Jump to content
Sign in to follow this  
LUCACIARA85

SPOLETO ,NORCIA ,CASCIA IN PROVINCIA DI TERNI

Recommended Posts

1 ora fa, ternano_84 ha scritto:

Idea interessante, ma quanto ci vuole a salire,io son sempre partito(lato terni),fontana mandorla.

Sai che non ci ho fatto caso, anche perché siamo andati al monte Torricella che è più alto e non proprio attaccato alla croce, poi da lì alla croce ci siamo mezzi persi nel bosco per un quarto d'ora. A occhio e croce, siccome si parte da più in alto, direi che dal paese al monte Torricella sarà più o meno tipo fare fontana della mandorla - croce come dislivello e tempi. Se eviti il Monte Torricella e vai dritto alla croce (si può sbucare dalle parti del prato con la cappellina) penso sia più breve

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, wild.duck ha scritto:

Sai che non ci ho fatto caso, anche perché siamo andati al monte Torricella che è più alto e non proprio attaccato alla croce, poi da lì alla croce ci siamo mezzi persi nel bosco per un quarto d'ora. A occhio e croce, siccome si parte da più in alto, direi che dal paese al monte Torricella sarà più o meno tipo fare fontana della mandorla - croce come dislivello e tempi. Se eviti il Monte Torricella e vai dritto alla croce (si può sbucare dalle parti del prato con la cappellina) penso sia più breve

Prossima tappa il monte torricella,mai stato,e quel vallone lungo in discesa vicino all'altra montagna che confina col torricella,voglio proprio andarci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/2/2021 Alle 09:03, Lu Generale ha scritto:

Dice anche alcune cose De Rebotti. Comunque unire a Terni la Valnerina e Spoleto, a mio parere, non sarebbe un "mettere insieme delle debolezze"...anche se credo di aver intuito il senso voleva dare a questa frase, cioè di mettere insieme i punti di forza di queste realtà.

E di punti di forza ce ne sarebbero molti. 

 

Da che mondo è mondo : l’unione fa la forza. Non capisco questa uscita del buon De Rebotti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, LUCACIARA85 ha scritto:

Da che mondo è mondo : l’unione fa la forza. Non capisco questa uscita del buon De Rebotti!

Non solo fa la forza, ma indebolirebbe l'altra fazione, che ad oggi, fa il bello e cattivo tempo

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, LUCACIARA85 ha scritto:

Io non sono di nessun partito,ma tomas de Luca è forse l'unico se non l'unico,preparato e in gamba che abbiamo nella conca,aldilà di dx,sx...centro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, ternano_84 ha scritto:

Io non sono di nessun partito,ma tomas de Luca è forse l'unico se non l'unico,preparato e in gamba che abbiamo nella conca,aldilà di dx,sx...centro.

a me sembrano gli unici degni di voto, sia a livello locale, sia a livello nazionale

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, BuFERA ha scritto:

a me sembrano gli unici degni di voto, sia a livello locale, sia a livello nazionale

Beh oddio.....a livello locale non so quindi  non giudico,ma a livello nazionale so sempre quelli che dovevano aprire il parlamento come una scatoletta di tonno.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Nambo ha scritto:

Beh oddio.....a livello locale non so quindi  non giudico,ma a livello nazionale so sempre quelli che dovevano aprire il parlamento come una scatoletta di tonno.

 

per degni di voto intendo gli unici che potrei votare senza dover fare troppo i conti con la coscienza

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, BuFERA ha scritto:

ora parola alla tesei, che se potesse sposterebbe terni in provincia di perugia...

Diciamo che loro (per loro intendo il Folignate e la Tesei è cmq di Montefalco) qualche anno fa sognavano la terza provincia di Foligno (o Foligno - Spoleto) poi finalmente si è arrestata questa forza centrifuga alle ulteriori divisioni e quel sogno è tramontato. Tuttavia Foligno, tra ex Asl 3 e Valle Umbra Servizi negli anni è come se mentalmente questa terza provincia di fatto l'avesse quasi creata, riuscendo a tenere sotto giogo Spoleto (e di conseguenza anche i territori della valnerina perugina). Fatto sta che la Foligno post sisma ha lavorato molto, ha ottenuto importanti infrastrutture (come la Val di Chienti a 4 corsie, la nuova Flaminia verso Spoleto, grazie alla tre valli ha avvicinato  anche l'alta valnerina) ed esteso la sua influenza ad altri territori.

 

Anche e soprattutto per questo è importante che "sottrarre" Spoleto dal giogo folignate e perugino e uscire dall'angolo della Regione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, LoSballoContinua ha scritto:

Diciamo che loro (per loro intendo il Folignate e la Tesei è cmq di Montefalco) qualche anno fa sognavano la terza provincia di Foligno (o Foligno - Spoleto) poi finalmente si è arrestata questa forza centrifuga alle ulteriori divisioni e quel sogno è tramontato. Tuttavia Foligno, tra ex Asl 3 e Valle Umbra Servizi negli anni è come se mentalmente questa terza provincia di fatto l'avesse quasi creata, riuscendo a tenere sotto giogo Spoleto (e di conseguenza anche i territori della valnerina perugina). Fatto sta che la Foligno post sisma ha lavorato molto, ha ottenuto importanti infrastrutture (come la Val di Chienti a 4 corsie, la nuova Flaminia verso Spoleto, grazie alla tre valli ha avvicinato  anche l'alta valnerina) ed esteso la sua influenza ad altri territori.

 

Anche e soprattutto per questo è importante che "sottrarre" Spoleto dal giogo folignate e perugino e uscire dall'angolo della Regione. 

Esatto, a Spoleto la volontà di venire con Terni ormai è abbastanza assodata comunque…

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, BuFERA ha scritto:

a me sembrano gli unici degni di voto, sia a livello locale, sia a livello nazionale

 

11 ore fa, BuFERA ha scritto:

per degni di voto intendo gli unici che potrei votare senza dover fare troppo i conti con la coscienza

Concordo

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, BuFERA ha scritto:

per degni di voto intendo gli unici che potrei votare senza dover fare troppo i conti con la coscienza

Già, pensa come cazzo stamo messi...  :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/2/2021 Alle 10:56, LUCACIARA85 ha scritto:

Da che mondo è mondo : l’unione fa la forza. Non capisco questa uscita del buon De Rebotti!

Le parole del buon De Rebotti vanno lette tra le righe e interpretate. 

 

Leggere tra le righe:

 

Non penso De Rebotti contesti la questione in sé, di sicuro contesta il metodo.

Queste tematiche nascono spesso di insoddisfazioni, considerazioni di marginalità dei singoli territori (di qui l'espressione ambigua di "debolezze" riferita ai singoli territori presi singolarmente), ma se questo va bene per accendere la scintilla poi occorre che le questioni vengano sviluppate collegialmente dai territori di pertinenza in modo unitario, facendo politiche comuni, sviluppando sinergie (sia dal basso che a livello istituzionale) ecc ecc ecc. Penso che ricordate tutti quello che è successo anni fa a Leonessa. La Regione Lazio negò gli investimenti sulle pista da sci che erano stati promessi ..... cambiamo Regione, passiamo in Umbria. Avevano anche avviato tutto l'iter, consiglio comunale votò all'unanimità il passaggio sotto Terni, poi si andò a votare e ... vittoria schiacciante dei votanti ma non raggiunsero il quorum, perché alla maggioranza dei leonessani forse la questione risultava un po' lontana, per non dire estranea. Per contro, sei comuni del pesarese sono passati in Romagna sotto Rimini senza colpo ferire, cambiando addirittura regione. Non basta il mal di pancia, ci vuole molto di di più.

 

Interpretare:

 

Il sindaco di Narni ha dato una bella stoccata ai dirimpettai di Terni, perché più volte li ha "sollecitati" ad aprire un tavolo ed intraprendere azioni comuni a proposito della smart-city, dell'area di crisi complessa, ecc ecc. Terni e Narni sono ormai quasi attaccate (pur avendo identità storiche distinte) hanno industrie complementari, sarebbero l'equivalente in conca di Perugia e Ponte San Giovanni (che però li hanno il vantaggio di ricadere sotto lo stesso comune) però di fatto non dialogano, sembrano due separati in casa. Ci sono sinergie da sviluppare, soldi da intercettare ma ... a Palazzo Spada non ci sentono (pensano ai tagli di nastri delle ciclabili e alla politica su facebook). Tirato per la giacchetta, non gliele ha mandate a dire.

 

Se dopo tanti anni stiamo all'anno zero (ricordo che anni fa, ai tempi di Brunini a Spoleto, c'era il "patto di territorio" tra Terni, Narni e Spoleto) qualcosa non ha funzionato, e la questione, che si vorrebbe definire centrale, da centrale non è stata trattata. Ed è bastato che a Spoleto si cambiasse un poco aria (con l'ex sindaco Benedetti, quello del ... Terni? no grazie, restiamo con Perugia ... seguito poi da tutti i sindaci della Valnerina ad eccezion di Scheggino, il più vicino a Terni, che non si pronunciò).

 

Sarà la volta buona?

Vedremo, hanno fatto bene a risollevar la questione visto che a Spoleto si sta rieleggendo il sindaco, però che non resti di nuovo uno sfogo episodico.

 

 

 

 

  

 

 

 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.