Jump to content
Semprerossoverde

Il futuro della Ternana Calcio

Recommended Posts

Per quanto ne capisca poco, cerco sempre di leggere tutto ciò che riguarda i rapporti calcio/finanza perché, per un animo semplice abituato a confrontarsi quotidianamente con i "conti della serva", rimangono una delle cose più esoteriche del mondo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe capire quanti dindi, l’ateneo mette a disposizione della Ternana, ma dalle avvisaglie mi pare di capire che saranno sufficienti al massimo pe le mancette ai facchini degli hotel. 
complimenti @Semprerossoverde per la lectio magistralis, sulle società calcistiche, che mi ha appassionato e fatto capire tante cose che, io per lo meno, ignoravo assolutamente…

Edited by Magic 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Semprerossoverde ha scritto:

Mi permetto di aprire il mio primo topic in questa sezione.

E' quasi tempo di bilanci e già ci sono (e ce ne saranno ancora) discussioni aperte sulla stagione in corso e sul futuro sportivo della nostra Ternana.

Tuttavia ho la sensazione che questa estate potrebbe diventare uno dei possibili punti di svolta per il futuro della Ternana Calcio.

Gli scenari sono praticamente infiniti, dalla tempesta perfetta al colpaccio clamoroso che apre un ciclo. Gli incastri sono da romanzo, tra elezioni, investimenti, cessione di quote societarie, indagini giudiziarie.

Lo spirito è raccogliere qui quanto di extra campo andrà a svilupparsi nel tempo intorno alla Ternana Calcio, cercando di raccontarlo e possibilmente capirlo.

Ovviamente in un contesto normale questo topic non ci sarebbe, quindi io per primo spero vada in oblio, ma ho il terrore che tra qualche settimana questo potrebbe diventare una discussione in perenne evidenza in questa sezione.

Voglio fare solo una piccola premessa. In questi giorni ho letto i commenti ai miei interventi nella trasmissione Che Calcio Vuoi. Oltre a essere grato per i complimenti, mi ha colpito il sentimento generale di "fame" di nozioni più o meno tecniche sul funzionamento di una società di calcio (che poi è una impresa come le altre).

Spesso sentiamo in tanti programmi televisivi la raccomandazione del conduttore all'ospite di turno di non essere troppo tecnico o troppo dettagliato, perchè gli ascoltatori si "annoiano" (e cambiano canale, aggiungo io) e "il tempo è tiranno".

Ovviamente questo ha un senso in una società che si presume lobotomizzata dai reality e con il mito degli influencer. Per fortuna una parte della società civile (molto più larga di quello che si pensi) resiste all'imperante approssimazione e superficialità propugnata dalla stampa mainstream e vuole approfondire, non ha paura di affrontare temi che non conosce e vuole CAPIRE, per poi farsi una opinione.

Nota di merito a ONTV che impiega parte del tempo della trasmissione (che potrebbe altrimenti utilizzare in funzione di share "facile") per affrontare temi  complessi e magari meno riconducibili alla stretta attualità, ma sicuramente più importanti della singola pedata della domenica.

Nota di merito ai telespettatori (e agli utenti di questo forum) che, ciascuno con le proprie opinioni, appartengono alla maggioranza silenziosa di questa disgraziata società italiana.

C'è un link per vederla?

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes ago, Palmiro said:

 

Grande ideona de Sacciofa'. Se non va in porto io je consijerei un sempreverde Schema Ponzi. Magari qualcosa tipo Herbalife. Grande bresidende!!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Lu Cignale ha scritto:

Grande ideona de Sacciofa'. Se non va in porto io je consijerei un sempreverde Schema Ponzi. Magari qualcosa tipo Herbalife. Grande bresidende!!! 

Non vendo sogni ma solide realtà, parola di Stefano Sputino.

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Porcino ha scritto:

Non vendo sogni ma solide realtà, parola di Stefano Sputino.

Donne è arrivato lo sputino. 

Con un flacone di Sputino la vostra casa diventa un gioiellino

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posto qua la parte in oggetto del topic della bellissima puntata di "Che calcio Vuoi". Giornalismo vero. Come raramente si incontra nella Conca.

 
Complimenti a tutti voi @Cacafocu @park @Semprerossoverde @ONTV @
 
Edited by chetestraceki

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti a @Semprerossoverde per la competenza, la pazienza e la capacità di spiegare in modo chiaro mostrate nei sui due interventi su Ontv.

Grazie anche per aver aperto questo topic.  Vuol dire che ti sei condannato a sorbirti una marea di domande stupide.

 

Comincio io: visto che molto probabilmente quella specie di azionariato popolare proposto dal presidente non si farà, quale altra strada è possibile per trasformare l'azienda in modo "sostenibile"

(e scusate tutti per la brutta parola....)

Grazie

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho anche io una domanda.

Si parla spesso del contributo economico che i tifosi spagnoli danno alle proprie squadre. Come funziona?

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Palmiro ha scritto:

Ho anche io una domanda.

Si parla spesso del contributo economico che i tifosi spagnoli danno alle proprie squadre. Come funziona?

Per la storia e l'inquadramento generale ti posto questo link che più o meno spiega la genesi del mito spagnolo

Come funzionano le proprietà dei club in Spagna | L'Ultimo Uomo

Trattasi di mito perché, come leggi, il cosiddetto azionariato popolare in spagna di fatto non c'è. Mi spiego

Innanzitutto le squadre che funzionano come una associazione sportiva senza fini di lucro, con diritti di voto ripartiti sul principio una testa-un voto, sono solo 4. E' vero che tra le 4 ci sono le 2 principali, cioè Real e Barcellona, però tutte le altre sono società per azioni con voti in assemblea in proporzione alla quota detenuta. Queste ultime comunque non sono società per azioni tradizionali (come le nostre), ma sono persone giuridiche speciali pensate per la gestione delle società sportive, con una serie di peculiarità. In questo gruppo di società solo la Real Societad limita il possesso massimo delle azioni in capo ad un singolo soggetto al 5%. Per tutte le altre compri quote e comandi.

Ma veniamo a RM e BCN. La storia è diversa per i due maggiori club, con due sole cosa in comune:

1) i proventi della tessera socio sono del tutto marginali nei ricavi delle società. Infatti parliamo di ricavi intorno ai 30mln di euro per il BCN (di meno per il RM) su ricavi totali che superano i 700mln di euro (a testa) e che si apprestano a superare il miliardo nei prossimi anni.

2) i soci anche se formalmente sono tutti uguali, in realtà non lo sono

Ora i punti salienti:

a) il RM ha circa 90.000 soci non aumentabili. Perché il socio del RM è l'unico che può acquistare l'abbonamento (da pagare a parte). Quindi avere un numero di soci superiore ai posti disponibili allo stadio non è possibile. Ovviamente il socio non è obbligato a comprare l'abbonamento e se lo compra può non utilizzarlo sempre lui e cedere il suo posto ad altri per le gare a cui non assisterà (cosi sono riuscito a vedere il RM in campionato). Se lo comunichi alla società per tempo questa emette biglietti peri posti che non saranno occupati dagli abbonati e in cambio ricevi uno sconto sul prossimo abbonamento. Ma veniamo alle cose che contano. I 90mila soci ne eleggono 2.000 come loro rappresentanti nella assemblea che elegge il presidente e la giunta. Diciamo che riesco a diventare socio del RM e magari pure uno dei 2.000 grandi elettori. In teoria potrei candidarmi a diventare presidente a posto di Florentino alle prossime elezioni. In pratica dovrei portare in assemblea una discreta fidejussione bancaria (alcune decine di milioni di euro) in quanto il presidente risponde anche personalmente di eventuali danni provocati dalla sua gestione. Quindi dire che i soci sono tutti uguali è quanto meno impreciso. Nelle ultime 3 elezioni Florentino è stato sempre l'unico candidato. Se vuoi diventare socio questi sono i prezzi Tipos de Carné de Socio | Real Madrid C.F.

b) anche il BCN, come società sportiva senza fine di lucro, ha i suoi soci (circa 230.000). Solo recentemente il club ha aperto le porte a tutti, fino a pochi anni fa, di fatto, soltanto chi era residente in catalogna poteva diventarlo. Anche in questo caso per essere eletti bisogna dare garanzie finanziarie e si risponde con il proprio patrimonio a eventuali danni fatti dalla gestione, Il socio ha dei benefici, sconti sulle maglie, partecipazioni agli eventi ettc. Puoi leggere qui Socios - ¡Hazte socio! | Canal Oficial FC Barcelona come puoi vedere la tessera costa al massimo 200 euro l'anno.

Infine, per essere precisi, c'è un terzo elemento in comune: l'essere soci è un atto che va rinnovato di anno in anno, non è il possesso di una azione, ma piuttosto la sottoscrizione di una tessera associativa, come da noi sarebbe l'arci. Quindi, per chi se lo chiedesse, niente a che vedere con l'ipotesi prospettata dal Presidente Bandecchi per la ternana

Edited by Semprerossoverde
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai su parliamoci chiaro, ha provato a disfarsi della Ternana e non s'è presentato nessuno, ha provato a vendere quote di minoranza e non si è presentato nessuno. Unicusano non può più mettere soldi nella Ternana. Questo escamotage dell'azionariato è l'ultima spiaggia. Se riesce a far sottoscrivere 2-300 quote è un mago. 90.000 € l'anno per pagare l'illuminazione. Non credo che la Ternana, con queste premesse, abbia vita lunga. Mi dispiace. Doveva cacciare Leone 3 anni fa e ora si potevano cominciare a vedere i frutti del lavoro di scouting. Non lo ha fatto e adesso i nodi vengono al pettine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assistere a questa arrampicata sugli specchi è davvero imbarazzante perché siamo scaduti ai livelli delle apparizioni della  Madonna di Trevignano: solo una presa per il culo per chi non ha voglia di fare un minimo do ragionamento. Per una società calcistica con il bacino della Ternana, l’unico modo di sopravvivere con dignità e magari togliersi degli sfizi è quello di valorizzare i giovani e fare buone operazioni di mercato. Tutto il resto non ha nessuna base logica o economica, a partire dall’azionariato popolare. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, Semprerossoverde ha scritto:

Per la storia e l'inquadramento generale ti posto questo link che più o meno spiega la genesi del mito spagnolo

Come funzionano le proprietà dei club in Spagna | L'Ultimo Uomo

Trattasi di mito perché, come leggi, il cosiddetto azionariato popolare in spagna di fatto non c'è. Mi spiego

Innanzitutto le squadre che funzionano come una associazione sportiva senza fini di lucro, con diritti di voto ripartiti sul principio una testa-un voto, sono solo 4. E' vero che tra le 4 ci sono le 2 principali, cioè Real e Barcellona, però tutte le altre sono società per azioni con voti in assemblea in proporzione alla quota detenuta. Queste ultime comunque non sono società per azioni tradizionali (come le nostre), ma sono persone giuridiche speciali pensate per la gestione delle società sportive, con una serie di peculiarità. In questo gruppo di società solo la Real Societad limita il possesso massimo delle azioni in capo ad un singolo soggetto al 5%. Per tutte le altre compri quote e comandi.

Ma veniamo a RM e BCN. La storia è diversa per i due maggiori club, con due sole cosa in comune:

1) i proventi della tessera socio sono del tutto marginali nei ricavi delle società. Infatti parliamo di ricavi intorno ai 30mln di euro per il BCN (di meno per il RM) su ricavi totali che superano i 700mln di euro (a testa) e che si apprestano a superare il miliardo nei prossimi anni.

2) i soci anche se formalmente sono tutti uguali, in realtà non lo sono

Ora i punti salienti:

a) il RM ha circa 90.000 soci non aumentabili. Perché il socio del RM è l'unico che può acquistare l'abbonamento (da pagare a parte). Quindi avere un numero di soci superiore ai posti disponibili allo stadio non è possibile. Ovviamente il socio non è obbligato a comprare l'abbonamento e se lo compra può non utilizzarlo sempre lui e cedere il suo posto ad altri per le gare a cui non assisterà (cosi sono riuscito a vedere il RM in campionato). Se lo comunichi alla società per tempo questa emette biglietti peri posti che non saranno occupati dagli abbonati e in cambio ricevi uno sconto sul prossimo abbonamento. Ma veniamo alle cose che contano. I 90mila soci ne eleggono 2.000 come loro rappresentanti nella assemblea che elegge il presidente e la giunta. Diciamo che riesco a diventare socio del RM e magari pure uno dei 2.000 grandi elettori. In teoria potrei candidarmi a diventare presidente a posto di Florentino alle prossime elezioni. In pratica dovrei portare in assemblea una discreta fidejussione bancaria (alcune decine di milioni di euro) in quanto il presidente risponde anche personalmente di eventuali danni provocati dalla sua gestione. Quindi dire che i soci sono tutti uguali è quanto meno impreciso. Nelle ultime 3 elezioni Florentino è stato sempre l'unico candidato. Se vuoi diventare socio questi sono i prezzi Tipos de Carné de Socio | Real Madrid C.F.

b) anche il BCN, come società sportiva senza fine di lucro, ha i suoi soci (circa 230.000). Solo recentemente il club ha aperto le porte a tutti, fino a pochi anni fa, di fatto, soltanto chi era residente in catalogna poteva diventarlo. Anche in questo caso per essere eletti bisogna dare garanzie finanziarie e si risponde con il proprio patrimonio a eventuali danni fatti dalla gestione, Il socio ha dei benefici, sconti sulle maglie, partecipazioni agli eventi ettc. Puoi leggere qui Socios - ¡Hazte socio! | Canal Oficial FC Barcelona come puoi vedere la tessera costa al massimo 200 euro l'anno.

Infine, per essere precisi, c'è un terzo elemento in comune: l'essere soci è un atto che va rinnovato di anno in anno, non è il possesso di una azione, ma piuttosto la sottoscrizione di una tessera associativa, come da noi sarebbe l'arci. Quindi, per chi se lo chiedesse, niente a che vedere con l'ipotesi prospettata dal Presidente Bandecchi per la ternana

Grazie! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, ruber-viridis draco ha scritto:

Dai su parliamoci chiaro, ha provato a disfarsi della Ternana e non s'è presentato nessuno, ha provato a vendere quote di minoranza e non si è presentato nessuno. Unicusano non può più mettere soldi nella Ternana. Questo escamotage dell'azionariato è l'ultima spiaggia. Se riesce a far sottoscrivere 2-300 quote è un mago. 90.000 € l'anno per pagare l'illuminazione. Non credo che la Ternana, con queste premesse, abbia vita lunga. Mi dispiace. Doveva cacciare Leone 3 anni fa e ora si potevano cominciare a vedere i frutti del lavoro di scouting. Non lo ha fatto e adesso i nodi vengono al pettine.

Questa è la realtà, poi chi non vuole vedere non vede. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, naharki numen ha scritto:

Questa è la realtà, poi chi non vuole vedere non vede. 

Secondo me non è la realtà e ci vedo benissimo.😁

Edited by Palmiro
  • Downvote 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

La realtà è che continua invece ad utilizzare la liquidità di Unicusano come meglio crede. Oggi ha annunciato che farà un versamento di 20.000€ per 5 anni alla banda di Cesi come Unicusano. Rispetto alla Ternana poca cosa, ma su quante bande di Cesi farà i suoi interventi di sostegno? Credo che ora dovrà chiamarsi

Banda Bandecchi

Edited by paolo65
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Semprerossoverde ha scritto:

Per la storia e l'inquadramento generale ti posto questo link che più o meno spiega la genesi del mito spagnolo

Come funzionano le proprietà dei club in Spagna | L'Ultimo Uomo

Trattasi di mito perché, come leggi, il cosiddetto azionariato popolare in spagna di fatto non c'è. Mi spiego

Innanzitutto le squadre che funzionano come una associazione sportiva senza fini di lucro, con diritti di voto ripartiti sul principio una testa-un voto, sono solo 4. E' vero che tra le 4 ci sono le 2 principali, cioè Real e Barcellona, però tutte le altre sono società per azioni con voti in assemblea in proporzione alla quota detenuta. Queste ultime comunque non sono società per azioni tradizionali (come le nostre), ma sono persone giuridiche speciali pensate per la gestione delle società sportive, con una serie di peculiarità. In questo gruppo di società solo la Real Societad limita il possesso massimo delle azioni in capo ad un singolo soggetto al 5%. Per tutte le altre compri quote e comandi.

Ma veniamo a RM e BCN. La storia è diversa per i due maggiori club, con due sole cosa in comune:

1) i proventi della tessera socio sono del tutto marginali nei ricavi delle società. Infatti parliamo di ricavi intorno ai 30mln di euro per il BCN (di meno per il RM) su ricavi totali che superano i 700mln di euro (a testa) e che si apprestano a superare il miliardo nei prossimi anni.

2) i soci anche se formalmente sono tutti uguali, in realtà non lo sono

Ora i punti salienti:

a) il RM ha circa 90.000 soci non aumentabili. Perché il socio del RM è l'unico che può acquistare l'abbonamento (da pagare a parte). Quindi avere un numero di soci superiore ai posti disponibili allo stadio non è possibile. Ovviamente il socio non è obbligato a comprare l'abbonamento e se lo compra può non utilizzarlo sempre lui e cedere il suo posto ad altri per le gare a cui non assisterà (cosi sono riuscito a vedere il RM in campionato). Se lo comunichi alla società per tempo questa emette biglietti peri posti che non saranno occupati dagli abbonati e in cambio ricevi uno sconto sul prossimo abbonamento. Ma veniamo alle cose che contano. I 90mila soci ne eleggono 2.000 come loro rappresentanti nella assemblea che elegge il presidente e la giunta. Diciamo che riesco a diventare socio del RM e magari pure uno dei 2.000 grandi elettori. In teoria potrei candidarmi a diventare presidente a posto di Florentino alle prossime elezioni. In pratica dovrei portare in assemblea una discreta fidejussione bancaria (alcune decine di milioni di euro) in quanto il presidente risponde anche personalmente di eventuali danni provocati dalla sua gestione. Quindi dire che i soci sono tutti uguali è quanto meno impreciso. Nelle ultime 3 elezioni Florentino è stato sempre l'unico candidato. Se vuoi diventare socio questi sono i prezzi Tipos de Carné de Socio | Real Madrid C.F.

b) anche il BCN, come società sportiva senza fine di lucro, ha i suoi soci (circa 230.000). Solo recentemente il club ha aperto le porte a tutti, fino a pochi anni fa, di fatto, soltanto chi era residente in catalogna poteva diventarlo. Anche in questo caso per essere eletti bisogna dare garanzie finanziarie e si risponde con il proprio patrimonio a eventuali danni fatti dalla gestione, Il socio ha dei benefici, sconti sulle maglie, partecipazioni agli eventi ettc. Puoi leggere qui Socios - ¡Hazte socio! | Canal Oficial FC Barcelona come puoi vedere la tessera costa al massimo 200 euro l'anno.

Infine, per essere precisi, c'è un terzo elemento in comune: l'essere soci è un atto che va rinnovato di anno in anno, non è il possesso di una azione, ma piuttosto la sottoscrizione di una tessera associativa, come da noi sarebbe l'arci. Quindi, per chi se lo chiedesse, niente a che vedere con l'ipotesi prospettata dal Presidente Bandecchi per la ternana

Che poi le società spagnole come Barcellona e Real Madrid sono polisportive, perchè il solito presidente gestisce tutte le squadre di qualsiasi sport collegate a quel club

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, paolo65 ha scritto:

La realtà è che continua invece ad utilizzare la liquidità di Unicusano come meglio crede. Oggi ha annunciato che farà un versamento di 20.000€ per 5 anni alla banda di Cesi come Unicusano. Rispetto alla Ternana poca cosa, ma su quante bande di Cesi farà i suoi interventi di sostegno? Credo che ora dovrà chiamarsi

Banda Bandecchi

100.000 qui, 100.000 a Narni sotterranea... Si compra ciò che vuole.. 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Ciacca pescolle ha scritto:

100.000 qui, 100.000 a Narni sotterranea... Si compra ciò che vuole.. 

Che nella politica significa, per chi ne beneficia, avere il "signorotto" al quale obbedire in segno di riconoscenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto vi comunico questo pettegolezzo che mi è giunto all'orecchio.

Pare che la Ternana, che prima viaggiava sempre in charter, ora si avvalga di voli di linea low cost o del pullman.

Taglio di costi quantomeno sospetto nel momento clou del campionato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modello tedesco di azionariato mi pare sia il più interessante, funzionale e fattibile. Mi pare eh, non è che l'ho studiato...

 

Qui un buon articolo introduttivo

 

https://communityfootball.it/2020/05/13/alle-origini-del-modello-tedesco-dallassociazionismo-al-501/

 

Avendo letto il libro sul Sankt Pauli di Derive&Approdi che consiglio, qualcosa ho annusato

 

Qualcuno ne sa di più?

Edited by chetestraceki

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. This site uses cookies to enhance the users' browsing experience and collect infomation about the site utilization. We use both technical cookies and third party cookies. If you continue browsing the site you accept the use of cookies; otherwise you can just leave the site.