Jump to content
INIGNUTTIBBILE

CANDREVA

Recommended Posts

1 ora fa, AR1 ha scritto:

... Te pareva che non arrivava qualche napalm51....

Veramente. C'è gente che campa per caca' il cazzo su qualsiasi cosa.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, cesenticerqua ha scritto:

mamma mia che è diventato sto mondo grazie a internet

solo odio e dietrologia

l'Iraniano aveva la soluzione ma nessuno l'ha ascoltato

@tosculu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Considerando che ci lamentiamo (io per primo) delle tante notizie negative, forse dare risalto ad una buona azione potrebbe essere un percorso virtuoso... : chissà che qualcun altro non voglia imitare! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, cesenticerqua ha scritto:

 

l'Iraniano aveva la soluzione ma nessuno l'ha ascoltato

L'Iraniano non si é ascoltato da solo. 

Lui e Tsipras sono stati i più grossi creatori di false illusioni e cialtroni  del terzo millennio. 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, bartolelli ha scritto:

L'Iraniano non si é ascoltato da solo. 

Lui e Tsipras sono stati i più grossi creatori di false illusioni e cialtroni  del terzo millennio. 🤣

Concordo su Tsipras. Politicamente si è rivelato una nullità cosmica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, pietro ha scritto:

se Candreva avesse voluto SOLO aiutare un bimbo in difficoltà (gesto che, da solo, varrebbe il Paradiso), avrebbe potuto fare un vaglia alla scuola senza far sapere a nessuno di questo suo gesto. Come dovrebbero fare tutti perché la beneficienza ha un alto valore morale quando si fa per gli altri e solo per gli altri, ovvero quando si fa in SILENZIO.

 

Ma poiché si è inserito in una vicenda dal clamore mediatico enorme, ulteriormente amplificatosi per l'entrata in scena di un calciatore famoso, direi che per Candreva ne è derivato un ritorno di immagine decisamente a buon mercato (per mia figlia all'asilo spendo di mensa 4 euro al giorno)! Bravo! Genio! 

 

Pure Totti ci tenne a far sapere (e avrebbe dovuto evitarlo) di aver donato delle sofisticate apparecchiature mediche a un ospedale, non ricordo quale, ma perlomeno lui spese qualche centinaio de migliaia di euro (sempre un cazzo pe uno come lui ma comunque proprio un cazzo non era).

 

Proprio strano che ve sfugga 'sta cosa. 

normalmente ti darei ragione, ma in italia non solo non fa quasi più notizia il fatto che una banda di coglioni butti dei panini per terra destinati a famiglie rom disagiate. in italia s'è finito per dar ragione a quella banda di coglioni per il fatto che quelle erano famiglie di zingari, quando poi se gli zingari sono mafiosi ci vanno a braccetto e ci si fanno pure i selfie.

 

ed è la normalità che delle alte cariche dello stato gracchino un giorno si e l'altro pure che per loro gli stranieri, adulti o bambini, possono pure morire di fame, creando un clima d'odio tra poveri anziché assumersi le loro responsabilità.

 

ed è proprio strano che te sfugga sta cosa...

 

a quel punto si, se un calciatore che è un punto di riferimento per molti giovani fa un gesto che è allo stesso tempo umano e controcorrente, preferisco che lo si sappia, così magari viene emulato e qualcuno, forse propio tra i più giovani, si chieda perché lo facciano.

  • Thanks 1
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Woodstock'73 ha scritto:

Gesto sicuramente apprezzabile, ma, da quanto si legge, potrebbe essere anche un po' piú generoso e meno legalista con la ex moglie, per uno che guadagna bei soldoni dare 4000 € di mantenimento, se è vero, mi pare un atteggiamento da pidocchio, ...

Io ti auguro di non separarti mai, ma con tutto il cuore sinceramente, perché poi questo commento te lo rimangeresti tutto, fidati.

  • Thanks 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, mister ha scritto:

Io ti auguro di non separarti mai, ma con tutto il cuore sinceramente, perché poi questo commento te lo rimangeresti tutto, fidati.

Cazzo c’entra!

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Woodstock'73 ha scritto:

Cazzo c’entra!

C'entra al pari del tuo commento

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, BuFERA ha scritto:

normalmente ti darei ragione, ma in italia non solo non fa quasi più notizia il fatto che una banda di coglioni butti dei panini per terra destinati a famiglie rom disagiate. in italia s'è finito per dar ragione a quella banda di coglioni per il fatto che quelle erano famiglie di zingari, quando poi se gli zingari sono mafiosi ci vanno a braccetto e ci si fanno pure i selfie.

 

ed è la normalità che delle alte cariche dello stato gracchino un giorno si e l'altro pure che per loro gli stranieri, adulti o bambini, possono pure morire di fame, creando un clima d'odio tra poveri anziché assumersi le loro responsabilità.

 

ed è proprio strano che te sfugga sta cosa...

 

a quel punto si, se un calciatore che è un punto di riferimento per molti giovani fa un gesto che è allo stesso tempo umano e controcorrente, preferisco che lo si sappia, così magari viene emulato e qualcuno, forse propio tra i più giovani, si chieda perché lo facciano.

le cose che dici non me sfuggono manco pel cazzo solo che non ne capisco il nesso col concetto di beneficenza solo per gli altri e non, anche, un pochino per se stessi. Se aiuti qualcuno, e lo fai in silenzio, restando nell'anonimato, sarà stato un gesto puro, di valore assoluto. Ho inteso sostenere solo questo.

 

E poi il fatto che stavolta mi dia ragione pure ZITTIMBo', la Sibilla ternana, vuol dire che c'ho ragione pe davvero.

 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quanto osservato da pietro è sacrosanto, giusta pure l'idea di preferire le cose positive (anche se piccole, poi il successivo paragone con Totti è pertinente), comunque non conosco bene la storia e nemmeno me ne frega un cazzo, per fortuna tengo praticamente sempre spenta la tv e sono molto attento ai siti che consulto su internet, siamo subbissati di informazioni, spesso inutili, poi è normale che non finisci più, tra commenti, scontri ideologici, odii, etc. etc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, pietro ha scritto:

le cose che dici non me sfuggono manco pel cazzo solo che non ne capisco il nesso col concetto di beneficenza solo per gli altri e non, anche, un pochino per se stessi. Se aiuti qualcuno, e lo fai in silenzio, restando nell'anonimato, sarà stato un gesto puro, di valore assoluto. Ho inteso sostenere solo questo.

 

E poi il fatto che stavolta mi dia ragione pure ZITTIMBo', la Sibilla ternana, vuol dire che c'ho ragione pe davvero.

 

e che c'è di male invece se il messaggio magari è stato "come vedete, aiuto una bambina a mangiare e ad avere la dignità che gli viene tolta da quattro coglioni che vengono pure a fare lezioni di carità cristiana", perché forse ti sfugge veramente, ma in italia oggi come oggi se la passano male in parecchi, e se sei straniero te ce sta pure bene... non è solo il gesto che conta in questi casi, ma pure il messaggio in se.

 

nell'asilo in cui vanno i miei figli c'è una famiglia di zingari albanesi che non se la passa bene per niente e quando nonna e zia portano la nipote all'asilo hanno quasi sempre gli stessi vestiti. la retta della mensa se la dividono gli altri genitori e quando chi gestisce l'asilo ha detto questa cosa in una riunione (bada bene, senza nemmeno chiedere di poterlo fare) nessuno ha fatto nemmeno un verso di disapprovazione. la cosa è stata accettata come fosse la più naturale al mondo, forse proprio perché lo è. mi chiedo cosa sarebbe successo in italia, magari in un comune leghista... forse in italia c'è proprio la necessità di dare risalto mediatico a certe cose, perché ci si sta dimenticando che le pezze al culo non te le sta facendo mettere chi di pezze magari ne porta più di te.

  • Thanks 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, BuFERA ha scritto:

normalmente ti darei ragione, ma in italia non solo non fa quasi più notizia il fatto che una banda di coglioni butti dei panini per terra destinati a famiglie rom disagiate. in italia s'è finito per dar ragione a quella banda di coglioni per il fatto che quelle erano famiglie di zingari, quando poi se gli zingari sono mafiosi ci vanno a braccetto e ci si fanno pure i selfie.

ed è la normalità che delle alte cariche dello stato gracchino un giorno si e l'altro pure che per loro gli stranieri, adulti o bambini, possono pure morire di fame, creando un clima d'odio tra poveri anziché assumersi le loro responsabilità.

ed è proprio strano che te sfugga sta cosa...

a quel punto si, se un calciatore che è un punto di riferimento per molti giovani fa un gesto che è allo stesso tempo umano e controcorrente, preferisco che lo si sappia, così magari viene emulato e qualcuno, forse propio tra i più giovani, si chieda perché lo facciano.

grande bufera!

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, BuFERA ha scritto:

e che c'è di male invece se il messaggio magari è stato "come vedete, aiuto una bambina a mangiare e ad avere la dignità che gli viene tolta da quattro coglioni che vengono pure a fare lezioni di carità cristiana", perché forse ti sfugge veramente, ma in italia oggi come oggi se la passano male in parecchi, e se sei straniero te ce sta pure bene... non è solo il gesto che conta in questi casi, ma pure il messaggio in se.

 

nell'asilo in cui vanno i miei figli c'è una famiglia di zingari albanesi che non se la passa bene per niente e quando nonna e zia portano la nipote all'asilo hanno quasi sempre gli stessi vestiti. la retta della mensa se la dividono gli altri genitori e quando chi gestisce l'asilo ha detto questa cosa in una riunione (bada bene, senza nemmeno chiedere di poterlo fare) nessuno ha fatto nemmeno un verso di disapprovazione. la cosa è stata accettata come fosse la più naturale al mondo, forse proprio perché lo è. mi chiedo cosa sarebbe successo in italia, magari in un comune leghista... forse in italia c'è proprio la necessità di dare risalto mediatico a certe cose, perché ci si sta dimenticando che le pezze al culo non te le sta facendo mettere chi di pezze magari ne porta più di te.

Concordo.

Anzi, va dato più risalto che si può per far vedere che un altro comportamento, rispetto al pensiero dominante, è possibile.

 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
e che c'è di male invece se il messaggio magari è stato "come vedete, aiuto una bambina a mangiare e ad avere la dignità che gli viene tolta da quattro coglioni che vengono pure a fare lezioni di carità cristiana", perché forse ti sfugge veramente, ma in italia oggi come oggi se la passano male in parecchi, e se sei straniero te ce sta pure bene... non è solo il gesto che conta in questi casi, ma pure il messaggio in se.
 
nell'asilo in cui vanno i miei figli c'è una famiglia di zingari albanesi che non se la passa bene per niente e quando nonna e zia portano la nipote all'asilo hanno quasi sempre gli stessi vestiti. la retta della mensa se la dividono gli altri genitori e quando chi gestisce l'asilo ha detto questa cosa in una riunione (bada bene, senza nemmeno chiedere di poterlo fare) nessuno ha fatto nemmeno un verso di disapprovazione. la cosa è stata accettata come fosse la più naturale al mondo, forse proprio perché lo è. mi chiedo cosa sarebbe successo in italia, magari in un comune leghista... forse in italia c'è proprio la necessità di dare risalto mediatico a certe cose, perché ci si sta dimenticando che le pezze al culo non te le sta facendo mettere chi di pezze magari ne porta più di te.
Lo dici solo per vantarti, potresti fare ben altro.
Invece di far notare che si potrebbe anche non essere dei pezzi di merda vigliacchi, vedi di farti i cazzi tuoi ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/4/2019 Alle 00:15, BuFERA ha scritto:

e che c'è di male invece se il messaggio magari è stato "come vedete, aiuto una bambina a mangiare e ad avere la dignità che gli viene tolta da quattro coglioni che vengono pure a fare lezioni di carità cristiana",

premesso che all'asilo di mia figlia ci sono molti genitori (stranieri e non) che se ne fottono di pagare la mensa, in quanto sedicenti disagiati, salvo aspettare i loro bambini (che mangiano ugualmente perché io, e gli stronzi come me, con i 4 euro al giorno paghiamo pure per loro) fuori la scuola su macchine da 50.000 euro... premesso pure che applicare le regole non significa essere necessariamente dei coglioni che tolgono dignità ai bambini... ecco, premesso tutto questo, e premesso pure che vedere un bambino che non  può mangiare quel che mangiano gli altri bambini è la cosa più insopportabile, odiosa e ingiusta che ci possa essere (sia chiaro!)... insisto nel sostenere che l'atto di beneficenza, per essere autentico, deve  avere due connotati: deve restare segreto e deve implicare il togliere qualcosa a se stessi per fare felice qualcun altro. Passi pure che, in questo caso, la divulgazione potrebbe essere "giustificata" dalla opportunità di divulgare un messaggio positivo, e mi starebbe pure bene...ma poi,? Nella sostanza, il calciatore multimilionario che paga la mensa a un bambino non sta togliendo un cazzo a se stesso. Resta fermo, invece, un ritorno di immagine enorme grazie alla risonanza mediatica del fatto. Ecco, è proprio in questa sproporzione che secondo me si annida la non cristallinità del gesto. Allora torniamo all'esempio di Totti: ce s'è fatto "bello" pure lui con la beneficenza però, quantomeno, si è tolto davvero un qualcosa (centinaia di migliaia di euro) che avrebbe anche potuto tenere per sé. Insomma, non è detto che, pur avendone le stesse possibilità, tutti avrebbero fatto il totti! Me dispiace Bufe', nonostante i plausi ricevuti nel forum, il tuo discorso non mi convince. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, pietro ha scritto:

premesso che all'asilo di mia figlia ci sono molti genitori (stranieri e non) che se ne fottono di pagare la mensa, in quanto sedicenti disagiati, salvo aspettare i loro bambini (che mangiano ugualmente perché io, e gli stronzi come me, con i 4 euro al giorno paghiamo pure per loro) fuori la scuola su macchine da 50.000 euro... premesso pure che applicare le regole non significa essere necessariamente dei coglioni che tolgono dignità ai bambini... ecco, premesso tutto questo, e premesso pure che vedere un bambino che non  può mangiare quel che mangiano gli altri bambini è la cosa più insopportabile, odiosa e ingiusta che ci possa essere (sia chiaro!)... insisto nel sostenere che l'atto di beneficenza, per essere autentico, deve  avere due connotati: deve restare segreto e deve implicare il togliere qualcosa a se stessi per fare felice qualcun altro. Passi pure che, in questo caso, la divulgazione potrebbe essere "giustificata" dalla opportunità di divulgare un messaggio positivo, e mi starebbe pure bene...ma poi,? Nella sostanza, il calciatore multimilionario che paga la mensa a un bambino non sta togliendo un cazzo a se stesso. Resta fermo, invece, un ritorno di immagine enorme grazie alla risonanza mediatica del fatto. Ecco, è proprio in questa sproporzione che secondo me si annida la non cristallinità del gesto. Allora torniamo all'esempio di Totti: ce s'è fatto "bello" pure lui con la beneficenza però, quantomeno, si è tolto davvero un qualcosa (centinaia di migliaia di euro) che avrebbe anche potuto tenere per sé. Insomma, non è detto che, pur avendone le stesse possibilità, tutti avrebbero fatto il totti! Me dispiace Bufe', nonostante i plausi ricevuti nel forum, il tuo discorso non mi convince. 

premesso che non ho scritto quello che ho scritto per ricevere plausi o per convincere te, ma l'ho scritto perché lo penso. premesso che non si dietrologo per niente... :D

la parte in neretto è un problema culturale italiano che niente ha a che fare con gli stranieri. ed ho avuto modo di notare che in italia c'è una diffusissima doppia morale, ormai endemica al punto tale che la gente non sembra manco accorgersene. ce sta bene tutto finché siamo dalla parte di chi ne approfitta, e non ce sta bene niente quando siamo dalla parte di chi subisce. addirittura nella lotta tra poveri l'italiano è capace di essere allo stesso tempo vittima e carnefice... "chi me sta a mette alla canna del gas è tizio cravatta, ma la colpa è de caio ciavatta".

 

nel caso di candreva, che gliene torna? si mette contro un partito che è passato in pochissimi anni dal 4% a quasi il 40%, secondo te ha un ritorno di immagine enorme sta cosa? tantopiù che se ne è parlato un giorno (se va bene), purtroppo.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.