Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 05/17/2020 in all areas

  1. 29 points
    Amici ternani, scrissi qui 4-5 anni fa quando ci affrontammo l'anno che noi crotonesi salimmo con Juric. Ho sempre avuto una spiccata simpatia per i vostri colori tant'è che vi ho sempre seguito negli anni. L'anno scorso vidi il furto epocale che quegli zozzi vi fecero nei play off. Per cui quest'anno mi ero segnato sul calendario la partita del San Nicola fiducioso che gli avreste scassato il culo come poi è stato. Ho visto una squadra che senza difficoltà sarebbe ai vertici anche in B. Fate paura. Quel Partipilo sulla fascia un'ira di Dio, Falletti vabbè se avesse avuto più capoccia starebbe in A da anni. I due centrali croati fanno paura solo a guardarli. Che dire... continuate così, vi continuerò a seguire con affetto e mi sa tanto che l'anno prossimo tornerò al Liberati a vedermi il mio Crotone, per meriti vostri e demeriti nostri (ma vabbè che noi siamo in A è già un mezzo miracolo). forza fere! un saluto a tutti!
  2. 28 points
    Io Mammarella, più che per i gol, gli assist e le prestazioni in generale, lo ringrazio per aver invitato mio fratello (disabile, sindrome di down) agli allenamenti lo scorso anno ed esserselo portato negli spogliatoi, avergli fatto conoscere tutta la squadra e avergli regalato la maglia autografata da tutti. Un gesto semplice ma che mio fratello ha vissuto come una delle cose più belle che gli siano mai successe. Carlo numero 1
  3. 21 points
    Posso presentarmi? Dopo anni di iscrizione al forum e di lurkaggio selvaggio (e divertito) scrivo il mio primo post con l'obiettivo principale di salutare tutti. Non vi conosco, ma un po' ho imparato a conoscervi, leggendovi. Non sono di Terni Terni, anzi in città in vita mia ci ho messo piede solo una mezza giornata, anni fa, per motivi di lavoro. Sono un tifoso rossoverde del Nord, zona basso Trentino per la precisione. E sono tifoso rossoverde dalla fine degli anni Sessanta: la gente che mi incontra qui mi chiede cone sta la Ternana, ancora prima di chiedermi come sto io, giusto per dire l'effetto che fa in queste lande prealpine sbandierare una fede calcistica estranea alla trimurti JuveMilanInter. Mio padre ha vissuto a Terni (non Terni Terni, Papigno per la precisione) qualche anno, e i racconti di quel periodo della sua vita mi avevano sempre affascinato. Dal vivo l'ho vista pochissime volte (Verona, Brescia) ma mi sono sempre tenuto aggiornato, se non altro per ribattere alle paraculate dei conterranei. Daje Fere!
  4. 18 points
    Questa squadra oggi sta scrivendo una pagina importante della storia rossoverde,ma noi ancora non lo sappiamo,lo capiremo quando tra qualche anno racconteremo a figli e nipoti di questi ragazzi,come i nostri padri e i nostri nonni ci hanno raccontato della Ternana di Viciani o di Tobia. Visto che ci sto' nel giorno della festa del papà,mando un abbraccio al mio di padre, che qualche anno fa e' venuto a mancare. i primi ricordi delle fere li ho con lui ,allo stadio, e forse la Ternana è stata la cosa che più di tutti ci ha tenuto vicini nell'eterna lotta tra padre e figlio. Quanto cazzo mi manca quella telefonata dopo ogni partita delle fere.
  5. 15 points
    Comunque Kontek mio, se sei davvero sta roba..che cazzo ce stavi a fa in Slovenia, svincolato, a 23 anni.. L'azione dello 0 a 3 va fatta vedere nelle scuole calcio a loop. Uscita, palla avanti, palla dietro, lunga a sfondare su un lato, cambio di gioco a tagliare fuori la difesa. 4 passaggi in porta. Menamo come fabbri. Corremo. Pressamo. Ce buttamo per terra. Perdemo tempo. Protestamo de continuo. Se e' un sogno non me svejate
  6. 14 points
    è una squadra di paese, non mi meravigliano questi comportamenti dilettanteschi. in questa categoria ci sono sempre stati, anzi oggi con le televisioni forse sono addirittura diminuiti. motivo in più (se non il principale) per togliersi dai coglioni questa serie C di merda.
  7. 14 points
    Vi racconto una bella storia.... Il capo mio di origine armena, cresciuto in Libano e trasferitosi in Canada mi ama ma non è frocio Il turno infrasettimanale prima di questo mi ha concesso di vedere la partita al lavoro ma troppe rotture di coglioni in ufficio allora oggi mi ha detto vattene a casa (abito a 3 minuti dall ufficio), vedi la partita, sfogate e poi artorna, il tutto pagato ovviamente Arthur number 1
  8. 14 points
    Ambiente perdente. Tutti. Tra chi dice che non gli importa nulla, ignorando come sia importante vincere perché aiuta a vincere, fosse anche il torneo de tressette alla passeggiata. Vai a giocare ora con l'ennesima delusione sulle spalle, ormai non se ne contano più. E certo i giovani dovrebbero avvicinarsi, perché andare allo stadio in Italia nel 2020 e' esperienza così appassionante poi.... soprattutto da noi dove non si vince mai... Ma dai, li facciamo avvicinare coi racconti dei tifosi del 1983 e con il museo...ma va là... Curve ormai autoreferenziali che tifano loro stesse, manco uno striscione per incitare la squadra, una presenza agli allenamenti.... Ambiente perdente. Punto. E infatti qui vengono i perdenti, giocatori allenatori presidenti.... Ricordiamo solo sconfitte Calcio qui non si fa mai, si fa solo un surrogato per interessi altrui, ma io mi devo emozionare perché abbiamo i conti in ordine, siamo sempre rispettosi di tutti e onesti, abbiamo messo a posto il Sabotino, abbiamo la sede nuova mecojoni.. La stampa sa parlare, e male, solo di moduli...non una parola grossa, non una pressione vera, non una critica magari costruttiva, non una parola a difendere i tifosi (vedi ultimi episodi vergognosi della Questura ma anche altro) Così si perde tutti. Mai una gioia, mai un giorno e una cavalcata da ricordare con piacere e come momento di festa. E infatti vengono dei perfetti perdenti, stagione dopo stagione: presidenti, dirigenti, allenatori, giocatori. E più fanno allontanare i tifosi con le loro annate indecenti, più ci guadagnano, perché almeno hanno meno rotture di coglioni tra i piedi. E allora, invece di iniziare una nuova stagione con i soliti "Tizio vattene", "Caio vattene", "società di merda", "lega venduta", "arbitro bastardo" etc. Etc. Me ne vado via io da questo calcio, da questa Ternana. Facciamo prima, voi vi tenete sta merda qua, io i miei bei ricordi delle vere Fere di un tempo (tifosi compresi).
  9. 12 points
    Cmq l'eruzione dell'Etna è un discreto spettacolo, e' una bella fortuna poterla vedere dal vivo,anche se pericolosa......spero che un giorno anche noi guardando verso Perugia possiamo ammirare lo stesso spettacolo sul loro cucuzzolo
  10. 11 points
  11. 11 points
    Caro Mister queste righe sono per te! Hai imparato a conoscerci, noi ternani siamo fatti così...siamo diffidenti, ipercritici, incazzosi, permalosi, poco diplomatici. Ti abbiamo accolto con scetticismo (io no per la verità), avremmo preferito un allenatore più navigato, uno che già avesse vinto qualche campionato. Ma non abbiamo solo difetti, noi ternani...siamo generosi, solidali con chi è in difficoltà, siamo affezionati ad ogni pietra della nostra città, amiamo visceralmente la nostra squadra di calcio, siamo nati per tribola' ma se ci capita di festeggiare che te lo dico a fare, abbiamo il cuore tenero ma siamo forgiati nell'acciaio..e soprattutto ci piacciono quelli come noi, e tu lo sei sempre stato! Hai creato un qualcosa di leggendario, un gruppo di uomini prima che di calciatori, un sogno ad occhi aperti...già solo per questo ti ringrazierò in eterno. Ora però ti chiedo una cosa: non mollarci sul più bello, questo è un progetto che non può esaurirsi in due anni...lo so che ti faranno la corte squadroni più blasonati del nostro, ma noi abbiamo bisogno di te...e visto che già una volta hai rinunciato al famoso milione per inseguire i tuoi sogni, stavolta ti chiedo di aiutarci a raggiungere il nostro...ce lo meritiamo dopo decenni di merda e solo con te al comando possiamo farcela...daje Mister, entriamo insieme nella storia!
  12. 11 points
    Dopo aver letto un post di un "bellimbusto" (da Riva del Garda) non ce l'ho fatta più e ho deciso di uscire dalla clandestinità. Un saluto a tutti, sono Paolo, è la prima volta che scrivo in un forum (prima volta in assoluto in un social). Sono un ternano DOC e vivo a Verona dal 1973. Non vi annoierò con la storia della mia vita ma da quando sono andato in pensione ho scoperto il forum Rossoverdi.com. Sono anni che lo leggo, non so le volte che lo apro durante il giorno, praticamente vi conosco tutti, uno per uno, e vorrei ringraziarvi per tutte le volte che la vostra "ternanità" mi ha fatto ridere, per la vostra simpatia, e mi ha fatto sentire meno la nostalgia di Terni. Ho sempre tifato Ternana (da "bardascetto" andavo allo stadio di Viale Brin) ma ora a furia di seguirvi la mia passione si è ingigantita. Non mi perdo una partita, una conferenza di Lucarelli, le pagelle, i dibattiti su OnTv, Ternana News, Terninrete, mi sono ritrovato a spiare il forum dei tifosi del Bari .................................. praticamente siete tutti colpevoli "avete creato un mostro"!!!!! Detto questo mi preme condividere con voi una mia preoccupazione, quando scade il contratto di Lucarelli? Sono preoccupato perchè oramai questo allenatore è sotto i riflettori e gli addetti ai lavori avranno puntato gli occhi su di lui. Un allenatore che fa giocare così bene una squadra è merce rara!! Lucarelli deve assolutamente essere protetto e preservato alla Società Ternana. Ripongo molta fiducia in lui, oramai il suo destino è indissolubilmente legato ai nostri colori e il suo futuro è portarci la dove il calcio conta molto!!!!!! Permettetemi anche un ringraziamento particolare a chi ha prodotto e chi gestisce il Forum, gli sono molto grato.
  13. 11 points
    Partita difficilissima, perchè abbiamo un solo risultato. E vincere non è mai facile, con NESSUNO. Solo questa settimana di esempi ce ne sono a carrettate, tipo l'Atalanta che prima vince a Liverpool e poi pareggia in casa con semisconosciuti. Sinceramente non capisco chi scrive che ne famo 3 a tutti e deride chi sottolinea di stare sempre massimamente concentrati. Mi dà fastidio...evidentemente non ha mai toccato un pallone.
  14. 11 points
    Non famo li perugini.se semo più forti lo dirà la classifica a fine campionato.la spocchia lasciamola agli altri.noi testa bassa e pedalare
  15. 10 points
    Che vi avevo detto ieri? Empoli-Entella 1-0 Ternana-Vibonese 1-0 Matematico. E' inutile che mi mettete le freccette rosse, bardasci ahahahaha
  16. 10 points
    Permetteteme de saluta' @Palmiro che se svegliato a quest'ora e mi ha messo OTTO - 1... anche quando annuciavo che il Bari perdeva 2 - 0 Palmi buonasera... che fai la notte stasera? Sei proprio un poraccio.... comuqnue fattelo di...
  17. 10 points
    Ecco qua. Ora, indipendentemente da ogni valutazione personale sul progetto (bellissimo) dello stadio, arrivare alla santificazione della sanità privata mi pare veramente una cazzata oltretutto irriguardosa di quanto è successo con la pandemia in Italia. Il disastro in Lombardia è stato causato anche dalla forte presenza di sanità privata che dopo aver fatto soldi a palate nel momento del bisogno se ne è sbattuta elegantemente il cazzo, e questi sono fatti, sostenere il contrario è puerile. Le cause principali, che ci hanno impedito di reggere all’onda d’urto del coronavirus – spiega Vittorio Agnoletto – vanno ricercate proprio nell’abbandono dell’assistenza territoriale e nella privatizzazione della sanità lombarda». Il 40% della spesa sanitaria lombarda finisce a strutture private Agnoletto ribadisce a Valori che «la sanità pubblica è stata tagliata, indebolita e smantellata. Ora deve essere rifinanziata e tornare a produrre salute. Non profitto per pochi, come è successo in Lombardia, dove il 40% della spesa sanitaria corrente è stato destinato a strutture private». A confermarlo, di fatto, è la delibera regionale XI/2906 dell’8 marzo scorso, che ha riorganizzato l’intera accoglienza sanitaria a fronte dell’emergenza coronavirus. Delibera che ha individuato come “Hub Ospedalieri”, per i pazienti Covid-19, quasi unicamente strutture pubbliche, anche per le terapie acute indifferibili. Sospendendo, invece, quasi tutte le cure ambulatoriali nel privato accreditato, chiamato anch’esso a contribuire all’emergenza. Emergenza Covid-19: tutta sulle spalle degli ospedali pubblici «Ricordiamo che, su 100 ospedali pubblici, il 60-70% ha un pronto soccorso e un reparto per emergenze. Nel privato non si arriva al 30% – ribadisce Agnoletto – In questi anni si è lasciato totalmente alla sanità pubblica l’onere dell’emergenza e al privato il profitto determinato dalla cura dei malati cronici». Ora, se riusciamo a rifare lo stadio (in particolar modo quello proposto) io sono il primo ad esserne felice, ma vorrei fossero chiari due concetti. Se per fare lo stadio devo perdere 100 posti letto in sanità pubblica per darli alla clinica di Bandecchi, il mio NO all'operazione è scontato, come spero quello di tutti i ternani con attività neuronale. Qualora i posti concessi nel privato fossero in netta concorrenza con l'attività dell'ospedale pubblico e comportassero un danno, depauperamento di strutture, personale o impoverimento di competenze e capacità della sanità pubblica ternana, continuerei ad essere contrario. La salute non si baratta con niente. Parliamo della cosa più preziosa per la nostra comunità, non di un gioco che per quanto importante resta di altro ambito. È infatti diverso se fai 100 posti privati di cardiochirurgia o se ti indirizzi dove il pubblico è carente e ti apre migliori possibilità di complementarità. Lo stesso melasecche suggeriva medicina dello sport per farne, oltretutto in tema con l'attività sportiva, un centro di eccellenza con capacità attrattiva. Insomma, la clinica può essere anche un valore aggiunto importante, ma bisogna capire bene dove si va a parare e valutarne l'impatto sull'assistenza pubblica territoriale. Se avesse voluto fare solo commerciale o residenziale, come in tutti i progetti per la realizzazione di stadi, il problema non si sarebbe posto, con la clinica diventa invece d'obbligo. Ora, la domanda è: basterà la mediocrità dei nostri politici ad indirizzarlo dove non fa danni?
  18. 10 points
    Comunque adesso qua a Viterbo non piove piu,se vi puo interessare
  19. 10 points
    Dado, con tutto il rispetto e con nessuna vena polemica per il tuo post educato e ben articolato, non so se sei passato nell'area Sabotino ultimamente... io ho fatto Ragioneria, quindi e' un posto che mi sta nel cuore. Bandecchi lo ha preso in gestione per 25 anni dalla Provincia (quindi ha saputo dialogare con le istituzioni che hanno voluto collaborare, quando gli ha fatto comodo), ha investito una bella cifra, ha mannato le ruspe e ha creato una bella struttura per le giovanili... Ha dimostrato con i fatti, e senza troppe seghe, di fare, e di fare veloce e bene. Ecco, io credo che gli vada riconosciuto sin da ora. (1) Il Sabotino, (2) Terni col cuore, (3) Falletti - tre esempi, tre fatti in termini di (1) infrastrutture, (2) sociale e (3 risultati sportvi) che sono 3 fatti che dimostrano tanto. "Se poi ad aprile va come deve", e' vero che Bandecchi ce riporta sportivamente dove c'ha preso (punto 3), ma in merito ai punti 1 e 2 ha fatto quello in 40 anni io non ho mai visto fare ad un presidente della Ternana (Gianni incluso). Credo sia opportuno riconoscerlo e non c'e' bisogno di esse leccacusani per farlo, ma semplicemente Ternani. Ora che ho "@Dado" torno nel carro...
  20. 9 points
    Ragazzi siamo in B, con una società solida, senza longarini e con una rosa che con qualche ritocco è già competitiva così. Concediamoci di godere e di sognare una volta tanto. Forza fere!
  21. 9 points
    Belin ragazzi, che Ternana! Ormai frequento poco, ma da esterno vi seguo sempre, ormai da 17 anni! Forza Fere!
  22. 9 points
    Tuttu appostu fregnobù? De pressione stamattina quanto c'hai?
  23. 9 points
    fonce’ significa scuro mi pare credo che morto Belarducci sia caduto definitivamente in disuso
  24. 9 points
    Pranzo di ferragosto, so andato da mia madre......scena da brividi! Gli ho detto che il Perugia ieri sera era retrocesso, e' saltata dalla gioia, non gli potevo far passare un ferragosto migliore! N.B mia madre ha 90 anni
  25. 9 points
    Pure il gioco da tavola lo chiamano Monopoli ma in realtà si chiamerebbe Bari
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.