Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

35 minuti fa, NINNI ha scritto:

Il vaccino non impedisce di contagiarsi ma abbassa la carica virale e fa sì che la gente non ci stiri le zampe. Questo dovrebbe evitare l'intasamento di reparti ospedalieri e terapie intensive. Che niente non è.

Ninni... Ma l'hai presa come missione? 

Lascia perdere... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, NINNI ha scritto:

Il vaccino non impedisce di contagiarsi ma abbassa la carica virale e fa sì che la gente non ci stiri le zampe. Questo dovrebbe evitare l'intasamento di reparti ospedalieri e terapie intensive. Che niente non è.

Giusto c'ho che dici,quindi tocca fare una dose ogni anno?

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

Giusto c'ho che dici,quindi tocca fare una dose ogni anno?

Se necessario sì. Qual è il problema? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, adriatico ha scritto:

Ninni... Ma l'hai presa come missione? 

Lascia perdere... 

Col cazzo che lascio perdere. :D

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
La terza deve essere intesa in senso temporale, richiamo. 
Ho amici medici vaccinati a gennaio che si sono contagiati un mese fa e quella è una categoria che deve essere immunizzata. 
Purtroppo in tanti soggetti gli anticorpi dopo 6/8 mesi non sono più presenti. 
Una dottoressa mia amica e stata malissimo. Da subintensiva, e non lo auguro a nessuno. 
 
Ecco come va vista la terza dose, per categorie e soggetti a rischio non più immunizzati.
Tutto questo nell'attesa di un antivirale specifico che funzioni, certo. 

Ma non si diceva che a livello temporale si passava da 9 a 12 mesi?
Da una parte dicono che si deve cominciare con la terza dose, dall’altra si allunga la validità del vaccino a 12 mesi.
Qual è la logica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, NINNI ha scritto:

Se necessario sì. Qual è il problema? 

Per i soggetti a rischio nessun problema. Del resto si faceva già da prima. 
Quello che non convince è l’obbligo per le fasce non a rischio che non intaserebbero mai gli ospedali e con un indice di letalità pari a zero (sotto i 40 anni). Soprattutto ora che il concetto di immunità di gregge come risoluzione definitiva del problema si è dimostrato fallace. 
Il vaccino dovrebbe solo essere fortemente consigliato e gratuito per le fasce a rischio e facoltativo per tutti gli altri. 
Il covid non è il vaiolo o la poliomielite cribbio. 

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 3/9/2021 Alle 16:09, callea ha scritto:

Ho solo dato i numeri delle vaccinazioni che sono estremamente alti e oltre le aspettative e nonostante questo continuate ad agitare gli animi sul problema INESISTENTE dei no vax, i nuovi mostri, come se avessero chissà quali colpe.

I numeri sono numeri, a me sembra che sei tu che non riesci a capire.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/9/2021 Alle 14:41, Nambo ha scritto:

 

Non metto in dubbio nulla,ma non do niente per certo.

Gia tra un mese vedremo se ne è valsa la pena,oppure decideranno di alzare ancora di più l'asticella

Gli over 80 vaccinati in Italia sono il 93%

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, CrossdiSussi ha scritto:

Ho grandissima stima per il professor Barbero ma, sinceramente, questa presa di posizione non la capisco.

Che senso ha dire: "Va bene l'obbligo vaccinale ma non il green pass"?

Boh.

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, NINNI ha scritto:

Ho grandissima stima per il professor Barbero ma, sinceramente, questa presa di posizione non la capisco.

Che senso ha dire: "Va bene l'obbligo vaccinale ma non il green pass"?

Boh.

L’obbligo è una scelta politica che costringe chi ci governa ad assumersi la responsabilità della scelta 

 

il green pass scarica molte responsabilità su cittadini, aziende ecc ecc

 

Non vedo altre spiegazioni possibili 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche a me sfugge la differenza sostanziale tra obbligo e green pass. Ma soprattutto perché si escluderebbero a vicenda? Perché se ci fosse l'obbligo non ci sarebbe anche il green pass?

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, callea ha scritto:

Anche a me sfugge la differenza sostanziale tra obbligo e green pass. Ma soprattutto perché si escluderebbero a vicenda? Perché se ci fosse l'obbligo non ci sarebbe anche il green pass?

la differenza sostanziale è il vaccino scusa , per avere il green pass basta il tampone .

se metti l'obbligo tutti si devono vaccinare e non serve altro.

O meglio possono pure lasciare una sorta di green pass ma solo per attestare che tu abbia fatto il vaccino

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, NINNI ha scritto:

Ho grandissima stima per il professor Barbero ma, sinceramente, questa presa di posizione non la capisco.

Che senso ha dire: "Va bene l'obbligo vaccinale ma non il green pass"?

Boh.

 

17 ore fa, lustronculino ha scritto:

L’obbligo è una scelta politica che costringe chi ci governa ad assumersi la responsabilità della scelta 

 

il green pass scarica molte responsabilità su cittadini, aziende ecc ecc

 

Non vedo altre spiegazioni possibili 

effettivamente è un discorso un po' complesso (e probabilmente ha più senso discuterne nella sezione politica), ma vogliono mettere in luce il senso discriminatorio che può avere un green pass nel contesto attuale. se ci fosse un obbligo vaccinale come lo è per altri vaccini sarebbe comunque una coercizione, ma lo sarebbe a scopo sanitario e in qualche modo più "accettabile".

 

così come è diventata veramente discriminatorio perché sei libero di scegliere ma poi sottostai a tutta una serie di restrizioni, come succedeva appunto con la tessera di partito durante il fascismo. il problema è che si creerebbe un pericoloso status in cui magari, nel breve, si accetta anche una gerarchia secondo cui (ad esempio) un lavoro anziché in base al merito viene assegnato in base alla provenienza, all'appartenenza politica, all'orientamento sessuale, etc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lustronculino ha scritto:

la differenza sostanziale è il vaccino scusa , per avere il green pass basta il tampone .

se metti l'obbligo tutti si devono vaccinare e non serve altro.

O meglio possono pure lasciare una sorta di green pass ma solo per attestare che tu abbia fatto il vaccino

Certo, ma non parlavo di differenza tecnica ma di differenza "politica".

Perché un no vax dovrebbe preferire l'obbligo vaccinale al green pass? Dovrebbe essere il contrario.

Questa cosa mi sfugge.

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, NINNI ha scritto:

Ho grandissima stima per il professor Barbero ma, sinceramente, questa presa di posizione non la capisco.

Che senso ha dire: "Va bene l'obbligo vaccinale ma non il green pass"?

Boh.

 

17 ore fa, lustronculino ha scritto:

L’obbligo è una scelta politica che costringe chi ci governa ad assumersi la responsabilità della scelta 

 

il green pass scarica molte responsabilità su cittadini, aziende ecc ecc

 

Non vedo altre spiegazioni possibili 

effettivamente è un discorso un po' complesso (e probabilmente ha più senso discuterne nella sezione politica), ma vogliono mettere in luce il senso discriminatorio che può avere un green pass nel contesto attuale. se ci fosse un obbligo vaccinale come lo è per altri vaccini sarebbe comunque una coercizione, ma lo sarebbe a scopo sanitario e in qualche modo più "accettabile".

 

così come è diventata veramente discriminatorio perché sei libero di scegliere ma poi sottostai a tutta una serie di restrizioni, come succedeva appunto con la tessera di partito durante il fascismo. il problema è che si creerebbe un pericoloso status in cui magari, nel breve, si accetta anche una gerarchia secondo cui (ad esempio) un lavoro anziché in base al merito viene assegnato in base alla provenienza, all'appartenenza politica, all'orientamento sessuale, etc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, callea ha scritto:

Certo, ma non parlavo di differenza tecnica ma di differenza "politica".

Perché un no vax dovrebbe preferire l'obbligo vaccinale al green pass? Dovrebbe essere il contrario.

Questa cosa mi sfugge.

cosa preferiscono i no vax non lo so , ma nemmeno mi interessa.

 

ho notato che da piu parti si preferirebbe l'obbligo vaccinale per il discorso che fa Bufera sopra .. si teme ( giustamente o meno non te lo so dire ) una discriminazione soprattutto legata al lavoro

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, lustronculino ha scritto:

cosa preferiscono i no vax non lo so , ma nemmeno mi interessa.

 

ho notato che da piu parti si preferirebbe l'obbligo vaccinale per il discorso che fa Bufera sopra .. si teme ( giustamente o meno non te lo so dire ) una discriminazione soprattutto legata al lavoro

Il problema è che, quando si parla di lavoro, si tende sempre a riferirsi alle grandi aziende e al lavoratore dipendente. 

Se io ho una piccola impresa e un mio dipendente no-vax si ammala, rischio di non avere il dipendente per un bel po' di tempo e di dover chiudere l'attività per quarantena: un danno enorme per una piccola realtà. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, NINNI ha scritto:

Il problema è che, quando si parla di lavoro, si tende sempre a riferirsi alle grandi aziende e al lavoratore dipendente. 

Se io ho una piccola impresa e un mio dipendente no-vax si ammala, rischio di non avere il dipendente per un bel po' di tempo e di dover chiudere l'attività per quarantena: un danno enorme per una piccola realtà. 

Non credo sia il caso attuale

i sindacati hanno detto chiaramente ieri a Draghi che preferiscono l’obbligo vaccinale al green pass. 
Con l’obbligo elimini qualsivoglia tipologia di discriminazione  , sopruso ecc 

inoltre riduci il problema da te scritto notevolmente, cosa che con il green pass non fai perché il tampone non serve a niente come prevenzione.


A Confindustria va ovviamente bene anche il solo green pass , basta che i tamponi siano a carico dello stato ( cosa che trovo folle come è folle farli pagare alle aziende) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, lustronculino ha scritto:

Non credo sia il caso attuale

i sindacati hanno detto chiaramente ieri a Draghi che preferiscono l’obbligo vaccinale al green pass. 
Con l’obbligo elimini qualsivoglia tipologia di discriminazione  , sopruso ecc 

inoltre riduci il problema da te scritto notevolmente, cosa che con il green pass non fai perché il tampone non serve a niente come prevenzione.


A Confindustria va ovviamente bene anche il solo green pass , basta che i tamponi siano a carico dello stato ( cosa che trovo folle come è folle farli pagare alle aziende) 

se introduci l'obbligo a quel punto è il governo che si dovra accollare tutti gli oneri futuri di qualsiasi danno derivato da qui in avanti,non è detto che accada,

ma ovviamente chi comanda sta baracca per non sape ne legge ne scrive si para il culo

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Nambo ha scritto:

se introduci l'obbligo a quel punto è il governo che si dovra accollare tutti gli oneri futuri di qualsiasi danno derivato da qui in avanti,non è detto che accada,

ma ovviamente chi comanda sta baracca per non sape ne legge ne scrive si para il culo

Ti risulta che il governo si accolli alcunché legato ai vaccini obbligatori dei neonati o di chi va scuola o di chi per lavoro deve fare antitetanica ecc ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Nambo ha scritto:

se introduci l'obbligo a quel punto è il governo che si dovra accollare tutti gli oneri futuri di qualsiasi danno derivato da qui in avanti,non è detto che accada,

ma ovviamente chi comanda sta baracca per non sape ne legge ne scrive si para il culo

è già così, se hai dei danni vaccinali è previsto che vieni risarcito anche per i vaccini raccomandati come quello covid.

Tra parentesi che danni enormi derivati dovrebbero saltare fuori, dopo centinaia di miloni di dosi somministrate? Anche avessi, per dire, 10 morti e 50 persone con danni permanenti riconosciuti, quanto verrebbe di risarcimento in totale?

per fare un conto della serva

In caso di decesso del danneggiato gli eredi hanno diritto ad un assegno reversibile per 15 anni o ad un assegno una tantum di 77.468,53 euro ed alle rate di indennizzo maturate dalla data della domanda al giorno della morte.

mettiamo una media di 100000 euri a danneggiato, con 60 casi riconosciuti verrebbe 6 milioni di euro a carico dello Stato. E credo che mi sto tenendo largo, perché a oggi credo che le richieste di risarcimento per vaccini covid (almeno per pfizer, per i problemi e decessi di astrazeneca non saprei) staranno dalle parti dello zero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trovo incredibile con quanta nonchalance ti dicono che bisogna fare la terza dose.

Si era detto che per uscire definitivamente dall'emergenza si doveva raggiungere l'immunità di gregge indicando anche i tempi.

Siamo ad un passo dal raggiungimento dell'obiettivo, tutto secondo i piani, e forse anche meglio.

Tu pensi che finalmente tra poco non si parlerà più di covid e invece guarda caso proprio ad un passo dal raggiungimento dell'obiettivo.... TADA'.... DOVETE FARE LA TERZA DOSE....

Il tutto senza dare uno straccio di spiegazione. Che so, per esempio che l'immunità di gregge era uno scherzo, c'è una variante insensibile al vaccino, oppure "abbiamo sbagliato qualcosa", oppure che il vaccino non funziona bene.

Nulla di tutto questo. Dovete fare la terza dose, nessuna spiegazione, la dovete fare zitti e muti.

Molti credono che la colpa sia dei no vax, ma se la campagna di vaccinazione è andata avanti secondo i piani, che colpa avrebbero i no vax??

 

Se mi sono deciso a fare il primo ciclo di dosi non è detto che farò anche le successive.

Voglio spiegazioni.

Stranamente il mio cervello ragiona ancora secondo la logica che aveva prima del 2020. Non ho cambiato il modo di pensare e nemmeno ho messo da parte il senso critico.

Allo stato attuale, il modo in cui mi stanno prospettando la necessità della terza dose proprio nel momento in cui (secondo loro) se ne doveva uscire, appare tutto come una grossa presa per il culo.

Edited by callea
  • Thanks 1
  • Confused 1
  • Upvote 3
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.