto differenti. La Juventus si conferma come società più esigente nei confronti dei propri tifosi. L'abbonamento più economico allo Stadium costa 650 euro, una cifra doppia o tripla rispetto alle altre big del campionato. La tessera più costosa tocca invece un massimo di 2.700 euro, buona per assistere alle gare casalinghe sulle comfort seats della tribuna ovest. Anche le due milanesi hanno già aperto la campagna abbonamenti con prezzi più popolari rispetto alla Juve. I costi per presenziare alle partite interne dell'Inter variano da un minimo di 269 euro per la curva al secondo anello verde di San Siro a un massimo di 2.500 per la tribuna rossa centrale. Il Milan apre agli abbonati anche l'ultimo anello, dove è possibile acquistare abbonamenti per un minimo di 199 euro al terzo rosso centrale, mentre la zona più cara è la tribuna d'onore rossa, che stacca tessere al prezzo di 3.000 euro l'una. La Roma propone abbonamenti con un prezzo minimo simile a quello di Inter e Milan (255 euro per la curva nord) e un massimo molto abbordabile, pari ai 914 euro della tessera in tribuna Montemario. A oggi, lunedì 20 giugno, la Lazio deve ancora ufficializzare i prezzi della nuova campagna, ma secondo molti rumors saranno allineati con quelli della Roma. L'Atalanta propone invece un abbonamento popolare a un minimo di 215 euro per la curva Morosini e i distinti sud, accompagnato da una cifra record per la tribuna d'onore nerazzurra, pari a 3.600 euro. Per assistere alle gare casalinghe del Bologna, invece, si va da un minimo di 210 euro per un posto in curva Bulgarelli a un massimo di 1.400 in poltrona Gold. E le neopromosse? La Cremonese deve ancora aprire la campagna, ma abbiamo già i dati riguardanti Monza e Lecce. La società di Silvio Berlusconi propone abbonamenti a prezzi super-abbordabili. Si va da un minimo di 250 euro per la curva sud a un massimo di 1.400 per la tribuna ovest. A Lecce, invece, si oscilla tra i 305 euro delle curve e i 2.500 del settore VIP, con prezzi in netto rialzo rispetto alla stagione 2019/20, quando la squadra tornò in Serie A dopo sette anni chiudendo però il campionato al terzultimo posto, con retrocessione.
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.