Jump to content
FURIOUS

SUPERLEGA

Recommended Posts

30 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Per me puoi fare tutti i comunicati che vuoi mettendoci dentro chi ti pare, ma ci devi scrivere "o lasciate perdere o col cazzo che rivwniamo a vedervi". O fare qualcosa di simile ai tifosi inglesi. Se vuoi essere credibile come gli inglesi, se non altro.

Esatto.

Ma comunque sui social sotto ogni post giornalistico italiano a tema buona parte dei commenti (oltre che quelli con più reazioni) erano de tifosi juventini (più qualcuno delle milanesi) che faceva il sarcastico

 

"mannaggia e ora come faremo che non potremo più giocare con il Benevento?"

 

"Ora godetevi il vostro campionatuccio con Udinese e Crotone"

 

Fino ai francamente deliranti post anti- Atalanta del tipo "finalmente basta squadrette come Atalanta e Lazio che puntualmente collezionano figuracce europee!" 

 

Che schifo ragazzi. Inutile fare tanti giri de parole: le tifoserie de ste 3 squadre (che purtroppo rappresentano più de metà del totale degli appassionati italiani) ne escono distrutte, dagli ultras (comunicati mosci e a mezzabocca) ai tifosi comuni (quelli che scrivono sui social).

A confronto persino i tifosi perugini sembrano QUASI avere una dignità!

Speriamo ste 3 squadre falliscano e spariscano per sempre, sta gentaglia che se portano dietro è la rovina del calcio italiano!!!

  • Thanks 1
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
49 minuti fa, Ciacca pescolle ha scritto:

Ma parli di De Zerbi, allenatore di quella società che si è appropriata di uno stadio non suo, che chiede 50 milioni per scamacca e 50 per locatelli?

Ah ok.

De Zerbi uomo vero.

Il problema per me non è pagare scamacca 50 milioni,il problema è se lo compri ma non avevi i soldi per comprarlo,poi dopo un'anno piangere perché hai il debito,se domani compro 50000 euro di macchina ma non me la posso permettere,il coglione non è chi la vende è chi la compra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Fievel ha scritto:

Esatto.

Ma comunque sui social sotto ogni post giornalistico italiano a tema buona parte dei commenti (oltre che quelli con più reazioni) erano de tifosi juventini (più qualcuno delle milanesi) che faceva il sarcastico

 

"mannaggia e ora come faremo che non potremo più giocare con il Benevento?"

 

"Ora godetevi il vostro campionatuccio con Udinese e Crotone"

 

Fino ai francamente deliranti post anti- Atalanta del tipo "finalmente basta squadrette come Atalanta e Lazio che puntualmente collezionano figuracce europee!" 

 

Che schifo ragazzi. Inutile fare tanti giri de parole: le tifoserie de ste 3 squadre (che purtroppo rappresentano più de metà del totale degli appassionati italiani) ne escono distrutte, dagli ultras (comunicati mosci e a mezzabocca) ai tifosi comuni (quelli che scrivono sui social).

A confronto persino i tifosi perugini sembrano QUASI avere una dignità!

Speriamo ste 3 squadre falliscano e spariscano per sempre, sta gentaglia che se portano dietro è la rovina del calcio italiano!!!

infatti è venuta fuori tutta la merda. non mi immaginavo potesse essere così pesante sta merda enorme.

 

questi non vincono uno stracazzo in europa dall'era glaciale ma vincono il campionato italiano da dieci anni e non hanno il minimo rispetto per lo stesso campionato che vincono. una roba di un controsenso che ti fa stravolgere le budella.

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Ciacca pescolle ha scritto:

Ma parli di De Zerbi, allenatore di quella società che si è appropriata di uno stadio non suo, che chiede 50 milioni per scamacca e 50 per locatelli?

Ah ok.

De Zerbi uomo vero.

Lo dico da anni. Il Sassuolo, come il Chievo, sono squadre che non dovrebbero esistere, non rappresentano nulla se non i soldi dei loro padroni.

E' nient'altro che l'altra faccia della SuperLeague, una delle mille porcate consentite dalla FIGC e dalla UEFA per le quali nessuno si indigna (come giustamente scrive @Ciacca pescolle).

Anzi, molti le fraintendono e dicono che sono quelle le favole del calcio. No, proprio no.

Le favole del calcio sono il Cittadella, che da anni è un esempio di società-modello e prima o poi ce la farà ad andare in serie A (oppure no, ma stanno facendo comunque miracoli), ovviamente più in grande l'Atalanta (ma quanta serie B ha fatto? quanti anni su e giù tra A e B?), anche il Benevento del presidente Vigorito (che sembra uno dei pochi mecenati rimasti nel calcio, tifoso della sua squadra) e persino il Crotone.

Onore ai tifosi inglesi (che non ho mai amato, ma che non posso che apprezzare per questa loro posizione) che hanno protestato contro le proprie dirigenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, Ciacca pescolle ha scritto:

il problema è uno... quando tu parli e pontifichi, mettendo in risalto le doti della tua società, dovresti ricordarti pure che cosa è la tua società o cosa ha fatto.

Tutto qui

Si ma che avrebbe fatto il Sassuolo?ha comprato uno stadio messo a nuovo e ci fa giocare cmq la Reggiana?ce ne vorrebbero 20 di società in serie A come il Sassuolo,roba da matti il problema del calcio sono i grandi club,che non sanno gestire le loro finanze,invece la colpa è del Sassuolo.

Edited by mdmterni

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, altoforno ha scritto:

Lo dico da anni. Il Sassuolo, come il Chievo, sono squadre che non dovrebbero esistere, non rappresentano nulla se non i soldi dei loro padroni.

E' nient'altro che l'altra faccia della SuperLeague, una delle mille porcate consentite dalla FIGC e dalla UEFA per le quali nessuno si indigna (come giustamente scrive @Ciacca pescolle).

Anzi, molti le fraintendono e dicono che sono quelle le favole del calcio. No, proprio no.

Le favole del calcio sono il Cittadella, che da anni è un esempio di società-modello e prima o poi ce la farà ad andare in serie A (oppure no, ma stanno facendo comunque miracoli), ovviamente più in grande l'Atalanta (ma quanta serie B ha fatto? quanti anni su e giù tra A e B?), anche il Benevento del presidente Vigorito (che sembra uno dei pochi mecenati rimasti nel calcio, tifoso della sua squadra) e persino il Crotone.

Onore ai tifosi inglesi (che non ho mai amato, ma che non posso che apprezzare per questa loro posizione) che hanno protestato contro le proprie dirigenze.

mi sfugge un dettaglio ... perche uno non puo comprare lo stroncone investirci su e portarlo dalla terza categoria in A o in coppa uefa ?? che cosa c'è di sbagliato ? 

al sassuolo la A non gliela hanno regalata .. ha vinto i suoi campionati e ora sta dove sta ... non capisco giuro

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, lustronculino ha scritto:

mi sfugge un dettaglio ... perche uno non puo comprare lo stroncone investirci su e portarlo dalla terza categoria in A o in coppa uefa ?? che cosa c'è di sbagliato ? 

al sassuolo la A non gliela hanno regalata .. ha vinto i suoi campionati e ora sta dove sta ... non capisco giuro

Infatti non capisco,e lo capisco ancora meno sul forum di una provinciale,quindi se domani la Ternana gioca B i tifosi del Bari grideranno al complotto perché Bari è più grande di Terni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, mdmterni ha scritto:

Si ma che avrebbe fatto il Sassuolo?ha comprato uno stadio messo a nuovo e ci fa giocare cmq la Reggiana?ce ne vorrebbero 20 di società in serie A come il Sassuolo,roba da matti il problema del calcio sono i grandi club,che non sanno gestire le loro finanze,invece la colpa è del Sassuolo.

La colpa del Sassuolo, e nello specifico del defunto presidente, è stato quello di aver tolto uno stadio ad una città e ad una tifoseria.

E' come se lo Stroncone acquista il liberati e gli da il proprio nome fregandosene di un'intera tifoseria, dimostrando che con i soldi puoi fare tutto.

La Reggiana gioca in uno stadio con il nome di una società che non gli appartiene e sono diventati ospiti...

Il tuo ragionamento vallo a fare a Reggio Emilia e vedi cosa ti rispondono sul Sassuolo.

Ma è un altro discorso ovviamente...semplicemente stridono i discorsi etici che provengono da quella sponda...tutto qui.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Ciacca pescolle ha scritto:

La colpa del Sassuolo, e nello specifico del defunto presidente, è stato quello di aver tolto uno stadio ad una città e ad una tifoseria.

E' come se lo Stroncone acquista il liberati e gli da il proprio nome fregandosene di un'intera tifoseria, dimostrando che con i soldi puoi fare tutto.

La Reggiana gioca in uno stadio con il nome di una società che non gli appartiene e sono diventati ospiti...

Il tuo ragionamento vallo a fare a Reggio Emilia e vedi cosa ti rispondono sul Sassuolo.

Ma è un altro discorso ovviamente...semplicemente stridono i discorsi etici che provengono da quella sponda...tutto qui.

 

appunto ... stiamo mischiando la picchia con le 35 ore 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, lustronculino ha scritto:

mi sfugge un dettaglio ... perche uno non puo comprare lo stroncone investirci su e portarlo dalla terza categoria in A o in coppa uefa ?? che cosa c'è di sbagliato ? 

al sassuolo la A non gliela hanno regalata .. ha vinto i suoi campionati e ora sta dove sta ... non capisco giuro

zero tifosi del Sassuolo come dello Stroncone o del Chievo.

poi ci lamentiamo degli stadi vuoti in serie A, B ecc...

per me rappresentano solo il giocattolo di qualcuno.

ma se vi piace così, siamo in democrazia, non posso certo impedirvelo.

per me, e ripeto per me, è nient'altro che l'altra faccia della Super League.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, lustronculino ha scritto:

appunto ... stiamo mischiando la picchia con le 35 ore 

ma certo, sono il primo a dire che parliamo di cose diverse, a me ha dato fastidio solo che debba leggere il presidente del PSG parlare di etica e valori dello sport ad esempio, quando tutti sanno che il PSG ha rifiutato per il suo ruolo all'interno della UEFA con i mondiali in Qatar a Dicembre e con centinaia di morti giornalieri per la costruzione di stadi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, mdmterni ha scritto:

Infatti non capisco,e lo capisco ancora meno sul forum di una provinciale,quindi se domani la Ternana gioca B i tifosi del Bari grideranno al complotto perché Bari è più grande di Terni?

è la mancanza di rappresentatività non chi è più grande e più piccolo.

il Sassuolo non è una provinciale, è uno con un pozzo di soldi che si è comprato un NIENTE e ne ha fatto una squadra di serie A.

Ho fatto un discorso diverso per Cittadella, Benevento, Atalanta, Crotone ecc....

Ma se non lo capite non posso farci niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, polentaccio ha scritto:

Tra l'altro è il motivo per cui alcune squadre perdono piu o meno volontariamente tutte le partite per un paio di stagioni. Pensare di trasportare il modello dello sport professionistico USA qui da noi è molto complicato.

 

Tecnicamente però non credo sia impossibile. Mettiamo che formo un giocatore alla Ternana e il Real Saragozza (per dire) lo sceglie al n 1 , alla Ternana riconosco una fee progressiva in base a quanto "alto" e stato scelto il suo prodotto. E magari pure qualcos'altro quando il giocatore viene venduto a tot a 25 anni o raggiunge certi risultati.

Il tutto lo suddividi per livelli e parzialmente per nazioni (tipo un draft A e un draft B, con "costi" dei giocatori inferiori). D'altra parte anche in America hanno più draft, ma è chiaro che il draft CBA chiama giocatori diversi da quello NBA (e paga contratti diversi, soprattutto)

A volerlo fare si fa tutto pure con il sistema nostro. Anche perché dove loro hanno l'università noi comunque abbiamo le formazioni giovanili.

Tra l'altro non avresti neanche il problema del tanking che dici tu perché se retrocedi il draft dopo manco lo fai più, o ne fai uno inferiore.

Potrebbe essere un sistema interessante da adattare all'Europa

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, altoforno ha scritto:

zero tifosi del Sassuolo come dello Stroncone o del Chievo.

poi ci lamentiamo degli stadi vuoti in serie A, B ecc...

per me rappresentano solo il giocattolo di qualcuno.

ma se vi piace così, siamo in democrazia, non posso certo impedirvelo.

per me, e ripeto per me, è nient'altro che l'altra faccia della Super League.

quindi secondo il tuo ragionamento in serie A ci mettiamo le prime 20 squadre piu tifate ? o le 20 che fanno piu abbonamenti ? per capire ... 

 

il tuo discorso non sta in piedi , ma mai .. per fare calcio ci vogliono i soldi , è un fatto , senno parliamo di favole. Il Chievo o il sassuolo ripeto in A o B ci sono arrivate vincendo i campionati , non è che Squinzi ha detto compro il sassuolo in C2 ma siccome sono miliardario me iscrivete in ufficio in serie A 

 

  • Thanks 2
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Ciacca pescolle ha scritto:

ma certo, sono il primo a dire che parliamo di cose diverse, a me ha dato fastidio solo che debba leggere il presidente del PSG parlare di etica e valori dello sport ad esempio, quando tutti sanno che il PSG ha rifiutato per il suo ruolo all'interno della UEFA con i mondiali in Qatar a Dicembre e con centinaia di morti giornalieri per la costruzione di stadi...

io credo che sull'ipocrisia sentita ieri da PSG , uefa ecc ecc non vale la pena nemmeno scrivere due parole ... si commenta da sola

ieri è scoppiato il finimondo per un problema economico , lo stesso governo inglese si è mosso per motivi economici minacciando sanzioni economiche.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Tecnicamente però non credo sia impossibile. Mettiamo che formo un giocatore alla Ternana e il Real Saragozza (per dire) lo sceglie al n 1 , alla Ternana riconosco una fee progressiva in base a quanto "alto" e stato scelto il suo prodotto. E magari pure qualcos'altro quando il giocatore viene venduto a tot a 25 anni o raggiunge certi risultati.

Il tutto lo suddividi per livelli e parzialmente per nazioni (tipo un draft A e un draft B, con "costi" dei giocatori inferiori). D'altra parte anche in America hanno più draft, ma è chiaro che il draft CBA chiama giocatori diversi da quello NBA (e paga contratti diversi, soprattutto)

A volerlo fare si fa tutto pure con il sistema nostro. Anche perché dove loro hanno l'università noi comunque abbiamo le formazioni giovanili.

Tra l'altro non avresti neanche il problema del tanking che dici tu perché se retrocedi il draft dopo manco lo fai più, o ne fai uno inferiore.

Potrebbe essere un sistema interessante da adattare all'Europa

E' un discorso che potrebbe reggere a livello nazionale ma non europeo....troppe squadre.

L'unica cosa che si DOVREBBE fare è il tetto salariale, cosa che ovviamente la UEFA,a ma soprattutto la FIFA non faranno mai, avendo procuratori affiliati alle due organizzazioni (non è comica questa cosa?).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Ciacca pescolle ha scritto:

E' un discorso che potrebbe reggere a livello nazionale ma non europeo....troppe squadre.

L'unica cosa che si DOVREBBE fare è il tetto salariale, cosa che ovviamente la UEFA,a ma soprattutto la FIFA non faranno mai, avendo procuratori affiliati alle due organizzazioni (non è comica questa cosa?).

 

Per quello dico che dovresti dividerlo parzialmente (ma anche totalmente, volendo) per nazioni. Così avresti anche l'ulteriore indubbio vantaggio dell'incentivo a tenere vivi i vivai. 

O fai così o fino ai 24-25 anni per le tue squadre giocano tutte pippe.

Se poi fai stile Nba avresti tipo un giocatore contrattualizzato e uno "ibrido" (cioè uno che è comunque parzialmente legato a una società ma può anche giocare altrove) per paese in cui fai il draft. Non è che è una roba che ingessa il sistema a livello pazzesco, permette solo a quelli buoni buoni di giocare qualche anno fino ai 23-24 in squadre che non siano il Real o il manchester

Edited by wild.duck

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente,la Giuve capitanata da agnellino colleziona la più colossale figura di merda,altro che 10 finali perse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, lustronculino ha scritto:

io credo che sull'ipocrisia sentita ieri da PSG , uefa ecc ecc non vale la pena nemmeno scrivere due parole ... si commenta da sola

ieri è scoppiato il finimondo per un problema economico , lo stesso governo inglese si è mosso per motivi economici minacciando sanzioni economiche.

 

 

Ormai credo che hai presente come la penso, mi sono preso svariati -1 perchè sembrava che io potessi appoggiare la SL.

In un mondo ideale da ieri sera si sarebbe dovuto fare un reset a livello generale e provare a capire come salvare il calcio (se mai si possa salvare); Florentino Perez, nonostante abbia detto una marea di cazzate, allo stesso tempo ha posto delle domande giuste alle quali non avremo mai delle risposte nei confronti della UEFA e sel suo presidente attuale.

Io resto dell'idea che è saltato tutto perchè Jonhson ha provato a salvare il prodotto Premier e aveva il potere di farlo, con leggi ad hoc a livello nazionale e alla fine si sono arrese. 

Io sinceramente non escludo pure che ci sia stata una contrattazione privata tra UEFA e le Inglesi a livello di soldi, però questa è una mia idea forse troppo terrapiattista...

Detto ciò il calcio "è salvo" a livello di valori sportivi, ma nella riforma champions c'è la possibilità di avere wild card per le squadre non qualificate di diritto.

Insomma...Forza Fere sempre. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Tecnicamente però non credo sia impossibile. Mettiamo che formo un giocatore alla Ternana e il Real Saragozza (per dire) lo sceglie al n 1 , alla Ternana riconosco una fee progressiva in base a quanto "alto" e stato scelto il suo prodotto. E magari pure qualcos'altro quando il giocatore viene venduto a tot a 25 anni o raggiunge certi risultati.

Il tutto lo suddividi per livelli e parzialmente per nazioni (tipo un draft A e un draft B, con "costi" dei giocatori inferiori). D'altra parte anche in America hanno più draft, ma è chiaro che il draft CBA chiama giocatori diversi da quello NBA (e paga contratti diversi, soprattutto)

A volerlo fare si fa tutto pure con il sistema nostro. Anche perché dove loro hanno l'università noi comunque abbiamo le formazioni giovanili.

Tra l'altro non avresti neanche il problema del tanking che dici tu perché se retrocedi il draft dopo manco lo fai più, o ne fai uno inferiore.

Potrebbe essere un sistema interessante da adattare all'Europa

la CBA è stata chiusa nel 2009 , e poi il draft lo puoi fare solo in un sistema chiuso 

Non mi puoi impedire di tenere un giocatore forte per provare a vincere il campionato l'anno dopo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, lustronculino ha scritto:

la CBA è stata chiusa nel 2009 , e poi il draft lo puoi fare solo in un sistema chiuso 

Non mi puoi impedire di tenere un giocatore forte per provare a vincere il campionato l'anno dopo 

Era per fare un esempio di una lega che fa il draft in contemporanea a un'altra lega dello stesso sport. E se lo fai a livello nazionale lo gestisci tranquillamente (ovviamente, se sei tutti d'accordo a farlo, non è che può farlo solo l'Italia, credo). Comunque non te lo impedisce mica, a fine garantito o ti metti d'accordo con la squadra con cui hai il contratto o te ne trovi un'altra. Come adesso. Quello del draft è un contratto iniziale che può essere 2,3,4 anni quello che si ritiene più adatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Ciacca pescolle ha scritto:

Ormai credo che hai presente come la penso, mi sono preso svariati -1 perchè sembrava che io potessi appoggiare la SL.

In un mondo ideale da ieri sera si sarebbe dovuto fare un reset a livello generale e provare a capire come salvare il calcio (se mai si possa salvare); Florentino Perez, nonostante abbia detto una marea di cazzate, allo stesso tempo ha posto delle domande giuste alle quali non avremo mai delle risposte nei confronti della UEFA e sel suo presidente attuale.

Io resto dell'idea che è saltato tutto perchè Jonhson ha provato a salvare il prodotto Premier e aveva il potere di farlo, con leggi ad hoc a livello nazionale e alla fine si sono arrese. 

Io sinceramente non escludo pure che ci sia stata una contrattazione privata tra UEFA e le Inglesi a livello di soldi, però questa è una mia idea forse troppo terrapiattista...

Detto ciò il calcio "è salvo" a livello di valori sportivi, ma nella riforma champions c'è la possibilità di avere wild card per le squadre non qualificate di diritto.

Insomma...Forza Fere sempre. 

io la penso come te e non essendo un mondo ideale sono anche convinto che la superlega , con un altro nome e un formato diverso ecc alla fine si farà ... chi pensa che il real fallirà perche ha un miliardo di debiti, o da domani smette de compra campioni non ha capito un cazzo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, wild.duck ha scritto:

Era per fare un esempio di una lega che fa il draft in contemporanea a un'altra lega dello stesso sport. E se lo fai a livello nazionale lo gestisci tranquillamente (ovviamente, se sei tutti d'accordo a farlo, non è che può farlo solo l'Italia, credo). Comunque non te lo impedisce mica, a fine garantito o ti metti d'accordo con la squadra con cui hai il contratto o te ne trovi un'altra. Come adesso. Quello del draft è un contratto iniziale che può essere 2,3,4 anni quello che si ritiene più adatto.

per fare quello che dici te devi rivoluzionare il mondo del calcio ... è utopia allo stato puro.

ti faccio un esempio banale , quest'anno in B si salva per ultima l'ascoli che sceglie per prima al draft ... vuole prendere esempio Partipilo ... ammesso che Partipilo sia in scadenza con la ternana per quale cazzo di motivo deve andare per forza all'ascoli e non rinnovare con la Ternana o firmare per chi vuole lui?? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Fievel ha scritto:

Esatto.

Ma comunque sui social sotto ogni post giornalistico italiano a tema buona parte dei commenti (oltre che quelli con più reazioni) erano de tifosi juventini (più qualcuno delle milanesi) che faceva il sarcastico

 

"mannaggia e ora come faremo che non potremo più giocare con il Benevento?"

 

"Ora godetevi il vostro campionatuccio con Udinese e Crotone"

 

Fino ai francamente deliranti post anti- Atalanta del tipo "finalmente basta squadrette come Atalanta e Lazio che puntualmente collezionano figuracce europee!" 

 

Che schifo ragazzi. Inutile fare tanti giri de parole: le tifoserie de ste 3 squadre (che purtroppo rappresentano più de metà del totale degli appassionati italiani) ne escono distrutte, dagli ultras (comunicati mosci e a mezzabocca) ai tifosi comuni (quelli che scrivono sui social).

A confronto persino i tifosi perugini sembrano QUASI avere una dignità!

Speriamo ste 3 squadre falliscano e spariscano per sempre, sta gentaglia che se portano dietro è la rovina del calcio italiano!!!

Temo che siano gli Italiani che la dignità l'hanno persa da molto tempo, in tutti i settori, non solo nel calcio. Siamo un popolo allo sbando, senza più etica, senza il concetto di sacrificio, senza meritocrazia, senza palle, solo chiacchiere. Viviamo in un grande spettacolo televisivo in cui chi la spara più grossa ha vinto. Un degrado morale mai visto. 
Le tifoserie delle 3 squadre più importanti, proprio perchè rappresentano percentuali maggioritarie finiscono per essere lo specchio di quello che è diventato questo Paese. Più che criminalizzarle io mi preoccupo per quello che siamo diventati.

  • Thanks 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, wild.duck ha scritto:

Tecnicamente però non credo sia impossibile. Mettiamo che formo un giocatore alla Ternana e il Real Saragozza (per dire) lo sceglie al n 1 , alla Ternana riconosco una fee progressiva in base a quanto "alto" e stato scelto il suo prodotto. E magari pure qualcos'altro quando il giocatore viene venduto a tot a 25 anni o raggiunge certi risultati.

Il tutto lo suddividi per livelli e parzialmente per nazioni (tipo un draft A e un draft B, con "costi" dei giocatori inferiori). D'altra parte anche in America hanno più draft, ma è chiaro che il draft CBA chiama giocatori diversi da quello NBA (e paga contratti diversi, soprattutto)

A volerlo fare si fa tutto pure con il sistema nostro. Anche perché dove loro hanno l'università noi comunque abbiamo le formazioni giovanili.

Tra l'altro non avresti neanche il problema del tanking che dici tu perché se retrocedi il draft dopo manco lo fai più, o ne fai uno inferiore.

Potrebbe essere un sistema interessante da adattare all'Europa

Molto complicato.

Li funziona perchè sono mondi diversi e separati.

Al draft le società NBA scelgono giocatora che vengono dalle università (che hanno ragione di esistere di per sè, non servono a formare giocatori) o da altri campionati che non hanno nulla a che vedere con l'NBA.

Il Milan dovrebbe formare un giocatore che poi si prende il Benevento che poi lo scmbia con l'Inter... La vedo molto difficile. Altro discorso sarebbe il salary cap e una gestione equa dei diritti TV; quello sarebbe facilissimo e risolverebbe immediatamente i problemi economici delle grandi... che non sia questo il vero problema?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, lustronculino ha scritto:

per fare quello che dici te devi rivoluzionare il mondo del calcio ... è utopia allo stato puro.

ti faccio un esempio banale , quest'anno in B si salva per ultima l'ascoli che sceglie per prima al draft ... vuole prendere esempio Partipilo ... ammesso che Partipilo sia in scadenza con la ternana per quale cazzo di motivo deve andare per forza all'ascoli e non rinnovare con la Ternana o firmare per chi vuole lui?? 

Il draft serve a scegliere ragazzini che escono dalla primavera mica partipilo (o chiunque già contrattualizzato). Poi puoi ibridizzarlo come e quanto ti pare, ma è solo un sistema per far giocare al Ronaldo di turno i primi anni di carriera con un contratto non inumano (comunque con un bel pacco di soldi) e non in squadre che sono già piene di fenomeni. E senza scomodare il Ronaldo autentico, stessa cosa per i piccoli Ronaldo de noandri da serie A o B.

Poi dopo i primi anni è liberi tutti, lo tieni o lo vendi come chiunque altro

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, polentaccio ha scritto:

Molto complicato.

Li funziona perchè sono mondi diversi e separati.

Al draft le società NBA scelgono giocatora che vengono dalle università (che hanno ragione di esistere di per sè, non servono a formare giocatori) o da altri campionati che non hanno nulla a che vedere con l'NBA.

Il Milan dovrebbe formare un giocatore che poi si prende il Benevento che poi lo scmbia con l'Inter... La vedo molto difficile. Altro discorso sarebbe il salary cap e una gestione equa dei diritti TV; quello sarebbe facilissimo e risolverebbe immediatamente i problemi economici delle grandi... che non sia questo il vero problema?

è difficile solo perché esce dall'attuale idea di vendere a tanto i singoli campionissimi che escono dal tuo vivaio (o tenerseli). Nel momento in cui fai funzionare un sistema del genere ti porta a una stabilizzazione dei costi e dei ricavi presunti di quelle attività e buonanotte.

Ad esempio, io Milan formo un giocatore, so che se quel giocatore viene scelto per primo nel draft A mi vengono riconosciuti 4 milioni di euro (per dire), mentre se viene scelto alla 20 del draft della serie B 50 mila euro (sempre per dire). Ogni anno so che spenderò un tot per formare giocatori e ne ricaverò un tot, variabile ma entro certe cifre relativamente basse. Ed eviti il problema delle spese folli per i giocatori almeno entro una certa età. Inoltre quì parliamo sempre di un numero molto limitato di giocatori ogni anno che vengono contrattualizzati così (uno per squadra, se fai come la nba), ma sono i giocatori che sbilanciano maggiormente il sistema, per le cifre che muovono. 

è difficile solo perché si vuole farla difficile, stringi stringi è un sistema come un altro di livellamento dei costi (e di "trattenimento" dei migliori talenti in una nazione, che se fatto solo fino a una certa età non so se è un male). 

Cioè, più che complicato di per sé mi pare complicato perché è difficile smuovere un sistema che ha dinamiche definite da decenni, però si è arrivati alla cosa di questi 12 perché il sistema è sbilanciato in modo impressionante, e tutto quello che lo ribilancia per me è bene.

Sopra una certa età poi hai sempre il salary cap a fare da calmiere.

Ma anche questo va considerato per nazioni e per coppe europee (il salary cap del benevento è lo stesso di una squadra che fa la champions? ed è lo stesso in danimarca e in italia se fai la champions, ma poi cala se fai solo il campionato nazionale - sbilanciando i campionati, soprattutto i più piccoli, e ricreando più o meno le stesse dinamiche?)

Se hai diverse federazioni che interagiscono in competizioni europee qualsiasi cosa è un po' complessa (se vuoi fare le cose bilanciate, chiaramente)

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, lustronculino ha scritto:

io credo che sull'ipocrisia sentita ieri da PSG , uefa ecc ecc non vale la pena nemmeno scrivere due parole ... si commenta da sola

ieri è scoppiato il finimondo per un problema economico , lo stesso governo inglese si è mosso per motivi economici minacciando sanzioni economiche.

 

 

Ma infatti, dell'Uefa comincerò a occuparmi fra  tre anni, quando affronteremo il problema delle competizioni europea. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq l'idea della super lega non è malvagia,ma la fai con la UEFA,che rappresenta le squadre europee,con un vincitore e 4 retrocesse,e le finaliste di coppa UEFA e Champions promosse,nessuno ti dice niente,invece l'idea del circolo chiuso e elitario fa schifo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.