Jump to content
Andrea82

METEO,FENOMENI NATURALI,GEO-FISICI,SCIENTIFICI

Recommended Posts

3 ore fa, ternano_84 ha scritto:

Purtroppo, come già affrontato più volte,si affidano alle stazioni dell'aeronautica militare,quelle città ne dispongono,terni no.

Ok, grazie. Quindi ste stazioni stanno ovunque, meno che a Terni! 

Che roba! 😮😞

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, Lu Generale ha scritto:

Ok, grazie. Quindi ste stazioni stanno ovunque, meno che a Terni! 

Che roba! 😮😞

Proprio cosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io comunque da che so nato, non ricordo un' estate con un periodo come questo, con un cielo costantemente coperto dalle nubi ed un caldo da scoppiare.

Fa paura.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'aria sembra cambiata, non c'è più la cappa opprimente.

Fa ancora molto caldo ma sembra più sopportabile.

Speriamo che le minime si abbassino un po' (io temo più le minime che le massime).

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, callea ha scritto:

L'aria sembra cambiata, non c'è più la cappa opprimente.

Fa ancora molto caldo ma sembra più sopportabile.

Speriamo che le minime si abbassino un po' (io temo più le minime che le massime).

Poche ore e tutto riva purtroppo al loro posto..

Africano con temperature over 40 su terni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, ternano_84 ha scritto:

Poche ore e tutto riva purtroppo al loro posto..

Africano con temperature over 40 su terni.

Vero purtroppo. E anche stanotte si è dormito male. E il peggio deve ancora venire. 
Vedo all’orizzonte 5 luglio minima 23 massima 41. 
Voglio scappare via. 
 

P. S. 
A me sembra la replica dell’estate 2003. Caldo atroce da giugno a tutto settembre. 
Si è dovuto aspettare ottobre per un po’ di fresco e due gocce di pioggia. 

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, callea ha scritto:

Vero purtroppo. E anche stanotte si è dormito male. E il peggio deve ancora venire. 
Vedo all’orizzonte 5 luglio minima 23 massima 41. 
Voglio scappare via. 
 

P. S. 
A me sembra la replica dell’estate 2003. Caldo atroce da giugno a tutto settembre. 
Si è dovuto aspettare ottobre per un po’ di fresco e due gocce di pioggia. 

A me invece sembra un anno disgraziato..poca neve ovunque,pioggia zero,aldilà di temporali distruttivi dati dai contrasti termici che non servono a nulla...

Siamo diventati terra d'africa...anticiclone d'inverno,anticiclone d'estate...configurazione bloccata,secca,caldo torrido...

La differenza rispetto ad altri paesi dove d'inverno ha fatto inverno(esempio la Grecia,con ben 2 nevicate su atene),sono le alpi.

ITALIA TERRA D'AFRICA

Edited by ternano_84

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/6/2022 Alle 08:39, ternano_84 ha scritto:

A me invece sembra un anno disgraziato..poca neve ovunque,pioggia zero,aldilà di temporali distruttivi dati dai contrasti termici che non servono a nulla...

Siamo diventati terra d'africa...anticiclone d'inverno,anticiclone d'estate...configurazione bloccata,secca,caldo torrido...

La differenza rispetto ad altri paesi dove d'inverno ha fatto inverno(esempio la Grecia,con ben 2 nevicate su atene),sono le alpi.

ITALIA TERRA D'AFRICA

Per carità non riduco tutto alla colpa dell'uomo per questa situazione...ma io me domando e dico stamattina fila di 20 macchine per il lavaggio in via Turati sotto casa mia.....ora che x me ste cose già dovrebbero stare chiuse da un mese ma alla gente che cazzo gli passa per la capoccia?

È proprio essenziale avere la macchina pulita fuori?

A questi gli andrei sotto casa x gira e chiudergli la valvola dell'acqua voglio vede se capiscono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Nambo ha scritto:

Per carità non riduco tutto alla colpa dell'uomo per questa situazione...ma io me domando e dico stamattina fila di 20 macchine per il lavaggio in via Turati sotto casa mia.....ora che x me ste cose già dovrebbero stare chiuse da un mese ma alla gente che cazzo gli passa per la capoccia?Io so fissato per la pulizia della macchina ma è più di un mese che non la lavo.

È proprio essenziale avere la macchina pulita fuori?

A questi gli andrei sotto casa x gira e chiudergli la valvola dell'acqua voglio vede se capiscono.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Nambo ha scritto:

.ora che x me ste cose già dovrebbero stare chiuse da un mese ma alla gente che cazzo gli passa per la capoccia?

ti posso garantire che un autolavaggio di mia conoscenza non è allacciato alla rete idrica ma credo abbia  il suo pozzo  di acqua non potabile  e che parzialmente fa riciclo di acqua.

quindi se uno vuole le cose i fanno, se poi ce perdemo il 30% della portata degli acquedotti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Nambo ha scritto:

Per carità non riduco tutto alla colpa dell'uomo per questa situazione...ma io me domando e dico stamattina fila di 20 macchine per il lavaggio in via Turati sotto casa mia.....ora che x me ste cose già dovrebbero stare chiuse da un mese ma alla gente che cazzo gli passa per la capoccia?

È proprio essenziale avere la macchina pulita fuori?

A questi gli andrei sotto casa x gira e chiudergli la valvola dell'acqua voglio vede se capiscono.

Non puoi sapere se la gente deve andare ad un matrimonio/cerimonia,io per esempio odio la sabbia...non ce la posso vedere la macchina sporca di quello schifo li,odio il caldo...quindi odio la sabbia...può starci pure la merda sulla macchina,ma la sabbia no....

Cmq ho capito il discorso che fai.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ternano_84 ha scritto:

Non puoi sapere se la gente deve andare ad un matrimonio/cerimonia,io per esempio odio la sabbia...non ce la posso vedere la macchina sporca di quello schifo li,odio il caldo...quindi odio la sabbia...può starci pure la merda sulla macchina,ma la sabbia no....

Cmq ho capito il discorso che fai.

Va bene , ma se ci sta una crisi idrica la sabbia te la tieni . Come ti tieni l’erba del giardino gialla ecc ecc 

Fermo restando che è doveroso mette mani alle perdite degli impianti prima

di rompere il cazzo ai cittadini.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, lustronculino ha scritto:

Va bene , ma se ci sta una crisi idrica la sabbia te la tieni . Come ti tieni l’erba del giardino gialla ecc ecc 

Fermo restando che è doveroso mette mani alle perdite degli impianti prima

di rompere il cazzo ai cittadini.

Se il problema so io che lavo la macchina 2 volte l'anno...chiudiamo tutto.

Tanta acqua per giorni si è sprecata per una perdita a terni nord,più la riparano..più si rompe..

Merde.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai il lietmotiv è quello di traslare dall'alto colpe e responsabilità verso il basso, verso la gente:

 

-Il covid è colpa della gente (colpa di chi non obbedisce alle regole, chi non si vaccina, chi non indossa la mascherina, chi fa aperitivi o si assembra per una gara o sui navigli, chi fa running o prende il sole in spiaggia).

Tutti ma non di chi ha smantellato la sanità rendendo problematica la pressione sanitaria durante le varie ondate epidemiche.

 

-la guerra è colpa della gente (se accendi il condizionatore automaticamente sei responsabile di spargimenti di sangue - lo hanno detto d'avvero)

Non di chi la guerra l'ha organizzata, la vuole, e non fa nulla per costruire la pace subito.

 

-La crisi ambientale è colpa della gente (è colpa di chi lava la macchina la domenica, chi si fa troppe docce, chi lascia il led della TV acceso...).

Tutti ma non di chi ha imposto un modello economico tossico basato su uno sviluppo industriale insostenibile che ha reso indispensabile il superfluo e lo spreco, inonda il mondo di veleni e che invece di migliorare la qualità della vita l'ha peggiorata (per la gente ovviamente).

 

Alla fine la storia è sempre la stessa: i responsabili del problema sono poi gli stessi che offrono la soluzione al problema (ovviamente a loro vantaggio così ci guadagnano due volte), fanno la morale e puntano il dito sulla gente.

In alto fanno quello che gli pare e noi quaggiù a scannarci tra di noi sempre più divisi, sempre più litigiosi...

Edited by callea
  • Upvote 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Marmolada rega. La Marmolada. 
2 settimane con giorni consecutivi a +40° in tutta Italia… ormai è finita. 

Edited by FURIOUS

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, FURIOUS ha scritto:

La Marmolada rega. La Marmolada. 
2 settimane con giorni consecutivi a +40° in tutta Italia… ormai è finita. 

Letto ora della Marmolada,essendo rientrato tardi,non vi stupite ,è tutto normale,è estate...viva l'estate,l'afa e 40 gradi.

 

Edited by ternano_84

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, callea ha scritto:

Ormai il lietmotiv è quello di traslare dall'alto colpe e responsabilità verso il basso, verso la gente:

 

-Il covid è colpa della gente (colpa di chi non obbedisce alle regole, chi non si vaccina, chi non indossa la mascherina, chi fa aperitivi o si assembra per una gara o sui navigli, chi fa running o prende il sole in spiaggia).

Tutti ma non di chi ha smantellato la sanità rendendo problematica la pressione sanitaria durante le varie ondate epidemiche.

 

-la guerra è colpa della gente (se accendi il condizionatore automaticamente sei responsabile di spargimenti di sangue - lo hanno detto d'avvero)

Non di chi la guerra l'ha organizzata, la vuole, e non fa nulla per costruire la pace subito.

 

-La crisi ambientale è colpa della gente (è colpa di chi lava la macchina la domenica, chi si fa troppe docce, chi lascia il led della TV acceso...).

Tutti ma non di chi ha imposto un modello economico tossico basato su uno sviluppo industriale insostenibile che ha reso indispensabile il superfluo e lo spreco, inonda il mondo di veleni e che invece di migliorare la qualità della vita l'ha peggiorata (per la gente ovviamente).

 

Alla fine la storia è sempre la stessa: i responsabili del problema sono poi gli stessi che offrono la soluzione al problema (ovviamente a loro vantaggio così ci guadagnano due volte), fanno la morale e puntano il dito sulla gente.

In alto fanno quello che gli pare e noi quaggiù a scannarci tra di noi sempre più divisi, sempre più litigiosi...

Vero, ma purtroppo la classe dirigente rappresenta bene la maggioranza della popolazione: se dall'alto danno sempre colpa al basso, dal basso sempre a lamentarsi e dire che ci dovrebbe pensare qualcunaltro al posto loro, solo diritti senza nessun dovere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, FURIOUS ha scritto:

La Marmolada rega. La Marmolada. 
2 settimane con giorni consecutivi a +40° in tutta Italia… ormai è finita. 

Oltre al danno ambientale incalcolabile, ha fatto una carneficina , la valanga é arrivata ai parcheggi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Ci sta un problema li,gli impianti di desalinizzazione sono altamente energivori.

Sia per quanto riguarda i costi ora improponibili,che l impatto ambientale.

Mi viene in mente quando ero stato a Dubai, li ovviamente l'acqua è al 99% desalinizzata sia ad uso civile che per mandare avanti tutto quel circo che hanno messo su.

Infatti andando a vedere le statistiche dei paesi che emettono più CO2,,gli EAU sono ai primi posti,pur essendo un paese piccolo.

Quindi stiamo sempre lì,come il cane che si morde la coda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Nambo ha scritto:

Ci sta un problema li,gli impianti di desalinizzazione sono altamente energivori.

Sia per quanto riguarda i costi ora improponibili,che l impatto ambientale.

Mi viene in mente quando ero stato a Dubai, li ovviamente l'acqua è al 99% desalinizzata sia ad uso civile che per mandare avanti tutto quel circo che hanno messo su.

Infatti andando a vedere le statistiche dei paesi che emettono più CO2,,gli EAU sono ai primi posti,pur essendo un paese piccolo.

Quindi stiamo sempre lì,come il cane che si morde la coda.

Praticamente non c'è soluzione, infatti qualche post più su ho scritto "ormai è finita". Diciamo che c'è molto poco che possiamo fare, il Covid ci ha insegnato che l'unico modo per ridurre smog ed emissione gas serra alteranti è spegnere tutto, dalle industrie alle auto di casa e tanto, dopo il lockdown globale, stiamo andando peggio di prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Nambo ha scritto:

Ci sta un problema li,gli impianti di desalinizzazione sono altamente energivori.

Sia per quanto riguarda i costi ora improponibili,che l impatto ambientale.

Mi viene in mente quando ero stato a Dubai, li ovviamente l'acqua è al 99% desalinizzata sia ad uso civile che per mandare avanti tutto quel circo che hanno messo su.

Infatti andando a vedere le statistiche dei paesi che emettono più CO2,,gli EAU sono ai primi posti,pur essendo un paese piccolo.

Quindi stiamo sempre lì,come il cane che si morde la coda.

Hai perfettamente ragione, proporre desalinizzatori in Italia è folle, non solo per le emissioni ma anche per il costo energetico da sostenere, comunque, per gli attuali produttori di fonti fossili (arabi russi e compagnia bella) questi sono gli ultimi spasmi, se tutto procede bene nel 2050 saranno operative le prime centrali a fusione, una volta abbattute le emissioni la natura ha grande capacità di auto curarsi; della Marmolada, purtroppo quel traverso della normale passa proprio sotto il canalone di massima pendenza del ghiacciaio sommitale, essendo una via molto easy in estate è sempre molto affollata, sicuro nessuno si aspettava che ci fosse tutta quella acqua di fusione in quella zona, mai successo, un bollettino settimanale come quello invernale forse potrà evitare queste tragedie, trovo rivoltante che il sentimento pubblico sia, se lo sono cercata, la pietas è un sentimento troppo arcaico per la nostra società marcia più dei ghiacciai alpini. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Praticamente non c'è soluzione, infatti qualche post più su ho scritto "ormai è finita". Diciamo che c'è molto poco che possiamo fare, il Covid ci ha insegnato che l'unico modo per ridurre smog ed emissione gas serra alteranti è spegnere tutto, dalle industrie alle auto di casa e tanto, dopo il lockdown globale, stiamo andando peggio di prima.

 

6 minuti fa, naharki numen ha scritto:

Hai perfettamente ragione, proporre desalinizzatori in Italia è folle, non solo per le emissioni ma anche per il costo energetico da sostenere, comunque, per gli attuali produttori di fonti fossili (arabi russi e compagnia bella) questi sono gli ultimi spasmi, se tutto procede bene nel 2050 saranno operative le prime centrali a fusione, una volta abbattute le emissioni la natura ha grande capacità di auto curarsi; della Marmolada, purtroppo quel traverso della normale passa proprio sotto il canalone di massima pendenza del ghiacciaio sommitale, essendo una via molto easy in estate è sempre molto affollata, sicuro nessuno si aspettava che ci fosse tutta quella acqua di fusione in quella zona, mai successo, un bollettino settimanale come quello invernale forse potrà evitare queste tragedie, trovo rivoltante che il sentimento pubblico sia, se lo sono cercata, la pietas è un sentimento troppo arcaico per la nostra società marcia più dei ghiacciai alpini. 

Ma infatti,problemi che andavano affrontati 20 anni fa

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, naharki numen ha scritto:

Hai perfettamente ragione, proporre desalinizzatori in Italia è folle, non solo per le emissioni ma anche per il costo energetico da sostenere, comunque, per gli attuali produttori di fonti fossili (arabi russi e compagnia bella) questi sono gli ultimi spasmi, se tutto procede bene nel 2050 saranno operative le prime centrali a fusione, una volta abbattute le emissioni la natura ha grande capacità di auto curarsi; della Marmolada, purtroppo quel traverso della normale passa proprio sotto il canalone di massima pendenza del ghiacciaio sommitale, essendo una via molto easy in estate è sempre molto affollata, sicuro nessuno si aspettava che ci fosse tutta quella acqua di fusione in quella zona, mai successo, un bollettino settimanale come quello invernale forse potrà evitare queste tragedie, trovo rivoltante che il sentimento pubblico sia, se lo sono cercata, la pietas è un sentimento troppo arcaico per la nostra società marcia più dei ghiacciai alpini. 

Ho letto che il pericolo cera ed era stato emanato un bollettino..

Sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

Ho letto che il pericolo cera ed era stato emanato un bollettino..

Sbaglio?

No, nel periodo estivo sono sospesi, la protezione civile che ha il compito di monitorare i ghiacciai può emettere bollettini di interdizione per aree limitate in caso di pericolo per strade o centri abitati, come nel caso del planpincieux in val d'aosta nel 2020, ovviamente il centro nivometeorologico continua la sua attività per le piste da sci presenti sui ghiacciai, detto questo, il rischio zero non esiste, in questo caso specifico sfortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato, soluzioni per aumentare la sicurezza ahimè non esistono. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 hours ago, naharki numen said:

Hai perfettamente ragione, proporre desalinizzatori in Italia è folle, non solo per le emissioni ma anche per il costo energetico da sostenere, comunque, per gli attuali produttori di fonti fossili (arabi russi e compagnia bella) questi sono gli ultimi spasmi, se tutto procede bene nel 2050 saranno operative le prime centrali a fusione, una volta abbattute le emissioni la natura ha grande capacità di auto curarsi; della Marmolada, purtroppo quel traverso della normale passa proprio sotto il canalone di massima pendenza del ghiacciaio sommitale, essendo una via molto easy in estate è sempre molto affollata, sicuro nessuno si aspettava che ci fosse tutta quella acqua di fusione in quella zona, mai successo, un bollettino settimanale come quello invernale forse potrà evitare queste tragedie, trovo rivoltante che il sentimento pubblico sia, se lo sono cercata, la pietas è un sentimento troppo arcaico per la nostra società marcia più dei ghiacciai alpini. 

Magari le centrali a fusione fra 30 anni. Sarebbe comunque troppo tardi, servono soluzioni drastiche subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, terzino ha scritto:

Magari le centrali a fusione fra 30 anni. Sarebbe comunque troppo tardi, servono soluzioni drastiche subito.

Nel 2025 terminerà la costruzione di iter in Provenza, nel 2035 si avranno i risultati, dovrà produrre 10 volte l'energia immessa, lo step successivo la costruzione del prototipo di centrale a fusione (demo) presenta meno problematiche, con l'eccezione dall' autoproduzione di trizio, il 2050 è si una stima ottimistica ma la strada è tracciata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.