Jump to content
Sign in to follow this  
Me pizzica me mozzica

sparisce pure Barbetti de profundis del centro di Terni

Recommended Posts

Il ragazzino che si serve ai distributori lascia spesso e volentieri la bottiglia in giro (basta farsi un giro fra viale Ottaviani porta s.angelo e passeggiata) anche se ha il cestino a un metro di distanza 

In un bar non avviene 

A me tanto basta per avversare senza se e senza ma sti cazzo di distributori 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo che solo a Terni ho visto una tale concentrazione di questo tipo di rivendite 

Le città che ci tengono al decoro questi scatoloni li tengono a debita distanza dai centri storici 

Ma tutto dipende dalle palle che ha una amministrazione comunale..è vero che si tratta di attività liberalizzata ma senza inibire l'apertura di questi esercizi puoi fare un piano del commercio locale in cui vieti o scoraggi i distributori automatici in centro

Basta volerlo

Edited by Me pizzica me mozzica

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh lo so che da fastidio sentisse fa sti discorsi, amici dell'imprenditoria che crea occupazione, a nero e 500 € al mese, purchè renda viva la città.

Senza considerare che gestisce un vending, ha anch'egli dei dipendenti.

reaction.jpg

Edited by torquemada

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Il ragazzino che si serve ai distributori lascia spesso e volentieri la bottiglia in giro (basta farsi un giro fra viale Ottaviani porta s.angelo e passeggiata) anche se ha il cestino a un metro di distanza 

In un bar non avviene 

A me tanto basta per avversare senza se e senza ma sti cazzo di distributori 

se il motivo è quello chiudemo pure gelaterie, pizzerie e porchettari... non è meglio insistere sull'educazione a casa e a scuola?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, BuFERA ha scritto:

se il motivo è quello chiudemo pure gelaterie, pizzerie e porchettari... non è meglio insistere sull'educazione a casa e a scuola?

Scusa di quale educazione parli? 

Dove sono i genitori di questi ragazzini allo sbando ? 

Latitanti da anni

Intanto comincia ad arginare ...se aspetti l'educazione campa cavallo

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Il ragazzino che si serve ai distributori lascia spesso e volentieri la bottiglia in giro (basta farsi un giro fra viale Ottaviani porta s.angelo e passeggiata) anche se ha il cestino a un metro di distanza 

In un bar non avviene 

A me tanto basta per avversare senza se e senza ma sti cazzo di distributori 

Se guardi questo lato,lascia perdere sennò ti rovini il fegato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Scusa di quale educazione parli? 

Dove sono i genitori di questi ragazzini allo sbando ? 

Latitanti da anni

Intanto comincia ad arginare ...se aspetti l'educazione campa cavallo

esatto, non è un problema che si risolve chiudendo i distributori altrimenti troppe devi chiuderne...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per carita ci sta un senso civico pari allo 0 e non solo a terni...

Vede certe situazioni a corso tacito incarti de patatine gelati e bottiglie e veramente da vomito...

Se un amministrazione volesse far cassa con le multe per chi getta rifiuti vedrai che in mese avrai casse piene e una citta piu pulita

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Nambo ha scritto:

Per carita ci sta un senso civico pari allo 0 e non solo a terni...

Vede certe situazioni a corso tacito incarti de patatine gelati e bottiglie e veramente da vomito...

Se un amministrazione volesse far cassa con le multe per chi getta rifiuti vedrai che in mese avrai casse piene e una citta piu pulita

 

 

Terni so anni che in giro è lurida. Purtroppo zozzo chiama zozzo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, Razzotico ha scritto:

 

 

Terni so anni che in giro è lurida. Purtroppo zozzo chiama zozzo. 

su quello un amministrazione oltre che puli la mattina co la macchinetta,dovrebbe comincia veramente a sguinzagliare in giro qualche ausiliare che multa chi sporca...

Share this post


Link to post
Share on other sites

tanti anni fa mia madre aveva un negozio di giocattoli, aveva una licenza per aprire. Una sorta di regolamentazione per evitare eccessi di concorrenza. Io credo che liberalizzare tutto e rendere libera la possibilità di aprire abbia generato grosse difficoltà. A piazza dell'orologio ci sono tre bar attaccati. Forse e ripeto forse dobbiamo trovare una via di mezzo e tornare alle licenze per regolare meglio i servizi commerciali ai cittadini e non risolvendo il tutto aprendo un centro commerciale che poi fa la fine de Le Fontane o di altri.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 26/8/2018 Alle 19:41, torquemada ha scritto:

Ha ecco quindi libero mercato sta fava, anche quando i signorotti locali, che occupano le strade con i tavoli - e vorrei capire quanta occupazione di suolo pubblico pagano - consentono schiamazzi ben oltre la mezzanotte ??? oppure per loro è libero mercato ??

 

Lo chiedo solo per capire come la pensate.

Per come la vedo io: se occupano suolo pubblico devono pagare, se consentono schiamazzi idem. Legalità e normalità per gli uni e per gli altri. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Nambo ha scritto:

su quello un amministrazione oltre che puli la mattina co la macchinetta,dovrebbe comincia veramente a sguinzagliare in giro qualche ausiliare che multa chi sporca...

Esatto

Ma forse temono di beccare sul fatto anche qualche figlio di intoccabile 

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Scusa di quale educazione parli? 

Dove sono i genitori di questi ragazzini allo sbando ? 

Latitanti da anni

Intanto comincia ad arginare ...se aspetti l'educazione campa cavallo

Cioè ma te rendi conto che si arrivato a di? Ma che discorsi fai???? 

Se vede comunque che hai girato tanto tra le maggiori città italiane... perché hai una percezione totalmente è completamente distorta. 

Imputi ai distributori di generare disagio sociale... vai a farti una passeggiata a San Salvario a Torino, zona Porta Nuova, completamente rinnovato negli ultimi anni da tanti localini e ristoranti, posto carino per il venerdì o sabato sera, poi magari butta un occhio sui vari negozietti gestiti da indiani aperti praticamente h24 ed a tutti i personaggi che gli girano intorno, poi torna e fammi il confronto con Terni. 

 

Secondo me stai proprio fuori dalla realtà... ma dico io... se prendo l’acqua al bar e me la porto via per poi buttarla per terra una volta finita la colpa è de Lu barista, del distributore o della gente? Io come cazzo ragionate co sti distributori proprio non lo capisco... 

 

Difendete i bar... imprenditoria sana, pieni de gente pagati a nero, almeno con i distributori si deve rendicontare tutto. Rimango basito da quanto sia ottusa la mentalità mostrata in questo topic. Ma sarà decisione della gente comprare da bere dove cazzo gli pare e come gli pare? 

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, BuFERA ha scritto:

se il motivo è quello chiudemo pure gelaterie, pizzerie e porchettari... non è meglio insistere sull'educazione a casa e a scuola?

No ma che scherzi? La colpa è dei distributori portatori di disagio socio/economico... :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cioè io vi farei vedere a Roma in quei 400 metri che percorro a piedi per andare nell’azienda in cui lavoro tra la Stazione Tiburtina e piazza delle Province quello che è... e non ci sta uno, dico uno, distributore automatico, manco de sigarette dio cristo... ci sono un Auchan, un Lidl e diversi bar... eh però... certo ci sono i bar c’è meno degrado... :lol: 

Stocazzo c’è meno degrado, colpa dei distributori... de cervelli...

Share this post


Link to post
Share on other sites

per tutti quelli che sono contro i distributori (per qualunque motivo) una domanda o se vogliamo una provocazione.
Un ternano proprietario mettiamo di un negozio (locale) a corso tacito e sfitto da un po', se l'unica proposta che gli viene fatta è da un gestore di diostributori automatici che deve fare?
-dice di no (il decoro cittadino è salvo!!!), la persona interessata (ternana anch'essa) non può fare il suo business e il proprietario si paga le varie tasse insistenti sulla sua proprietà di tasca sua riemettendoci.
-dice di sì (anatema!!!), due persone possono fare affari e guadagnarsi da vivere, facendo quindi circolare danaro (cosa che è alla base della nostra economia) e magari (remoto ma possibile) creare occupazione.
cosa scegliereste voi?
io sceglierei la seconda, sempre perchè il commercio non è fatebenefratelli, è libero mercato e concorrenza.

Edited by ziofranko
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, ziofranko ha scritto:

per tutti quelli che sono contro i distributori (per qualunque motivo) una domanda o se vogliamo una provocazione.
Un ternano proprietario mettiamo di un negozio (locale) a corso tacito e sfitto da un po', se l'unica proposta che gli viene fatta è da un gestore di diostributori automatici che deve fare?
-dice di no (il decoro cittadino è salvo!!!), la persona interessata (ternana anch'essa) non può fare il suo business e il proprietario si paga le varie tasse insistenti sulla sua proprietà di tasca sua riemettendoci.
-dice di sì (anatema!!!), due persone possono fare affari e guadagnarsi da vivere, facendo quindi circolare danaro (cosa che è alla base della nostra economia) e magari (remoto ma possibile) creare occupazione.
cosa scegliereste voi?
io sceglierei la seconda, sempre perchè il commercio non è fatebenefratelli, è libero mercato e concorrenza.

No, ma è un discorso troppo complicato. GOMBLOTTO!

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ziofranko ha scritto:

per tutti quelli che sono contro i distributori (per qualunque motivo) una domanda o se vogliamo una provocazione.
Un ternano proprietario mettiamo di un negozio (locale) a corso tacito e sfitto da un po', se l'unica proposta che gli viene fatta è da un gestore di diostributori automatici che deve fare?
-dice di no (il decoro cittadino è salvo!!!), la persona interessata (ternana anch'essa) non può fare il suo business e il proprietario si paga le varie tasse insistenti sulla sua proprietà di tasca sua riemettendoci.
-dice di sì (anatema!!!), due persone possono fare affari e guadagnarsi da vivere, facendo quindi circolare danaro (cosa che è alla base della nostra economia) e magari (remoto ma possibile) creare occupazione.
cosa scegliereste voi?
io sceglierei la seconda, sempre perchè il commercio non è fatebenefratelli, è libero mercato e concorrenza.

Lui dirà di si dovendo pensare alle sue tasche 

Per quanto mi riguarda i distributori non portano occupazione di rilievo anzi la tolgono fanno schifo a vedersi e fanno male alla qualità ricettiva di un centro città 

Non me ne sono accorto solo io mi pare 

Tu continua a pensarla come ti pare io rimango della mia idea 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Lui dirà di si dovendo pensare alle sue tasche 

Per quanto mi riguarda i distributori non portano occupazione di rilievo anzi la tolgono fanno schifo a vedersi e fanno male alla qualità ricettiva di un centro città 

Non me ne sono accorto solo io mi pare 

Tu continua a pensarla come ti pare io rimango della mia idea 

 

Invece danno un servizio in più, a costi ridotti e self dando occupazione a chi quei distributori li gestisce ed al suo “indotto” che non vedi perché non hai la ragazzetta di 24 anni pagata spesso a nero che ti dice “puoi prenderla nel frigo la bottiglia”. De che parliamo? Non si tratta neanche di gusto estetico perché non ci azzeccherebbe niente, quindi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prova ad immaginare un futuro ormai vicino dato che chi la pensa come te ci vede un servizio in più cosa sarebbe in termini di vivibilità un centro in cui tutti gli esercizi commerciali vengono soppiantati da servizi automatici 

 

Un'atmosfera da suicidio 

 

Però c'è un servizio in più 

Me coioni

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/8/2018 Alle 10:45, Ciacca pescolle ha scritto:

voi parlate di alcolici, quando per me invece i prodotti piu' erogoati sono caffè e acqua...

 

Nooooo Birre poi bibite e snack!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Prova ad immaginare un futuro ormai vicino dato che chi la pensa come te ci vede un servizio in più cosa sarebbe in termini di vivibilità un centro in cui tutti gli esercizi commerciali vengono soppiantati da servizi automatici 

 

Un'atmosfera da suicidio 

 

Però c'è un servizio in più 

Me coioni

ci sono anche sempre più centri commerciali con le casse fai da te, e peggio ancora sempre più transazioni online. è il capitalismo, è il mercato che sceglie e cambia la vita delle persone. è disumano? o magni sta minestra...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate  eh.......parlate di difesa del commerciante che da lavoro e lustro e poi magari comprate su Amazon.

 

Come diceva qualcuno è il libero mercato, che tutti abbiamo contribuito a creare.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, torquemada ha scritto:

Scusate  eh.......parlate di difesa del commerciante che da lavoro e lustro e poi magari comprate su Amazon.

 

Come diceva qualcuno è il libero mercato, che tutti abbiamo contribuito a creare.

 

 

Guarda mi hai tolto le parole di bocca.

Non lo sai comunque? In centro i negozi chiudono per colpa della ZTL :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Me pizzica me mozzica ha scritto:

Il mercato lo fanno le scelte dei consumatori 

Se io scelgo la cassa con la commessa o scelgo il bar con personale umano e questa scelta la fanno in maggioranza il mercato segue le scelte che fai 

acquisti mai online?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.