Jump to content

Recommended Posts

30 minuti fa, Pericle ha scritto:

Questa mattina uscendo dall'ospedale distribuivano questo 

Screenshot_20210512-112238_Gallery.jpg

Screenshot_20210512-112225_Gallery.jpg

Sempre li soliti e/o amici de li soliti (di borgobelliana memoria)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E chi glielo dice a questi che c'è chi vuol far costruire addirittura il nuovo ospedale al privato (quello si che andrebbe fatto con i soldi della sanità pubblica) affidandogli poi chissà cosa in cambio ... mi sa che sono rimasti un po' indietro. 

 

 

 

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su alcuni aspetti sono d'accordo con loro. Ma a monte. Per me la sanità privata non dovrebbe esistere. Ma visto che ce sta almeno cercamo de riequilibrare i posti letto regionali e de facce lo stadio nuovo. Tanto se non è Bandecchi purtroppo sarà un altro.

Per il discorso del ricatto invece non sono d'accordo: quello co li soldi suoi ce fa quello che je pare. Lu problema vero resta la sanità pubblica...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Discorso condivisibile al 100% (escluso pochi passaggi), la mia domanda è: questi di potere al popolo stanno solo a Terni? Perchè Terni non è che è uno stato a sè. Ce la dobbiamo prendere in culo sempre noi per far contenti a loro?

Edited by Crikke

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, tomasso ha scritto:

Su alcuni aspetti sono d'accordo con loro. Ma a monte. Per me la sanità privata non dovrebbe esistere. Ma visto che ce sta almeno cercamo de riequilibrare i posti letto regionali e de facce lo stadio nuovo. Tanto se non è Bandecchi purtroppo sarà un altro.

Per il discorso del ricatto invece non sono d'accordo: quello co li soldi suoi ce fa quello che je pare. Lu problema vero resta la sanità pubblica...

Approfondire, vigilare, verificare che tutto venga fatto nel rispetto dell'interesse pubblico è compito di ogni buona amministrazione, però mi pare che qui si stia un po' mettendo il carro davanti ai buoi per partito preso, quando intorno alla sanità si stanno delineando situazioni oggettivamente più importanti (che dovrebbero riguardare specificamente Terni). 

 

Cmq .... se non se po fa lo stadio perché non se po fa la clinica,  con molta minor spesa rifacciamo lo stadio di Viale Brin col velodromo .... pochi ma buoni, poi gli altri devono avere paura di infilarsi in quel catino (immagini di una corsa di biciclette al Viale Brin a partire dal minuto 1:46) 

 

 

Edited by LoSballoContinua

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pericle ha scritto:

Avendo TUTTI i posti convenzionati la provincia di Perugia ci sono andati sú a protestare? Spero di sì....

Sicuro protestano da quando l’hanno realizzate a pg...mica c’hanno da fa loro ma chi non li reprime a manganellate.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Pericle ha scritto:

Questa mattina uscendo dall'ospedale distribuivano questo 

Screenshot_20210512-112238_Gallery.jpg

Screenshot_20210512-112225_Gallery.jpg

Chissà sta gente con cosa vive., che fa nella vita , come fanno a magiare, se hanno aspirazione nella vita, se hanno gusto, se amano la socialità, se gli piace vivere bene, respirare aria pulita!?? Ma cosa fanno tuo i giorno queste persone, cosa pensano?? Come vorrebbero fare??

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, LUCACIARA85 ha scritto:

Chissà sta gente con cosa vive., che fa nella vita , come fanno a magiare, se hanno aspirazione nella vita, se hanno gusto, se amano la socialità, se gli piace vivere bene, respirare aria pulita!?? Ma cosa fanno tuo i giorno queste persone, cosa pensano?? Come vorrebbero fare??

Questi? 
 

Questi sono solo dei PARASSITI. Ecco quello che fanno. 

  • Upvote 2
  • Downvote 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fanno pena. Una sparuta minoranza attaccata a qualche mammella succosa di partito, col giacchetto e il ciuffo anni 80.... fieri delle loro sagre della pizza sotto lu foco... pena. 

 

  • Upvote 1
  • Downvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi signori, quando la sanità pubblica ha appaltato la maggior parte dei servizi alle cooperative (che pagano i dipendenti 4 spicci) e agenzie interinali non hanno aperto bocca. Forse perché quelli delle coop so amichetti loro? Perché a pensà male se fa peccato ma..... 

  • Thanks 2
  • Upvote 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sanità è un diritto sancito dalla Costituzione, tutti i cittadini residenti in questo Paese hanno la fortuna di potersi curare grazie al nostro sistema sanitario.

Le assicurazioni offrono per chi può (non sono pochi) la possibilità di usufruire di prestazioni  sanitarie, senza attendere i tempi biblici del servizio pubblico, esse si appoggiano a strutture convenzionate(sono sempre di piu ) dove l'utente sceglie il primario che preferisce in una camera singola.

Il servizio Pubblico non sempre riesce a soddisfare le esigenze dei cittadini e grazie al sistema dell'accreditamento delega le strutture private ad assolvere le prestazioni. 

Se di queste aziende è piena l'Italia non capisco il motivo perche non ce ne possa stare una anche a Terni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Apacchione ha scritto:

La sanità è un diritto sancito dalla Costituzione, tutti i cittadini residenti in questo Paese hanno la fortuna di potersi curare grazie al nostro sistema sanitario.

Le assicurazioni offrono per chi può (non sono pochi) la possibilità di usufruire di prestazioni  sanitarie, senza attendere i tempi biblici del servizio pubblico, esse si appoggiano a strutture convenzionate(sono sempre di piu ) dove l'utente sceglie il primario che preferisce in una camera singola.

Il servizio Pubblico non sempre riesce a soddisfare le esigenze dei cittadini e grazie al sistema dell'accreditamento delega le strutture private ad assolvere le prestazioni. 

Se di queste aziende è piena l'Italia non capisco il motivo perche non ce ne possa stare una anche a Terni.

anche il lavoro è un diritto sancito dalla costituzione, ma la costituzione è una conquista delle generazioni che ci hanno preceduti e che hanno saputo difenderla. le nostre generazioni non riescono nemmeno a comprenderne il significato. il servizio pubblico è destinato a soccombere, e chi ne usufruisce con esso. la sanità tornerà ad essere un privilegio di pochi, e forse è anche giusto che sia così... è giusto che i diritti vengano difesi una volta conquistati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BuFERA ha scritto:

anche il lavoro è un diritto sancito dalla costituzione, ma la costituzione è una conquista delle generazioni che ci hanno preceduti e che hanno saputo difenderla. le nostre generazioni non riescono nemmeno a comprenderne il significato. il servizio pubblico è destinato a soccombere, e chi ne usufruisce con esso. la sanità tornerà ad essere un privilegio di pochi, e forse è anche giusto che sia così... è giusto che i diritti vengano difesi una volta conquistati.

Concordo, la Costituzione è un bene prezioso da difendere con tutte le forze il lavoro e il diritto di uguaglianza sono i suoi pilastri fondamentali,

tuttavia la modifica dell'articolo quinto di ha permesso allo Stato di delegare le regioni in materia di sanità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Pericle ha scritto:

Questa mattina uscendo dall'ospedale distribuivano questo 

Screenshot_20210512-112238_Gallery.jpg

Screenshot_20210512-112225_Gallery.jpg

Oooooooooooo.....finalmente un po de carta pe pulisse lu culu!!!!!!.....rischiavamo de sporcacce le dita

  • Haha 2
  • Downvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il volantino dice semplicemente la verità. Ti faccio lo stadio solo se mi fai fare una clinica convenzionata, riempiendomi le tasche di soldi pubblici.

Non lo chiamiamo ricatto, ma di fatto è una pretesa imprenditoriale che trova terreno fertile in un contesto politico accondiscendente.

Il business della sanità va di moda perché permette guadagni importanti e facili alle spalle soprattutto dei meno abbienti, riducendo sempre di più i servizi essenziali, come conseguenza dei costi più alti dei servizi in concessione.

Ma che c’importa verrà costruito un nuovo stadio! Ma che c’importa accade ovunque!

Perugia ha più cliniche di noi!

Se solo lasciassimo per un attimo da parte, l’ovvio desiderio di un tifoso, di seguire la propria squadra in un nuovo e moderno stadio, beh forse ci renderemmo conto che il bene pubblico ha un valore più alto di qualsiasi altra cosa.

Un bene che proprio perché di tutti andrebbe sempre tutelato, anche a costo di rinunciare al nuovo stadio.

Qua invece sta accadendo esattamente il contrario.

  • Thanks 4
  • Upvote 4
  • Downvote 8

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, LelloBello ha scritto:

Il volantino dice semplicemente la verità. Ti faccio lo stadio solo se mi fai fare una clinica convenzionata, riempiendomi le tasche di soldi pubblici.

Non lo chiamiamo ricatto, ma di fatto è una pretesa imprenditoriale che trova terreno fertile in un contesto politico accondiscendente.

Il business della sanità va di moda perché permette guadagni importanti e facili alle spalle soprattutto dei meno abbienti, riducendo sempre di più i servizi essenziali, come conseguenza dei costi più alti dei servizi in concessione.

Ma che c’importa verrà costruito un nuovo stadio! Ma che c’importa accade ovunque!

Perugia ha più cliniche di noi!

Se solo lasciassimo per un attimo da parte, l’ovvio desiderio di un tifoso, di seguire la propria squadra in un nuovo e moderno stadio, beh forse ci renderemmo conto che il bene pubblico ha un valore più alto di qualsiasi altra cosa.

Un bene che proprio perché di tutti andrebbe sempre tutelato, anche a costo di rinunciare al nuovo stadio.

Qua invece sta accadendo esattamente il contrario.

:quoto::inchino:

  • Upvote 2
  • Downvote 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Apacchione ha scritto:

Concordo, la Costituzione è un bene prezioso da difendere con tutte le forze il lavoro e il diritto di uguaglianza sono i suoi pilastri fondamentali,

tuttavia la modifica dell'articolo quinto di ha permesso allo Stato di delegare le regioni in materia di sanità.

è così infatti, la costituzione può essere perfezionata come nel caso che hai citato ma i diritti fondamentali andrebbero difesi. ci vorrà un'altra dittatura, un altro annullamento dei diritti per rendersene conto. come al solito, chi sene frega, almeno finché la cosa non ci tocca da vicino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, LelloBello ha scritto:

Il volantino dice semplicemente la verità. Ti faccio lo stadio solo se mi fai fare una clinica convenzionata, riempiendomi le tasche di soldi pubblici.

Non lo chiamiamo ricatto, ma di fatto è una pretesa imprenditoriale che trova terreno fertile in un contesto politico accondiscendente.

Il business della sanità va di moda perché permette guadagni importanti e facili alle spalle soprattutto dei meno abbienti, riducendo sempre di più i servizi essenziali, come conseguenza dei costi più alti dei servizi in concessione.

Ma che c’importa verrà costruito un nuovo stadio! Ma che c’importa accade ovunque!

Perugia ha più cliniche di noi!

Se solo lasciassimo per un attimo da parte, l’ovvio desiderio di un tifoso, di seguire la propria squadra in un nuovo e moderno stadio, beh forse ci renderemmo conto che il bene pubblico ha un valore più alto di qualsiasi altra cosa.

Un bene che proprio perché di tutti andrebbe sempre tutelato, anche a costo di rinunciare al nuovo stadio.

Qua invece sta accadendo esattamente il contrario.

Niente si fa per niente! Purtroppo è così! Ma tanto vedrai che non si farà niente!! Tranquillo!! 😉

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, FURIOUS ha scritto:

So arrivati li GUMBAGNI: ammazzateve. 

Sinceramente ete rotto il cazzo co sti commenti da poracci. Uno può non essere d'accordo però c'è modo e modo di analizzare e commentare un'idea che per quanto diversa dalla vostra (e in parte dalla mia) è ben argomentata

Edited by tomasso
  • Like 1
  • Thanks 5
  • Upvote 1
  • Downvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, tomasso ha scritto:

Sinceramente ete rotto il cazzo co sti commenti da poracci. Uno può non essere d'accordo però c'è modo e modo di analizzare e commentare un'idea che per quanto diversa dalla vostra (e in parte dalla mia) è ben argomentata

Sinceramente io me so rotto il cazzo de leggi certi comunicati dei soliti e degli amici dei soliti. C’è poco da argomentare con chi la pensa alla stessa maniera dagli anni di piombo e lavora nel sottobosco affinché nulla cambi e nulla evolva. 

  • Thanks 2
  • Upvote 4
  • Downvote 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, LelloBello ha scritto:

Il volantino dice semplicemente la verità. Ti faccio lo stadio solo se mi fai fare una clinica convenzionata, riempiendomi le tasche di soldi pubblici.

Non lo chiamiamo ricatto, ma di fatto è una pretesa imprenditoriale che trova terreno fertile in un contesto politico accondiscendente.

Il business della sanità va di moda perché permette guadagni importanti e facili alle spalle soprattutto dei meno abbienti, riducendo sempre di più i servizi essenziali, come conseguenza dei costi più alti dei servizi in concessione.

Ma che c’importa verrà costruito un nuovo stadio! Ma che c’importa accade ovunque!

Perugia ha più cliniche di noi!

Se solo lasciassimo per un attimo da parte, l’ovvio desiderio di un tifoso, di seguire la propria squadra in un nuovo e moderno stadio, beh forse ci renderemmo conto che il bene pubblico ha un valore più alto di qualsiasi altra cosa.

Un bene che proprio perché di tutti andrebbe sempre tutelato, anche a costo di rinunciare al nuovo stadio.

Qua invece sta accadendo esattamente il contrario.

Ti faccio notare che è la c.d. "legge sugli stadi" che permette tutto ciò, legando la costruzione dello stadio ad attività collaterali capaci di sostenere economicamente la spesa. Non è un ricatto, è semplicemente un progetto, più o meno condivisibile, che rispecchia quanto la normativa prevede e consente.

  • Upvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Sinceramente io me so rotto il cazzo de leggi certi comunicati dei soliti e degli amici dei soliti. C’è poco da argomentare con chi la pensa alla stessa maniera dagli anni di piombo e lavora nel sottobosco affinché nulla cambi e nulla evolva. 

mica ho capito che problema vi crea la raccolta firme di potere al popolo.se la gente firmerà questa petizione vorrà dire che qualcuno la pensa in quel modo.poi sta generalizzazione delle persone fa abbastanza pietà,io per esempio sono quello che tu chiami gumpagnio,ma non firmo la petizione ne pro ne contro lo stadio,perché come già detto non è materia di cui ho conoscenze per poterne parlare,e da gumpagnio sono 10 anni che non voto più i partiti di sinistra visto che rappresentano tutto tranne i valori della sinistra.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Cacafocu ha scritto:

Ti faccio notare che è la c.d. "legge sugli stadi" che permette tutto ciò, legando la costruzione dello stadio ad attività collaterali capaci di sostenere economicamente la spesa. Non è un ricatto, è semplicemente un progetto, più o meno condivisibile, che rispecchia quanto la normativa prevede e consente.

Chi osteggia il progetto ne fa una questione di etica ; se al posto della clinica avesse proposto un centro commerciale o qualche milione di metricubi di residenze sarebbe tutto ok

Almeno credo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sta da dire che ci stanno millemila modi per ripagare un investimento. Liberissimo Bandecchi di legare la costruzione dello stadio a un'unica tipologia di investimento per rientrarci (segnatamente uno dei pochi se non l'unico che ti garantisce un rientro e di guadagnarci quasi al 100%, credo, perché la gente non smette mai di star male), anche perché nessuno lo costringe. Però mo', non facciamola passare come una mossa da benefattore. Ti faccio lo stadio solo se sono arcistrasicuro di guadagnarci perché gran parte del rischio imprenditoriale lo pagherà pantalone, in parole povere.

Tutto lecito, eh. Io se Bandecchi resta a Terni e ci si lega sono il primo a esserne contento.

Il problema grosso ci sta con il progetto dell'ospedale, non certo con questa roba qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, mdmterni ha scritto:

mica ho capito che problema vi crea la raccolta firme di potere al popolo.se la gente firmerà questa petizione vorrà dire che qualcuno la pensa in quel modo.poi sta generalizzazione delle persone fa abbastanza pietà,io per esempio sono quello che tu chiami gumpagnio,ma non firmo la petizione ne pro ne contro lo stadio,perché come già detto non è materia di cui ho conoscenze per poterne parlare,e da gumpagnio sono 10 anni che non voto più i partiti di sinistra visto che rappresentano tutto tranne i valori della sinistra.

 

Ma a me non crea nessun tipo di problema guarda. Però è curioso che ad aprir bocca ed andar contro a prescindere siano stati prima la CIGL ed ora Potere al Popolo.

 

Dove stavano quando la nostra salute veniva barattata da Agarini? Dove stavano quando il privato si faceva sempre più largo nel pubblico? Dove stavano quando nella sanità regionale pubblica si sono spartiti posti, appalti e mazzette? 
 

Se il loro ragionamento fosse privo di pregiudizi avrebbe senso intavolarci un confronto, ma non è così. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.