Jump to content
Sign in to follow this  
cesenticerqua

GRAN BEL PIANO GIUNGE A COMPIMENTO. QUANTE ANALOGIE CON LA MANCATA SERIE A

Recommended Posts

C'è qualcuno che ha ancora dubbi sul fatto che quella famosa annata la ternana da seconda in classifica ad un punto dalla vetta, smise volontariamente di giocare perdendole tutte fino ad arrivare clamorosamente e faticosamente in 8° posizione (c'erano 6 promozioni + la 7° spareggiava per la A) e rinunciando volontariamente alla A? no vero, nessun dubbio, si disse che Agarini improvvisamente era andato in difficoltà economiche causa crack Parmalat; che poi la serie A se la siano venduta i giocatori contro la volontà della società è improbabile

Più probabile che qualcuno di quella società comunicò ai giocatori: "perdere e perderemo" per dirla come il presidente della Longobarda..........con quale tornaconto per giocatori e dirigenti non lo sapremo mai, stiamo ancora aspettando le spiegazioni dei vari Zampagna, Nicola, il capitano Brevi al quale inspiegabilmente si porta ancora rispetto.

Ci fu un crollo tecnico immotivato ed inspiegabile, una squadra vincente che dal secondo posto inanellò 7-8 sconfitte con in mezzo qualche misero pareggio per poi rivincere solo una partita quando tutto era deciso rimostrando quello che si era visto fino a prima

La situazione attuale a me ricorda quel periodo.

La Ternana anche con De Canio per carità non ha mai brillato ma comunque aveva fatto risultati che, considerando le partite da recuperare, ci avevano portato fino al secondo posto a ridosso della prima.

Poi, improvvisamente, si comincia a perderle tutte. Ma proprio tutte, non si perdono quelle in cui gli avversari proprio non fanno nulla per batterci e si fanno un paio di pareggi, per il resto si perde sempre, velocemente perchè il gol è meglio prenderlo subito sennò rischi di fare qualche pasticcio, errori marchiani, gravissimi, esagerati in ogni zona del campo

Ditemi voi se questo drastico cambiamento di risultati è logicamente spiegabile

Per me non lo è, per me nel periodo natalizio ai signori giocatori è arrivata la comunicazione di "perdere e perderemo" con quale tornaconto è impossibile per noi capire.

Ci stanno perfettamente riuscendo anche se da dietro ancora fanno fatica, ma si stanno svegliando ed hanno capito, come aveva capito la Fiorentina

Quando arrivarono lorsignori (chiedo scusa a tutti quelli con cui ho battibeccato che avevano evidentemente capito subito quello che io ho faticato a capire) qualcuno scrisse che erano una copertura per l'uscita di scena del male assoluto che doveva pararsi il culo per 2 anni per non avere poi ripercussioni in caso di fallimenti o problemi economici.

Guarda caso i 2 anni eccoli all'orizzonte, a Luglio sarà tutto finito con un gran piano completato e 2 grandissimi attori su tutti circondati da comprimari insensati.

Edited by cesenticerqua
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, cesenticerqua ha scritto:

C'è qualcuno che ha ancora dubbi sul fatto che quella famosa annata la ternana da seconda in classifica ad un punto dalla vetta, smise volontariamente di giocare perdendole tutte fino ad arrivare clamorosamente e faticosamente in 8° posizione (c'erano 6 promozioni + la 7° spareggiava per la A) e rinunciando volontariamente alla A? no vero, nessun dubbio, si disse che Agarini improvvisamente era andato in difficoltà economiche causa crack Parmalat; che poi la serie A se la siano venduta i giocatori contro la volontà della società è improbabile

Più probabile che qualcuno di quella società comunicò ai giocatori: "perdere e perderemo" per dirla come il presidente della Longobarda..........con quale tornaconto per giocatori e dirigenti non lo sapremo mai, stiamo ancora aspettando le spiegazioni dei vari Zampagna, Nicola, il capitano Brevi al quale inspiegabilmente si porta ancora rispetto.

Ci fu un crollo tecnico immotivato ed inspiegabile, una squadra vincente che dal secondo posto inanellò 7-8 sconfitte con in mezzo qualche misero pareggio per poi rivincere solo una partita quando tutto era deciso rimostrando quello che si era visto fino a prima

La situazione attuale a me ricorda quel periodo.

La Ternana anche con De Canio per carità non ha mai brillato ma comunque aveva fatto risultati che, considerando le partite da recuperare, ci avevano portato fino al secondo posto a ridosso della prima.

Poi, improvvisamente, si comincia a perderle tutte. Ma proprio tutte, non si perdono quelle in cui gli avversari proprio non fanno nulla per batterci e si fanno un paio di pareggi, per il resto si perde sempre, velocemente perchè il gol è meglio prenderlo subito sennò rischi di fare qualche pasticcio, errori marchiani, gravissimi, esagerati in ogni zona del campo

Ditemi voi se questo drastico cambiamento di risultati è logicamente spiegabile

Per me non lo è, per me nel periodo natalizio ai signori giocatori è arrivata la comunicazione di "perdere e perderemo" con adeguato tornaconto evidentemente e probabilmente

Ci stanno perfettamente riuscendo anche se da dietro ancora fanno fatica, ma si stanno svegliando ed hanno capito, come aveva capito la Fiorentina

Quando arrivarono lorsignori (chiedo scusa a tutti quelli con cui ho battibeccato che avevano evidentemente capito subito quello che io ho faticato a capire) qualcuno scrisse che erano una copertura per l'uscita di scena del male assoluto che doveva pararsi il culo per 2 anni per non avere poi ripercussioni in caso di fallimenti o problemi economici.

Guarda caso i 2 anni eccoli all'orizzonte, a Luglio sarà tutto finito con un gran piano completato e 2 grandissimi attori su tutti circondati da comprimari insensati.

devo dire che ieri guardando l'atteggiamento scazzato di Diakitè sui loro gol, e dopo rispondere ai tifosi che lo contestavano all'uscita alla fine del primo tempo, ho avuto un flash e ho rivisto nella mia mente Gennaro Scarlato riscaldarsi completamente scaglionato prima di Ternana-Livorno 1-2, la partita che praticamente ci fece capire che quella Ternana aveva smesso di giocare.

Ieri IDENTICA sensazione.

Chiedo scusa anche io agli amici del Forum con cui l'anno scorso ho discusso e battibeccato: in realtà non che ci fossi veramente cascato ma mi piaceva illudermi.

Scusa a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi non vi dovete scusare di niente...

@cesenticerqua anche io spesso ho pensato alle analogie con quell'annata. E' praticamente una fotocopia..

Resta un unico grande punto interrogativo: PERCHE'??.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Cacafocu ha scritto:

Ragazzi non vi dovete scusare di niente...

@cesenticerqua anche io spesso ho pensato alle analogie con quell'annata. E' praticamente una fotocopia..

Resta un unico grande punto interrogativo: PERCHE'??.

 

finiti i soldi presumo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, altoforno ha scritto:

finiti i soldi presumo.

ma per la mancata serie A forse si

questa volta sembra un piano ben studiato

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, cesenticerqua ha scritto:

ma per la mancata serie A forse si

questa volta sembra un piano ben studiato

sì ma alla fine è sempre una questione di soldi.

non vogliono (o non possono) mettercene più.

Chi ce li ha messi poi...

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Cacafocu ha scritto:

Ragazzi non vi dovete scusare di niente...

@cesenticerqua anche io spesso ho pensato alle analogie con quell'annata. E' praticamente una fotocopia..

Resta un unico grande punto interrogativo: PERCHE'??.

 

Questo è l'interrogativo che ci insegue da quindici anni: perché Agarini, perché Longarini, perché Bandecchi. E' chiaro che la Ternana è stata usata per cose che non hanno nulla a che vedere con il calcio, per cui è difficile per noi "esterni" fare delle ipotesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Ma 'ndo vai ma 'ndo corri ha scritto:

Per tacer del mistero del cambio portiere per qualche partita.

no quello è facile da capire.

Gagno aveva un bel senso della posizione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, NINNI ha scritto:

Questo è l'interrogativo che ci insegue da quindici anni: perché Agarini, perché Longarini, perché Bandecchi. E' chiaro che la Ternana è stata usata per cose che non hanno nulla a che vedere con il calcio, per cui è difficile per noi "esterni" fare delle ipotesi.

Intendevo proprio questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io trovo analogie pure con la stagione 2009/2010, l'ultimo anno con i gemelli del destino al timone culminata con la sconfitta di Reggio Emilia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, LU SCIUPA ha scritto:

Io trovo analogie pure con la stagione 2009/2010, l'ultimo anno con i gemelli del destino al timone culminata con la sconfitta di Reggio Emilia

l'ultimo anno gemellare non è stato quello della retrocessione contro il Foligno?

questo sarà quello della retrocessione contro il Gubbio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se mi cito. Però in questo mio post che incollo c'è un qualcosa che è sfuggito a molti, ieri, e che ha riportato Ivano. Fa riflettere.

LO SCANDALO DEL RISCALDAMENTO
La vera notizia sulla Ternana, l'ha data ieri sera Ivano Mari in tv, e non sono i tre sputi a Bandecchi, e nemmeno la volontà dello stesso di vendere, ma quello che è successo prima della partita. Riguarda i giocatori. Durante il riscaldamento, che dovrebbe essere fatto in modo serio, concentrato, intenso, il secondo del Mister ha notato che i ragazzi non si impegnavano come avrebbero dovuto, ed è arrivato a doverlo chiamare e farlo intervenire. Le immagini mostrano i due visibilmente scocciati e bui a colloquio. Ripeto: il tutto prima di una partita così importante. Quello che è successo dopo lo abbiamo visto tutti. Difensori a spasso che sembrano quasi scansarsi, una facilità disarmante degli avversari a giocare liberamente, con i nostri che si agitano tanto, ma non concludono nulla, come fosse una commedia recitata. A volte sono i particolari che fanno capire le verità. E ne ho viste troppe di situazioni, nel calcio, in quaranta anni da che seguo come giornalista ed editore queste vicende, per non essere molto allarmato. E andrebbero rilette in altro modo alcune scelte e posizioni di De Canio verso alcuni giocatori. In società non esiste nessuno esperto davvero, che si faccia rispettare e sappia proteggere il mister di turno. Le parole del nostro allenatore dopo la partita sembrano confermare i miei sospetti di una squadra di mezze seghe che ha mollato forse convintamente, e che può farlo impunemente. O forse peggio.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, NINNI ha scritto:

Questo è l'interrogativo che ci insegue da quindici anni: perché Agarini, perché Longarini, perché Bandecchi. E' chiaro che la Ternana è stata usata per cose che non hanno nulla a che vedere con il calcio, per cui è difficile per noi "esterni" fare delle ipotesi.

Risposta?? Fiduciaria San Babila.... 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quello che successe in quell'annata maledetta lo sappiamo già. Lo sappiamo perchè lo ammise (forse senza nemmeno rendersene conto) il fenomeno nonchè capitano di quella squadra Brevi in una intervista qualche anno dopo il fattaccio, dicendo tipo: "se la società ci avesse dato delle garanzie sarebbe andata diversamente..." (leggi: soldi). Buona parte della squadra (non tutti) decise di usare i risultati come arma di ricatto verso la società, che però i soldi non ce li aveva davvero per i motivi esposti sopra (Agarini aveva sempre pagato come un orologio per tutti gli anni a terni). O magari i soldi li prese da qualche altra parte, vai a capire. Il risultato comunque è stato lo stesso, una serie A buttata e la crisi societaria (solo con i potenziali introiti della A e la città dello sport la società di agarini si sarebbe potuta salvare) che culminò con l'arrivo di fioretti/longarini per intermediazione di qualche banca creditrice.

 

Quest'anno non credo che ci sia un piano o un ordine societario di retrocedere: vedo molto più probabile che a un certo punto sia esploso lo spogliatoio in mano a de canio (come era ovvio che fosse, dato il soggetto), che unito a schemi di gioco inesistenti e probabilmente anche due preparazioni atletiche sbagliate ha trasformato quella che sulla carta era una buona squadra per la C (probabilmente non la corazzata che tanti vantavano, ma una buona squadra) in un gruppo di spastici in grado di perdere con chiunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, altoforno ha scritto:

l'ultimo anno gemellare non è stato quello della retrocessione contro il Foligno?

questo sarà quello della retrocessione contro il Gubbio.

No, i gemelli se ne sono andati nel 2010, e sempre nell'estate 2010 subentrò in Società lu monnezzaro viterbese Angelo Deodati. La retrocessione col Foligno quindi è targata Deodati 

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, LU SCIUPA ha scritto:

No, i gemelli se ne sono andati nel 2010, e sempre nell'estate 2010 subentrò in Società lu monnezzaro viterbese Angelo Deodati. La retrocessione col Foligno quindi è targata Deodati 

Cazzo, pure quello ci siamo dovuti sorbire.

Lo avevo completamente rimosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pessimo ha scritto:

Scusate se mi cito. Però in questo mio post che incollo c'è un qualcosa che è sfuggito a molti, ieri, e che ha riportato Ivano. Fa riflettere.

LO SCANDALO DEL RISCALDAMENTO
La vera notizia sulla Ternana, l'ha data ieri sera Ivano Mari in tv, e non sono i tre sputi a Bandecchi, e nemmeno la volontà dello stesso di vendere, ma quello che è successo prima della partita. Riguarda i giocatori. Durante il riscaldamento, che dovrebbe essere fatto in modo serio, concentrato, intenso, il secondo del Mister ha notato che i ragazzi non si impegnavano come avrebbero dovuto, ed è arrivato a doverlo chiamare e farlo intervenire. Le immagini mostrano i due visibilmente scocciati e bui a colloquio. Ripeto: il tutto prima di una partita così importante. Quello che è successo dopo lo abbiamo visto tutti. Difensori a spasso che sembrano quasi scansarsi, una facilità disarmante degli avversari a giocare liberamente, con i nostri che si agitano tanto, ma non concludono nulla, come fosse una commedia recitata. A volte sono i particolari che fanno capire le verità. E ne ho viste troppe di situazioni, nel calcio, in quaranta anni da che seguo come giornalista ed editore queste vicende, per non essere molto allarmato. E andrebbero rilette in altro modo alcune scelte e posizioni di De Canio verso alcuni giocatori. In società non esiste nessuno esperto davvero, che si faccia rispettare e sappia proteggere il mister di turno. Le parole del nostro allenatore dopo la partita sembrano confermare i miei sospetti di una squadra di mezze seghe che ha mollato forse convintamente, e che può farlo impunemente. O forse peggio.

Ma infatti questa è la prova provata della malafede dei giocatori.

Tutto sta nelle parole finali dell'articolo "O forse peggio".

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, LU SCIUPA ha scritto:

No, i gemelli se ne sono andati nel 2010, e sempre nell'estate 2010 subentrò in Società lu monnezzaro viterbese Angelo Deodati. La retrocessione col Foligno quindi è targata Deodati 

Non proprio. I gemelli hanno ricevuto la lettera a novembre e hanno abbandonato a gennaio. 

Fino a quel momento c'è stata la comica della '' doppia gestione''. Loro e Mascella presero l' allenatore Gobbo, Arrigoni, Nitride, Fuscello, Grieco ecc.. Deodati e Cozzella portarono Vailatti e un difensore struppio di cui non ricordo il nome. Forse presero anche Nolé. A gennaio  arrivó come plenipitenziario longariniano, al posto di tutti (Montemari, Mascella, Deodati e Cozzella), un DS di Jesi (recentemente condannato non so per cosa) di cui non ricordo il nome e tale Roberto Renzi come Direttore Generale (che era solo omonimo del nostro ex portiere). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, bartolelli ha scritto:

Non proprio. I gemelli hanno ricevuto la lettera a novembre e hanno abbandonato a gennaio. 

Fino a quel momento c'è stata la comica della '' doppia gestione''. Loro e Mascella presero l' allenatore Gobbo, Arrigoni, Nitride, Fuscello, Grieco ecc.. Deodati e Cozzella portarono Vailatti e un difensore struppio di cui non ricordo il nome. Forse presero anche Nolé. A gennaio  arrivó come plenipitenziario longariniano, al posto di tutti (Montemari, Mascella, Deodati e Cozzella), un DS di Jesi (recentemente condannato non so per cosa) di cui non ricordo il nome e tale Roberto Renzi come Direttore Generale (che era solo omonimo del nostro ex portiere). 

Niente meno. Una trama degna di Beautiful.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Continuo a pensare che le metastasi longariniane siano ancora in giro... Troppe assurdità, i famosi due anni, troppi soldi in giro per questo capoccia sputata raccontacazzate.. Da quel maledetto giorno con Fioretti a Terni, la Ternana non è stata mai nostra... Altro che la Ternana siamo noi... Tutte cazzate 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Cacafocu ha scritto:

Ragazzi non vi dovete scusare di niente...

@cesenticerqua anche io spesso ho pensato alle analogie con quell'annata. E' praticamente una fotocopia..

Resta un unico grande punto interrogativo: PERCHE'??.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, altoforno ha scritto:

Niente meno. Una trama degna di Beautiful.

Diciamo che il top lo si raggiunse quando un figlio di Longarini scelse Nando Orsi come allenatore ma non si sapeva chi avesse in quel momento potere di firma fra doppia gestione, dimissioni, licenziamenti, preavviso ecc. Alla fine ricostruirono che ce li aveva Deodati che si presentó trafelato e con le ascelle pezzate a formare il contratto ad Orsi sul cofano di una macchina al parcheggio dello stadio mentre Gobbo stava normalmente allenando 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, bartolelli ha scritto:

Non proprio. I gemelli hanno ricevuto la lettera a novembre e hanno abbandonato a gennaio. 

Fino a quel momento c'è stata la comica della '' doppia gestione''. Loro e Mascella presero l' allenatore Gobbo, Arrigoni, Nitride, Fuscello, Grieco ecc.. Deodati e Cozzella portarono Vailatti e un difensore struppio di cui non ricordo il nome. Forse presero anche Nolé. A gennaio  arrivó come plenipitenziario longariniano, al posto di tutti (Montemari, Mascella, Deodati e Cozzella), un DS di Jesi (recentemente condannato non so per cosa) di cui non ricordo il nome e tale Roberto Renzi come Direttore Generale (che era solo omonimo del nostro ex portiere). 

Il ds di Jesi si chiamava Antonio Recchi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, bartolelli ha scritto:

Diciamo che il top lo si raggiunse quando un figlio di Longarini scelse Nando Orsi come allenatore ma non si sapeva chi avesse in quel momento potere di firma fra doppia gestione, dimissioni, licenziamenti, preavviso ecc. Alla fine ricostruirono che ce li aveva Deodati che si presentó trafelato e con le ascelle pezzate a formare il contratto ad Orsi sul cofano di una macchina al parcheggio dello stadio mentre Gobbo stava normalmente allenando 😂

che momento epico la firma de Orsi sul cofano della macchina di Deodati :D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto sul calendario che mancano più 7 partite, quindi visto che qualche esperto in materia di serie C ha detto che per salvarsi in teoria bastetebbero 43 punti, quindi 8 in più di quelli che abbiamo attualmente, vuol dire quindi che per essere sicuri della retrocessione diretta non dovrebbero superare i 40 punti, poi visto che le ultime in graduatoria stanno iniziando a fare punti vuol dire che forse la quota salvezza si alzerà quindi il tutto sarà più facile

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Tomas Milian ha scritto:

Ma quello che successe in quell'annata maledetta lo sappiamo già. Lo sappiamo perchè lo ammise (forse senza nemmeno rendersene conto) il fenomeno nonchè capitano di quella squadra Brevi in una intervista qualche anno dopo il fattaccio, dicendo tipo: "se la società ci avesse dato delle garanzie sarebbe andata diversamente..." (leggi: soldi). Buona parte della squadra (non tutti) decise di usare i risultati come arma di ricatto verso la società, che però i soldi non ce li aveva davvero per i motivi esposti sopra (Agarini aveva sempre pagato come un orologio per tutti gli anni a terni). O magari i soldi li prese da qualche altra parte, vai a capire. Il risultato comunque è stato lo stesso, una serie A buttata e la crisi societaria (solo con i potenziali introiti della A e la città dello sport la società di agarini si sarebbe potuta salvare) che culminò con l'arrivo di fioretti/longarini per intermediazione di qualche banca creditrice.

 

Quest'anno non credo che ci sia un piano o un ordine societario di retrocedere: vedo molto più probabile che a un certo punto sia esploso lo spogliatoio in mano a de canio (come era ovvio che fosse, dato il soggetto), che unito a schemi di gioco inesistenti e probabilmente anche due preparazioni atletiche sbagliate ha trasformato quella che sulla carta era una buona squadra per la C (probabilmente non la corazzata che tanti vantavano, ma una buona squadra) in un gruppo di spastici in grado di perdere con chiunque.

Mmmh sì anche io alle prime avvisaglie del crollo avevo pensato a qualcosa di "fisiologico". Ora però non riesco a far quadrare i tasselli. Questa squadra che secondo me corazzata non lo è mai stata non può essere però scarsa in questo modo assurdo e inspiegabile. Non tornano i conti. In queste ultime 3 partite abbiamo visto delle cose inaccettabili tecnicamente, alcune giocate sono da cineteca e non possono essere state fatte in buona fede. C'è dell'altro secondo me. E l'atteggiamento di Diakitè che si incazza coi tifosi dopo una prestazione da ricovero al reparto neurodeliri del Niguarda mi fa pensare che si senta ingiustamente bersagliato. E questo può significare solo che ritiene non sia colpa sua quello che sta succedendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.