Jump to content
alien

ORDINE PUBBLICO, DECORO URBANO

Recommended Posts

http://www.umbria24.it/attualita/progetto-cesi-porta-delle-meraviglie-il-ministero-approva

Necessario più che mai. Speriamo non ci siano intoppi. Certo che se la prendono comoda (2026) 😁

 

Intanto sono iniziati i lavori di riqualificazione del piazzale antistante il campo scuola. Io li monitoro tutto i giorni, visto che accompagno mio figlio al campus estivo proprio lì 😄

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, alien ha scritto:

http://www.umbria24.it/attualita/progetto-cesi-porta-delle-meraviglie-il-ministero-approva

Necessario più che mai. Speriamo non ci siano intoppi. Certo che se la prendono comoda (2026) 😁

 

Intanto sono iniziati i lavori di riqualificazione del piazzale antistante il campo scuola. Io li monitoro tutto i giorni, visto che accompagno mio figlio al campus estivo proprio lì 😄

So che un sacco de ternani portano i figli all'asilo a Cesi, quindi de gente che te può fa na mano ce ne dovrebbe esse 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

Oggi mi sento pessimista. Purtroppo non riesco a immaginare una Terni turistica, con tutto l'amore che nutro per questa città. 

Il mio pallino, nonché forte auspicio, è un restauro profondo dell'Anfiteatro Romano e delle antiche mura. Ma non per i turisti, bensì per noi che qui viviamo. 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ternano_84 ha scritto:

Ho lavorato ad alcuni di questi progetti da anni e per anni. Su una cosa concordo, la chiosa dell'articolo: la volontà politica? Non c'è; se c'è non è collaborativa. 

Non immaginate i muri di gomma che si incontrano su questi temi. 

E anche per questo che mi incazzo come una biscia quando vedo gli scempi architettonici che deturpano il centro. C'è una precisa volontà politica: centro da deturpare e non valorizzare, teatro Verdi da peggiorare, come pure l'anfiteatro, San Pietro, sant'aló, piazze, palazzi, mura, porte, ecc. Fa rabbia. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/6/2022 Alle 22:53, Lu Generale ha scritto:

L'ho già detto: questo immobile non ha alcun pregio e non si trova in un contesto di centro storico e di rilevanza storica. Sarà abbattuto? Va bene. 

Ma davvero siamo a sto livello? Cioè, per te questa situazione è uguale alla palazzina costruita accanto all'anfiteatro romano, oppure a tanti altri scempi del centro storico, tipo quello di via Angeloni? 

Dai, riconoscerai che c'è una grossa differenza, perché sennò non capisco su quali basi stiamo ragionando!

Mi spiace ma non sono d’accordo. Le due palazzine sono equiparabili dal momento in cui sono due ruderi più o meno risalenti alla stessa epoca. Anche io sono per il recupero, ma quando le condizioni lo consentono. In questo caso stiamo parlando di una facciata addossata non si capisce come ad un’altra palazzina (che infatti è stata abbattuta anch’essa) che di storico aveva niente. Giusto così, l’intervento riqualifica l’area che da quando campo è stata sempre fatiscente, abbandonata, piena di immondizia abbandonata, bottiglie di birra, ecc. 

 

C’è recupero e recupero comunque, infatti per il Verdi è stata istituita una gara internazionale di progettazione (poi se verrà veramente fatto è un altro paio di maniche) ed io francamente tutto questo scandalo in via Angeloni non lo vedo, anzi tutt’altro, lo leggo molto positivamente come l’intervento di piazza Dalmazia per citarne un altro. Aggiungo che in questi casi, come ci ha fatto notare Aghy, va considerato anche il contesto ed obiettivamente tutto mi pare tranne che un contesto storico. 
 

Siamo una città particolare per motivi che conosci, non siamo Arezzo o Lucca o Siena con centri storici meravigliosamente conservati dove ogni palazzo fatto nel ventennio, ad esempio, è un emerito schifo (tranne rarissimi casi) fuori contesto, io non ci vedo nulla di male. 
 

Capitolo anfiteatro: sono d’accordo con te, nonostante anche lì lo zozzo esista da quando ho memoria. Di sicuro ci sarebbe voluta un’attenzione maggiore. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, FURIOUS ha scritto:

Mi spiace ma non sono d’accordo. Le due palazzine sono equiparabili dal momento in cui sono due ruderi più o meno risalenti alla stessa epoca. Anche io sono per il recupero, ma quando le condizioni lo consentono. In questo caso stiamo parlando di una facciata addossata non si capisce come ad un’altra palazzina (che infatti è stata abbattuta anch’essa) che di storico aveva niente. Giusto così, l’intervento riqualifica l’area che da quando campo è stata sempre fatiscente, abbandonata, piena di immondizia abbandonata, bottiglie di birra, ecc. 

C’è recupero e recupero comunque, infatti per il Verdi è stata istituita una gara internazionale di progettazione (poi se verrà veramente fatto è un altro paio di maniche) ed io francamente tutto questo scandalo in via Angeloni non lo vedo, anzi tutt’altro, lo leggo molto positivamente come l’intervento di piazza Dalmazia per citarne un altro. Aggiungo che in questi casi, come ci ha fatto notare Aghy, va considerato anche il contesto ed obiettivamente tutto mi pare tranne che un contesto storico. 

Siamo una città particolare per motivi che conosci, non siamo Arezzo o Lucca o Siena con centri storici meravigliosamente conservati dove ogni palazzo fatto nel ventennio, ad esempio, è un emerito schifo (tranne rarissimi casi) fuori contesto, io non ci vedo nulla di male. 

Capitolo anfiteatro: sono d’accordo con te, nonostante anche lì lo zozzo esista da quando ho memoria. Di sicuro ci sarebbe voluta un’attenzione maggiore. 

Guarda, al di là delle opinioni e gusti personali, ti parlo anche a livello legislativo: i centri storici sono tutelati, ci sono regole da seguire e vincoli. 

Ma, come ben saprai, le leggi hanno anche mille pieghe e rivoli e, attraverso questi o con alcune forzature, certe prescrizioni possono essere talvolta aggirate. 

A Terni è successo e succede questo, puntualmente. Anche perché certi affaristi hanno gioco facile: l'opinione pubblica è incredibilmente latitante e le autorità pure. 

La soprintendenza, che dovrebbe vigilare, agisce in maniera non univoca: a Terni glissa su aspetti sui quali altrove non transige e permette scempi impensabili in altre città.

Salvo poi fare la voce grossa solo sulla fontana di piazza Tacito quando, con tutto il rispetto per Cagli, ci sarebbero in città beni storici e artistici ben più importanti, che non hanno ricevuto la minina tutela (anfiteatro, San Pietro e chiostro, s. Aló, Santa Maria delle grazie, chiesa del Carmine, mura e porte cittadine, porta s. Angeli, ecc, ecc.). 

Spero di aver reso la questione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, alien ha scritto:

Oggi mi sento pessimista. Purtroppo non riesco a immaginare una Terni turistica, con tutto l'amore che nutro per questa città. 

Il mio pallino, nonché forte auspicio, è un restauro profondo dell'Anfiteatro Romano e delle antiche mura. Ma non per i turisti, bensì per noi che qui viviamo. 

Concordo,chissà quando partiranno i lavori per rimetterlo in sesto da tutte quelle erbacce che lo circondano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Lu Generale ha scritto:

Ho lavorato ad alcuni di questi progetti da anni e per anni. Su una cosa concordo, la chiosa dell'articolo: la volontà politica? Non c'è; se c'è non è collaborativa. 

Non immaginate i muri di gomma che si incontrano su questi temi. 

E anche per questo che mi incazzo come una biscia quando vedo gli scempi architettonici che deturpano il centro. C'è una precisa volontà politica: centro da deturpare e non valorizzare, teatro Verdi da peggiorare, come pure l'anfiteatro, San Pietro, sant'aló, piazze, palazzi, mura, porte, ecc. Fa rabbia. 

Classe politica scadente,è questo il problema. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 6/24/2022 at 11:53 PM, ternano_84 said:

Tante idee, forse troppe. Compito della politica sarebbe anche quello di individuare delle priorità. Quella lettera parla anche di archeologia industriale, a me piacerebbe anche il recupero della centrale di Papigno come museo (cosa di cui si parlava qualche anno fa).

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, terzino ha scritto:

Tante idee, forse troppe. Compito della politica sarebbe anche quello di individuare delle priorità. Quella lettera parla anche di archeologia industriale, a me piacerebbe anche il recupero della centrale di Papigno come museo (cosa di cui si parlava qualche anno fa).

venendo giù dalla e45 ieri ho notato che terni è letteralmente sparita dai cartelli stradali... da cesena in giù trovi tutte le cittadine della provincia di perugia più orte e roma, e terni si legge per la prima volta al bivio di valfabbrica. questa giunta regionale ci sta cancellando pure dalle cartine geografiche...

 

sono sempre stato per il mantenimento dell'umbria con un riequilibrio delle province. vista la situazione attuale comincio a preferire il riequilibrio e poi un cambio di regione. vanno bene tutte, lazio, marche abruzzo purché via dai conigli.

 

penso che turisticamente terni offra più di quanto non credano i ternani stessi, ma prima di fare ulteriori passi in quella direzione dovremo stare attenti a farci trovare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, BuFERA ha scritto:

venendo giù dalla e45 ieri ho notato che terni è letteralmente sparita dai cartelli stradali... da cesena in giù trovi tutte le cittadine della provincia di perugia più orte e roma, e terni si legge per la prima volta al bivio di valfabbrica. questa giunta regionale ci sta cancellando pure dalle cartine geografiche...

sono sempre stato per il mantenimento dell'umbria con un riequilibrio delle province. vista la situazione attuale comincio a preferire il riequilibrio e poi un cambio di regione. vanno bene tutte, lazio, marche abruzzo purché via dai conigli.

penso che turisticamente terni offra più di quanto non credano i ternani stessi, ma prima di fare ulteriori passi in quella direzione dovremo stare attenti a farci trovare.

È vero. Inoltre, in autostrada, in direzione sud abbiamo i cartelli Terni e Viterbo abbinati all'uscita di Orte. 

Ma sempre in direzione sud, si incontra il cartello perugia alle uscite di Valdichiana, Fabro e un'altra mi pare Attigliano (entrambe provincia di Terni, peraltro). 

In direzione nord, stessi cartelli con perugia, mentre Terni è proprio assente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche a Foligno mi sembra sia abbastanza assente la segnaletica verso la nostra città 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Aghy ha scritto:

anche a Foligno mi sembra sia abbastanza assente la segnaletica verso la nostra città 

Concordo, per non parlare del raccordo di Perugia che la segnaletica principale indica Orte Roma , lo stesso da Viterbo che indica Orte. 
Ma cosa mi rappresenta Orte? Per cosa? Per una stazione o per un casello che comq è indicato dalla segnaletica A1 Firenze Roma! 
Non riesco a capire la logica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riguardo la e45 viaggiando verso sud i cartelli prima dicono “Perugia - Roma”, poi passato Ponte San Giovanni “Terni - Orte (o Roma)”. Non è sempre stato così?

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, terzino ha scritto:

Riguardo la e45 viaggiando verso sud i cartelli prima dicono “Perugia - Roma”, poi passato Ponte San Giovanni “Terni - Orte (o Roma)”. Non è sempre stato così?

quanti anni hai? :D fino a qualche anno fa, terni era indicata al bivio già a cesena. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BuFERA ha scritto:

quanti anni hai? :D fino a qualche anno fa, terni era indicata al bivio già a cesena. 

Ma non è vero. 

Ho lavorato è vissuto a Cesena fine 90, iniziò 2000 e Terni non era mai indicata. 

Fino a Perugia c'era scritto Perugia Roma e dopo Terni Roma, com'è logico che sia. 

In autostrada quando parti da Milano c'è scritto Bologna, poi Firenze, poi Roma e poi Napoli. 

Adesso hanno fatto cartelli con troppi nomi, mi sembra assurdo ad esempio all'incrocio tra e45 e rato indicare Fano... Cioè, chi è che viene giù dalla e45 per andare a Fano? Basterebbe Terni come una volta. 

Orte ad esempio viene sempre indicato perché è considerato il punto di partenza a sud della e45 gratis, che arriva a Ravenna. 

A me da più fastidio che sulla Flaminia a Foligno indichino Spoleto, Orte, Roma... Ecco, quello è veramente vergognoso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stanno rifacendo la segnaletica orizzontale in molti punti della città. Mai successo prima, a mia memoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alcuni cestini dell'immondizia vengono svuotati con una frequenza troppo bassa, ad esempio quelli de La Passeggiata e relativo parcheggio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, adriatico ha scritto:

Ma non è vero. 

Ho lavorato è vissuto a Cesena fine 90, iniziò 2000 e Terni non era mai indicata. 

Fino a Perugia c'era scritto Perugia Roma e dopo Terni Roma, com'è logico che sia. 

In autostrada quando parti da Milano c'è scritto Bologna, poi Firenze, poi Roma e poi Napoli. 

Adesso hanno fatto cartelli con troppi nomi, mi sembra assurdo ad esempio all'incrocio tra e45 e rato indicare Fano... Cioè, chi è che viene giù dalla e45 per andare a Fano? Basterebbe Terni come una volta. 

Orte ad esempio viene sempre indicato perché è considerato il punto di partenza a sud della e45 gratis, che arriva a Ravenna. 

A me da più fastidio che sulla Flaminia a Foligno indichino Spoleto, Orte, Roma... Ecco, quello è veramente vergognoso

faccio quella strada anch'io non così di rado da una ventina d'anni e ti assicuro che al bivio di cesena, terni era indicata fino a qualche anno fa, e lo era più volte anche lungo la e45. ne sono così sicuro perché la percorro per tornare dalla germania e la preferisco all'a1. quando leggevo il/i cartelli "terni" sentivo già l'aria di casa... diciamo che sta storia dei cartelli mi tange particolarmente perché ha un risvolto emozionale :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/6/2022 Alle 17:34, Razzotico ha scritto:

in compenso c’è stanno le strisce blu pure a via filzi mo 😅

tra un po’ faranno blu pure i garage 

Sta diventando imbarazzante sta cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alien ha scritto:

Alcuni cestini dell'immondizia vengono svuotati con una frequenza troppo bassa, ad esempio quelli de La Passeggiata e relativo parcheggio. 

A Vienna, in ogni giardino pubblico, c'è un ometto che gira e raccoglie la roba per terra e svuota i cestini. Grazie al cazzo che so' sempre puliti! La gente, più o meno, è zozza in tutto il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, NINNI ha scritto:

A Vienna, in ogni giardino pubblico, c'è un ometto che gira e raccoglie la roba per terra e svuota i cestini. Grazie al cazzo che so' sempre puliti! La gente, più o meno, è zozza in tutto il mondo.

Sarà pure zozza,ma in un città con me Vienna appunto nemmeno ti passa minimamente per la testa butta uno scontrino a terra.

Quella per carità è la città più pulita anzi leccata che ho visto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Nambo ha scritto:

Sarà pure zozza,ma in un città con me Vienna appunto nemmeno ti passa minimamente per la testa butta uno scontrino a terra.

Quella per carità è la città più pulita anzi leccata che ho visto.

Quando la città è pulita, psicologicamente hai più remore a buttare qualcosa per terra: è un circolo virtuoso. 

  • Thanks 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, BuFERA said:

faccio quella strada anch'io non così di rado da una ventina d'anni e ti assicuro che al bivio di cesena, terni era indicata fino a qualche anno fa, e lo era più volte anche lungo la e45. ne sono così sicuro perché la percorro per tornare dalla germania e la preferisco all'a1. quando leggevo il/i cartelli "terni" sentivo già l'aria di casa... diciamo che sta storia dei cartelli mi tange particolarmente perché ha un risvolto emozionale :D

Credo di essere vicino all’età media degli utenti di questo forum 🙂 Sarà allora come dici tu, non ho una buona memoria e forse in passato non ci ho fatto molto caso

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Nambo ha scritto:

Sarà pure zozza,ma in un città con me Vienna appunto nemmeno ti passa minimamente per la testa butta uno scontrino a terra.

Quella per carità è la città più pulita anzi leccata che ho visto.

questa teoria si chiama "broken window". maggiore è la tutela e la manutenzione, minore è la possibilità che qualcuno faccia qualcosa che non va fatto.

 

è uno degli approcci che ha consentito a new york di uscire dal degrado che la contraddistingueva sotto certi aspetti fino agli anni'90

 

purtroppo il degrado chiama degrado. quando comincia, se non si fa fronte in maniera decisa, è come un buco su una diga che piano piano va allargandosi sempre di più.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, NINNI ha scritto:

Quando la città è pulita, psicologicamente hai più remore a buttare qualcosa per terra: è un circolo virtuoso. 

appunto. è appurato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Nambo ha scritto:

Sarà pure zozza,ma in un città con me Vienna appunto nemmeno ti passa minimamente per la testa butta uno scontrino a terra.

Quella per carità è la città più pulita anzi leccata che ho visto.

perchè?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, NINNI ha scritto:

Quando la città è pulita, psicologicamente hai più remore a buttare qualcosa per terra: è un circolo virtuoso. 

 
convintissimo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.