Jump to content

Recommended Posts

6 minuti fa, sololaternana ha scritto:

forse perchè se in Umbria ci sono circa 300 posti convenzionati sarebbe giusto, sia per le esigenze sanitarie che per quelle economiche dirette ed indotte, che i posti siano distribuiti in modo equilibrato.

A te di tutto ciò non frega un cazzo. Lo tiri fuori solo per lo stadio. Immagino che sarai anche uno dei firmatari della petizione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Palmiro ha scritto:

Tu me puzzi de altro... quale ingiustizia in questo caso?

Tu sai come sono regolati i contratti per le convenzioni? Sai se dalla sera alla mattina possono togliere e spostare? Io no, ti che sai tutto spiegarmelo.

Poi Bandecchi non regala nulla, lo stadio lo fa se gli entrano 600 euro al giorno per posto letto convenzionato, non è un regalo...

e sarebbe un male? fateme capi sono anni che magnano a quattordici ganasse nel nord umbria relegando Terni a mera comparsa con politicucci messi alla bisogna per non rompere le palle, a noi gli inceneritori e loro cliniche soldi della comunità europea

a prescindere da Bandecchi che comunque prima o poi passerà qui parliamo di riprendere o provare a sviluppare un piano evolutivo di Terni con un progetto serio sia di riqualificazione che di miglioramento sanitario e sociale

 

PS che poi i 600€ sono un abominio nazionale e malgestito e oggetto di accaparramento insensato questo è ancora un altro discorso

  • Upvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Palmiro ha scritto:

Tu me puzzi de altro... quale ingiustizia in questo caso?

Tu sai come sono regolati i contratti per le convenzioni? Sai se dalla sera alla mattina possono togliere e spostare? Io no, ti che sai tutto spiegarmelo.

Poi Bandecchi non regala nulla, lo stadio lo fa se gli entrano 600 euro al giorno per posto letto convenzionato, non è un regalo...

provo a risponderti. prometto che è l'ultima volta. poi lascio perdere.

 

quale ingiustizia in questo caso?  che se l'Umbria, oltre alla Sanità pubblica ha a disposizione 300 posti, non possono essere 300 a perugia e 0 a Terni. devono essere distribuiti per motivi di disponibilità delle prestazioni sanitarie sul territorio, di lavoro e di economia.

Tu sai come sono regolati i contratti per le convenzioni? Sai se dalla sera alla mattina possono togliere e spostare?    https://www.uslumbria1.it/amministrazione-trasparente/case-di-cura-private   ci sono tutte le convenzioni (5) che ha l'ASL 1 con le cliniche private nel perugino (l'ASL 2 per l'appunto non ne ha). Se vedi sono praticamente tutte con rinnovo annuale o massimo biennale. quindi, con i tempi di realizzazione stadio-clinica, puoi tranquillamente prevedere una redistribuzione. se solo lo si volesse....

Poi Bandecchi non regala nulla, lo stadio lo fa se gli entrano 600 euro al giorno per posto letto convenzionato, non è un regalo   i 600 euro al giorno (che poi sono meno di 600 euro al giorno a posto ma questo conta poco in questa fase del ragionamento) Bandecchi li prenderebbe per la clinica e per il servizio che offre di sanità privata ai cittadini umbri. Poi si può essere contro la sanità privata per ideologia ma dato che la sanità privata esiste, semplicemente stai pagando il suo servizio. Esattamente come fai alle altre 5 cliniche per gli altri 300 posti che oggi già paghi. tutto a perugia, però. Quindi sempre 600 euro a posto sono. le cliniche a pg offrono il servizio sanitario a pg, il lavoro a pg e nient'altro. L'ipotetica clinica di Bandecchi offrirebbe il servizio sanitario a Terni, il lavoro a Terni e IN PIU' anche lo stadio che rimarrebbe di proprietà del Comune.

 

Ma veramente vogliamo discutere di queste cose?

Apprezzo di più un perugino che mi dice "è così perché comandiamo noi. è da sempre così, non è giusto ma voi ternani vi attaccate al cazzo anche stavolta". rimane un perugino ma almeno è una lettura onesta.

andare a discutere nel merito della legittimità di questa vergogna no. ti prego.

  • Thanks 3
  • Upvote 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, Palmiro ha scritto:

A te di tutto ciò non frega un cazzo. Lo tiri fuori solo per lo stadio. Immagino che sarai anche uno dei firmatari della petizione...

e da cittadino ti assicuro che per me la cosa più importante del progetto stadio-clinica sarebbero i 300 posti di lavoro diretti e qualificati della clinica. dottori, infermieri, tecnici, amministrativi...non proprio commesse di un centro commerciale. CON TUTTO IL RISPETTO per le commesse.

più gli altri posti di lavoro nell'indotto, almeno altrettanti.

e l'economia che girerebbe intorno al progetto.

ossigeno per una città come Terni. ossigeno che oggi si respirano tutto a perugia.

 

io firmerei una petizione anche SOLO PER LA CLINICA senza stadio anche domani, se portasse 300 posti di lavoro, ecc. ecc....

 

p.s. la petizione della stadio l'hanno firmata appena 17000 persone, con documento. tutti coglioni? trovami un'altra cosa per cui in una città come Terni firmano 17000 persone

Edited by sololaternana
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, sololaternana ha scritto:

provo a risponderti. prometto che è l'ultima volta. poi lascio perdere.

 

quale ingiustizia in questo caso?  che se l'Umbria, oltre alla Sanità pubblica ha a disposizione 300 posti, non possono essere 300 a perugia e 0 a Terni. devono essere distribuiti per motivi di disponibilità delle prestazioni sanitarie sul territorio, di lavoro e di economia.

Tu sai come sono regolati i contratti per le convenzioni? Sai se dalla sera alla mattina possono togliere e spostare?    https://www.uslumbria1.it/amministrazione-trasparente/case-di-cura-private   ci sono tutte le convenzioni (5) che ha l'ASL 1 con le cliniche private nel perugino (l'ASL 2 per l'appunto non ne ha). Se vedi sono praticamente tutte con rinnovo annuale o massimo biennale. quindi, con i tempi di realizzazione stadio-clinica, puoi tranquillamente prevedere una redistribuzione. se solo lo si volesse....

Poi Bandecchi non regala nulla, lo stadio lo fa se gli entrano 600 euro al giorno per posto letto convenzionato, non è un regalo   i 600 euro al giorno (che poi sono meno di 600 euro al giorno a posto ma questo conta poco in questa fase del ragionamento) Bandecchi li prenderebbe per la clinica e per il servizio che offre di sanità privata ai cittadini umbri. Poi si può essere contro la sanità privata per ideologia ma dato che la sanità privata esiste, semplicemente stai pagando il suo servizio. Esattamente come fai alle altre 5 cliniche per gli altri 300 posti che oggi già paghi. tutto a perugia, però. Quindi sempre 600 euro a posto sono. le cliniche a pg offrono il servizio sanitario a pg, il lavoro a pg e nient'altro. L'ipotetica clinica di Bandecchi offrirebbe il servizio sanitario a Terni, il lavoro a Terni e IN PIU' anche lo stadio che rimarrebbe di proprietà del Comune.

 

Ma veramente vogliamo discutere di queste cose?

Apprezzo di più un perugino che mi dice "è così perché comandiamo noi. è da sempre così, non è giusto ma voi ternani vi attaccate al cazzo anche stavolta". rimane un perugino ma almeno è una lettura onesta.

andare a discutere nel merito della legittimità di questa vergogna no. ti prego.

Sai che da alcuni anni in comune il figlio de lu poro Gambino ha presentato un progetto per una clinica? Perché le fregole te prendono solo oggi, davanti ad un progetto ricatto "o me date i posti convenzionati o non faccio lo stadio"?

  • Haha 1
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

8 minuti fa, Palmiro ha scritto:

Sai che da alcuni anni in comune il figlio de lu poro Gambino ha presentato un progetto per una clinica? Perché le fregole te prendono solo oggi, davanti ad un progetto ricatto "o me date i posti convenzionati o non faccio lo stadio"?

certo che lo so.

la clinica che voleva fare Maurizio Gambino è stata autorizzata nel 2017. non aveva posti convenzionati ma solo privati. e lasciami pensare che è stata autorizzata proprio per questo cioè perchè non dava fastidio lassù non insidiando il giro di affari dei posti convenzionati perugini. della serie "fate un po quello che vi pare laggiù a Terni, finchè non rompete le palle quassù".

Poi Gambino non l'ha mai costruita per sua volontà. non perchè mancassero autorizzazioni.

all'epoca la notizia era riservata e nessuno chiese appoggio all'opinione pubblica, anche perché senza il nodo convenzione non ce n'era bisogno.

 

se ce ne fosse stato bisogno io, da piccolo e insignificante cittadino, l'avrei sostenuta in ogni modo. A maggior ragione se la sua realizzazione fosse dipesa da un'autorizzazione che deve arrivare dalla Regione.

Come qualsiasi attività che possa portare posti di lavoro veri ed un rilancio dell'economia della nostra città, con l'ovvia eccezione di quelle che hanno ricadute negative tipo inceneritori, discariche o centri commerciali che per me sono uno dei mali dell'economia italiana degli ultimi decenni.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pur non conoscendo procedure e iter, ho sostenuto fin dal mio primo post che la cosa era praticamente impossibile. Ovvero che fermo restando il limite già raggiunto dei posti letto convenzionati in Umbria, la battaglia era pressoché impossibile cominciarla, figuriamoci vincerla.

Come fai a togliere da un giorno all'altro posti letto a strutture che prima di te hanno presentato domanda, hanno investito e continuano ad avere requisiti per mantenerli? E' proprio impossibile per legge e non è che ti puoi inventare una necessità di ridistribuzione territoriale, dal momento che quando era ancora possibile nessuno a Terni si è proposto. 

Anche se per assurdo la Regione si inventasse un iter "illegittimo" a parer mio, togliendo posti a qualcuno, ti pare che l'interessato non eserciti rivalsa in tutte le sedi possibili a cominciare dal TAR? Inoltre con questo quadro di incertezza come fa Bandecchi ad investire se punta al convenzionato? Chi può dargli la certezza. Anzi qui l'unica certezza è che non si può fare.

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, paolo65 ha scritto:

Pur non conoscendo procedure e iter, ho sostenuto fin dal mio primo post che la cosa era praticamente impossibile. Ovvero che fermo restando il limite già raggiunto dei posti letto convenzionati in Umbria, la battaglia era pressoché impossibile cominciarla, figuriamoci vincerla.

Come fai a togliere da un giorno all'altro posti letto a strutture che prima di te hanno presentato domanda, hanno investito e continuano ad avere requisiti per mantenerli? E' proprio impossibile per legge e non è che ti puoi inventare una necessità di ridistribuzione territoriale, dal momento che quando era ancora possibile nessuno a Terni si è proposto. 

Anche se per assurdo la Regione si inventasse un iter "illegittimo" a parer mio, togliendo posti a qualcuno, ti pare che l'interessato non eserciti rivalsa in tutte le sedi possibili a cominciare dal TAR? Inoltre con questo quadro di incertezza come fa Bandecchi ad investire se punta al convenzionato? Chi può dargli la certezza. Anzi qui l'unica certezza è che non si può fare.

Se vuole Bandecchi lo può fare... La clinica la costruisce e la fa funzionare da manager privato, senza convenzioni, legando il progetto allo stadio come farebbe qualsiasi imprenditore che legasse il progetto ad un centro commerciale o ad immobili (legge stadi) ai quali non si può certo convenzionare la clientela...

Però qui qualcuno vorrebbe togliere posti a cliniche già convenzionate per tenerli a bagnomaria in attesa che bandecchi costruisca una clinica, la strutturi con le adeguate strumentazioni, ecc. 

Comunque le cose sono due: o bandecchi finge o bandecchi non ha capito come funzionano le cose. Questo progetto ha il "profumo" della sua venuta a Terni quando con il vater e il Fondi Calcio pretese di fare la Serie B e andare in A in due anni. Peccato che dopo 5 anni ancora siamo in B al 13° posto in classifica.

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che è un progetto complesso si sapeva,che quello c'ha una faccia da xxxxx come assessore si sapeva pure questo,che quella lassu deve sta attento perché i voti dell'Umbria meridionale stavolta se li sogna se fa qualcosa de storto....anche questo è risaputo..

Io dico...co tutti i campi che ci stanno...co tutti i capannoni...voleva porta un'industria...cercava capannoni...perché non ha seguito questa strada piuttosto che quest'altra più tortuosa...

A meno che non erano fesserie quelle....possibile esiste solo sta clinica...

Bho.

Edited by BuFERA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da profano, credo che se Bandecchi ha presentato un progetto di questo tipo con molta probabilità ha dei margini per poter trattare sui posti in convenzione, a meno che non sia uno sprovveduto proponendo un progetto irrealizzabile, ma questa ipotesi la scarterei a priori anche perché ormai è noto che sa fare bene il suo lavoro. Quando è iniziato l'iter realizzativo sicuramente avrà considerato il fatto di trovare la strada sbarrata degli etruschi, figuriamoci, pensate solo se lo stesso progetto lo avesse presentato il padresanto, 

Chissà quanti conigli sarebbero stati a questionare sulla legittimità o la etica di tale progetto, penso nessuno e sono certo che i posti in convenzione sarebbero aumentati senza batter ciglio.

PS. Sono uno di quei 17000 coglioni ternani che hanno firmato e ne vado fiero.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un pò come le scuole private. Se non sono paritarie col cazzo che qualcuno si iscrive. A meno che non abbiano corsi di tale eccellenza che frequentarli e metterlo nel curriculum sia comunque un valore oltre a quello - più importante - di aumentare in modo qualificato le proprie competenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Apacchione ha scritto:

Da profano, credo che se Bandecchi ha presentato un progetto di questo tipo con molta probabilità ha dei margini per poter trattare sui posti in convenzione, a meno che non sia uno sprovveduto proponendo un progetto irrealizzabile, ma questa ipotesi la scarterei a priori anche perché ormai è noto che sa fare bene il suo lavoro. Quando è iniziato l'iter realizzativo sicuramente avrà considerato il fatto di trovare la strada sbarrata degli etruschi, figuriamoci, pensate solo se lo stesso progetto lo avesse presentato il padresanto, 

Chissà quanti conigli sarebbero stati a questionare sulla legittimità o la etica di tale progetto, penso nessuno e sono certo che i posti in convenzione sarebbero aumentati senza batter ciglio.

PS. Sono uno di quei 17000 coglioni ternani che hanno firmato e ne vado fiero.

Non si tratta di essere coglioni. Si tratta di conoscere da esperti, quali non siamo, la percorribilità o meno di un percorso. Da quello che dice Coletto non ci sono margini. Per assurdo l'unica cosa che potremmo fare noi ternani è giusto frequentare queste cliniche convenzionate di PG, o dare incarichi per farlo, evidenziare magari inadempimenti e presentare denunce agli organismi preposti per fare togliere le convenzioni. Ci potremmo anche divertire in fondo

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, paolo65 ha scritto:

dal momento che quando era ancora possibile nessuno a Terni si è proposto. 

È questo il punto focale, incapacità della classe politica locale o altri impedimenti "generici"? La notizia di questi giorni che nel pnrr dell'umbria non ci sia un solo euro per il risanamento edilizio per le scuole pubbliche di Terni mi fa propendere per la seconda, a volte come si dice a pensar male...... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, naharki numen ha scritto:

È questo il punto focale, incapacità della classe politica locale o altri impedimenti "generici"? La notizia di questi giorni che nel pnrr dell'umbria non ci sia un solo euro per il risanamento edilizio per le scuole pubbliche di Terni mi fa propendere per la seconda, a volte come si dice a pensar male...... 

A terni hanno preferito le più confortevoli - in termini di minor rischio, impegno, qualifiche professionali - RSA

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Batm4n ha scritto:

 

merda

tutto il resto sono parole sprecate per commentare

la perggiore giunta di sempre per un assessore veneto completamente disinteressato e menefreghista della materia di cui si dovrebbe occupare e per la quale viene pagato

disinteressato perchè consapevolmente di passaggio a prendere questi 5 anni di stipendio in attesa di un altro incarico quinquennale magari vicino casa

Lega ultra male

  • Thanks 1
  • Upvote 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, cesenticerqua ha scritto:

merda

tutto il resto sono parole sprecate per commentare

la perggiore giunta di sempre per un assessore veneto completamente disinteressato e menefreghista della materia di cui si dovrebbe occupare e per la quale viene pagato

disinteressato perchè consapevolmente di passaggio a prendere questi 5 anni di stipendio in attesa di un altro incarico quinquennale magari vicino casa

Lega ultra male

qui il tema è territoriale. Loro hanno i centri di potere e tutti gli altri, se rimangono, devono accontentarsi della becca d'aglio lasciata da parte dopo averla per giunta strofinata sopra la bruschetta. Per questo e tanti altri motivi, a Perugia per vincere

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, paolo65 ha scritto:

A terni hanno preferito le più confortevoli - in termini di minor rischio, impegno, qualifiche professionali - RSA

Grazie per la risposta, scelta al limite del demenziale, altro punto di demerito per l'attuale giunta comunale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'ho sempre più l'idea che glielo mette in culo facendola totalmente privata, i margini di guadagno con la sanità ci stanno eccome, certo molto meno della vacca grassa pubblica con la convenzione, ma ci stanno tanti guadagni comunque magari appoggiandosi a convenzioni e assicurazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Leo85 said:

C'ho sempre più l'idea che glielo mette in culo facendola totalmente privata, i margini di guadagno con la sanità ci stanno eccome, certo molto meno della vacca grassa pubblica con la convenzione, ma ci stanno tanti guadagni comunque magari appoggiandosi a convenzioni e assicurazioni.

Ovvero facendo l'imprenditore. Me lo auguro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, E quillu je deeaa!!! ha scritto:

Ovvero facendo l'imprenditore. Me lo auguro.

Assolutamente, come dice l'utente sopra non vi fermate alla clinica, guardate anche all'indotto che creerebbe una cosa del genere.

Cmq anche Liotti, porta sole, villa fiorita ecc... hanno fatto gli imprenditori... Col culo degli altri 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Leo85 ha scritto:

C'ho sempre più l'idea che glielo mette in culo facendola totalmente privata

Sono mesi che posticipa e ci sfrigola la minchia con la convenzione e tutte le deroghe di cui ha bisogno. lo spero, ma lo trovo poco credibile.

 

 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Dado ha scritto:

Sono mesi che posticipa e ci sfrigola la minchia con la convenzione e tutte le deroghe di cui ha bisogno. lo spero, ma lo trovo poco credibile.

 

 

Lo farei anche io sinceramente, partiresti già con culo parato, ma non sottovaluterei la testardaggine de sto cristiano 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Apacchione ha scritto:

Da profano, credo che se Bandecchi ha presentato un progetto di questo tipo con molta probabilità ha dei margini per poter trattare sui posti in convenzione, a meno che non sia uno sprovveduto proponendo un progetto irrealizzabile

Se è come la serie B con il Vater e il Fondi SI, è irrealizzabile, lo abbiamo verificato.

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, paolo65 ha scritto:

Come fai a togliere da un giorno all'altro posti letto a strutture che prima di te hanno presentato domanda, hanno investito e continuano ad avere requisiti per mantenerli?

La convenzione SSL non è a tempo indeterminato, se alla scadenza cambiano le condizioni, ovvero tornano alla normalità, la regione può farlo, si chiama riequilibrio…

Il problema non è la giunta regionale ma il potere che hanno i dipendenti che non cambi con il voto!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.