Jump to content

Recommended Posts

5 ore fa, Lu fallacciano ha scritto:

In pratica hanno voluto bocciare il progetto a tutti i costi

per poi far uscire 5 gg dopo quello che chiedeva la Ternana

che grandissimi pezzi di merda

18CDE5D1-CD9C-46F4-A96B-23D56A5CEB7C.jpeg

Si, ma sta cosa conferma che la questione non è chiusa, come alcuni di noi dicevano giorni fa. 

Vedremo gli sviluppi. 

Aggiungo, però, una cosa secondo me importante: questi eventuali 82 posti in più per la clinica non dovranno in alcun modo intaccare il numero di posti dell'ospedale di Terni, in vista della futura riorganizzazione. 

Occhio, perché con questi delinquenti della Regione bisogna vigilare attentamente.

  • Upvote 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, ZITTIMBò ha scritto:

Alla fine apriranno una clinica perugina a Terni .

Che è quello che avevano in mente se non fosse arrivato Bandecchi,però continuiamo a farci le seghe mentali sul conflitto d'interesse che la su sono tutti di specchiata moralità 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ZITTIMBò ha scritto:

Alla fine apriranno una clinica perugina a Terni .

Mi aspetto che facciano come i francesi con le centrali nucleari piazzate sui nostri confini. Faranno una clinica lì pe verso Cecalocco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, EfFERAto ha scritto:

Mi aspetto che facciano come i francesi con le centrali nucleari piazzate sui nostri confini. Faranno una clinica lì pe verso Cecalocco.

Beh io c’ho casa su, posso sempre fondare il comitato “Salvaguardiamo Cecalocco”, occhio. Altri 6 firmatari li trovo con un attimo. 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, FURIOUS ha scritto:

Beh io c’ho casa su, posso sempre fondare il comitato “Salvaguardiamo Cecalocco”, occhio. Altri 6 firmatari li trovo con un attimo. 

Inizia a fatte da fa che da questi lanzichenecchi c'è da aspettarsi di tutto 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Lu fallacciano ha scritto:

In pratica hanno voluto bocciare il progetto a tutti i costi

per poi far uscire 5 gg dopo quello che chiedeva la Ternana

 

che grandissimi pezzi di merda

18CDE5D1-CD9C-46F4-A96B-23D56A5CEB7C.jpeg

Che infami! Dei grandissimi pezzi di merda, bocciano il progetto stadio clinica, poi per paura di ritorsioni legali per il principio di prossimità sbloccano i posti letto!

Così facendo si sono salvati il culo anche per il ricorso al TAR presentato dalla Ternana Calcio spa sulla delibera del rinnovo degli accrediti!

 

Ci trattano come sudditi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse ho capito male io l'articolo del Messaggero, ma a me sembra che quello indicato non sia affatto un "riequilibrio".

Il vero riequilibrio significa che, poiché esiste un parametro da rispettare per i posti letto nella Regione Umbria (fissato in X ogni tot abitanti, non so quale sia quello aggiornato), se nella provincia di Perugia stanno sopra la media e in quella di Terni stanno sotto la media, vanno ridistribuiti i posti letto fra le due province per favorire la vicinanza dei centri di cura alla popolazione. E questo a prescindere se siano posti letto pubblici o privati. Francamente non so quale sia la situazione reale, ma se esiste una differenza fra le province, questo sarebbe il vero riequilibrio. 

Da quello che io ho capito leggendo il Messaggero, questo non avviene, perché innanzitutto il "riequilibrio" è solo sui posti letto "convenzionati". Inoltre, la ridistribuzione è tutta all'interno della provincia di Terni, in cui si liberano 82 posti che vengono eliminati da strutture pubbliche e che dovranno essere coperti con il privato. Quindi mi sembra una ridistribuzione fra pubblico e privato nella provincia di Terni, non un riequilibrio provinciale.

Può essere che ho capito male io o mi sfugge qualcosa, ma qualcuno che qui dentro ne sa di più certamente c'è    

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alefere ha scritto:

Forse ho capito male io l'articolo del Messaggero, ma a me sembra che quello indicato non sia affatto un "riequilibrio".

Il vero riequilibrio significa che, poiché esiste un parametro da rispettare per i posti letto nella Regione Umbria (fissato in X ogni tot abitanti, non so quale sia quello aggiornato), se nella provincia di Perugia stanno sopra la media e in quella di Terni stanno sotto la media, vanno ridistribuiti i posti letto fra le due province per favorire la vicinanza dei centri di cura alla popolazione. E questo a prescindere se siano posti letto pubblici o privati. Francamente non so quale sia la situazione reale, ma se esiste una differenza fra le province, questo sarebbe il vero riequilibrio. 

Da quello che io ho capito leggendo il Messaggero, questo non avviene, perché innanzitutto il "riequilibrio" è solo sui posti letto "convenzionati". Inoltre, la ridistribuzione è tutta all'interno della provincia di Terni, in cui si liberano 82 posti che vengono eliminati da strutture pubbliche e che dovranno essere coperti con il privato. Quindi mi sembra una ridistribuzione fra pubblico e privato nella provincia di Terni, non un riequilibrio provinciale.

Può essere che ho capito male io o mi sfugge qualcosa, ma qualcuno che qui dentro ne sa di più certamente c'è    

Siccome non ci si capisce niente e tutti gli attori in campo non fanno chiarezza (volutamente, a questo punto), l'invito a tenere alta la guardia per tutelare il nostro ospedale pubblico (allo stremo) è quanto mai sensato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Lu Generale ha scritto:

Si, ma sta cosa conferma che la questione non è chiusa, come alcuni di noi dicevano giorni fa. 

Vedremo gli sviluppi. 

Aggiungo, però, una cosa secondo me importante: questi eventuali 82 posti in più per la clinica non dovranno in alcun modo intaccare il numero di posti dell'ospedale di Terni, in vista della futura riorganizzazione. 

Occhio, perché con questi delinquenti della Regione bisogna vigilare attentamente.

Ma non c’entra niente. I posti letto di una struttura pubblica vanno in base a altre questioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, alefere ha scritto:

Forse ho capito male io l'articolo del Messaggero, ma a me sembra che quello indicato non sia affatto un "riequilibrio".

Il vero riequilibrio significa che, poiché esiste un parametro da rispettare per i posti letto nella Regione Umbria (fissato in X ogni tot abitanti, non so quale sia quello aggiornato), se nella provincia di Perugia stanno sopra la media e in quella di Terni stanno sotto la media, vanno ridistribuiti i posti letto fra le due province per favorire la vicinanza dei centri di cura alla popolazione. E questo a prescindere se siano posti letto pubblici o privati. Francamente non so quale sia la situazione reale, ma se esiste una differenza fra le province, questo sarebbe il vero riequilibrio. 

Da quello che io ho capito leggendo il Messaggero, questo non avviene, perché innanzitutto il "riequilibrio" è solo sui posti letto "convenzionati". Inoltre, la ridistribuzione è tutta all'interno della provincia di Terni, in cui si liberano 82 posti che vengono eliminati da strutture pubbliche e che dovranno essere coperti con il privato. Quindi mi sembra una ridistribuzione fra pubblico e privato nella provincia di Terni, non un riequilibrio provinciale.

Può essere che ho capito male io o mi sfugge qualcosa, ma qualcuno che qui dentro ne sa di più certamente c'è    

Non confondere i posti (convenzionabili) con i posti letto del pubblico!

Me fanno ride ci questa ridistribuzione, in provincia di Terni ci sono zero! Ma che te voi ridistribuire!? So du province quanto ce vole?? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provocazione o non, resta il fatto che non può e non deve essere la soluzione a tutta questa vicenda. Ho paura che un obbrobrio del genere se fosse realizzato, per quanto possa essere positivo in termini di tifo/visibilità, rischi di farci “accontentare” per un pò.

e i gruppi do li mettemo? Nord e est tutti nella nuova curva sud steel tube 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, lu sverdu ha scritto:

Provocazione o non, resta il fatto che non può e non deve essere la soluzione a tutta questa vicenda. Ho paura che un obbrobrio del genere se fosse realizzato, per quanto possa essere positivo in termini di tifo/visibilità, rischi di farci “accontentare” per un pò.

e i gruppi do li mettemo? Nord e est tutti nella nuova curva sud steel tube 😁

 

20 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

No va be...lo stadio nello stadio...addio.

Non si può fare. 
Consideriamo chiuso il discorso. 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, longarinivattene! ha scritto:

 

Non si può fare. 
Consideriamo chiuso il discorso. 

Meno male! 

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Lu Generale ha scritto:

Siccome non ci si capisce niente e tutti gli attori in campo non fanno chiarezza (volutamente, a questo punto), l'invito a tenere alta la guardia per tutelare il nostro ospedale pubblico (allo stremo) è quanto mai sensato. 

Concordo. A livello di comunicazione istituzionale c'è (volutamente) l'incomprensibilità più totale. Anche qui, da semplici cittadini si avrebbe il diritto di poterci capire qualcosa. Non parliamo della fissione dell'atomo. Così, superficialmente mi verrebbe da pensare alla temporanea(?) Indisponibilità dei presidi di Narni e Amelia in attesa del nuovo Ospedale, semmai, appunto, si farà. Parliamo di almeno credo 4-5anni. Altre ipotesi non sono in grado di farle.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, LUCACIARA85 ha scritto:

Ma non c’entra niente. I posti letto di una struttura pubblica vanno in base a altre questioni.

Purtroppo, pare non sia così. Ma se così non fosse, è te hai informazioni certe, condividile. 

Anche perché, e lo ripeto, nessuno degli attori coinvolti fa chiarezza (o vuole farla). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, longarinivattene! ha scritto:

 

Non si può fare. 
Consideriamo chiuso il discorso. 

L'avemo sfangata anche stavolta...

O stadio nuovo o nulla...

Edited by ternano_84

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

L'avemo sfangata anche stavolta...

O stadio nuovo o nulla...

Secondo me come hanno scritto sopra,la curva in tubi, è una provocazione.

Infatti poi ha ribadito che la fai,ma cmq sia devi spendere 4 milioni dopo per adeguare lo stadio,e sarebbero tutti a carico del comune.ha sempre detto che ha anche un piano b,e siccome non penso che è uno che non farà una pecionata tipo Brescia,si inventerà qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È chiaramente una provocazione . L ennesima .

Ho sempre difeso l operato di bandecchi, però ora credo che il tempo delle provocazioni debba finire. possibile che non si riesca a trovare la via per fare qlcosa di concreto? Per lo stadio come per il centro sportivo; il palasport ancora non ho capito se l ha preso oppure no. Non si può sempre dare la colpa agli altri (istituzioni, comitati, fregne varie) sennò si rischia di perdere di credibilita

va bene la vis ironica labronica, però farei anche basta a un certo punto.

daje capocciò.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, mdmterni ha scritto:

Secondo me come hanno scritto sopra,la curva in tubi, è una provocazione.

Infatti poi ha ribadito che la fai,ma cmq sia devi spendere 4 milioni dopo per adeguare lo stadio,e sarebbero tutti a carico del comune.ha sempre detto che ha anche un piano b,e siccome non penso che è uno che non farà una pecionata tipo Brescia,si inventerà qualcosa.

Non capisco perché due curve dietro le porte  debbano essere fatte come una pecionata. Una soluzione negli spazi interni tipo Ferrara o Brescia ma anche quanto fatto ad Ascoli mi piacerebbe.

Iniziamo a considerare che il Liberati ha 55 anni e andrà messo in pensione. Non è stato mai fatto un miglioramento sismico, ha barriere architettoniche su quasi tutti i settori. Le persone non deambulanti devono per forza vedere la partita al parterre. Non possono andare al secondo piano in curva e manco al primo. Lo stadio ha i servizi igienici scomodi ingestibili. I ferri scoperti si notano. La manutenzione costa più di fare due curve.

I posti coperti sono una minima parte.

Chi tribola andando a tutte le partite sa bene quanto ci farebbe comodo avere una curva dietro la porta a tutti gli altri interessatissimi all'architettura e al bello consiglio Valencia e Calatrava Santiago.

Edited by zombafossu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dall'alto di ben 5 giorni di gugolate, mi permetto di dire la mia...

Visto che il manto erboso va rifatto da zero, scavi e lo rifai un tot di metri più in basso. Prendi il progetto Corradi e le tribune in acciaio le poggi sul secondo anello (invece che sul terzo) e le leghi a due curve nuove costruire dietro le porte. Per completare l'opera, usi il terzo anello come appoggio per la copertura 

 

Con le debite proporzioni, il risultato finale sarebbe qualcosa di simile a questo

https://archistadia.it/real-sociedad-ristrutturazione-stadio-anoeta/

  • Confused 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minutes ago, ostinato said:

Dall'alto di ben 5 giorni di gugolate, mi permetto di dire la mia...

Visto che il manto erboso va rifatto da zero, scavi e lo rifai un tot di metri più in basso. Prendi il progetto Corradi e le tribune in acciaio le poggi sul secondo anello (invece che sul terzo) e le leghi a due curve nuove costruire dietro le porte. Per completare l'opera, usi il terzo anello come appoggio per la copertura 

 

Con le debite proporzioni, il risultato finale sarebbe qualcosa di simile a questo

https://archistadia.it/real-sociedad-ristrutturazione-stadio-anoeta/

Si potrebbe fare ma penso solo su un lato e spostando il campo. Su due lati come faresti ad accorciare le distanze?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, zombafossu ha scritto:

Non capisco perché due curve dietro le porte  debbano essere fatte come una pecionata. Una soluzione negli spazi interni tipo Ferrara o Brescia ma anche quanto fatto ad Ascoli mi piacerebbe.

Iniziamo a considerare che il Liberati ha 55 anni e andrà messo in pensione. Non è stato mai fatto un miglioramento sismico, ha barriere architettoniche su quasi tutti i settori. Le persone non deambulanti devono per forza vedere la partita al parterre. Non possono andare al secondo piano in curva e manco al primo. Lo stadio ha i servizi igienici scomodi ingestibili. I ferri scoperti si notano. La manutenzione costa più di fare due curve.

I posti coperti sono una minima parte.

Chi tribola andando a tutte le partite sa bene quanto ci farebbe comodo avere una curva dietro la porta a tutti gli altri interessatissimi all'architettura e al bello consiglio Valencia e Calatrava Santiago.

Concordo

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, zombafossu ha scritto:

Non capisco perché due curve dietro le porte  debbano essere fatte come una pecionata. Una soluzione negli spazi interni tipo Ferrara o Brescia ma anche quanto fatto ad Ascoli mi piacerebbe.

Iniziamo a considerare che il Liberati ha 55 anni e andrà messo in pensione. Non è stato mai fatto un miglioramento sismico, ha barriere architettoniche su quasi tutti i settori. Le persone non deambulanti devono per forza vedere la partita al parterre. Non possono andare al secondo piano in curva e manco al primo. Lo stadio ha i servizi igienici scomodi ingestibili. I ferri scoperti si notano. La manutenzione costa più di fare due curve.

I posti coperti sono una minima parte.

Chi tribola andando a tutte le partite sa bene quanto ci farebbe comodo avere una curva dietro la porta a tutti gli altri interessatissimi all'architettura e al bello consiglio Valencia e Calatrava Santiago.

:quoto:Io non capisco niente di architettura ma ho gli occhi per vedere che il Liberati non ce la fa più; credo che, se facessero delle verifiche serie, lo chiuderebbero coi sigilli. Continuare a mettere toppe non ha molto senso; visto che buttarlo giù e rifarlo nuovo sembra al momento impossibile, qualche cosa bisognerà inventarsi.

Anche perché non succede, ma se dovesse succedere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.