Jump to content
Lele81

Morto l'ex presidente Agarini

Recommended Posts

Questo forum è nato durante la sua presidenza, e se ripenso all'entusiasmo che avevo all'epoca mi prende un grosso, enorme, gigantesco magone.

Condoglianze alla famiglia :(  

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Tomas Milian ha scritto:

Questo forum è nato durante la sua presidenza, e se ripenso all'entusiasmo che avevo all'epoca mi prende un grosso, enorme, gigantesco magone.

Condoglianze alla famiglia :(  

Per un breve periodo il forum si trasformò da unofficial a ufficial, con le chat con i giocatori…

😢

Poi RV torno unofficial, ci fu la famosissima “inculata”, e fioretti…

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quelli della mia generazione, che all’inizio della sua presidenza avevano 15/16 anni, resta al netto di tutto una figura che ha accompagnato gli anni più belli di vita rossoverde…

 

”…..Agarini non ce compri Trezeguet”

 

RIP

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente ma sinceramente molto dispiaciuto. Oltre alla Ternana, dove è il presidente che, ad oggi, mi ha fatto gioire e sperare di piu, c'era anche il resto. Discutibile l'inceneritore per carità, ma da ricordare che questo tra diretto e indotto a Terni dava lavoro a 400 persone (la grande maggioranza con stipendi da impiegati e funzionari). Anche l'acciaieria inquina, e molto più di un inceneritore,  ma dà lavoro a 3000 persone. Bisognerebbe essere coerenti e non ipocriti. Inoltre aveva qui la sede nazionale dell'Enertad, ha finanziato centro multimediale e carrozzoni vari per anni. Ed ha fatto molto sociale sul territorio, tipo la fondazione per le cellule staminali per anni anche dopo lasciata la Ternana perché quella la finanziava personalmente e non con le ditte. E le numerose donazioni importanti all'ospedale. sono convinto che nei primi anni, diciamo dal 97 al 2001/02 si era anche appassionato sinceramente, a modo suo. Ricordate le spareggio di Ancona?  Poi nel 2003 con il crack Parmalat e la fine del giro politico giusto, gli è esploso sulle mani tutto. La Ternana è stata un piccolo, per lui, danno collaterale del suo mondo economico che stava crollando. La Ternana è diventata delle banche (Unicredit in primis) in quanto di fatto pignorata perché all'epoca aveva un bel valore. E poi dalle banche ai Fioretti/Longarini e ai 15 anni che conosciamo. RIP Presidente

  • Thanks 2
  • Upvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, Giorgio Falletti ha scritto:

Per quelli della mia generazione, che all’inizio della sua presidenza avevano 15/16 anni, resta al netto di tutto una figura che ha accompagnato gli anni più belli di vita rossoverde…

 

”…..Agarini non ce compri Trezeguet”

 

RIP

 

15 minuti fa, sololaternana ha scritto:

Sinceramente ma sinceramente molto dispiaciuto. Oltre alla Ternana, dove è il presidente che, ad oggi, mi ha fatto gioire e sperare di piu, c'era anche il resto. Discutibile l'inceneritore per carità, ma da ricordare che questo tra diretto e indotto a Terni dava lavoro a 400 persone (la grande maggioranza con stipendi da impiegati e funzionari). Anche l'acciaieria inquina, e molto più di un inceneritore,  ma dà lavoro a 3000 persone. Bisognerebbe essere coerenti e non ipocriti. Inoltre aveva qui la sede nazionale dell'Enertad, ha finanziato centro multimediale e carrozzoni vari per anni. Ed ha fatto molto sociale sul territorio, tipo la fondazione per le cellule staminali per anni anche dopo lasciata la Ternana perché quella la finanziava personalmente e non con le ditte. E le numerose donazioni importanti all'ospedale. sono convinto che nei primi anni, diciamo dal 97 al 2001/02 si era anche appassionato sinceramente, a modo suo. Ricordate le spareggio di Ancona?  Poi nel 2003 con il crack Parmalat e la fine del giro politico giusto, gli è esploso sulle mani tutto. La Ternana è stata un piccolo, per lui, danno collaterale del suo mondo economico che stava crollando. La Ternana è diventata delle banche (Unicredit in primis) in quanto di fatto pignorata perché all'epoca aveva un bel valore. E poi dalle banche ai Fioretti/Longarini e ai 15 anni che conosciamo. RIP Presidente

Parlo solo del calcio, discutere del fatto extracalcistico (soprattutto oggi che è arrivata questa notizia) non avrebbe senso...ognuno ha le sue opinioni politiche e tutti i presidenti fanno affari con le squadre di calcio. E sono anche convinto che debbano farli, altrimenti non avrebbe senso spendere tanti soldi.

Avevo ben più di 15-16 anni, diciamo circa il doppio o poco meno. Tuttavia anche per me gli anni della presidenza Agarini furono GLI UNICI in cui ho avuto la concreta speranza di andare in serie A. Naufragata come è stato ricordato per il crack del suo gruppo ma, soprattutto, per la vigliaccheria di giocatori mercenari e senza palle. I soldi li hanno presi tutti, anche se alla fine del campionato e non durante. Mercenari che hanno distrutto non un sogno, MA UNA REALTA' CHE TOCCAVAMO CON MANO. Non sarete mai perdonati.

Agarini ci ha provato, ha sbagliato molto anche prima di quell'anno, ma ci ha provato sul serio.

Dispiace solo che abbia lasciato la Ternana senza dire una parola a nessuno, né ai tifosi né alle istituzioni cittadine.

Ma in fondo cosa avrebbe potuto dire? Probabilmente la vergogna del fallimento gli impedì di mostrarsi alla gente che fino a qualche giorno prima inneggiava a lui. Peccato, ma tanto siamo abituati...SEMO NATI PE' TRIBBOLA'.

Riposa in pace, Presidente Agarini. 

 

PERCHE' PERCHE'

AGARINI NON CI COMPRI TREZEGUET

Edited by altoforno
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi riallaccio ai messaggi di sololaternana e altoforno aggiungendo che nonostante il finale col botto, fu l'ultimo presidente con una parvenza di normalità che abbiamo avuto. le generazioni successive che non lo hanno conosciuto, probabilmente nemmeno riescono ad immaginare cosa sia quella "normalità".

 

rimane legato a molti bei ricordi di quegli anni che riguardano la ternana. personalmente non mi ha dato nemmeno così fastidio il modo silenzioso in cui se ne è andato, preferisco pensare che fosse scosso dal crollo che lo aveva riguardato e abbia preferito il silenzio ad un pacchetto di cazzate a mo di scusa.

Edited by BuFERA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ci fermiamo al solo lato sportivo, non solo ci ha tenuto per anni in B ma ci ha portato alle porte della A 2 volte. Con la sua Ternana ho passato dai miei 15 anni in poi. Mai più ho gioito e sperato come in quegli anni, sarà anche l'età oltre ai risultati. con Agarini abbiamo visto gente tipo Jimenez, Kharja, Grabbi,Frick, Zampagna, ecc.ecc.. di gran lunga il miglior presidente (dopo Taddei) della storia della Ternana. Ripeto sportivamente parlando.

 

il tutto nell'ultimo periodo buono del tifo. Al liberati 10000 persone e grandissimo tifo e trasferte. Questo si che non tornerà più. In quel modo neanche andassimo in A

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condoglianze,come molti di voi è stato il presidente che mi ha permesso di innamorarmi della Ternana,il presidente con cui ho sognato di andare in A.speriamo che al di là del finale ,sia d'esempio per chi e' o sarà il presidente della Ternana.

Edited by mdmterni

Share this post


Link to post
Share on other sites

...condoglianze alla famiglia...se non ci fosse stato il famoso crack avremmo fatto qualche anno di A...quando' ando' via io dissi...finito Agarini ...finita la Ternana...

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, CAPPUCCINO KID ha scritto:

La differenza tra due presidenti... Con agarini me so indebitato.. Con longarini ho messo da parte un po di soldi

Rip.

un po' come loro, insomma

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso insegnerà alle nuvole e ai Santi come incenerire i rifiuti e ad inquinare una città 

 

Condoglianze

 

Rip

Edited by chetestraceki
  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giorgio Falletti ha scritto:

Per quelli della mia generazione, che all’inizio della sua presidenza avevano 15/16 anni, resta al netto di tutto una figura che ha accompagnato gli anni più belli di vita rossoverde…

 

”…..Agarini non ce compri Trezeguet”

 

RIP

siamo coetanei , condivido pienamente il tuo pensiero !! 

 

Rip Presidente 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"quella Ternana" aveva un monte ingaggi da media serie A, circa 2.5mil al mese, 30 mil l'anno. La stragrande maggioranza dei titolari ha poi fatto la A per un decennio almeno anche a discreti livelli. Questo per dire che saremmo potuti stare stabilmente in A con pochissimi ritocchi per molti anni. Vabbè, guardiamo avanti.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rip al presidente che tra l'altro aveva avuto anche un altro gravissimo lutto 

Mi ha fatto calcisticamente godere con una promozione mitica in quel di ancona ,campionati arrapanti e promozioni sfiorate, tantissimi super giocatori sotto la sua presidenza ,anche due delusioni che pero' a posteriori forse non sono tutte sue colpe ,il tutto con uno stile e una sobrieta' che mi ha ricordato quello del presidentissimo taddei 

Grazie presidente 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era seduto di fianco a me in un Como-Ternana amichevole (se ben ricordo) e ci facemmo due chiacchiere.

Condoglianze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande persona, ci ha fatto conoscere il calcio vero..e i veri dirigenti..BOREA.

Con lui abbiamo sfiorato palcoscenici importanti e vinto partite storiche… Fiorentina, Torino,Napoli,Sampdoria… e tante altre.

Rip..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mdmterni ha scritto:

Condoglianze,come molti di voi è stato il presidente che mi ha permesso di innamorarmi della Ternana,il presidente con cui ho sognato di andare in A.speriamo che al di là del finale ,sia d'esempio per chi e' o sarà il presidente della Ternana.

Pari a te. Siamo coetanei e l’avvicinamento alla Ternana è nato più o meno allo stesso periodo. 
 

RIP

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non voglio parlare di discorsi extra campo, anche perché a quell’età non potevo conoscerne nemmeno l’esistenza. 
 

Il presidente dei miei 9-15 anni, il presidente che mi ha fatto innamorare della Ternana. Ricordo con nostalgia i tempi in cui si andava allo stadio 2 ore prima, accompagnato dai miei nonni, con bandiera e cuscinetto. Ricordo l’abbonamento “piccolo rossoverde”, gli occhi dalla sud rivolti solamente verso la est, piena, colorata e rumorosa. L’inno “vai Ternana” che mi faceva venire la pelle d’oca,  la formazione avversaria letta velocemente in mezzo ai fischi assordanti e poi… “E questa, Signori, è la Ternana!” con gli olè ad ogni nome.

 

La promozione di Ancona e la festa a Piazza Tacito con la maglia di Gissi che mi arrivava sotto al ginocchio, le vittorie con Napoli e Torino con Cuccureddu, le due promozione in serie A sfiorate, giocatori del calibro di Miccoli, Grabbi, Borgobello, Jimenez, Frick, Zampagna, Kharja… gli album panini, i quaderni pieni disegni rossoverdi e di cori improbabili….

 

Emozioni indimenticabili che non si potranno più rivivere per età e contesto diversi. Ti saluto con tanta nostalgia, riposa in pace presidente.

Edited by Fera89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condoglianze ad un presidente illuminato, che ha portato non solo giocatori, ma dirigenti di livello internazionale. Grazie alla buona semina di Paolo Borea, la Ternana ha tirato fuori giocatori di grande livello dal settore giovanile. Abbiamo potuto vedere a Terni squadre incredibili. Nel 2000/01 ci permettevamo di mettere in panchina Miccoli, che poi sarebbe stato venduto alla Juventus a stretto giro. Abbiamo sognato, diventando nel breve una delle maggiori realtà della serie B. Pensando ad Agarini non posso non ricordare la speranza che c'era in quel periodo, difficile da spiegare ai giovanissimi di oggi, che non sanno cosa significhi andare allo stadio a mezzogiorno per una partita alle tre. 

Per sedersi nel settore centrale della Est toccava fare il picchetto. Lo stadio era pieno, pienissimo. Si respirava orgoglio e speranza. La presentazione della Ternana 2003/04 in piazza saremmo stati 5000.

Non posso che essere dispiaciuto umanamente per la perdita di una persona che ha onorato la Ternana spendendo una marea di soldi, senza mai alzare la voce e senza insultare nessuno.

Non tocco l'ambito politico. Non fa parte di questo post. Parlo solo di Ternana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.