Jump to content
Semprerossoverde

Ebola un altro affare?

Recommended Posts

9 minuti fa, lustronculino ha scritto:

Senza che copio e incollo Crisanti predica prudenza essendo il vaccino testato “solo” su 3500 under 12

Torniamo al punto di partenza, poca fiducia negli enti certificatori, ( non solo dei singoli cittadini) vedo grossi problemi per la nostra società, forse questa epidemia è la fine di un certo modello di società, i prodromi ci sono tutti, al netto ovviamente di tutti i dubbi che i genitori hanno e avranno per la salute dei propri figli, ma questo fa parte della natura umana. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, naharki numen ha scritto:

Torniamo al punto di partenza, poca fiducia negli enti certificatori, ( non solo dei singoli cittadini) vedo grossi problemi per la nostra società, forse questa epidemia è la fine di un certo modello di società, i prodromi ci sono tutti, al netto ovviamente di tutti i dubbi che i genitori hanno e avranno per la salute dei propri figli, ma questo fa parte della natura umana. 

Non è poca fiducia dai … é un dato oggettivo ! Se diversi studiosi/ricercatori/virologi/dottori favorevoli al vaccino espongono tutti lo stesso dubbio  un motivo ci sarà … e poi non dicono no , dicono che preferirebbero avere maggiori dati per procedere con ulteriore tranquillità .


Ps: stai parlando con uno che ha assunto per 15 anni la ranitidina, approvata da tutti gli enti certificatori FDA , EMA, AIFA ecc ecc

nel 2019 l’hanno tolta dal mercato perché potenzialmente cancerogena 

Share this post


Link to post
Share on other sites

però è vero pure questo

Negli Usa hanno già ricevuto la prima dose di vaccino Covid quasi 1 milione di bambini under 12
Negli Usa sono oltre 900mila secondo dati della Casa Bianca i bambini tra i 5 e gli 11 anni che hanno ricevuto la dose di vaccino Covid in una settimana.

continua su: https://www.fanpage.it/esteri/negli-usa-hanno-gia-ricevuto-la-prima-dose-di-vaccino-covid-quasi-1-milione-di-bambini-under-12/
https://www.fanpage.it/

se non si registrano reazioni avverse letali con questi numeri è realistico che il rischio di morire di covid anche da piccoli (mi sembra negli under 10 dalle nostre parti aveva riguardato circa un bambino su 20000 casi) sia superiore al rischio vaccinale. 900000 cominciano a essere un bel numero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo ha affermato Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia all’Università di Padova, intervenendo ad «Agorà» su Raitre. «"Otto-nove vaccinazioni obbligatorie si fanno proprio da piccoli - ricorda Crisanti - non c'è problema da questo punto di vista ma trattandosi in questo caso di vaccini nuovi dal punto di vista tecnologico è meglio eccedere in cautela: i primi dati Pfizer in arrivo dagli Stati Uniti su un campione di circa 3.500 bimbi indicano che non ci sono pericoli ma presto, ripeto, avremmo dati più estesi e potremo essere ancora più tranquilli».

 

Crisanti diceva questo 15 giorni fa, prima delle notizie dei dati americani. Sarebbe da risentire cosa ne pensa ora.

 

Le reazioni al farmaco si sono verificati entro due giorni dalla vaccinazione e la maggior parte è scomparsa entro 48 ore. Non si sono verificati decessi o eventi avversi che abbiano portato all'interruzione del trattamento. Negli Usa, dove sono state già somministrate 300mila dosi, non c'è alcuna segnalazione. (articolo di qualche giorno fa che parla di effetti avversi nei bambini americani)

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, lustronculino ha scritto:

Non è poca fiducia dai … é un dato oggettivo ! Se diversi studiosi/ricercatori/virologi/dottori favorevoli al vaccino espongono tutti lo stesso dubbio  un motivo ci sarà … e poi non dicono no , dicono che preferirebbero avere maggiori dati per procedere con ulteriore tranquillità .


Ps: stai parlando con uno che ha assunto per 15 anni la ranitidina, approvata da tutti gli enti certificatori FDA , EMA, AIFA ecc ecc

nel 2019 l’hanno tolta dal mercato perché potenzialmente cancerogena 

Si, ho capito il tuo punto di vista, ma quello che contesto non è lo specifico aspetto dei farmaci ma la "forma" che sta assumendo la nostra società, perché gli studiosi devono mettere dubbi  sul giudizio di un ente certificatore, se si presume che chi compone l'ente certificatore sia composto dai massimi esperti in materia, spero che mi sia spiegato bene, poi che l'uomo sia fallace di suo non è in dubbio e il tuo caso specifico lo conferma ma siamo sullo stesso lato della barricata😏

Edited by naharki numen

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

2 minuti fa, naharki numen ha scritto:

Si, ho capito il tuo punto di vista, ma quello che contesto non è lo specifico aspetto dei farmaci ma la "forma" che sta assumendo la nostra società, perché gli studiosi devono mettere dubbi di un ente certificatore, se si presume che chi compone l'ente certificatore sia composto dai massimi esperti in materia, spero che mi sia spiegato bene, poi che l'uomo sia fallace di suo non è in dubbio e il tuo caso specifico lo conferma ma siamo sullo stesso lato della barricata😏

Quello è poco ma sicuro.

Anche il dato postato sopra ha un peso specifico non indifferente, 900.000 non è 3.500

 

non cambio idea sulla scelta politica… facile per un problema marginale

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.lastampa.it/cronaca/2021/11/24/news/in-montagna-e-il-far-west-anche-chi-salva-la-pelle-dopo-un-mese-intubato-e-omertoso-1.40957926

«In montagna è il Far West - spiega Andrea Pizzini, l’ex fotografo di guerra che da mesi entra nei reparti di Terapia intensiva di Bolzano e Bressanone, attaccato in questi giorni da chi si oppone al vaccino per aver denunciato il fenomeno Covid party -. «Senza il Green Pass qui si sarebbe vaccinata la metà della popolazione. E poi i nostri No Vax sono molto diversi da quelli del resto d’Italia: anche chi salva la pelle dopo un mese intubato è omertoso. Non è che neghino il Covid, quella è una minoranza, è che non accettano limitazioni alla libertà individuale».

non ho capito, quando non c'era il green pass che limitazione alla libertà individuale c'avevano? Bah...

A cosa faccia riferimento lo si capisce scambiando due parole con il sindaco Gothard Gufler, 57 anni, di professione fabbro. «La situazione nella nostra valle è molto difficile perché su cinque medici tre hanno remato contro la vaccinazione - racconta, mostrando una scatola di Ffp2 a disposizione di chiunque entri nel municipio -. Ora va un po’ meglio: uno si è vaccinato, uno è stato sospeso e l’altro se ne è andato. Però, con queste premesse, convincere chi sta chiuso per il 90% del tempo nel suo maso e già non ne voleva sapere, è diventato ancora più difficile».

da quelle parti so' svitati, ma di che tinta

 

intanto ho scoperto che sta cristiana con cui devo andare in vacanza non è vaccinata (in pratica lo specialista che la segue dice che non si deve vaccinare, il medico curante non le fa l'esenzione - perché immagino non possa - e sta poretta fa una vita abbastanza del cazzo). Certo che se ti capitano i medici "sbagliati" sono dolori...

In tutto questo sono due ore che sto cercando di capire cosa possiamo fare e cosa non possiamo fare se partiamo, ma non ci riesco, e immagino dovrò aspettare qualche faq ministeriale per capirci qualcosa. Che sega infinita...

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, lustronculino ha scritto:

 

Quello è poco ma sicuro.

Anche il dato postato sopra ha un peso specifico non indifferente, 900.000 non è 3.500

 

non cambio idea sulla scelta politica… facile per un problema marginale

Scusa, te metteresti l'obbligo di vaccinarsi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ATTENZIONE: eventuali misure di monitoraggio degli accessi e/o di acquisto dello skipass in relazione al tema GreenPass verranno comunicate su questo sito e sui nostri social non appena avremo maggiori delucidazioni a riguardo.

 

me metto l'anima in pace. Se non sanno manco a Livigno come funziona per accesso alle piste, skipass etc. figurati se lo trovo io

  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, lustronculino ha scritto:

Per più di un motivo 

principalmente perché lo trovo eticamente discutibile diciamo , tu stato chiedi a me genitore di decidere per mio figlio , ma allo stesso tempo tu non decidi per un dieci per cento di teste di cazzo che hanno causato questa situazione. 
capisco che scritto così e un po’ contorto … quello che dico é che se tu obblighi gli adulti al 99% non servirà mai vaccinare i bambini.

Inoltre il rischio complicazioni dovuto dal covid per un bambino se la gioca con i rischi di un qualsiasi vaccino .. vicino allo zero. A parità di rischio il vaccino non si fa , te lo dice qualsiasi pediatra. 
Ti faccio il mio esempio.
a mia figlia ( 1 anno ) ho fatti tutti i vaccini, un famoso pediatra ternano amico di famiglia mi ha poi detto per un meningococco ( non ricordo il ceppo ) fino ad un anno compiuto lui li sconsiglia perché il rischio di prenderlo in Italia rappresenta lo stesso 0,00 qualcosa che rappresenta la complicanza dal suo vaccino . Infatti il nipote ( poco più grande di mia figlia ) lo ha fatto dopo l’anno.

non so se mi sono espresso correttamente 

Pienamente d'accordo con te.

Personalmente io e la mia compagna di faremo la terza, la quarta, la quinta ecc appunto per preservare la salute di noi stessi e quella degli altri, ma su mia figlia di due anni siamo entrambi d'accordo di non farlo, non ha senso.

Ma momenti non ha senso per me nemmeno fino ai 13 14 anni, i rischi sono nettamente inferiori ai benefici.

Rompi li cojoni a tutti quelli che non si vaccinano dai 50 anni in su (ora con notevole ritardo sembra che lo stiano facendo con tutte le restrizioni del caso) ma non andare a tamponare la situazione con azioni inutili 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, adriatico ha scritto:

Scusa, te metteresti l'obbligo di vaccinarsi? 

In teoria per gli adulti  si , in pratica prima dovrei capire bene come gestirlo . 
Ad esempio già  il discorso lavoro non è marginale, se metti l’obbligo dopo che fai licenzi tutti quelli che non si adeguano? 

Edited by lustronculino

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, E quillu je deeaa!!! ha scritto:

L'agenzia europea del farmaco ha dato via liber al Pfizer per la fascia 5-11 anni.

Bene, un'arma in più, cambiando discorso stamattina odissea per prenotare la terza dose per mia madre, due ore di tentativi infruttuosi, poi prima  di pranzo fortunatamente in farmacia l'agognato appuntamento, il sito umbro di prenotazione una garanzia, ogni volta che accedi è matematico minimo una bestemmia. 

Edited by naharki numen
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, lustronculino ha scritto:

In teoria per gli adulti  si , in pratica prima dovrei capire bene come gestirlo . 
Ad esempio già  il discorso lavoro non è marginale, se metti l’obbligo dopo che fai licenzi tutti quelli che non si adeguano? 

Ok. 

Io personalmente sono contrario ad obblighi per gli adulti. 

Ritengo che la strada presa dal governo sia la migliore

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, adriatico ha scritto:

Ok. 

Io personalmente sono contrario ad obblighi per gli adulti. 

Ritengo che la strada presa dal governo sia la migliore

A me personalmente fa girare il cazzo che il 90% debba continuare a sacrificarsi ( inclusa la fascia 5-12 ) perché un 10% continua a sbattersene il cazzo , e ci rompe li coglioni sopra per giunta .

Per me il governo o stringe ancora di più ( tipo tampone ogni 24 ore ) o alla fine l’obbligo diventa una necessità 

  • Thanks 2
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, lustronculino ha scritto:

A me personalmente fa girare il cazzo che il 90% debba continuare a sacrificarsi ( inclusa la fascia 5-12 ) perché un 10% continua a sbattersene il cazzo , e ci rompe li coglioni sopra per giunta .

Per me il governo o stringe ancora di più ( tipo tampone ogni 24 ore ) o alla fine l’obbligo diventa una necessità 

Concordo con te. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, lustronculino ha scritto:

A me personalmente fa girare il cazzo che il 90% debba continuare a sacrificarsi ( inclusa la fascia 5-12 ) perché un 10% continua a sbattersene il cazzo , e ci rompe li coglioni sopra per giunta .

Per me il governo o stringe ancora di più ( tipo tampone ogni 24 ore ) o alla fine l’obbligo diventa una necessità 

come non quotare..

 

però secondo me il Governo sta facnedo bene (per ora) a non esacerbare troppo le frizioni con i no-vax. So che è difficile da accettare da si vax convinto, ma strategicamente e politicamente può aver senso. Di sicuro i no vax hanno rotto li coglioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, doginho ha scritto:

come non quotare..

 

però secondo me il Governo sta facnedo bene (per ora) a non esacerbare troppo le frizioni con i no-vax. So che è difficile da accettare da si vax convinto, ma strategicamente e politicamente può aver senso. Di sicuro i no vax hanno rotto li coglioni.

Io la linea del governo da una parte la capisco , temo soltanto che se si tira troppo la corda dando l’idea che i no vax vengono “tollerati” troppo a esacerbarsi é la parte più agitata del 90% … dopo so cazzi veramente.

A Milano , fortunatamente in maniera lieve, ci sono stati già problemi tra manifestanti no vax e persone normali , la polizia li ha dovuti scapa in più di una occasione … io questa cosa non la sottovaluterei.

Vi immaginate se un giorno i normali ( perché ormai la distinzione è tra persone normali e no vax ) organizzano una serie di contro manifestazioni nelle varie città quello che scappa fuori ? 
Secondo me è meglio metterci una pezza prima

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lustronculino ha scritto:

A me personalmente fa girare il cazzo che il 90% debba continuare a sacrificarsi ( inclusa la fascia 5-12 ) perché un 10% continua a sbattersene il cazzo , e ci rompe li coglioni sopra per giunta .

Per me il governo o stringe ancora di più ( tipo tampone ogni 24 ore ) o alla fine l’obbligo diventa una necessità 

Che ti devo dire?

Secondo me il diritto a curarsi come uno vuole o a non curarsi per niente deve essere tutelato.

Sono favorevole all'eutanasia  ma per lo stesso principio rispetto chi non si vuole vaccinare.

Ma come per l'eutanasia le conseguenze devono essere chiare. Quindi è giusto limitare la libertà di chi non si vaccina, costringendoli in qualche modo a vaccinarsi.

A me basterebbe che non rompessero i coglioni,  perché mentre i no vax posso capirli i no green pass non devono essere tollerati.

Quindi stop alle manifestazioni che non rispettano le regole, sia no covid che quelle normali sulle manifestazioni in generale

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, adriatico ha scritto:

Che ti devo dire?

Secondo me il diritto a curarsi come uno vuole o a non curarsi per niente deve essere tutelato.

Sono favorevole all'eutanasia  ma per lo stesso principio rispetto chi non si vuole vaccinare.

Ma come per l'eutanasia le conseguenze devono essere chiare. Quindi è giusto limitare la libertà di chi non si vaccina, costringendoli in qualche modo a vaccinarsi.

A me basterebbe che non rompessero i coglioni,  perché mentre i no vax posso capirli i no green pass non devono essere tollerati.

Quindi stop alle manifestazioni che non rispettano le regole, sia no covid che quelle normali sulle manifestazioni in generale

Anche io sono favorevole alla eutanasia e in linea di principio sono d’accordo con te sulla libertà di cura o non cura ( sul come fino ad un certo punto , rimedi particolari te li paghi ) , ma questo é un caso quantomeno eccezionale.

E va gestito in modo eccezionale. Per le stesse scelte fatte in un contesto diverso io sarei stato uno di quelli che scendeva in piazza , lo ammetto tranquillamente.

Qui però la tua scelta ricade sulla collettività da un punto di vista sociale , economico e sanitario.Quindi il tuo diritto prevarica il mio … e non può essere.

Se uno ha un cancro e non si cura muore lui , a casa sua non in ospedale e ciccia al cazzo per il mondo … non mi sembra questo il caso.

Finche la gente andrà in ospedale per il covid , e nonostante i non vaccinati siano una schiacciante minoranza in ospedale sono una maggioranza altrettanto schiacciante, una vita normale al cento per cento non la faremo mai , porteremo mascherine, capienze limitate, sanità a mezzo servizio, mille altre accortezze e/o pugnette .. senza considerare lo stress o la rottura di coglioni o entrambi .

 

A me quel 10% ha rotto il cazzo già per tutto il 2022 considera … basta !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, adriatico ha scritto:

Che ti devo dire?

Secondo me il diritto a curarsi come uno vuole o a non curarsi per niente deve essere tutelato.

Sono favorevole all'eutanasia  ma per lo stesso principio rispetto chi non si vuole vaccinare.

Ma come per l'eutanasia le conseguenze devono essere chiare. Quindi è giusto limitare la libertà di chi non si vaccina, costringendoli in qualche modo a vaccinarsi.

A me basterebbe che non rompessero i coglioni,  perché mentre i no vax posso capirli i no green pass non devono essere tollerati.

Quindi stop alle manifestazioni che non rispettano le regole, sia no covid che quelle normali sulle manifestazioni in generale

Ecco, per me è l'esatto contrario.

Capisco benissimo chi non vuole il green pass, si tratta di una misura che chiaramente fa a pugni con la libertà individuale che per alcuni può essere più importante del tutelare la salute pubblica; non condivido ma lo capisco.

Essere no vax è completamente senza senso, si tratta di evidenze scientifiche ormai incontrovertibili è come essere terrapiattisti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/11/2021 Alle 17:58, naharki numen ha scritto:

Torniamo al punto di partenza, poca fiducia negli enti certificatori, ( non solo dei singoli cittadini) vedo grossi problemi per la nostra società, forse questa epidemia è la fine di un certo modello di società, i prodromi ci sono tutti, al netto ovviamente di tutti i dubbi che i genitori hanno e avranno per la salute dei propri figli, ma questo fa parte della natura umana. 

Sono d'accordo, questo assurdo relativismo per cui le opinioni sono tutte equivalenti è pericoloso a tutti i livelli.

Devo dire che però faccio fatica a capire i dubbi dei genitori, quando si tratta della salute di mio figlio mi affido a chi ne sa più di me.

Se FDA ed EMA approvano un farmaco evidentemente hanno valutato che i rischi nella somministrazione del farmaco sono minori rispetto ai benefici che avremo dal trattamento in questione. Io non potrei mai perdonarmi gli effetti di una grave infezione su mio figlio avendo scelto arbitrariamente di non vaccinarlo. Se devo prendere una decisione di questo genere mi sembra più sensato affidarmi ai numeri piuttosto che a chissà quale sensazione. Pur consapevole che il rischio zero non esiste, tra le due opzioni scelgo sempre in base a dati e conoscenze proprio per non dovermi pentire di nulla.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, polentaccio ha scritto:

Ecco, per me è l'esatto contrario.

Capisco benissimo chi non vuole il green pass, si tratta di una misura che chiaramente fa a pugni con la libertà individuale che per alcuni può essere più importante del tutelare la salute pubblica; non condivido ma lo capisco.

Essere no vax è completamente senza senso, si tratta di evidenze scientifiche ormai incontrovertibili è come essere terrapiattisti.

Scusa ma non ti seguo. 

Il green pass discende dalla volontà di non rendere obbligatorio il vaccino. 

Quindi secondo te il vaccino obbligatorio è una misura democratica mentre il green pass è liberticida? 

Mi sembra un sofismo. 

Proprio per tutelare la salute pubblica lo Stato, non volendo costringerti ad assumere un qualsiasi farmaco Usa strumenti alternativi che, a costo di sacrifici individuali, consentono alla maggioranza di beneficiare di "vantaggi" (Che altro non sono che il progressivo ritorno ad una vita normale). 

Poi sul fatto di quante volte nella storia la maggioranza abbia preso delle cantonate pazzesche, che allora sembravano ovvietà, ne possiamo discutere. 

PS: mio figlio è stato il primo vaccinato minorenne all'hub di Senigallia... Gli infermieri ci si sono fatti un selfie. Per chiarire come la penso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa ma non ti seguo. 
Il green pass discende dalla volontà di non rendere obbligatorio il vaccino. 
Quindi secondo te il vaccino obbligatorio è una misura democratica mentre il green pass è liberticida? 
Mi sembra un sofismo. 
Proprio per tutelare la salute pubblica lo Stato, non volendo costringerti ad assumere un qualsiasi farmaco Usa strumenti alternativi che, a costo di sacrifici individuali, consentono alla maggioranza di beneficiare di "vantaggi" (Che altro non sono che il progressivo ritorno ad una vita normale). 
Poi sul fatto di quante volte nella storia la maggioranza abbia preso delle cantonate pazzesche, che allora sembravano ovvietà, ne possiamo discutere. 
PS: mio figlio è stato il primo vaccinato minorenne all'hub di Senigallia... Gli infermieri ci si sono fatti un selfie. Per chiarire come la penso
Non mi sono spiegato bene.
Il green pass come l'eventuale obbligo vaccinale sono scelte politiche e pertanto criticabili. Anche se può sembrare folle dire "preferisco la pandemia piuttosto che accettare imposizioni di qualsiasi tipo" oppure "frega un cazzo di 4 vecchi che ci lasciano le penne dobbiamo tutelare l'economia" sono posizioni che non condivido ma che hanno una logica.
Sostenere che il vaccino non funziona o che è pericoloso o che non serve a contenere i contagi è semplicemente una gigantesca cazzata che non sopporto più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri sera da Formigli, quando ho sentito quell'uomo intubato che diceva "Non mi sono vaccinato perché ho tre figli e un mutuo da pagare", ho capito che non c'è speranza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinora l'hanno fatta franca nel "convincere" milioni di ragazzi di 20-30 anni a vaccinarsi.

Ma con i bambini di 5 anni ho l'impressione che stiano pisciando fuori dal vaso.

 

 

Schermata 2021-11-20 alle 11.06.58.png

Edited by callea

Share this post


Link to post
Share on other sites

La vaccinazione per bambini oltre una certa età e adolescenti é dovuta al loro essere principali veicoli di infezione, non alla mortalità relativa alla loro fascia d'età. Questo é ovvio a chiunque non abbia un QI in singola cifra o non faccia apposta finta di non capire.

  • Thanks 1
  • Haha 2
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, E quillu je deeaa!!! ha scritto:

La vaccinazione per bambini oltre una certa età e adolescenti é dovuta al loro essere principali veicoli di infezione, non alla mortalità relativa alla loro fascia d'età. Questo é ovvio a chiunque non abbia un QI in singola cifra o non faccia apposta finta di non capire.

 

Cioè un bambino di 5 anni si dovrebbe vaccinare non per sé ma per salvare il nonno che peraltro è già vaccinato...

Anche con il QI di una capra si capirebbe che è privo di ogni logica.

Edited by callea
  • Thanks 1
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nelle tabelle che riporti ci sono 15 morti tra i bambini, per i vaccini (visto che negli Usa ormai siamo a tre milioni almeno e sembrano non risultare) quanti se ne aspettano? Circa zero sembra, con i numeri che ci sono da quelle parti

https://www.google.com/amp/s/www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/da-non-perdere/vaccini-anti-covid-19-nei-bambini-quali-effetti-collaterali-amp

In parole povere, il rischio vaccinale con vaccini a mRNA sembra comunque vantaggioso anche per i bambini, oltre che per gli adulti che li circondano

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.