Jump to content
NINNI

CICLISMO

Recommended Posts

41 minuti fa, lustronculino ha scritto:

Il distacco con Vingegaard si, però oggi dopo che Pogacar è scattato, ha scollinato con 2/3 secondi di vantaggio poi ne ha presi 40 secondi in discesa , il danese glieli ha recuperati tutti in salita ( e l’ha pure fregato nella “volata” all’arrivo)

Significa che in salita Vingegaard è andato più forte dello sloveno . Sabato e Domenica  fanno salite vere , lunghe e arrivano in salita.

 

Ah ok

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, lustronculino ha scritto:

Il distacco con Vingegaard si, però oggi dopo che Pogacar è scattato, ha scollinato con 2/3 secondi di vantaggio poi ne ha presi 40 secondi in discesa , il danese glieli ha recuperati tutti in salita ( e l’ha pure fregato nella “volata” all’arrivo)

Significa che in salita Vingegaard è andato più forte dello sloveno . Sabato e Domenica  fanno salite vere , lunghe e arrivano in salita.

 

Io adoro Pogacar per lo spettacolo che garantisce sempre, però oggi non aveva senso attaccare in quel modo. Nella migliore delle ipotesi poteva guadagnare 20, 30 secondi. Che gli cambiava? Sabato si va sui Pirenei, il Tour ancora non è iniziato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, NINNI ha scritto:

Io adoro Pogacar per lo spettacolo che garantisce sempre, però oggi non aveva senso attaccare in quel modo. Nella migliore delle ipotesi poteva guadagnare 20, 30 secondi. Che gli cambiava? Sabato si va sui Pirenei, il Tour ancora non è iniziato.

Secondo me oggi voleva testare Vingegaard . In discesa avrebbe guadagnato, lo sapeva, poi voleva vedere la salita successiva.

Alla luce di quello che si è visto, fossi in Pogacar risparmierei energia e limiterei gli attacchi al minimo indispensabile 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lustronculino ha scritto:

Secondo me oggi voleva testare Vingegaard . In discesa avrebbe guadagnato, lo sapeva, poi voleva vedere la salita successiva.

Alla luce di quello che si è visto, fossi in Pogacar risparmierei energia e limiterei gli attacchi al minimo indispensabile 

Infatti, lui è la maglia gialla, sono gli altri che devono recuperare. Poi, è chiaro, se vede che gli altri sono in difficoltà...

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, NINNI ha scritto:

Infatti, lui è la maglia gialla, sono gli altri che devono recuperare. Poi, è chiaro, se vede che gli altri sono in difficoltà...

In realtà ci sarebbe da analizzare i dati di ieri , che nessuno ha ovviamente. 
Sarebbe interessante capire se andavano entrambi a palla oppure no, se Pogacar era arrivato o ha rallentato perché il gioco non valeva la candela 

Però di base il discorso è quello che fai te , tu hai maglia fa faticare gli altri

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, lustronculino ha scritto:

In realtà ci sarebbe da analizzare i dati di ieri , che nessuno ha ovviamente. 
Sarebbe interessante capire se andavano entrambi a palla oppure no
, se Pogacar era arrivato o ha rallentato perché il gioco non valeva la candela 

Però di base il discorso è quello che fai te , tu hai maglia fa faticare gli altri

 

Cribbio è proprio questo il punto.

Davvero credete che quei 35 secondi recuperati da Vingegaard in salita rappresenti la differenza di forma tra i due?

È molto più probabile che Pogacar si sia accontentato di mettere Evenepoel a distanza di sicurezza e tenere invariata la distanza da Vinga.

Classifica rafforzata e una tappa in meno col minimo sforzo.

Vingegaard ha dovuto fare un'impresa immane per recuperare un inutile misero secondo. Potrebbe essere il canto del cigno...

 

Sabato la stoccata finale... Ma in ogni caso non è la maglia gialla che deve attaccare.

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, callea ha scritto:

 

Cribbio è proprio questo il punto.

Davvero credete che quei 35 secondi recuperati da Vingegaard in salita rappresenti la differenza di forma tra i due?

È molto più probabile che Pogacar si sia accontentato di mettere Evenepoel a distanza di sicurezza e tenere invariata la distanza da Vinga.

Classifica rafforzata e una tappa in meno col minimo sforzo.

Vingegaard ha dovuto fare un'impresa immane per recuperare un inutile misero secondo. Potrebbe essere il canto del cigno...

 

Sabato la stoccata finale... Ma in ogni caso non è la maglia gialla che deve attaccare.

In realtà l’ha fatta per non andare a due minuti , perché se il distacco di fine discesa rimaneva invariato la classifica diceva 2 minuti circa 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che Girmay passerà alla storia. Non oso immaginare quanto possa essere di ispirazione per i giovani del suo paese un campione così.

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, callea ha scritto:

Mi sa che Girmay passerà alla storia. Non oso immaginare quanto possa essere di ispirazione per i giovani del suo paese.

Non se hai visto i video su Instagram, ogni sua vittoria al tour la gente ad Asmara scende in strada a festeggiare come facciamo noi quando la ternana viene promossa .

 

Nel frattempo il tour di Roglic è finito 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.