Jump to content

Recommended Posts

6 minuti fa, BuFERA ha scritto:

premetto che non facendo parte di un sindacato mi sto addentrando in un campo che conosco solo per quello che ho potuto leggere, quindi niente lapidazione per favore :D in tal caso non sarebbe male se intervenisse un sindacalista.

 

un datore di lavoro quindi non è tenuto ad applicare dei contratti di settore, con delle normative specifiche? è possibile (per assurdo) fare ad un infermiere un contratto co.co.co. a scadenza giornaliera, magari lasciarlo in mezzo alla strada senza paga se per quindici giorni uno vuole chiudere la clinica, o se gli chiede di lavorare 48 ore pagandogliene 16 come previsto da contratto, e l'infermiere dice che è un po' stanchino?

mi interessa di capire questo, perché il sindacalista che ha scritto il volantino chiede che vengano rispettati contratti specifici di settore, ma se un imprenditore può fare sostanzialmente il cazzo che vuole e quindi prendermi per fame... faccio ancora più fatica a capire perché qui la gente se la prende coi sindacalisti che chiedono di applicare contratti specifici piuttosto che con gli imprenditori.

A parte che nessuno vuole lapidá nessuno..ma non stamo a argjrá sempre la frittata..

OVVIO che se apre la clinica...a chi ci lavorerá non applicherá il contratto della Panificazione industriale o dell ‘Edilizia....ma se un contratto , mettiamo di tipo “infermieristico” dovesse essere ( io non lo so) d’apprendistato ...a chiamata , temporaneo , a progetto o altro..lo po applicá liberamente.....il sindacato interviene nel momento in cui quel tipo di contratto  non viene rispettao

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, lu Fraportanu ha scritto:

A parte che nessuno vuole lapidá nessuno..ma non stamo a argjrá sempre la frittata..

OVVIO che se apre la clinica...a chi ci lavorerá non applicherá il contratto della Panificazione industriale o dell ‘Edilizia....ma se un contratto , mettiamo di tipo “infermieristico” dovesse essere ( io non lo so) d’apprendistato ...a chiamata , temporaneo , a progetto o altro..lo po applicá liberamente.....il sindacato interviene nel momento in cui quel tipo di contratto  non viene rispettao

nessuna frittata argirata, ma almeno sii un po' più chiaro. se il sindacalista scrive che le attività private sanitarie a terni raramente applicano i contratti specifici di settore, e tu me scrivi che bandecchi può applicare tutti i contratti previsti dalla legge, io che devo capì? (faccio un'altra premessa, non lavoro a terni e nemmeno in italia)

come è possibile allora che le attività private sanitarie a terni raramente applicano i contratti specifici di settore se ciò non è consentito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, BuFERA ha scritto:

nessuna frittata argirata, ma almeno sii un po' più chiaro. se il sindacalista scrive che le attività private sanitarie a terni raramente applicano i contratti specifici di settore, e tu me scrivi che bandecchi può applicare tutti i contratti previsti dalla legge, io che devo capì? (faccio un'altra premessa, non lavoro a terni e nemmeno in italia)

come è possibile allora che le attività private sanitarie a terni raramente applicano i contratti specifici di settore se ciò non è consentito?

....che te devo di’?..se vede che , a sto punto, è consentito......se a Terni lo studio privato X oppure Y lo fanno di applicare contratti diversi  non specifici.. lo possono fare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, wild.duck ha scritto:

Non sono sicuro che parliamo della stessa cosa, la copertura dei campi da tennis enorme vicino alla Repsol la finiscono.

Se immagini di stare davanti a quello che fu l'ingresso, parlo di quella merda che vedi alla tua destra. è un pò che non passo da Terni, per cui potrebbe aver cambiato aspetto: una specie di scheletro metallico in mezzo al verde. Da quel che dici, finiscono (tentano di finire) quello che io avrei tirato giù con la dinamite. Ma se può consolarti, tirerei giù con la dinamite qualsiasi altro schifo abbiano costruito anche in mezzo. Dinamite anche in quel caso, ma tenendo da parte un pò di esplosivo per i resposabili dello scempio.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, longarinivattene! ha scritto:

Anche io l’avrei abbattuto. 
Un vero scempio.

Avessi dovuto occuparmente io, che sono un tipo sbrigativo poco incline all'overthinking: subito ruspe a spianare ogni abuso edilizio che ci hanno eretto dentro. Poi erba, piante, giochi per i bambini e riapertura immediata.  Nel tempo: sistemazione del laghetto, papere e qualche cigno, una gabbia coi pavoni, il baretto, tre campi da tennis e uno da calcetto.

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Dado ha scritto:

Avessi dovuto occuparmente io, che sono un tipo sbrigativo poco incline all'overthinking: subito ruspe a spianare ogni abuso edilizio che ci hanno eretto dentro. Poi erba, piante, giochi per i bambini e riapertura immediata.  Nel tempo: sistemazione del laghetto, papere e qualche cigno, una gabbia coi pavoni, il baretto, tre campi da tennis e uno da calcetto.

 

Esatto. 
Immediato, poca spesa e tanta resa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BuFERA ha scritto:

nessuna frittata argirata, ma almeno sii un po' più chiaro. se il sindacalista scrive che le attività private sanitarie a terni raramente applicano i contratti specifici di settore, e tu me scrivi che bandecchi può applicare tutti i contratti previsti dalla legge, io che devo capì? (faccio un'altra premessa, non lavoro a terni e nemmeno in italia)

come è possibile allora che le attività private sanitarie a terni raramente applicano i contratti specifici di settore se ciò non è consentito?

Quell’ipotetico sindacalista, perché non si occupa dei problemi dei lavoratori già in forza ad es. nelle coop. sanitarie e nelle case di riposo invece di pensare “alla clinica di Bandecchi” che non esiste se non nella mente di quest’ultimo ? 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, longarinivattene! ha scritto:

Quell’ipotetico sindacalista, perché non si occupa dei problemi dei lavoratori già in forza ad es. nelle coop. sanitarie e nelle case di riposo invece di pensare “alla clinica di Bandecchi” che non esiste se non nella mente di quest’ultimo ? 

vabbè, non è detto che una cosa escluda le altre e soprattutto non è detto che non se ne occupino. alla fine qui se parla solo del sindacalista e non del rischio in se...

Edited by BuFERA

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Dado ha scritto:

Avessi dovuto occuparmente io, che sono un tipo sbrigativo poco incline all'overthinking: subito ruspe a spianare ogni abuso edilizio che ci hanno eretto dentro. Poi erba, piante, giochi per i bambini e riapertura immediata.  Nel tempo: sistemazione del laghetto, papere e qualche cigno, una gabbia coi pavoni, il baretto, tre campi da tennis e uno da calcetto.

 

 

 

 

Praticamente come prima! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, BuFERA ha scritto:

vabbè, non è detto che una cosa escluda le altre e soprattutto non è detto che non se ne occupino. alla fine qui se parla solo del sindacalista e non del rischio in se...

Comunque stiamo discutendo del sesso degli angeli. A nessuno è venuto in mente di criticare la costruzione dello stadio senza sapere quale contratto sarà fatto ai dipendenti della Ternana per la gestiinr o ai terzi per esternalizzazioni di servizi.

Prima facciamo la clinica con autorizzazioni connesse, poi vediamo. Peraltro è ovvio che si rispetterà la legislazione vigente nell'applicazione dei contratti. Il problema è come è fatta la legge, temo.

Edited by Grisou

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Grisou ha scritto:

Praticamente come prima!  

Semplicemente, come quando mi ci portavano da ragazzino.

 

Credimi, vederlo in quelle condizioni mi ha dato un dispiacere che poche volte in vita mia ho provato per cose così materiali.  Pensare che per un tempo così lungo tutti i bambini di un quartiere, o di una area grande della città, siano stati privati di un così semplice piacere fra l'indifferenza di tutti mi ha fatto davvero disperare per il futuro della città. Per i bambini uno spazio come quello è prima di tutto un diritto, privarli di un diritto è di fatto una violenza nei loro confronti!

 

Scusatemi, chiudo la parentesi, questo topic è sullo stadio e sulle magnifiche sorti e progressive che con l'avvento del bandecchismo edilizio/sanitario sicuramente ci attendono.

 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Dado ha scritto:

sullo stadio e sulle magnifiche sorti e progressive che con l'avvento del bandecchismo edilizio/sanitario sicuramente ci attendono.

 

🤣🤣😂😂

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Grisou ha scritto:

Comunque stiamo discutendo del sesso degli angeli. A nessuno è venuto in mente di criticare la costruzione dello stadio senza sapere quale contratto sarà fatto ai dipendenti della Ternana per la gestiinr o ai terzi per esternalizzazioni di servizi.

Prima facciamo la clinica con autorizzazioni connesse, poi vediamo. Peraltro è ovvio che si rispetterà la legislazione vigente nell'applicazione dei contratti. Il problema è come è fatta la legge, temo.

Appunto. 
Comprendo l’istinto difensivo di chi è vicino a quella parte politica, ma il comunicato risulta quanto meno completamente inutile, mettiamola così. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, paolo65 ha scritto:

Poi e chiudo. Quando si parla e si da giudizi su temi complessi, bisogna conoscere almeno l'alfabeto. Le cliniche erogano ESCLUSIVAMENTE prestazioni dove alto è il PROFITTO. Chiedete a Bandecchi se per caso intende mettere anche un confortevole e bellissimo pronto soccorso, se quello a Terni funziona male o c'è troppa attesa. Se e quando cassassero prestazioni ospedaliere a Terni per un cazzo di Clinica che tocca fa per lo Stadio novo (e perchè la ternana quest''anno va bene), mi girerebbero i coglioni dove andà a sbatte a Foligno o a Perugia. E non c'entra un cazzo l'ideologia politica, ma solo la politica (dx o sx che sia) del governo del territorio.

Partiamo da un assioma. Il totale dei posti è determinato dal numero di abitanti. Quest'anno, scadenza delle convenzioni, gli abitanti della Regione sono calati rispetto a diversi anni fa epoca della precedente convenzione, quindi teoricamente i posti complessivi già dovrebbero scendere.

Le probabilità che vengano tolti posti convenzionati è praticamente nulla (i privati hanno investito e se rispettano le regole e non intervengono fattori eccezionali non gli si può togliere alcunché) e non c'entra nulla il riequilibrio territoriale che invece può essere gestito "politicamente" solo per gli ospedali pubblici.

Quindi, ancora una volta, al momento, a meno che non chiudano altri ospedali vicino a Terni, se si vogliono 100 posti in più, ne dovresti togliere 100 al pubblico (ospedale di Terni) con molta probabilità. 

Ripeto, se una petizione pro clinica e stadio recita che nulla deve essere tolto all'Ospedale di Terni, io firmo con il sangue.

Per questioni geografiche mi piacerebbe che anche il nuovo ospedale Narni-Amelia venga fatto con una capacità almeno equivalente ai due che chiuderanno...

Per il resto quoto tutto e non vedo come si possa non essere d'accordo.

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, longarinivattene! ha scritto:

Appunto. 
Comprendo l’istinto difensivo di chi è vicino a quella parte politica, ma il comunicato risulta quanto meno completamente inutile, mettiamola così. 

Ma infatti tutta questa importanza ad un comunicato sindacale che non potrà mai indirizzare le sorti della questione,  né per un verso né per l'altro, gliela avete data voi e la tipa di fratelli d'italia che se ne è uscita con una dichiarazione tanto inutile alla vicenda quanto il comunicato della CGIL.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, Palmiro ha scritto:

Ma infatti tutta questa importanza ad un comunicato sindacale che non potrà mai indirizzare le sorti della questione,  né per un verso né per l'altro, gliela avete data voi e la tipa di fratelli d'italia che se ne è uscita con una dichiarazione tanto inutile alla vicenda quanto il comunicato della CGIL.

Voi chi? 
Personalmente ne ho scritto solo qui dopo che si era aperta la discussione. 
Pubblicamente non li considero. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Dado ha scritto:

Semplicemente, come quando mi ci portavano da ragazzino.

 

Credimi, vederlo in quelle condizioni mi ha dato un dispiacere che poche volte in vita mia ho provato per cose così materiali.  Pensare che per un tempo così lungo tutti i bambini di un quartiere, o di una area grande della città, siano stati privati di un così semplice piacere fra l'indifferenza di tutti mi ha fatto davvero disperare per il futuro della città. Per i bambini uno spazio come quello è prima di tutto un diritto, privarli di un diritto è di fatto una violenza nei loro confronti!

 

Scusatemi, chiudo la parentesi, questo topic è sullo stadio e sulle magnifiche sorti e progressive che con l'avvento del bandecchismo edilizio/sanitario sicuramente ci attendono.

 

 

Di sicuro se Cardeto fosse stato DADO 😜 in mano a Bandecchi oggi sarebbe CentralPark 😍 magari in cambio della Farmacia all'angolo 😉 

 

  • Upvote 2
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, lu Fraportanu ha scritto:

A parte che nessuno vuole lapidá nessuno..ma non stamo a argjrá sempre la frittata..

OVVIO che se apre la clinica...a chi ci lavorerá non applicherá il contratto della Panificazione industriale o dell ‘Edilizia....ma se un contratto , mettiamo di tipo “infermieristico” dovesse essere ( io non lo so) d’apprendistato ...a chiamata , temporaneo , a progetto o altro..lo po applicá liberamente.....il sindacato interviene nel momento in cui quel tipo di contratto  non viene rispettao

Ma poi pare come se ste merdate fossero tipiche degli infermieri... Quando è un problema endemico de tutto il mondo del lavoro in qualsiasi settore (apparte il pubblico ovviamente, beati loro). In Italia un modo per non pagatte i contributi se trova sempre, il problema è come vene applicate le leggi non certo che esistano cliniche, ristoranti, fabbriche, edicole o macellerie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raga,ci sta la partita oggi,giochiamo questa partita,da martedì,quando arriveranno i documenti ufficiali partira'pure un'altra fuori dal campo.

Testa sul carro.

Edited by ternano_84

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Grisou ha scritto:

Comunque stiamo discutendo del sesso degli angeli. A nessuno è venuto in mente di criticare la costruzione dello stadio senza sapere quale contratto sarà fatto ai dipendenti della Ternana per la gestiinr o ai terzi per esternalizzazioni di servizi.

Prima facciamo la clinica con autorizzazioni connesse, poi vediamo. Peraltro è ovvio che si rispetterà la legislazione vigente nell'applicazione dei contratti. Il problema è come è fatta la legge, temo.

esatto, ma quel volantino in tanti ha fatto l'effetto della pioggia di fuoco sulla città di gomorra. perché, se un sindacalista chiede tramite volantino di applicare i contratti specifici di settore (nessuna denuncia, nessuna accusa, un semplice volantino) si crea sta baraonda? tralaltro quella preoccupazione, vista anche la situazione attuale e visto quello che si prospetta con l'evoluzione della crisi pre-covid, mi sembra anche legittima. dal punto di vista dei sindacati ma anche dei lavoratori stessi, io i contratti non li prenderei tanto sotto gamba, dal momento che la percezione è che sempre più lavoratori devono sottostare ai ricatti dei datori di lavoro.

se uno se doveva agità per quel volantino (e tralalatro l'avrebbe fatto senza motivo) era bandecchi, invece c'è stata una stretta de culo che levate... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Fievel ha scritto:

Ma poi pare come se ste merdate fossero tipiche degli infermieri... Quando è un problema endemico de tutto il mondo del lavoro in qualsiasi settore (apparte il pubblico ovviamente, beati loro). In Italia un modo per non pagatte i contributi se trova sempre, il problema è come vene applicate le leggi non certo che esistano cliniche, ristoranti, fabbriche, edicole o macellerie!

infatti, e mi sembra di capire che questo dipende dai contratti che vengono messi sul piatto. alla fin fine se la legge prevede che si possa pagare a calci in culo è la legge a fare schifo, ma ciò non toglie che si possa chiedere rispetto per i lavoratori. e ovviamente qui parliamo della clinica privata perché è l'argomento della discussione, ma sta cosa dovrebbe valere sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BuFERA ha scritto:

infatti, e mi sembra di capire che questo dipende dai contratti che vengono messi sul piatto. alla fin fine se la legge prevede che si possa pagare a calci in culo è la legge a fare schifo, ma ciò non toglie che si possa chiedere rispetto per i lavoratori. e ovviamente qui parliamo della clinica privata perché è l'argomento della discussione, ma sta cosa dovrebbe valere sempre.

Esatto... Secondo sto ragionamento ogni volta che uno dice "me sa che apro n agriturismo", "oh lo sai che sto a prepara le carte pe aprì na pizzeria?", "Quasi quasi fo n azienda agricola e do un senso a quei 2 ettari che m ha lasciato nonno", "ho sentito che altoforno vole aprì un negozio de vestiti"... La CGIL dovrebbe fa un comunicato in cui dice "vedessero mpo de fa le cose a verso e fa contratti come Dio comanda e no come la maggior parte delle pizzerie/negozi che fanno contratti demmerda... Sennò meglio che non aprono guarda!"

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BuFERA ha scritto:

esatto, ma quel volantino in tanti ha fatto l'effetto della pioggia di fuoco sulla città di gomorra. perché, se un sindacalista chiede tramite volantino di applicare i contratti specifici di settore (nessuna denuncia, nessuna accusa, un semplice volantino) si crea sta baraonda? tralaltro quella preoccupazione, vista anche la situazione attuale e visto quello che si prospetta con l'evoluzione della crisi pre-covid, mi sembra anche legittima. dal punto di vista dei sindacati ma anche dei lavoratori stessi, io i contratti non li prenderei tanto sotto gamba, dal momento che la percezione è che sempre più lavoratori devono sottostare ai ricatti dei datori di lavoro.

se uno se doveva agità per quel volantino (e tralalatro l'avrebbe fatto senza motivo) era bandecchi, invece c'è stata una stretta de culo che levate... 

Perché tutti - più o meno - hanno attribuito giustamente un non senso a quel volantino perché non si parla di un’attività ad es. in via di realizzazione, ma di un qualcosa che al momento è solo una proposta e che se iniziassero con gli iter burocratici domani vedrebbe la luce tra non meno di cinque anni (mi tengo stretto). 
Ergo, con tutti i problemi nel mondo del lavoro REALE che esistono, quel volantino non aveva lo scopo che affermava e tu sottolinei, ma qualcosa di diverso che con i contratti non c’entra un bel niente. 

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Fievel ha scritto:

Esatto... Secondo sto ragionamento ogni volta che uno dice "me sa che apro n agriturismo", "oh lo sai che sto a prepara le carte pe aprì na pizzeria?", "Quasi quasi fo n azienda agricola e do un senso a quei 2 ettari che m ha lasciato nonno", "ho sentito che altoforno vole aprì un negozio de vestiti"... La CGIL dovrebbe fa un comunicato in cui dice "vedessero mpo de fa le cose a verso e fa contratti come Dio comanda e no come la maggior parte delle pizzerie/negozi che fanno contratti demmerda... Sennò meglio che non aprono guarda!"

tutti i dipendenti meritano lo stesso rispetto, su questo non ci piove, ma te l'immagini un volantino del genere ogni volta che apre una pizzeria? dopo si che se li capano l'insurdi :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, longarinivattene! ha scritto:

Perché tutti - più o meno - hanno attribuito giustamente un non senso a quel volantino perché non si parla di un’attività ad es. in via di realizzazione, ma di un qualcosa che al momento è solo una proposta e che se iniziassero con gli iter burocratici domani vedrebbe la luce tra non meno di cinque anni (mi tengo stretto). 
Ergo, con tutti i problemi nel mondo del lavoro REALE che esistono, quel volantino non aveva lo scopo che affermava e tu sottolinei, ma qualcosa di diverso che con i contratti non c’entra un bel niente. 

bè no, per fortuna le reazioni isteriche non sono state fatte da tutti. anzi, ho notato una certa partecipazione di gente che ha scritto poco nella discussione e che ha chiesto ironicamente se si crede veramente che quel volantino della cgil possa far bloccare tutto. la paura di molti sostanzialmente è che l'opposizione "restituisca" quello che ha fatto l'attuale maggioranza diversi anni fa, ma come è stato scritto in precedenza, se la giunta strumentalizzasse le parole di quel volantino in caso il progetto fallisse, significa che lo strumentalizzerebbe per giustificare un suo stesso fallimento. quel volantino li non po' mette tutta sta paura, dai...

 

nel volantino inoltre, il sindacalista scrive testualmente che vanno compresi "quali contratti nazionali si intendono applicare, visto che a terni le attività private sanitarie applicano raramente i contratti specifici di settore", e questo per quanto riguarda la parte di competenza del sindacato. la parte in cui il sindacalista esprime preoccupazione per il sistema sanitario, a mio modo di vedere, non è di sua competenza ma non lo è nemmeno di questa discussione qui, perché per quella abbiamo una discussione apposita!!!!! :lol: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.