Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

1 ora fa, callea ha scritto:

È la maestra che si è ammalata che deve denunciare chi non obbliga anche i vaccinati a fare il tampone.

questo significherebbe fare quanti? venti milioni di tamponi al giorno, per fare un conto della serva?

a quindici euro a tampone significa 300 milioni di euro tutti i santi giorni, per tre mesi e mezzo siamo sui 30 miliardi di euro.

in Italia abbiamo 20000 farmacie, significa che ogni farmacia farebbe tipo 1000 tamponi al giorno, tipo 100 tamponi all'ora. Se ci metti i laboratori magari diventano 50 o 60. Poi devono essere processati etc.etc.. Secondo me, con tutta la buona volontà, non è possibile manco volendo.

Dato che un vaccinato ha solo un sesto delle probabilità di essere contagioso, per una questione di costi e di fattibilità i tamponi devi farli per forza ai non vaccinati, se proprio devi farli a qualcuno. Anche se non volessi usare il green pass come mezzo di pressione.

C'è un metodo economico, meno invasivo, meno fastidioso, oltretutto lo fai una tantum o un numero limitato di volte, per risolvere un sacco di cazzi, però no...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, callea ha scritto:

Esatto.

Ai fini del contenimento del contagio andrebbero tamponati tutti.

Premesso che da quando ho fatto il vaccino ho messo da parte certe paranoie e non riesco a concepire un simile clima d'odio, io mi sento più sicuro a stare a contatto con un no vax tamponato che con un vaccinato.

ho scritto sopra. Semplicemente non si può fare, non hai la capacità di test, non hai la capacità nei laboratori per fare tanti tamponi, oltretutto costerebbe una follia. Il che lo renderebbe politicamente impraticabile, non puoi chiedere a gente che si è vaccinata di pagare per lavorare. Quindi pagherebbe lo Stato. Siccome non siamo indebitati per niente paghiamo più di 100 miliardi l'anno per sta cazzata? e su...?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, wild.duck ha scritto:

questo significherebbe fare quanti? venti milioni di tamponi al giorno, per fare un conto della serva?

a quindici euro a tampone significa 300 milioni di euro tutti i santi giorni, per tre mesi e mezzo siamo sui 30 miliardi di euro.

in Italia abbiamo 20000 farmacie, significa che ogni farmacia farebbe tipo 1000 tamponi al giorno, tipo 100 tamponi all'ora. Se ci metti i laboratori magari diventano 50 o 60. Poi devono essere processati etc.etc.. Secondo me, con tutta la buona volontà, non è possibile manco volendo.

Dato che un vaccinato ha solo un sesto delle probabilità di essere contagioso, per una questione di costi e di fattibilità i tamponi devi farli per forza ai non vaccinati, se proprio devi farli a qualcuno. Anche se non volessi usare il green pass come mezzo di pressione.

C'è un metodo economico, meno invasivo, meno fastidioso, oltretutto lo fai una tantum o un numero limitato di volte, per risolvere un sacco di cazzi, però no...

Quello è un altro discorso.

Ma su un luogo di lavoro sono i vaccinati che contagiano i no vax, non viceversa come gli spalatori d'odio vorrebbero far credere.

La maestra aveva sicuramente il greenpass da tampone, quindi era perfettamente in regola e nessuno può puntare il dito contro di lei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, callea ha scritto:

Grazie al cazzo, il tampone di screening lo fanno solo i non vaccinati per avere il greenpass, è normale che la maggioranza dei positivi venga da loro.

Se ci fosse l'obbligo di tampone per tutti allora l'85% dei positivi sarebbero proprio i vaccinati...

Ats Bergamo: per non vaccinati rischio contagio 8 volte maggiore; rischio ricovero 13 volte

Sono stati presi in considerazione 1.853 positivi e 203 ricoverati dall'1 agosto all'1 ottobre: periodo volutamente lontano dall’obbligatorietà del Green Pass, per garantire omogeneità di accesso ai tamponi tra vaccinati e non vaccinati

 

mica saranno così fresconi da non considerare aspetti del genere nei loro studi, eh

 

ma poi non ho capito che ci starebbe di strano, sarà normale che se hai gli anticorpi per una malattia è molto più difficile che ti contagi o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, wild.duck ha scritto:

...

 

ma poi non ho capito che ci starebbe di strano, sarà normale che se hai gli anticorpi per una malattia è molto più difficile che ti contagi o no?

 

Ma infatti è così che dovrebbe essere in teoria, invece hanno detto che un vaccinato può contagiare come un non vaccinato.

Altrimenti avremmo già raggiunto l'immunità di gregge, no?

Resta il punto che un no vax con tampone negativo è più sicuro di un vaccinato.
Quando un no vax viene scoperto positivo in un ambiente di lavoro è quindi molto più probabile che sia stato contagiato proprio da un vaccinato.

Eppure viene messo alla gogna come fosse lui l'untore.

Questo clima d'odio irrazionale e ingiustificato verso chi fa una scelta diversa e pure più sicura per la collettività non riesco a concepirlo.

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, callea ha scritto:

 

Ma infatti è così che dovrebbe essere in teoria, invece hanno detto che un vaccinato può contagiare come un non vaccinato.

Altrimenti avremmo già raggiunto l'immunità di gregge, no?

Resta il punto che un no vax con tampone negativo è più sicuro di un vaccinato.
Quando un no vax viene scoperto positivo in un ambiente di lavoro è quindi molto più probabile che sia stato contagiato proprio da un vaccinato.

Eppure viene messo alla gogna come fosse lui l'untore.

Questo clima d'odio irrazionale e ingiustificato verso chi fa una scelta diversa e pure più sicura per la collettività non riesco a concepirlo.

l'hanno detto ma poi è stato smentito.

In soldoni è venuto fuori che, a parità di carica virale, un vaccinato è molto meno infettivo. Certo, puoi prendere il virus da un vaccinato ma è molto più improbabile.

L'immunità di gregge in senso stretto probabilmente non è raggiungibile, ma se io leggo che il rapporto tra non vaccinati e vaccinati per il semplice contagio è tipo 8 a 1, ti stupisce che la gente si incazza con chi ancora non si vaccina? Ormai il contagio è in buona parte sostenuto dai non vaccinati, oltretutto i non vaccinati sono gli unici che finiscono in ospedale su grandi numeri. Sarebbe carino sapere cosa succederebbe con tutti vaccinati, perché a quel punto probabilmente potremmo davvero strafregarcene (perché all'ospedale ci andrebbe meno gente che con l'influenza). Però no. Oltretutto sono pure così cazzoni da fare raduni oceanici senza mascherina (che si trasformano in cluster). Stranamente la gente si incazza.

 

non è una "scelta diversa e pure più sicura". Le popolazioni di no vax e no green pass sono sostanzialmente sovrapponibili, quindi "scelta" de che? Se fosse una scelta la gente non vaccinata avrebbe cominciato a farsi i tamponi ogni due giorni ben prima dell'obbligo. Anche quì, non risulta. Ergo, non è una scelta in senso stretto. Li hanno costretti a farsi i tamponi ogni 48 ore, altrimenti se ne strafregavano e continuavano a girare belli tranquilli come prima. 

 

a prescindere dal caso singolo, NON è una scelta più sicura per la comunità. La persona non vaccinata è più suscettibile all'infezione, se si ammala è più contagiosa, 48 ore è un tempo piuttosto lungo in cui può succedere di tutto (e non lo dico io). E anche su questa cosa hai qualche studio che "pesi" quelle cose che dicevo prima? perché non mi pare una cosa su cui si possa ragionare a sensazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, callea ha scritto:

È più probabile che un bambino abbia contagiato lei oppure un'altra maestra vaccinata.

Spiegazione:
Una maestra no vax deve fare il tampone per entrare a scuola mentre i vaccinati no.
Ergo i no vax sono molto più sicuri dei vaccinati perché sono sicuramente negativi mentre i vaccinati no, e possono diffondere il virus.
È la maestra che si è ammalata che deve denunciare chi non obbliga anche i vaccinati a fare il tampone.

Se riesci a calmare il tuo odio verso il prossimo forse riesci a capire il ragionamento.

Inviato dal mio SM-G770F utilizzando Tapatalk
 

Io non devo calmare niente, datte una regolata tu con le offese, che tu non sei in grado di spiegare un cazzo a nessuno. CHIARO !!

E tanto perché  tu te lo metta bene dentro la capoccia, io non odio proprio nessuno, non sopporto più le stronzate monumentali che no vax e no green pass, puntualmente  tutti i giorni propinano semplicemente perché  so vigliacchi, non hanno senso di appartenenza ad un comunità,una delle quali è il controllo e l'emarginazione  delle persone, fino all'offersa fatta all'oiocausto fatta da quei manifestanti la scorsa settimana.

 

 

Edited by torquemada
  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, wild.duck ha scritto:

l'hanno detto ma poi è stato smentito.

In soldoni è venuto fuori che, a parità di carica virale, un vaccinato è molto meno infettivo. Certo, puoi prendere il virus da un vaccinato ma è molto più improbabile.

L'immunità di gregge in senso stretto probabilmente non è raggiungibile, ma se io leggo che il rapporto tra non vaccinati e vaccinati per il semplice contagio è tipo 8 a 1, ti stupisce che la gente si incazza con chi ancora non si vaccina? Ormai il contagio è in buona parte sostenuto dai non vaccinati, oltretutto i non vaccinati sono gli unici che finiscono in ospedale su grandi numeri. Sarebbe carino sapere cosa succederebbe con tutti vaccinati, perché a quel punto probabilmente potremmo davvero strafregarcene (perché all'ospedale ci andrebbe meno gente che con l'influenza). Però no. Oltretutto sono pure così cazzoni da fare raduni oceanici senza mascherina (che si trasformano in cluster). Stranamente la gente si incazza.

 

non è una "scelta diversa e pure più sicura". Le popolazioni di no vax e no green pass sono sostanzialmente sovrapponibili, quindi "scelta" de che? Se fosse una scelta la gente non vaccinata avrebbe cominciato a farsi i tamponi ogni due giorni ben prima dell'obbligo. Anche quì, non risulta. Ergo, non è una scelta in senso stretto. Li hanno costretti a farsi i tamponi ogni 48 ore, altrimenti se ne strafregavano e continuavano a girare belli tranquilli come prima. 

 

a prescindere dal caso singolo, NON è una scelta più sicura per la comunità. La persona non vaccinata è più suscettibile all'infezione, se si ammala è più contagiosa, 48 ore è un tempo piuttosto lungo in cui può succedere di tutto (e non lo dico io). E anche su questa cosa hai qualche studio che "pesi" quelle cose che dicevo prima? perché non mi pare una cosa su cui si possa ragionare a sensazione.

Bravo 

Edited by torquemada

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

3 ore fa, wild.duck ha scritto:

l'hanno detto ma poi è stato smentito.

In soldoni è venuto fuori che, a parità di carica virale, un vaccinato è molto meno infettivo. Certo, puoi prendere il virus da un vaccinato ma è molto più improbabile.

L'immunità di gregge in senso stretto probabilmente non è raggiungibile, ma se io leggo che il rapporto tra non vaccinati e vaccinati per il semplice contagio è tipo 8 a 1, ti stupisce che la gente si incazza con chi ancora non si vaccina? Ormai il contagio è in buona parte sostenuto dai non vaccinati, oltretutto i non vaccinati sono gli unici che finiscono in ospedale su grandi numeri. Sarebbe carino sapere cosa succederebbe con tutti vaccinati, perché a quel punto probabilmente potremmo davvero strafregarcene (perché all'ospedale ci andrebbe meno gente che con l'influenza). Però no. Oltretutto sono pure così cazzoni da fare raduni oceanici senza mascherina (che si trasformano in cluster). Stranamente la gente si incazza.

 

non è una "scelta diversa e pure più sicura". Le popolazioni di no vax e no green pass sono sostanzialmente sovrapponibili, quindi "scelta" de che? Se fosse una scelta la gente non vaccinata avrebbe cominciato a farsi i tamponi ogni due giorni ben prima dell'obbligo. Anche quì, non risulta. Ergo, non è una scelta in senso stretto. Li hanno costretti a farsi i tamponi ogni 48 ore, altrimenti se ne strafregavano e continuavano a girare belli tranquilli come prima. 

 

a prescindere dal caso singolo, NON è una scelta più sicura per la comunità. La persona non vaccinata è più suscettibile all'infezione, se si ammala è più contagiosa, 48 ore è un tempo piuttosto lungo in cui può succedere di tutto (e non lo dico io). E anche su questa cosa hai qualche studio che "pesi" quelle cose che dicevo prima? perché non mi pare una cosa su cui si possa ragionare a sensazione.

 

Se i vaccinati non contagiano (o contagiano poco) allora abbiamo raggiunto l'immunità di gregge e possiamo smettere di parlare di covid.

Se stiamo ancora a parlare di covid con l'85% di vaccinati, significa che anche i vaccinati contagiano e di sicuro contagiano più di un no vax tamponato, perché non ho mai sentito un negativo contagiare qualcuno.

 

Non si scappa, o l'uno o l'altro, decidetevi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, torquemada ha scritto:

Io non devo calmare niente, datte una regolata tu con le offese, che tu non sei in grado di spiegare un cazzo a nessuno. CHIARO !!

E tanto perché  tu te lo metta bene dentro la capoccia, io non odio proprio nessuno, non sopporto più le stronzate monumentali che no vax e no green pass, puntualmente  tutti i giorni propinano semplicemente perché  so vigliacchi, non hanno senso di appartenenza ad un comunità,una delle quali è il controllo e l'emarginazione  delle persone, fino all'offersa fatta all'oiocausto fatta da quei manifestanti la scorsa settimana.

 

 

 

Se riesci a mettere da parte l'odio e rientrare nel ragionamento logico, vorrei che mi spiegassi come fa una maestra no vax che per andare a scuola deve fare tamponi continui risultando negativa, a contagiare qualcuno.

 

Perché il punto è proprio questo: i no vax per andare a lavorare sono tutti negativi accertati.

Come cazzo fa un negativo ad infettare?

I vaccinati no. Potrebbero essere positivi e poter andare a lavorare lo stesso infettando i no vax tamponati.

 

Se ti calmi e riacquisti un minimo di lucidità, prova a confutare questo ragionamento.

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque hanno ampiamente raggiunto il loro scopo ste merde, metterci gli uni contro gli altri parlando de ste cazzate vax - no vax, io so più intelligente tu sei più stupido e non capisci un cazzo, mettendo in secondo piano i veri problemi che affliggono sto paese.

Parlo da vaccinato, stamo a parlá de fuffa PD

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, callea ha scritto:

 

Se riesci a mettere da parte l'odio e rientrare nel ragionamento logico, vorrei che mi spiegassi come fa una maestra no vax che per andare a scuola deve fare tamponi continui risultando negativa, a contagiare qualcuno.

 

Perché il punto è proprio questo: i no vax per andare a lavorare sono tutti negativi accertati.

Come cazzo fa un negativo ad infettare?

I vaccinati no. Potrebbero essere positivi e poter andare a lavorare lo stesso infettando i no vax tamponati.

 

Se ti calmi e riacquisti un minimo di lucidità, prova a confutare questo ragionamento.

T ho già detto e te lo ridico , fino a quando tratti gli altri come stupidi non ci perdo manco più tempo ne a leggerti ne a risponderti, ti lascio, anzi vi lascio alle vostre alle vostre IDIOZIE anti vaccino  ed alle vostre FARNETICAZIONI sul controllo di massa e la ghettizzazione da green pass.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si fa un tampone ogni 48 ore non ogni 2 minuti. Come fa un negativo a infettare? Aspetti un po' e magari diventa positivo. 

L'andamento della carica virale nel covid pare sia così, non credo abbiano disegnato sto grafico a caso

image.png.8e603a5d1c65317d8545e382f5b5a172.png

Vale a dire che la contagiosita sale piuttosto di botto.

Per quanto mi riguarda o trovi uno straccio di pezza di appoggio che sostiene che in 48 ore non si può passare dal "non contagioso e non rilevabile al test" al "contagioso" oppure è inutile che insisti co sta storia.

Che cacchio ne sai che è come dici tu?

Bassetti, che lo fa di lavoro, dice che «Il tampone già a 48 ore rischia di avere una finestra in cui uno potenzialmente se già infettato potrebbe essere diventato positivo, figuriamoci a 72 ore - ha detto l'infettivologo - non dimentichiamoci che il Green Pass non è stato introdotto per far diventare l'Italia un 'tamponificio'...

ergo, che ne sai?

 

Questo ovviamente tralasciando il discorso che magari la "pericolosità immediata" di un tamponato può anche essere inferiore a quella di un vaccinato (se lo incroci 5 minuti dopo il risultato del tampone, diciamo che posso pure essere d'accordo), ma a gioco lungo e per l'andamento dell'epidemia è chiaro che il virus è fatto girare prevalentemente dai non vaccinati, che quindi intasano di più gli ospedali sia direttamente che indirettamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, torquemada ha scritto:

T ho già detto e te lo ridico , fino a quando tratti gli altri come stupidi non ci perdo manco più tempo ne a leggerti ne a risponderti, ti lascio, anzi vi lascio alle vostre alle vostre IDIOZIE anti vaccino  ed alle vostre FARNETICAZIONI sul controllo di massa e la ghettizzazione da green pass.

Ragazzo, siamo amici anche su FB ed avrai letto come la penso. Il mio dubbio è sempre quello: il vaccino resta sempre una cosa scientifica, il greenpass è una cosa politica. E questa cosa è così perché questo virus ci ha obbligati ad essere opaci in tutto, sin dal primo momento, con tutte le incertezze del caso nell'affrontare qualcosa di così difficile da categorizzare. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, otap ha scritto:

Ragazzo, siamo amici anche su FB ed avrai letto come la penso. Il mio dubbio è sempre quello: il vaccino resta sempre una cosa scientifica, il greenpass è una cosa politica. E questa cosa è così perché questo virus ci ha obbligati ad essere opaci in tutto, sin dal primo momento, con tutte le incertezze del caso nell'affrontare qualcosa di così difficile da categorizzare. 

Il green pass è principalmente un metodo più gentile dell'obbligo per aumentare la quota di gente vaccinata.

Secondariamente facilita pure il controllo dell'epidemia rispetto al non fare nulla, ma lo fa in modo meno efficace e pure molto più costoso.

Non è che sia stato presentato in modo molto diverso, è una cosa principalmente politica

  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque pure ieri sera a cena mi parlano di una 77enne non vaccinata in ospedale, probabilmente ne uscirà perché non in intensiva, tutta la famiglia, figli etc., senza vaccino tranne il marito (che infatti ha avuto una febbricola per mezza giornata).

Bah... Dice che c'aveva paura. Ma il rischio di morire soli e soffocati non spaventa un cavolo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, callea ha scritto:

Quello è un altro discorso.

Ma su un luogo di lavoro sono i vaccinati che contagiano i no vax, non viceversa come gli spalatori d'odio vorrebbero far credere.

La maestra aveva sicuramente il greenpass da tampone, quindi era perfettamente in regola e nessuno può puntare il dito contro di lei.

Eppure sei una persona intelligente. Io non posso credere a quello che leggo… “sul luogo di lavoro i vaccinati contagiano i no vax”. Ma ci stai con la testa quando scrivi ‘ste cazzate? Oppure viaggi ad alti livelli grazie ad oppiacei o cannabinoidi?  
 

La maestra avrà avuto pure il Green pass, ma non il vaccino, per cui se è stata contagiata se la può prendere solo con lei e andasse pure a fare in culo lei e chi come lei ancora non s’è vaccinata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, callea ha scritto:

Esatto.

Ai fini del contenimento del contagio andrebbero tamponati tutti.

Premesso che da quando ho fatto il vaccino ho messo da parte certe paranoie e non riesco a concepire un simile clima d'odio, io mi sento più sicuro a stare a contatto con un no vax tamponato che con un vaccinato.

 

Grazie al cazzo, il tampone di screening lo fanno solo i non vaccinati per avere il greenpass, è normale che la maggioranza dei positivi venga da loro.

Se ci fosse l'obbligo di tampone per tutti allora l'85% dei positivi sarebbero proprio i vaccinati...

Immagino che tu dica questo dall'alto dei tuoi studi in medicina

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, callea ha scritto:

È più probabile che un bambino abbia contagiato lei oppure un'altra maestra vaccinata.

Spiegazione:
Una maestra no vax deve fare il tampone per entrare a scuola mentre i vaccinati no.
Ergo i no vax sono molto più sicuri dei vaccinati perché sono sicuramente negativi mentre i vaccinati no, e possono diffondere il virus.
È la maestra che si è ammalata che deve denunciare chi non obbliga anche i vaccinati a fare il tampone.

Se riesci a calmare il tuo odio verso il prossimo forse riesci a capire il ragionamento.

Inviato dal mio SM-G770F utilizzando Tapatalk
 

No qui la domanda è un'altra: chi NON si è vaccinato ha fatto qualcosa per evitare il contagio e l'intasamento dei sistemi ospedalieri? no. Perché no? perché ha pensato al suo culo. Chi si è vaccinato ha fatto tutto quello che poteva da cittadino appartenente a una comunità per tutelare se stesso e gli altri? Si.

 

Stop

  • Thanks 5
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, murphi ha scritto:

No qui la domanda è un'altra: chi NON si è vaccinato ha fatto qualcosa per evitare il contagio e l'intasamento dei sistemi ospedalieri? no. Perché no? perché ha pensato al suo culo. Chi si è vaccinato ha fatto tutto quello che poteva da cittadino appartenente a una comunità per tutelare se stesso e gli altri? Si.

 

Stop

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, callea ha scritto:

 

 

Se i vaccinati non contagiano (o contagiano poco) allora abbiamo raggiunto l'immunità di gregge e possiamo smettere di parlare di covid.

Se stiamo ancora a parlare di covid con l'85% di vaccinati, significa che anche i vaccinati contagiano e di sicuro contagiano più di un no vax tamponato, perché non ho mai sentito un negativo contagiare qualcuno.

 

Non si scappa, o l'uno o l'altro, decidetevi.

Stai a parlare di covid ma in termini completamente diversi. Lo scorso anno parlavi di un covid che uccideva 500 persone al giorno, ne sbatteva in ospedale 30.000 solo in Italia e faceva 20.000 casi al giorno CON LIMITAZIONI ALLE ATTIVITA' PRODUTTIVE e LOCKDOWN.

 

Quest'anno stai parlando di un covid che uccide 30-40 persone al giorno, ha mandato in ospedale 3000 persone e fa 6000 casi al giorno con TUTTE LE ATTIVITA' APERTE, VITA PRATICAMENTE NORMALE e emergenza al momento terminata.

 

Indovina un po' perché?? perché l'80% degli italiani ci ha messo il culo anche al posto di chi si scagazza sotto ed è ipocondriaco e ha mandato avanti gli altri. Disertori in questa che, se non vi è ancora chiaro, è una guerra

  • Thanks 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, murphi ha scritto:

Stai a parlare di covid ma in termini completamente diversi. Lo scorso anno parlavi di un covid che uccideva 500 persone al giorno, ne sbatteva in ospedale 30.000 solo in Italia e faceva 20.000 casi al giorno CON LIMITAZIONI ALLE ATTIVITA' PRODUTTIVE e LOCKDOWN.

 

Quest'anno stai parlando di un covid che uccide 30-40 persone al giorno, ha mandato in ospedale 3000 persone e fa 6000 casi al giorno con TUTTE LE ATTIVITA' APERTE, VITA PRATICAMENTE NORMALE e emergenza al momento terminata.

 

Indovina un po' perché?? perché l'80% degli italiani ci ha messo il culo anche al posto di chi si scagazza sotto ed è ipocondriaco e ha mandato avanti gli altri. Disertori in questa che, se non vi è ancora chiaro, è una guerra

Bravo, ormai fortunatamente è passato questo concetto, DISERTORI, nell'opinione pubblica sono da considerare niente altro che DISERTORI e come tali giudicati, la prima volta che nella storia si hanno i mezzi scientifici_ medici per combattere una pandemia e deliberatamente si boicotta il processo vaccinale, leggere idiozie dopo due anni è avvilente, il personale sanitario inizia ad avere giustamente le palle piene di questi invasati, lo stesso i commercianti che vorrebbero solamente lavorare rispettando le regole e si trovano questi invasati in strada a giocare a fare la guerra con la polizia, chiudo con un solo dato, in Umbria sette ricoverati in terapia intensiva sette no vax, ogni altra considerazione è superflua. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, murphi ha scritto:

No qui la domanda è un'altra: chi NON si è vaccinato ha fatto qualcosa per evitare il contagio e l'intasamento dei sistemi ospedalieri? no. Perché no? perché ha pensato al suo culo. Chi si è vaccinato ha fatto tutto quello che poteva da cittadino appartenente a una comunità per tutelare se stesso e gli altri? Si.

  

Stop

 

1 ora fa, murphi ha scritto:

Stai a parlare di covid ma in termini completamente diversi. Lo scorso anno parlavi di un covid che uccideva 500 persone al giorno, ne sbatteva in ospedale 30.000 solo in Italia e faceva 20.000 casi al giorno CON LIMITAZIONI ALLE ATTIVITA' PRODUTTIVE e LOCKDOWN.

  

Quest'anno stai parlando di un covid che uccide 30-40 persone al giorno, ha mandato in ospedale 3000 persone e fa 6000 casi al giorno con TUTTE LE ATTIVITA' APERTE, VITA PRATICAMENTE NORMALE e emergenza al momento terminata.

 

Indovina un po' perché?? perché l'80% degli italiani ci ha messo il culo anche al posto di chi si scagazza sotto ed è ipocondriaco e ha mandato avanti gli altri. Disertori in questa che, se non vi è ancora chiaro, è una guerra

 

5 minuti fa, naharki numen ha scritto:

Bravo, ormai fortunatamente è passato questo concetto, DISERTORI, nell'opinione pubblica sono da considerare niente altro che DISERTORI e come tali giudicati, la prima volta che nella storia si hanno i mezzi scientifici_ medici per combattere una pandemia e deliberatamente si boicotta il processo vaccinale, leggere idiozie dopo due anni è avvilente, il personale sanitario inizia ad avere giustamente le palle piene di questi invasati, lo stesso i commercianti che vorrebbero solamente lavorare rispettando le regole e si trovano questi invasati in strada a giocare a fare la guerra con la polizia, chiudo con un solo dato, in Umbria sette ricoverati in terapia intensiva sette no vax, ogni altra considerazione è superflua. 

Semplicemente perfetti. Null'altro da aggiungere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, otap ha scritto:

Ragazzo, siamo amici anche su FB ed avrai letto come la penso. Il mio dubbio è sempre quello: il vaccino resta sempre una cosa scientifica, il greenpass è una cosa politica. E questa cosa è così perché questo virus ci ha obbligati ad essere opaci in tutto, sin dal primo momento, con tutte le incertezze del caso nell'affrontare qualcosa di così difficile da categorizzare. 

Con te non ci sono e mai ci saranno problemi perché la cose le dici sempre con educazione rispetto, però non condivido la tua analisi, io semplicemente non vedo pericoli dietro il G.P. ed il vaccino, per il vaccino almeno non ne vedo nella misura in cui non li vedo per altri vaccini (anti poliomielite, morbillo ecc. ecc.) senno tocca rimetterei discussione anche quelli.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho letto che a Bolzano (stando a quello che scrivono su un forum di basket) ci sarebbe una farmacia di novax in cui fanno i tamponi a 5 euro, e dicono che in quella farmacia mo' si sono ammalati tutti (e starebbero cercando un farmacista sivax per riaprire...)

 

ho fatto qualche ricerca e pare che in effetti la suddetta farmacia esista e sia di una di Fratelli d'Italia

https://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/politica/21_ottobre_19/bolzano-farmacista-fdi-offre-tamponi-5-euro-code-polemiche-sindaco-si-disincentiva-vaccino-c08d1728-30d6-11ec-aa91-3fa3c7e169fd.shtml

e adesso effettivamente si sono ammalati un po' tutti, pare (tra l'altro a un festa privata immagino di novax)

https://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/politica/21_novembre_03/bolzano-4-positivi-consiglio-comunale-focolaio-nato-una-festa-privata-47b51a0c-3c8f-11ec-a8e5-c3c8889b9f3a.shtml

 

e sta gente sta al 20%... porco diavolo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, torquemada ha scritto:

Con te non ci sono e mai ci saranno problemi perché la cose le dici sempre con educazione rispetto, però non condivido la tua analisi, io semplicemente non vedo pericoli dietro il G.P. ed il vaccino, per il vaccino almeno non ne vedo nella misura in cui non li vedo per altri vaccini (anti poliomielite, morbillo ecc. ecc.) senno tocca rimetterei discussione anche quelli.

se si parla del fatto che non si mette l'obbligo perché altrimenti lo stato rischia risarcimenti non dovrebbe semplicemente essere così. Primo perché se salta fuori qualcosa il vaccino "fortissimamente consigliato" sarebbe praticamente equiparato all'obbligatorio (se si parla di risarcimenti), almeno stando ai precedenti. Secondo perché ormai numeri grossi per i danni da vaccino sono una cosa talmente improbabile e senza precedenti (dovremmo smentire praticamente un paio di secoli di storia dei vaccini) che sarebbe davvero difficile farci un calcolo di qualsiasi tipo sopra.

Se parlate di quello, naturalmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.