Jump to content
FURIOUS

SUPERLEGA

Recommended Posts

2 ore fa, torquemada ha scritto:

Per "esportare" il "prodotto" calcio le menti illuminate pensarono bene di far disputare la finale di coppa Italia all'estero  (Milan-Torino) e da li è iniziato il tracollo.

Comunque  se vogliono farla la superlega se la facciano pure, ma solo alle condizioni che avevo scritto qualche giorno fa.

Ne guadagneremmo tutti.

Invece di pensare a fare la Super Lega per i costi “insostenibili” comincino a ridurre gli stipendi di mezzi giocatori pagati come top player.

E’ un po’ come il buon padre di famiglia:

se spendi troppo riduci le spese superflue, non è che diventi rapinatore di banche 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Razzotico ha scritto:

Leggevo Pinamonti prende 2 milioni 

Mbe? Che gli vuoi dire? Ha segnato pure sabato!! È fortissimo... Troppo poco, se ne meriterebbe 18!! 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Barcelona vende Neymar a peso d'oro al PSG, mi pare 140-150 milioni ... Dico, immagino debbano rientrare delle spese folli .... Ok.... Stessa sessione di mercato che fanno? Ne spendono 70 per quella pippa di Dembele', tra l'altro dopo una sola stagione da professionista in Francia....li ho capito che avrebbero collassato prima o dopo

 

Rimarranno le squadre degli arabi, poi, alla fine, pure loro collassaranno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se davvero si volesse rimettere in piedi la baracca, basterebbero 2 cambiamenti semplicissimi...

1. Distribuzione dei diritti TV in egual misura tra tutte le squadre partecipanti al campionato (x/20), senza paracadute/mutualità e cagate varie

 

2. A fine stagione un punto di penalizzazione in classifica per ogni milione di debito creato nel corso dell'anno. Stop a plusvalenze e magheggi di bilancio.

saldo calciomercato + monte ingaggi stagionale = x

Totale ricavi da diritti tv + botteghino + merchandising + sponsor = y

Y deve essere maggiore di x, altrimenti scatta la penalizzazione

Unici debiti ammessi, quelli per infrastrutture (ad es. Costruzione o ristrutturazione stadio)

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, ostinato ha scritto:

Se davvero si volesse rimettere in piedi la baracca, basterebbero 2 cambiamenti semplicissimi...

1. Distribuzione dei diritti TV in egual misura tra tutte le squadre partecipanti al campionato (x/20), senza paracadute/mutualità e cagate varie

 

2. A fine stagione un punto di penalizzazione in classifica per ogni milione di debito creato nel corso dell'anno. Stop a plusvalenze e magheggi di bilancio.

saldo calciomercato + monte ingaggi stagionale = x

Totale ricavi da diritti tv + botteghino + merchandising + sponsor = y

Y deve essere maggiore di x, altrimenti scatta la penalizzazione

Unici debiti ammessi, quelli per infrastrutture (ad es. Costruzione o ristrutturazione stadio)

La penso come te,l'unica differenza è che darei i premi in base a come arrivi in classifica,al posto di quell'amenita chiamata paracadute

Share this post


Link to post
Share on other sites

Villareal batte ai rigori il Manchester United e conquista la Europa League.


 

Vila-real è un comune della Spagna orientale di 50.334 abitanti situato nella provincia di Castellón, nella comunità autonoma Valenciana. Sorge nella comarca della Plana Baixa, 7 km a sud di Castellón de la Plana, capoluogo di provincia, e a 42 metri sul livello del mare.

 

in proporzione…
 

 

Foligno è un comune italiano di 55 256 abitanti della provincia di Perugia in Umbria, la città si trova al centro della Valle Umbra, attraversata dal fiume Topino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero! Più o meno gli abitanti di Empoli....

Alla faccia della Superlega!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/5/2021 Alle 03:15, Kiwi ha scritto:

Davvero! Più o meno gli abitanti di Empoli....

 

 

sì, però bisogna sempre considerare la popolazione immediatamente circostante di quella città di 50mila abitanti che è di quasi 600mila abitanti tutta intorno senza praticamente alcuna altra realtà calcistica di peso.

 

è come se Foligno fosse l'unica realtà calcistica di tutta l'umbria per intenderci in un'area più piccola della nostra regione.

 

PS: ho scoperto oggi dopo decenni che si scrive VILLARREAL e non Villareal.

 

 

 

 

Edited by Aghy

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Aghy ha scritto:

 

sì, però bisogna sempre considerare la popolazione immediatamente circostante di quella città di 50mila abitanti che è di quasi 600mila abitanti tutta intorno senza praticamente alcuna altra realtà calcistica di peso.

 

è come se Foligno fosse l'unica realtà calcistica di tutta l'umbria per intenderci in un'area più piccola della nostra regione.

 

PS: ho scoperto oggi dopo decenni che si scrive VILLARREAL e non Villareal.

 

 

 

 

Però fino a un certo punto: a 60km c’è VALENCIA che ha una zona urbana da 1.000.000 di abitanti…

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, fogueres ha scritto:

Però fino a un certo punto: a 60km c’è VALENCIA che ha una zona urbana da 1.000.000 di abitanti…

va bè ma è un'intera provincia (castellon) che ha quasi gli abitanti dell'umbria e un'economia decente.

 

 

 

 

Edited by Aghy

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Aghy ha scritto:

 

PS: ho scoperto oggi dopo decenni che si scrive VILLARREAL e non Villareal.

 

 

 

:paura: 

 

questa va insieme ad Alisson. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, fogueres ha scritto:

Al-Khelaïfi: “Superlega impedisce alle squadre di realizzare i propri sogni”
 

Disse lo sceicco. 

 

intanto fortuna che lo sceicco, nonostante tutto, ancora non riesce a vincere un cazzo.

poi non me sembra che in superlega i giocatori delle squadre automaticamente partecipanti su invito dell'emiro o del presidente del beluchistan guadagnerebbero 1.500 euro al mese, anzi probabilmente guadagnerebbero anche di più visto che la superlega si farebbe per ottenere ulteriori maggiori incassi da spalmare anche su giocatori e malefici procuratori.

 

 

 

 

Edited by Aghy

Share this post


Link to post
Share on other sites

gia è assurdo il format , ma la regola di giocare in casa di quella meglio piazzata a me sconvolge ... è contraria a qualsivoglia logica sportiva 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lustronculino ha scritto:

gia è assurdo il format , ma la regola di giocare in casa di quella meglio piazzata a me sconvolge ... è contraria a qualsivoglia logica sportiva 

Nelle coppe nazionali in Francia e Inghilterra mi pare sia il contrario.

Un’ipotetico Ternana - Juventus a Terni sarebbe da panico, a Torino neanche se ne accorgono: sarebbe solo rievocativo per la canzone degli Altoforno 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, fogueres ha scritto:

Nelle coppe nazionali in Francia e Inghilterra mi pare sia il contrario.

Un’ipotetico Ternana - Juventus a Terni sarebbe da panico, a Torino neanche se ne accorgono: sarebbe solo rievocativo per la canzone degli Altoforno 😁

Nei format a partita secca si gioca sempre a casa del più “svantaggiato” per n motivi… Quello che fanno da noi non ha senso , serve semplicemente a favorire ulteriormente quelle 4/5 squadre 

va tutto a contrario !!

 

spero sempre più spesso che tra debiti , spezzatino by dazn cazzi e mazzi sto circo collassi quanto prima 

Edited by lustronculino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 19/4/2021 Alle 17:28, Fievel ha scritto:

Il 90% degli appassionati de calcio non sono veri tifosi, faranno gli abbonamenti delle squadre che glie garantiscono più spettacolo. Ergo: dove andranno i giocatori più forti andranno i diritti TV.

 

Io ho qualche dubbio, ad esempio, che un Salah o un Mane rinuncerebbero a rappresentare Egitto e Senegal, di cui sono eroi nazionali, ai Mondiali per qualche milione de euro in più. Non potrebbero più rimettere piede nel loro paese di origine!!!

 

Ho qualche dubbio che un Sergio Ramos o un Pique, bandiere dei loro club, andrebbero contro la volontà delle loro tifoserie per qualche milione in più!

 

Ho qualche dubbio che un Lukaku o un De Bruyne andrebbero a precludersi a vita la possibilità de confrontasse con i vari Mbappe, Neymar, Lewandowski ecc per poté dimostra sul campo de esse i più forti!!! Qualsiasi risultato dovessero ottenere in SuperLega non avrebbe alcun rilievo sportivo né statistico visto che non sarebbe conteggiata come competizione ufficiale e visto che non c è un criterio di merito sportivo!

Salah sicuro no. Incollo:

 

Salah per il suo popolo non è solo il numero 10, il giocatore più rappresentativo, il secondo miglior marcatore della loro storia o semplicemente, l'uomo che ha riportato l'Egitto dopo 28 anni di assenza ad una fase finale di un mondiale.
Salah per gli egiziani è molto di più. È il loro salvatore in patria, una spalla su cui possono sempre fare affidamento. Perché Momo con grande umiltà, non dimentica le sue origini, aiutando tutte le persone in difficoltà. Lui che proviene da Nagrig, un povero villaggio a circa 130 km a nord della capitale del Cairo.

Di esempi ce ne sono infiniti: una volta ha comprato attrezzature per la palestra che ora porta il suo nome,  ha costruito un centro medico, una scuola per ragazze, un campo da calcio nella scuola in cui ha studiato, addirittura spesso offre soldi alle coppie che decidono di sposarsi.
Oppure una volta ha donato una cifra di circa 400.000 euro al suo villaggio per acquistare macchinari in grado di rendere l’acqua potabile e destinarla a tutti gli abitanti.
L'anno scorso invece ha donato 30mila sterline per la costruzione di un nuovo centro di ambulanze.
Inoltre Salah versa circa 64.000 dollari ogni anno alla sua fondazione che aiuta la gente del suo paese.
Per non parlare delle grandi quantità di cibo e carne che regala agli abitanti del suo villaggio.

Salah non si evidenzia, però, solo per la sua generosità, ma anche per le sue qualità umane.
Ad esempio una volta si è fermato in una stazione di servizio nelle vicinanze di Anfield, dopo essersi reso conto di un gruppo di ragazzi che molestavano verbalmente un senzatetto. Salah ha difeso il signore in difficoltà gridando ai molestatori: "Potreste essere al suo posto fra qualche anno". Così i ragazzi sono andati via e Salah ha regalato 100 sterline al senzatetto.
Oppure di quella volta che, mentre era impegnato con la nazionale, la sua famiglia è stata derubata. Il ladro è stato catturato e il padre del calciatore sembrava intenzionato a denunciarlo. Momo però gli ha chiesto di lasciar perdere, regalando dei soldi al ladro per permettergli di tornare sui binari della legalità e trovare un lavoro.

La verità è che Salah è un Uomo del popolo, con numerose opere di beneficenza sempre fatte in silenzio e con l’umiltà che rende unica la pienezza di questo ragazzo, l’umanità sopraffina che possiede.

"Non ho tatuaggi, non cambio pettinature, non so ballare, voglio solo giocare a calcio. Ero in strada tutto il giorno, amavo il calcio. Questo è quello che ho sempre avuto nella mia testa".

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.