Jump to content
Lu fallacciano

ATALANTA BC

Recommended Posts

1 ora fa, fogueres ha scritto:

Comunque Gomez mi da l’impressione di essere sul livello di umiltà zero.

Mi pare che i riconoscimenti gli abbiano  dato alla testa.

 

A recchia la penso come te....Gasperini lo ha sempre pubblicamente incensato di lodi più che ad altri giocatori, se Gomez è arrivato a questi livelli lo deve pure al suo mister....certe uscite successive non mi sono piaciute, se anche puta caso avesse ragione dovrebbe esercitare un signorile silenzio....ad ogni modo, il mister in generale deve prevalere sul giocatore....altrimenti nello spogliatoio ognuno si sente autorizzato a fare come gli pare

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

Qui si è comportato da coglione..nel litigio non so finché non si sa la verità.

a me da l'impressione che lo faccia per ridere. certo che essendo sotto i riflettori per questioni polemiche non è proprio il momento giusto per sti scherzetti arroganti...

Edited by BuFERA

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, BuFERA ha scritto:

a me da l'impressione che lo faccia per ridere. certo che essendo sotto i riflettori per questioni polemiche non è proprio il momento giusto per sti scherzetti arroganti...

Ma certo,chi si crede di essere?non ha mai vinto un cazzo,se è arrivato a questi livelli è anche grazie al gasp.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 17/12/2020 Alle 00:44, BuFERA ha scritto:

a me da l'impressione che lo faccia per ridere. certo che essendo sotto i riflettori per questioni polemiche non è proprio il momento giusto per sti scherzetti arroganti...

Però quella canzone mi viene da canticchiarla anche a me

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, adriatico ha scritto:

Però quella canzone mi viene da canticchiarla anche a me

 

A parte quella del Milan (ridicola nel suo incedere berlusconiano), anche Pazza Inter la canterebbe uno juventino. E' così. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima gestione da parte di Percassi. 
Il Papu si è montato la testa?

Altro  che via gratis come chiedeva in lui in nome di quanto fatto per l’Atalanta: tribuna e prezzo fissato ( mi pare 10 milioni €) e squadra dalla parte delle società dopo la scemenza del Papu contro la Juventus.

E Gasperson confermato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
NESSUNA NOSTALGIA
 

Atalanta, Papu chi? Con super Ilicic, Pessina e i bomber colombiani è tornata la macchina da gol

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena ha passato il turno s'e ributtata sul campionsto vincendo tutte le partite, tranne i pareggi con juve e bologna! Squadra fortissima, se cede il milan e la roma puo pensare d'arrivare tra le prime 4!

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, angelooo ha scritto:

Appena ha passato il turno s'e ributtata sul campionsto vincendo tutte le partite, tranne i pareggi con juve e bologna! Squadra fortissima, se cede il milan e la roma puo pensare d'arrivare tra le prime 4!

È una società eccezionale.

Spende da squadra di medio bassa classifica e guadagna da alta classica.

Oltretutto togliendosi soddisfazioni sportive di tutto rispetto.

La programmazione, la cura del settore giovanile, Gasperini sono i segreti ( di Pulcinella)di questa squadra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, chetestraceki ha scritto:

Ancora un sontuoso derby vinto a Milano, oggi 0-3 ai rossoneri....

 

SEMPLICEMENTE IMMENSA DEA

Considerando il budget rispetto a Juventus, Milan, Inter , Roma, Napoli ecc questa società oramai è un modello.

Queste vittorie dimostrano anche come è la struttura a essere importante.

Il Papu fa le bizze? Ciaone. È la squadra sta dimostrando di essere dalla parte della società. Alzi la mano chi non pensava che la questione Gomez poteva portare a una flessione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Ai miei giocatori lasciavo tutta la libertà. Se uscivano la sera o andavano a donne non erano affari miei.
E lo dicevo pure a Luciano Gaucci: “Guarda, non sono un guardiano di mucche”.
Il sesso prima delle partite? Non sono mai stato in grado di organizzare il mio, figuriamoci quello degli altri. L’unico divieto riguardava i telefonini: era il periodo delle scommesse, temevo ci cascassero.
I gay nel calcio? Ci sono, oggi più di ieri.
Il doping? Quando giocavo ci rifilavano di tutto, ed era normale, penso dunque che debba essere contento se sono ancora vivo.
Quando ho cominciato a fare l'allenatore la situazione già era cambiata, c'erano controlli sull'uso dei farmaci. Dei pericoli del doping ne parlai col direttore di un quotidiano all'inizio dell'estate del '98. Qualche settimana dopo vennero fuori invece le accuse di Zeman alla Juve.

Con Zeman non ci amiamo molto: in 25 anni non ci siamo mai salutati. Il motivo? Non c’è stato un episodio particolare. L’ho conosciuto intorno al 1991: Foggia di qui, Foggia di la, l’inventore del 4-3-3 con Liedholm poverino che si rivolta nella tomba visto che lo ha inventato lui 20 anni prima. Diciamo che è un bel furbacchione, anche se gli riconosco grandi doti. 
E’ un tecnico che ha saputo creare squadre valide e belle tecnicamente. Mi è sempre piaciuto il suo gioco, altre cose un po meno.

Tutta ‘sta gente che arriva davanti al microfono e dice: "il mio calcio". Ma quale mio calcio? Si è mai sentito un maestro vero come Liedholm dire il mio calcio? E poi i numeri, le percentuali di possesso palla. Ho sentito una sera Sarri rivendicare il 72 per cento. Ma il problema è il restante 28 in cui la palla l’hanno gli altri, che è bastato alla sua Juve per subire 43 gol, come non succedeva dalle guerre puniche.
Gasperini ha rivisitato il calcio all'italiana, riveduto e corretto in senso offensivo. 
Sempre in avanti, sempre in velocità, astenersi titic-titoc. L’Atalanta lo scorso anno ha segnato 98 gol: e solo in due partite su 38 è andata in bianco. Questi sono i numeri che contano, che pesano nel calcio. Non le pugnette del possesso-palla".

 

 

Oggi Giovanni Galeone compie 80 anni.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi mi diceva un fornitore di Bergamo due cose:

 

1) Nello spogliatoio Gasperini e Gomez si sono messi le mani addosso pesantemente , non un “buffetto”...


2)  Gomez già dimenticato. La società è l’unica divinità e Gasp è il sacerdote 😉

 

 

Chiaramente essendo questo un forum pubblico sono pronto a smentire ogni singola parola del punto 1 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belle le interviste di quelli che parlano chiaro come Galeone.....comparati con quelli di adesso....oggi abbiamo personaggi imbarazzanti e un modo di leggere, vedere, interpretare e raccontare il calcio veramente ridicolo....al di là degli uomini.....pochi con le palle vere come questi qua....e come anche il Gasp (che a pelle non mi è simpaticissimo ma è un grande allenatore e persona seria che può andare a testa alta)

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, fogueres ha scritto:

Oggi mi diceva un fornitore di Bergamo due cose:

 

1) Nello spogliatoio Gasperini e Gomez si sono messi le mani addosso pesantemente , non un “buffetto”...


2)  Gomez già dimenticato. La società è l’unica divinità e Gasp è il sacerdote 😉

 

 

Chiaramente essendo questo un forum pubblico sono pronto a smentire ogni singola parola del punto 1 😀

Sempre sul pezzo Fogueres. Grande. Gomez temo si sia montato la testa nell’ultimo anno.....ora, puoi non vederla come l’allenatore (che è quello che ti ha valorizzato, comunque....) ma c’è modo e modo, si fa in separata sede e con tutti i crismi, a maggior ragione che sei il capitano e rappresenti l’Atalanta

Edited by chetestraceki

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, fogueres ha scritto:

"Ai miei giocatori lasciavo tutta la libertà. Se uscivano la sera o andavano a donne non erano affari miei.
E lo dicevo pure a Luciano Gaucci: “Guarda, non sono un guardiano di mucche”.
Il sesso prima delle partite? Non sono mai stato in grado di organizzare il mio, figuriamoci quello degli altri. L’unico divieto riguardava i telefonini: era il periodo delle scommesse, temevo ci cascassero.
I gay nel calcio? Ci sono, oggi più di ieri.
Il doping? Quando giocavo ci rifilavano di tutto, ed era normale, penso dunque che debba essere contento se sono ancora vivo.
Quando ho cominciato a fare l'allenatore la situazione già era cambiata, c'erano controlli sull'uso dei farmaci. Dei pericoli del doping ne parlai col direttore di un quotidiano all'inizio dell'estate del '98. Qualche settimana dopo vennero fuori invece le accuse di Zeman alla Juve.

Con Zeman non ci amiamo molto: in 25 anni non ci siamo mai salutati. Il motivo? Non c’è stato un episodio particolare. L’ho conosciuto intorno al 1991: Foggia di qui, Foggia di la, l’inventore del 4-3-3 con Liedholm poverino che si rivolta nella tomba visto che lo ha inventato lui 20 anni prima. Diciamo che è un bel furbacchione, anche se gli riconosco grandi doti. 
E’ un tecnico che ha saputo creare squadre valide e belle tecnicamente. Mi è sempre piaciuto il suo gioco, altre cose un po meno.

Tutta ‘sta gente che arriva davanti al microfono e dice: "il mio calcio". Ma quale mio calcio? Si è mai sentito un maestro vero come Liedholm dire il mio calcio? E poi i numeri, le percentuali di possesso palla. Ho sentito una sera Sarri rivendicare il 72 per cento. Ma il problema è il restante 28 in cui la palla l’hanno gli altri, che è bastato alla sua Juve per subire 43 gol, come non succedeva dalle guerre puniche.
Gasperini ha rivisitato il calcio all'italiana, riveduto e corretto in senso offensivo. 
Sempre in avanti, sempre in velocità, astenersi titic-titoc. L’Atalanta lo scorso anno ha segnato 98 gol: e solo in due partite su 38 è andata in bianco. Questi sono i numeri che contano, che pesano nel calcio. Non le pugnette del possesso-palla".

 

 

Oggi Giovanni Galeone compie 80 anni.
 

E se lo dice uno che le sue squadre le faceva giocare molto bene c'è da credergli. 

Di fatto ha sfanculato tutti gli Adani del mondo. 

Chissa che ne pensa il figlio cornuto di Gaucci... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, chetestraceki ha scritto:

Sempre sul pezzo Fogueres. Grande. Gomez temo si sia montato la testa nell’ultimo anno.....ora, puoi non vederla come l’allenatore (che è quello che ti ha valorizzato, comunque....) ma c’è modo e modo, si fa in separata sede e con tutti i crismi, a maggior ragione che sei il capitano e rappresenti l’Atalanta

Quello che dicevamo con il bergamasco: sono felicissimi. Gli dispiace solo non andare allo stadio nel periodo d’oro dell’Atalanta.

Morto un Gomez se ne farà un altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato sia finita così, nel peggiore dei modi, a volte le alte sfere fanno male alla testa si sa....

Comunque il Papu mi ha fatto godere, è stato un giocatore a tratti entusiasmante in questi anni...

Qui il suo bel saluto a Bergamo

 

https://video.repubblica.it/sport/lite-ibra-lukaku-il-video-da-milioni-di-clic-usato-da-zlatan-per-dire-no-al-razzismo/375408/376022?ref=vd-auto&cnt=1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel video il Papu ringrazia anche Gasp: un piccolo elegante gesto che denota lucidità e amore vero per Bergamo.

 

Nel frattempo la squadra macina la Lazio e resta in corsa su tutti i fronti, esprimendo anche quest'anno il calcio più convincente in Italia.

Anche al di là del gemellaggio, quanto sei bella Dea.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Duvan Zapata quando gioca come oggi è una forza della natura.....ha trascinato la Dea con una prestazione fantastica, fa gol e proprizia la doppietta di Pessina! 

Ancora in finale....speriamo stavolta sia la volta buona!

 

FORZA DEA!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, chetestraceki ha scritto:

Duvan Zapata quando gioca come oggi è una forza della natura.....ha trascinato la Dea con una prestazione fantastica, fa gol e proprizia la doppietta di Pessina! 

Ancora in finale....speriamo stavolta sia la volta buona!

 

FORZA DEA!

 


Speriamo!

ora hanno vediamo contro il Real

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partita falsata da un coglione che non sa arbitrare...continuamo a rompe il cazzo agli arbitri italiani e poi ci becchiamo sti fenomeni in Europa,

Vergogna!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato per stasera. Rosso veramente eccessivo che condiziona completamente la partita e poi mezzi errore di un altrimenti ottimo Gollini dopo 85 minuti di difesa eroica. In teoria il passaggio del turno non é del tutto compromesso, ma servirà un miracolo al ritorno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arbitro clamorosamente scarso

per come ha iniziato la partita sull’espulsione mancano almeno 4 gialli al real, cosa che invece non ha mai risparmiato ai bergamaschi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.