Jump to content
angelooo

Serie B 2021/2022

Recommended Posts

Cambio discorso. 

Poiché ce vado sempre co li piedi de piombo, sto a cercà 5 squadre che arriveranno sotto de noi. Non è facile, anche perché la campagna acquisti-cessioni è appena iniziata.

Per me sono indiziate Chievo (o chi per lui se non si iscrive), Alessandria, Pordenone, Cittadella, Frosinone, Como. Possibili sorprese negative Reggina e Spal.

Gli ovvi auguri per il prossimo campionato vanno ai pappagalli, che si salveranno con un filo de gas, immagino, vista la solidità di ambiente e società. Lo stesso Kiwi li vede in forma, si dice. 64 volte auguri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Grisou ha scritto:

Cambio discorso. 

Poiché ce vado sempre co li piedi de piombo, sto a cercà 5 squadre che arriveranno sotto de noi. Non è facile, anche perché la campagna acquisti-cessioni è appena iniziata.

Per me sono indiziate Chievo (o chi per lui se non si iscrive), Alessandria, Pordenone, Cittadella, Frosinone, Como. Possibili sorprese negative Reggina e Spal.

Gli ovvi auguri per il prossimo campionato vanno ai pappagalli, che si salveranno con un filo de gas, immagino, vista la solidità di ambiente e società. Lo stesso Kiwi li vede in forma, si dice. 64 volte auguri.

Sul como non ci giurerei, il proprietario con una ppetafogliata fa svenire pure mezza serie A. Poi bisogna vedere quanto è come investe. Sull'alessandria ti posso dire quello che si dice veramente da queste parti e cioè che il vero proprietario sia Cairo per cui può anche essere che retroceda

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, Grisou ha scritto:

Cambio discorso. 

Poiché ce vado sempre co li piedi de piombo, sto a cercà 5 squadre che arriveranno sotto de noi. Non è facile, anche perché la campagna acquisti-cessioni è appena iniziata.

Per me sono indiziate Chievo (o chi per lui se non si iscrive), Alessandria, Pordenone, Cittadella, Frosinone, Como. Possibili sorprese negative Reggina e Spal.

Gli ovvi auguri per il prossimo campionato vanno ai pappagalli, che si salveranno con un filo de gas, immagino, vista la solidità di ambiente e società. Lo stesso Kiwi li vede in forma, si dice. 64 volte auguri.

Per carità tutto può essere e il Cittadella cambia allenatore quest'anno e sulla carta può sembrare che prendano degli scappati di casa dalla C, ma con Marchetti ormai sono anni che sono stabilmente nella parte sx della classifica o addirittura ai playoff quindi escluderei possano essere sotto di noi.

Edited by kapovoRDo
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, il professore ha scritto:

La STORIA DELLO STADIO UN CAPITOLO SU CUI STENDERE UN VELO PIETOSO????????

Ma che t'ha inculato la password @Semprerossoverde  😂 😁🤣

Io spesso mi impegno, o almeno ci provo, a mettermi nelle posizioni degli altri ma qui davvero ci vuole una gran fantasia...

Capisco la linea (editoriale) che vuoi portare ostinatamente avanti... ma sti commenti, oggettivamente, mi lasciano davvero interdetto...  

Per non vedere tutto quello che oggi la Ternana sta facendo a 360 gradi tocca impegnasse de brutto... e uno rischia di perde (anche) credibilita'. 

 

 

 

 

Oltre al fatto che sono sempre al centro dei tuoi pensieri, mi spieghi onestamente cosa hai capito della mia posizione sulla vicenda stadio?

Perché da come ti rivolgi a me sull'argomento ho l'impressione che ci sia stata qualche incomprensione...

Edited by Semprerossoverde
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 hours ago, BuFERA said:

pari e patta per me no, il primo anno ha superato in peggio i longarini praticamente su tutto, tranne che sul fatto che almeno non sono arrivate denunce ai tifosi. è sempre lui quello che ha usato il nome e lo stemma della ternana come una pecetta per fare pubblicità al suo laureificio e già questo da solo per me è imperdonabile.

ogni volta che apre bocca è da cecassene e non passa un messaggio in cui uno non può non sentirsi preso per il culo. la storia dello stadio è ancora oggi un capitolo di questa gestione su cui stendere un velo pietoso.

pensare a chi è in mano la ternana ora mi fa ribrezzo, ma quelli sono i miei colori sempre e nonostante tutto, anche se ormai li usano per vendere pure gli stracci da cucina. i presidenti passano, i tifosi restano.

durante il campionato è uscita fuori questa bella frase: quando vinci sei di tutti, quando perdi sei solo mia. per me vale anche: quando vinci sei di tutti, quando ti maltrattano sei solo mia. sempre e comunque forza fere.

Da scolpire nella pietra.

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Semprerossoverde ha scritto:

Oltre al fatto che sono sempre al centro dei tuoi pensieri, mi spieghi onestamente cosa hai capito della mia posizione sulla vicenda stadio?

Perché da come ti rivolgi a me sull'argomento ho l'impressione che ci sia stata qualche incomprensione...

Per quello che ho capito io eh (ma se ho frainteso dimmi pure):

1. Sei molto critico nei confronti del progetto stadio ad oggi, che secondo te dovrebbe essere molto più ambizioso, anche in termini di impatto urbanistico;

2. Sei molto critico nei confronti dei nostri amministratori comunali, rei di non aver "sfidato" il progetto con richieste più marcate;

3. Sei amante del "modello Milano"... che dopo anni sta sempre al punto di partenza...

4. Non ricordo nel dettaglio gli altri punti che illustrarvi nei post... ma a memoria li ricordo molto, molto, critici... nei confronti di un tentativo di regalarci un "bene pubblico" fondamentale per una citta' dove c'e' 1 sola cosa: la Ternana.

Tutto qui... 

 

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, il professore ha scritto:

Per quello che ho capito io eh (ma se ho frainteso dimmi pure):

1. Sei molto critico nei confronti del progetto stadio ad oggi, che secondo te dovrebbe essere molto più ambizioso, anche in termini di impatto urbanistico;

2. Sei molto critico nei confronti dei nostri amministratori comunali, rei di non aver "sfidato" il progetto con richieste più marcate;

3. Sei amante del "modello Milano"... che dopo anni sta sempre al punto di partenza...

4. Non ricordo nel dettaglio gli altri punti che illustrarvi nei post... ma a memoria li ricordo molto, molto, critici... nei confronti di un tentativo di regalarci un "bene pubblico" fondamentale per una citta' dove c'e' 1 sola cosa: la Ternana.

Tutto qui... 

 

Quello che dici è sostanzialmente corretto.

 

Io non sono critico con Bandecchi sul progetto. Lui ha legittimamente presentato un progetto che sodfisfa i suoi interessi e lo supporta con un misto di ricattucci e senso di rivalsa verso PG. Trovo questo modo di supportare un progetto che dovrebbe aggiungere valore poco vantaggioso per il progetto stesso, ma anche questo è legittimo. Io sono molto critico, come giustamente hai detto, con amministratori e cittadini come te. Gli amministratori sono solo preoccupati di non apparire un ostacolo, lasciando all'ultimo che se lo troverà di competenza, il cerino in mano della bocciatura. Invece di contribuire a migliorare, per il bene della comunità, un progetto ad oggi molto sbilanciato sugli interessi dell'imprenditore meno sull'interesse pubblico. E i nostri fenomeni in comune lo sanno, così come sanno che quanto proposto così come lo conosciamo noi non può passare in regione. Sono critico anche con quelli come te che parlano di "regalo" di un bene pubblico. Bandecchi non regala una beata fava (e non deve farlo). È un comune project financing (molto più vantaggioso grazie alla legge stadi) in cui l'imprenditore ha il suo giusto tornaconto. Così come salini non ci ha regalato la piscina e il parcheggio di corso del popolo. In realtà è la collettività che, attraverso una concessione, consente a un privato di sfruttare a fini propri un bene pubblico (il terreno e l'attuale stadio) senza neppure dover chiedere una licenza edilizia ed in deroga al PRG. Quindi, se di regalo si tratta, diciamo che il regalo è reciproco.

Infine sfatiamo questa cosa di Milano. Premetto subito che i due progetti sono per molti versi non paragonabili, ma che l'atteggiamento delle parti è invece strettamente confrontabile.

Vediamo le differenze tra le parti in causa

A Milano i proponenti hanno pubblicizzato al massimo il progetto e lo hanno portato in partecipazione anche nei comitati di quartiere. C'è un sito internet con progetti, planimetrie con destinazione d'uso di ogni metro quadrato interessato, dettaglio di ogni opera urbanistica e piani economici e finanziari (di massima). A Terni ci sono due tavole, il valore totale del progetto è ignoto, i piani economici ignoti, l'intervento al di là del nera molto sfumato. Della clinica, oltre ai 200 posti letto, non si sa praticamente nulla e alle poche domande in merito dei giornalisti in conferenza stampa è stato risposto che si parla dello stadio, come se la clinica fosse un fatto privato di Bandecchi e non parte di una concessione pubblica.

Gli amministratori (che io non apprezzo) di Milano non hanno avuto alcun timore a riequilibrare (anche se in modo insufficiente secondo alcuni) gli interessi pubblici e privati. Hanno preteso garanzie economiche e di altra natura dai proponenti. Non avendole ottenute il progetto è congelato. A terni la richiesta della conferenza dei servizi è stata di mettere più alberi. Il comune non ha avanzato alcuna richiesta o proposta di miglioramento. A milano, per quanto ne so, ne il sindaco ne nessun assessore è andato in televisione parlando di riequilibrio con Roma o Londra perché c'hanno lo stadio più bello.

E infine veniamo ai cittadini. A Terni c'è stata una petizione, non per lo stadio, ma a supporto della clinica privata!!! Nel nostro piccolo, nessuno degli avvocati del forum, pronti in altre occasioni a disquisire di diritto sportivo, diritto penale, diritto privato, diritto civile e pure di diritto canonico, ha trovato le necessarie competenze, non dico per sentenziare, ma neppure per dibattere delle evidenti criticità del progetto sotto il profilo giuridico. A milano ci sono più petizioni: contro l'abbattimento di San siro considerato patrimonio della collettività, contro l'eccessiva cementificazione, peraltro ridotta dal comune rispetto alla proposta iniziale, contro i proponenti giudicati poco trasparenti nel loro assetto societario e quindi non in grado di garantire alla comunità un impegno di lungo periodo come richiesto dal progetto del nuovo stadio.

Trova le differenze 

Edited by Semprerossoverde
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Semprerossoverde ha scritto:

Quello che dici è sostanzialmente corretto.

 

Io non sono critico con Bandecchi sul progetto. Lui ha legittimamente presentato un progetto che sodfisfa i suoi interessi e lo supporta con un misto di ricattucci e senso di rivalsa verso PG. Trovo questo modo di supportare un progetto che dovrebbe aggiungere valore poco vantaggioso per il progetto stesso, ma anche questo è legittimo. Io sono molto critico, come giustamente hai detto, con amministratori e cittadini come te. Gli amministratori sono solo preoccupati di non apparire un ostacolo, lasciando all'ultimo che se lo troverà di competenza, il cerino in mano della bocciatura. Invece di contribuire a migliorare, per il bene della comunità, un progetto ad oggi molto sbilanciato sugli interessi dell'imprenditore meno sull'interesse pubblico. E i nostri fenomeni in comune lo sanno, così come sanno che quanto proposto così come lo conosciamo noi non può passare in regione. Ce l'ho anche con quelli come te che parlano di "regalo" di un bene pubblico. Bandecchi non regala una beata fava (e non deve farlo). È un comune project financing (molto più vantaggioso grazie alla legge stadi) in cui l'imprenditore ha il suo giusto tornaconto. Così come salini non ci ha regalato la piscina e il parcheggio di corso del popolo. In realtà è la collettività che, attraverso una concessione, consente a un privato di sfruttare a fini propri un bene pubblico (il terreno e l'attuale stadio) senza neppure dover chiedere una licenza edilizia ed in deroga al PRG. Quindi, se di regalo si tratta, diciamo che il regalo è reciproco.

Infine sfatiamo questa cosa di Milano. Premetto subito che i due progetti sono per molti versi non paragonabili, ma che l'atteggiamento delle parti è invece strettamente confrontabile.

Vediamo le differenze tra le parti in causa

I proponenti hanno pubblicizzato al massimo il progetto e lo hanno portato in partecipazione anche nei comitati di quartiere. C'è un sito internet con progetti e piani economici e finanziari (di massima). Da noi ci sono due tavole, il valore totale del progetto è ignoto, i piani economici ignoti. Della clinica oltre ai 200 posti non si sa nulla e alle poche domande in merito è stato risposto che si parla dello stadio, come se la clinica fosse fuori ambito.

Gli amministratori (che io non apprezzo) di Milano non hanno avuto alcun timore a riequilibrare (anche se in modo insufficiente secondo alcuni) gli interessi pubblici e privati. Hanno preteso garanzie economiche e di altra natura dai proponenti. Non avendole ottenute il progetto è congelato. A terni la richiesta della conferenza dei servizi è stata di mettere più alberi. Il comune non ha avanzato alcuna richiesta o proposta di miglioramento. A milano, per quanto ne so, ne il sindaco ne nessun assessore è andato in televisione parlando di riequilibrio con Roma o Londra perché c'hanno lo stadio più bello.

E infine vediamo ai cittadini. Qui c'è stata una petizione, non per lo stadio, ma a supporto della clinica privata!!! Nel nostro piccolo, nessuno degli avvocati del forum, pronti in altre occasioni a disquisire di diritto sportivo, diritto penale, diritto privato, diritto civile e pure di diritto canonico, ha trovato le necessarie competenze, non dico per sentenziare, ma neppure per dibattere delle evidenti criticità del progetto sotto il punto di vista giuridico. A milano ci sono più petizioni: contro l'abbattimento di San siro considerato patrimonio della collettività, contro l'eccessiva cementificazione, ridotta dal comune, contro i proponenti giudicati poco trasparenti nel loro assetto societario e quindi non in grado di garantire alla comunità un impegno di lungo periodo come richiesto dal progetto.

Fai tu le differenze 

 

Apprezzo il garbo della tua esposizione. 

Fondamentalmente siamo su piani diversi, ma non ha senso ritornare nel dettaglio su concetti gia' richiamati mille volte.

Mi limito a ribadire che la portata (per me "storica") del progetto Liberati richiede inevitabilmente dei compromessi/mediazioni... e che le molteplici petizioni di Milano sono contento di non averle a Terni (ma questa e' una mia opinione, e non pretendo di essere nel giusto).

Ultima cosa: la petizione a Terni non e' per la clinica... ma per Orpedale, Stadio... e Clinica.

Ternana, Luciano Nevi: "Importante firmare la petizione per la nostra voglia di rinascita" - Calcio Ternano

Io spero davvero che il progetto Stadio-Clinica possa realizzarsi.

(Terni non e' Milano, dove passa un "treno" al giorno", far passare questo treno per Terni sarebbe una brutta mazzata.  E non ce lo meritiamo.

E anche per questo che piu' de 15000 Ternani ci hanno messo la "penna".

Quindicimila firme a sostegno del nuovo stadio, la Ternana ringrazia i tifosi - Cronaca (lanazione.it)

(ps - poi ovviamente non pretendo che questo sia "il pensiero unico"... ma nemmeno, come qualcuno qui vuole farci credere, una cosa di cui vergognarsi... ecco).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Upvote 2
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Grisou said:

Cambio discorso. 

Poiché ce vado sempre co li piedi de piombo, sto a cercà 5 squadre che arriveranno sotto de noi. Non è facile, anche perché la campagna acquisti-cessioni è appena iniziata.

Per me sono indiziate Chievo (o chi per lui se non si iscrive), Alessandria, Pordenone, Cittadella, Frosinone, Como. Possibili sorprese negative Reggina e Spal.

Gli ovvi auguri per il prossimo campionato vanno ai pappagalli, che si salveranno con un filo de gas, immagino, vista la solidità di ambiente e società. Lo stesso Kiwi li vede in forma, si dice. 64 volte auguri.

Teoricamente anche per me sono quelle che hai nominato tu. Ma e' un po' presto per capire le potenzialita' delle squadre. Aspetterei perlomeno la chiusura del mercato il 31 agosto. Per dire, noi l'anno scorso ingaggiammo Kontek una decina di giorni prima della chiusura, e Boben mesa' l'ultimo giorno de mercato. Non saprei quanti record avremmo fatto senza il Muro Slavo. Tra l'altro insieme a Falletti furono gli unici acquisti che poi hanno giocato titolari fissi. Siamo passati da 64,6 punti dell'anno prima (proiezione su 38 partite) a 95 punti (proiezione su 38 partite) cambiando 3 titolari su 11. E lo staff tecnico. Dunque sulla carta un solo giocatore ti puoi portare una decina di punti. E 10 punti possono fare la differenza tra playoff e playout.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, Grisou ha scritto:

Alessandria, Pordenone, Cittadella, Frosinone, Como. Possibili sorprese negative Reggina e Spal.

Leva Cittadella e metti Ascoli anche se tutti gli anni la sfanga,pure il Como mi pare difficile,sono ricchi.

Io ci metterei il Pisa come outsider

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sarebbe da mettere in ignore troppa

gente, ma poi i topic si smerdano ugualmente con troll e prese per il culo.
 

Non capisco perché non si debbano usare topic specifici per percularsi affinché un utente come me, al quale delle cazzate dell’utente @Palmiro (giusto un troll a caso) non frega assolutamente un cazzo, invece di riempire di merda topic come questo della Serie B o altri simili. 
 

È un peccato poi che la funzione “ignore” non funzioni come dovrebbe. Purtroppo avevo messo in ignore il troll @Palmiro, ma le continue citazioni rendono comunque i topic illeggibili. Tanto vale toglierla questa funzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, FURIOUS ha scritto:

Ci sarebbe da mettere in ignore troppa

gente, ma poi i topic si smerdano ugualmente con troll e prese per il culo.
 

Non capisco perché non si debbano usare topic specifici per percularsi affinché un utente come me, al quale delle cazzate dell’utente @Palmiro (giusto un troll a caso) non frega assolutamente un cazzo, invece di riempire di merda topic come questo della Serie B o altri simili. 
 

È un peccato poi che la funzione “ignore” non funzioni come dovrebbe. Purtroppo avevo messo in ignore il troll @Palmiro, ma le continue citazioni rendono comunque i topic illeggibili. Tanto vale toglierla questa funzione.

Citi le mie trollate per favore?

Le minchiate del "professore" invece sono di tuo gradimento? Benissimo, complimenti!

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Palmiro ha scritto:

Citi le mie trollate per favore?

Le minchiate del "professore" invece sono di tuo gradimento? Benissimo, complimenti!

Ognuno a modo suo, siete entrambi troll. 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Semprerossoverde ha scritto:

Quello che dici è sostanzialmente corretto.

 

Io non sono critico con Bandecchi sul progetto. Lui ha legittimamente presentato un progetto che sodfisfa i suoi interessi e lo supporta con un misto di ricattucci e senso di rivalsa verso PG. Trovo questo modo di supportare un progetto che dovrebbe aggiungere valore poco vantaggioso per il progetto stesso, ma anche questo è legittimo. Io sono molto critico, come giustamente hai detto, con amministratori e cittadini come te. Gli amministratori sono solo preoccupati di non apparire un ostacolo, lasciando all'ultimo che se lo troverà di competenza, il cerino in mano della bocciatura. Invece di contribuire a migliorare, per il bene della comunità, un progetto ad oggi molto sbilanciato sugli interessi dell'imprenditore meno sull'interesse pubblico. E i nostri fenomeni in comune lo sanno, così come sanno che quanto proposto così come lo conosciamo noi non può passare in regione. Sono critico anche con quelli come te che parlano di "regalo" di un bene pubblico. Bandecchi non regala una beata fava (e non deve farlo). È un comune project financing (molto più vantaggioso grazie alla legge stadi) in cui l'imprenditore ha il suo giusto tornaconto. Così come salini non ci ha regalato la piscina e il parcheggio di corso del popolo. In realtà è la collettività che, attraverso una concessione, consente a un privato di sfruttare a fini propri un bene pubblico (il terreno e l'attuale stadio) senza neppure dover chiedere una licenza edilizia ed in deroga al PRG. Quindi, se di regalo si tratta, diciamo che il regalo è reciproco.

Infine sfatiamo questa cosa di Milano. Premetto subito che i due progetti sono per molti versi non paragonabili, ma che l'atteggiamento delle parti è invece strettamente confrontabile.

Vediamo le differenze tra le parti in causa

A Milano i proponenti hanno pubblicizzato al massimo il progetto e lo hanno portato in partecipazione anche nei comitati di quartiere. C'è un sito internet con progetti, planimetrie con destinazione d'uso di ogni metro quadrato interessato, dettaglio di ogni opera urbanistica e piani economici e finanziari (di massima). A Terni ci sono due tavole, il valore totale del progetto è ignoto, i piani economici ignoti, l'intervento al di là del nera molto sfumato. Della clinica, oltre ai 200 posti letto, non si sa praticamente nulla e alle poche domande in merito dei giornalisti in conferenza stampa è stato risposto che si parla dello stadio, come se la clinica fosse un fatto privato di Bandecchi e non parte di una concessione pubblica.

Gli amministratori (che io non apprezzo) di Milano non hanno avuto alcun timore a riequilibrare (anche se in modo insufficiente secondo alcuni) gli interessi pubblici e privati. Hanno preteso garanzie economiche e di altra natura dai proponenti. Non avendole ottenute il progetto è congelato. A terni la richiesta della conferenza dei servizi è stata di mettere più alberi. Il comune non ha avanzato alcuna richiesta o proposta di miglioramento. A milano, per quanto ne so, ne il sindaco ne nessun assessore è andato in televisione parlando di riequilibrio con Roma o Londra perché c'hanno lo stadio più bello.

E infine veniamo ai cittadini. A Terni c'è stata una petizione, non per lo stadio, ma a supporto della clinica privata!!! Nel nostro piccolo, nessuno degli avvocati del forum, pronti in altre occasioni a disquisire di diritto sportivo, diritto penale, diritto privato, diritto civile e pure di diritto canonico, ha trovato le necessarie competenze, non dico per sentenziare, ma neppure per dibattere delle evidenti criticità del progetto sotto il profilo giuridico. A milano ci sono più petizioni: contro l'abbattimento di San siro considerato patrimonio della collettività, contro l'eccessiva cementificazione, peraltro ridotta dal comune rispetto alla proposta iniziale, contro i proponenti giudicati poco trasparenti nel loro assetto societario e quindi non in grado di garantire alla comunità un impegno di lungo periodo come richiesto dal progetto del nuovo stadio.

Trova le differenze 

Oltre a tutto questo, aggiungo che il progetto fa cagare, dal punto di vista estetico e funzionale. Una cementata fuori scala per le ns dimensioni urbane, un design stravecchio e banale nelle geometrie. E questo perché i progettisti, di impianti sportivi, non ne sanno nulla e noi a Terni gli abbiamo fatto fare piscine e palazzetto solo perché legati ai costruttori (sarebbe interessante capire il perché visto che lavorano solo a Terni e fuori non li conosce nessuno). Eppure hanno progettato mezza città. Credo che più di qualche professionista ci potrebbe illuminare in tal senso. Faccio un piccolo esempio perché dai rendering non si nota: avete presente il dislivello esistente da viale dello stadio altezza via Leopardi e dove sono i botteghini? Bene lì si farà tutto in piano creando una sorta di muraglione osceno lungo quel tratto di strada che nella parte finale sarà alto qualche metro. Ma questo è solo un piccolo esempio.

  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

...tra le incognite metto anche bandecchi che la B l'ha fatta una volta sola e ce la ricordiamo tutti!!!

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Palmiro ha scritto:

...tra le incognite metto anche bandecchi che la B l'ha fatta una volta sola e ce la ricordiamo tutti!!!

Quando uno c'ha tutte ste incognite probabilmente è uno che non capisce un cazzo

  • Thanks 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Lu Trejo ha scritto:

Leva Cittadella e metti Ascoli anche se tutti gli anni la sfanga,pure il Como mi pare difficile,sono ricchi.

Io ci metterei il Pisa come outsider

Il Pisa se non è ricco come il Como poco ci manca. Poi che la ricchezza non sia sempre sinonimo di risultati sportivi è un altro discorso. 

  • Upvote 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, mdmterni ha scritto:

Quando uno c'ha tutte ste incognite probabilmente è uno che non capisce un cazzo

Allora tu mesà che ce n'hai una grossa!

Edited by Palmiro
  • Upvote 1
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/7/2021 Alle 12:44, L'ultimo dei Mohicani ha scritto:

Chi mi conosce (uno e' bufera) sa cosa si fece nei momenti iniziali e drammatici della gestione Bandecchi......a differenza de tanti che chiacchierano e basta qualcuno mosse il culo per cercare di difendere storia e città......oggi sembra tutto lontano ed obiettivamente passi avanti ne sono stati fatti.....con le spalle al muro per evitare poi di cadere dalle nuvole viviamo un momento tranquillo che certo non può farci dimenticare il passato ma che potrebbe regalarci soddisfazioni future.....poi se vogliamo continuare a dare adito a qualcuno de pigliacce x culo e continuare (a nessun titolo) a sparlare famo pure ma continuo a non capire.......

 

Il 10/7/2021 Alle 12:47, L'ultimo dei Mohicani ha scritto:

Aggiungo damoje na chiusa

❤️💚

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 9/7/2021 Alle 10:11, il professore ha scritto:

io resto dell'opinione che dopo il primo anno pieno di errori... vedo un grande RIMBALZO verso l'alto

quoto

e non solo verso l'alto

 

Matt Cross summer highlights!

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.